Morto al Covid center Lando Borri,
una vita dedicata alla Settempeda:
«Non dimenticheremo i tuoi sorrisi»

SAN SEVERINO - Aveva 76 anni, per decenni ha guidato il bus della squadra portando i ragazzi alle partite. Il funerale domani (22 aprile) alle 16
- caricamento letture
Screenshot-2021-04-21-15.34.15

Lando Borri, aveva 76 anni

 

di Monia Orazi

San Severino perde un personaggio storico, un vero appassionato di calcio, che per decenni con il pulmino della Settempeda ha accompagnato generazioni di piccoli calciatori alle partite in giro per la provincia. Il Covid ha portato via oggi Lando Borri, 76enne, che con il suo modo di fare allegro e scanzonato, ha sempre saputo attirarsi le simpatie dei piccoli, che seguiva come un vero e proprio angelo. Tutti lo ricordano sempre sorridente, con la battuta pronta e quel modo di fare pieno di simpatia e disponibile verso gli altri, che lo ha sempre fatto benvolere da tutti. Si è spento al Covid center di Civitanova. Aveva sempre fatto l’autista e nel rione San Michele era un punto di riferimento nel quartiere.

I funerali, curati dall’impresa gli Angeli, si terranno domani alle 16 nella chiesa di San Domenico. Lascia la moglie ed i due figli. Così lo ricorda uno dei nipoti: «Lando era un persona speciale. Lando era lo zio di tutti». La Settempeda asd sulla pagina social scrive: «Grazie per l’allegria che hai sempre trasmesso. Grazie per il tanto tempo che hai sempre dedicato ai nostri ragazzi». Anche il direttore generale del Matelica Calcio, Roberta Nocelli ha avuto per lui parole di cordoglio: «Mi dispiace tantissimo, un simbolo della storia della società, condoglianze alla famiglia». Un amico d’infanzia, Enzo, scrive su Facebook: «Di te mi rimarranno i ricordi della nostra vita, cresciuta insieme da bambini a oggi, buon viaggio». «Ciao Lando quanti giri con il pulmino di don Orione e quanti campi scuola. Grazie dei tuoi sorrisi» scrive Sabina. Così lo ricorda una cliente: «Era un piacere fermarsi a fare benzina e scambiare quattro chiacchiere. Aveva sempre il sorriso e una battuta pronta. Ci mancherai».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X