«Scongiuriamo la discarica»
Bravi crea un tavolo tecnico

IL SINDACO di Recanati ha incontrato anche i comitati cittadini: «Bisogna trovare nuove soluzioni evitando di mortificare il paesaggio Leopardiano ed il turismo»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Nemmeno Recanati vuole ospitare la nuova discarica. A renderlo chiaro il sindaco Antonio Bravi, che sul tema ha creato anche un tavolo tecnico. Il problema comunque si pone: la discarica di Cingoli è esaurita e ora bisogna individuare un nuovo sito in provincia. A coordinare il tavolo gli architetti Paduano e Carlo Brunelli.

«Uno studio preliminare, commissionato dall’Ata e redatto da una società torinese ha individuato nel territorio Recanatese ben 14 siti possibili per la costruzione della nuova discarica – dice il Comune in una nota -, uno studio che si basa però solo su delle cartografie e che non prende in considerazione i piani comunali e che fa riferimento alla delibera assembleare dell’Ata n. 9 del 26 giugno 2020, con la quale è stato approvato il Piano d’Ambito chiaramente con il voto contrario del sindaco di Recanati Antonio Bravi».

Antonio Bravi

E’ il sindaco a dire: «Ritengo che le questioni giuridiche e tecniche siano importanti ma più importante sia il buon senso, la maturità e la lungimiranza del presidente Pettinari e dei colleghi sindaci con i quali dobbiamo trovare nuove soluzioni evitando di mortificare il paesaggio Leopardiano ed il turismo che rappresenta un motore di sviluppo fondamentale per il nostro territorio, come possiamo ben vedere anche in questi giorni di eccezionale afflusso nella nostra bella città».

L’Ufficio Tecnico del Comune di Recanati aveva già smontato l’idoneità dei siti identificati con una relazione per contrastare ogni decisione che vada a modificare gli assetti agricoli e turistici della aree coinvolte e a deturpare il paesaggio leopardiano, ora sarà compito del nuovo tavolo tecnico appositamente dedicato, predisporre documenti atti rendere sempre più evidente la debolezza dello studio preliminare.

Dopo il recente incontro con la cittadinanza dove l’amministrazione comunale ha ritenuto importante informare i rappresentanti dei quartieri sulla complessa situazione in atto, Bravi e l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Fiordomo hanno incontrato il presidente Lanari e Mattutini in rappresentanza dei Comitati cittadini “No discarica territorio MontefanoRecanati”.

«La partecipazione popolare a decisioni difficili è di fondamentale importanza e la mobilitazione di alcuni gruppi di cittadini e cittadine rende l’idea di quanto valore si dà alla bellezza nella quale viviamo immersi e rafforza la posizione dell’Amministrazione – ha aggiunto Bravi – Uniti in azioni concrete e di sensibilizzazione sono certo che riusciremo a scongiurare questo pericolo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X