Macerata è tante città
Di Matteo Ricci, della pace e dell’arte

CARTELLI - Nuova segnaletica agli ingressi del capoluogo. Compaiono anche le cinque città gemellate
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Nuova-segnaletica-ingresso-citta

La nuova segnaletica installata agli ingressi di Macerata

 

Da qualche giorno a dare il benvenuto a chi arriva a Macerata c’è una nuova segnaletica. Infatti, oltre alla storica dicitura, Macerata Città della pace, deliberata all’unanimità dal Consiglio comunale aperto sul tema del 31 marzo del 2003, ora sul cartello campeggia anche l’intitolazione Città di Padre Matteo Ricci così come deciso, sempre con consenso unanime, dall’assise cittadina nel 2016. «La nuova segnaletica arriva soltanto ora perché il Comune, prima di installarla, ha voluto aspettare l’ufficializzazione del gemellaggio con Taicang avvenuto grazie a una recente delibera del Consiglio comunale – si legge in una nota – Infatti, l’altra novità riportata sui cartelli riguarda l’indicazione delle città gemellate con Macerata elencate in ordine cronologico partendo quindi da Weiden, Issy Les Moulineaux fino a Floriana, Kamez e in ultimo Taicang. Altre due caratteristiche della segnaletica appena installata sono quelle che riportano l’indicazione di Macerata quale città d’arte, decisa dall’Amministrazione comunale, e infine Città amica del turismo itinerante che esalta la vocazione culturale e turistica – conclude l’Ente -. Un messaggio dunque che dà il benvenuto all’ingresso del capoluogo e che sottolinea i punti di forza della città: dalla cultura al turismo, dai gemellaggi ai valori dell’amicizia e della pace».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X