Mareggiate, pressing di FdI:
«Tratti di costa indifesi a Porto Recanati
La Regione trovi i fondi»

MOZIONE della capogruppo Elena Leonardi dopo il maltempo degli ultimi giorni che ha duramente colpito la città
- caricamento letture
porto-recanati-mareggiata-acapulco-6-650x365

Il post mareggiata a Porto Recanati

 

Una mozione urgente a tutela dei tratti di litorale di Porto Recanati ancora indifeso, è l’atto depositato venerdì 15 novembre in Regione da parte della capogruppo di Fratelli d’Italia, Elena Leonardi, sulla situazione delle mareggiate, purtroppo ancora non terminate, che hanno flagellato la città negli ultimi giorni.

Elena-Leonardi

Elena Leonardi

«La mozione – spiega Leonardi –  nasce dal fatto che rispetto ai 17 milioni di euro per gli interventi legati alla difesa del lungomare sud, a partire dalla foce del Potenza, ci sono alcune voci che prevedono interventi di ripascimento a completamento della realizzazione delle scogliere emerse. La cosiddetta “seconda fase” ad esempio prevede un ripascimento di oltre 2 milioni di euro, risorse che, allo stato dei fatti, potrebbero andare a sanare la situazione emergenziale dei tratti oggi duramente e nuovamente colpiti». Nell’atto regionale la Leonardi difatti evidenzia come la messa in sicurezza del lungomare sud con barriere sommerse «sta evidentemente risolvendo, seppur mai definitivamente, gli annosi problemi dell’ultimo decennio e la spiaggia è tornata, in questi tratti, ad essere più estesa fronte-mare con un’evidente azione di ripascimento naturale. Ovvio che anche in questo caso va mantenuta alta la soglia di attenzione – aggiunge la consigliera – ma quello che ora stanno subendo nuovamente i ristoratori, i campeggi e gli operatori balneari in zona Scossicci e nel tratto del centro città a nord del Fiume Potenza, merita un’azione che sia svincolata dai lunghi tempi burocratici e più consona all’emergenza. Abbiamo assistito al crollo di parte di un’importante infrastruttura viaria, la stagione invernale è solo all’inizio e le istituzioni non possono limitarsi a sperare nella clemenza del tempo, vanno trovate soluzioni rapide per fronteggiare questa nuova emergenza. Il problema, difatti si è spostato nei tratti ancora privi di difesa».

porto-recanati-mareggiata-7-650x365

Il marciapiede crollato a Scossicci

Secondo la Leonardi il Piano di gestione delle aree costiere attualmente in discussione in sede di Commissione che presto arriverà in aula per l’approvazione, presenta alcune lacune per questi tratti che andrebbero sanate con la previsione di interventi più adeguati e di somma urgenza. «Quello che chiedo alla giunta regionale – continua la capogruppo di Fratelli d’Italia – è innanzitutto di reperire i fondi necessari per la messa in sicurezza dei tratti di costa di Porto Recanati ancora indifesi e colpiti dalle catastrofiche mareggiate di questi giorni nonché di modificare, d’intesa con gli enti sottoscrittori del Protocollo del 2015, relativo al progetto del lungomare sud, per l’importo destinato alle opere di ripascimento pari ad alcuni milioni di euro, al fine di avviare la messa in opera di scogliere parallele alla costa per la difesa dei transetti a nord del fiume Potenza e di Scossicci a Porto Recanati, ancora indifesi o non sufficientemente protetti. Ne avevo parlato con alcuni assessori mesi fa – ricorda Leonardi – ricevendo aperture all’ipotesi, eppure ad oggi non ho visto azioni concrete in tale direzione, ma di tempo non ne abbiamo più, gli ultimi eventi ce lo stanno dicendo chiaramente, per questo chiedo un impegno di tutto il Consiglio regionale. Infine chiedo anche di contemplare nella redigenda variante al Piano coste che per i transetti della zona centro di Porto Recanati sia necessario non solo una “riorganizzazione delle opere”, così come viene attualmente citata, bensì un completamento laddove esse mancano, ove si risente pertanto della assenza di opere poste a nord della foce del fiume Potenza».

mareggiata-porto-recanati-scossicci-4-650x433

mareggiata-porto-recanati-scossicci-1-650x433-1

porto-recanati-mareggiata-4-1-650x433

Musone a livello di emergenza, evacuato il Golf club: «Situazione in miglioramento»

«Previste onde alte tre metri», Protezione civile al lavoro

Emergenza mareggiate «C’è un Piano della costa pronto ma bisogna trovare 185 milioni»

Resta alta l’allerta mareggiate: «Chiesto lo stato di calamità»

Mareggiata, appello di Confcommercio: «Si attivi lo stato di emergenza»

Mareggiata, la conta dei danni: «E’ sembrato un bombardamento» Distrutta la balconata di un hotel

Mareggiata sulla costa: sprofonda un marciapiede, balneari in ginocchio (FOTO)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X