facebook twitter rss

Tipi da buffet:
quarta puntata de “Gli Sbarellati”

VIDEO - Nel quarto episodio l’affermazione “Il cliente ha sempre ragione” verrà messa alla prova
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Nonnine al bar
288 Condivisioni

Simone Riccioni e Samuele Sbrighi

di Giulia Ciarlantini

Arriva la quarta e nuovissima puntata della web series “Gli Sbarellati”di Simone Riccioni diretta da Simone Corallini. Non è la prima volta che le Marche vengono scelte come location da registi e sceneggiatori, ma sicuramente è la prima volta che questa regione si confronta con il format della serie web. Che cos’è una web series? Quali sono le differenze con le serie tv che tutti conosciamo? La serie web è una storia ad episodi appositamente concepita per la rete, nient’altro che la rivoluzione digitale delle amate serie televisive. Essendo il web uno spazio molto più adatto ad innovazioni e sperimentazioni, la differenza principale sta nello stile del contenuto, molto più coraggioso, che punta a stupire con la sua originalità lo spettatore, facendolo fermare per qualche minuto davanti al telefono. Nella società del 2019, società della fretta e del “tempo=denaro”, stendersi sul divano davanti al televisore non si può. La serie web, disponibile online su qualsiasi smartphone o pc, fa quindi dell’immediatezza e della velocità una sua caratteristica chiave. Sono la stravaganza e l’esagerazione i punti di forza, che devono far fermare il dito di chi guarda, che agilmente scorre sulla schermata del telefonino. Oltre ad essere poi conveniente per il pubblico, la produzione di una web series lo è anche per gli artisti emergenti, che possono sfruttarla come trampolino di lancio dai costi di gestione decisamente inferiori a quelli di una serie tv. Negli Usa il mercato stimato per questo tipo di attività era di 200 milioni nel 2013, con circa 200 milioni di digital viewers. E in Italia? Anche qui stanno prendendo piede, soprattutto dal 2011, quando la “mamma” delle web series italiane, “Freaks!”, ha contribuito ad allargare il loro mercato, essendo essa stessa un esempio lampante del successo del format su territorio nazionale.Nove anni fa, quando ancora il lavoro del blogger o degli influencer non erano neanche presi in considerazione nel panorama italiano, sul canale “freakstheseries” era pubblicata la prima puntata. Eccoaperte le porte di un nuovo mercato, che sarebbe diventato di lì a poco uno dei più popolari tra le giovani generazioni.
E’ quindi con una web series che Simone Riccioni ha deciso di tornare nella sua regione, facendole fare il proprio ingresso nel grande “Tubo”. Cosa di più vicino agli italiani che un bancone di un bar? Simone Riccioni e Samuele Sbrighi, nelle vesti de “Gli Sbarellati”, si confrontano nel bar l’Arte Bianca di Corridonia con clienti di ogni genere. Dieci episodi totali, della durata di due minuti l’uno: piccole pillole di freschezza e di divertimento a bollino verde. Ironia e parodia, ma anche messaggi importanti e rivolti ad un pubblico di ogni fascia d’età: dalle apparenze che ingannano del primo episodio, al sfortuna nel secondo, di cui ci lamentiamo troppo spesso, fino al tema della giovinezza dell’ultima puntata, affrontato in modo leggero e originale. Quasi tutti gli ospiti locali, attori non professionisti, che con questo progetto hanno avuto modo di approcciarsi e magari, perché no, di appassionarsi, alla recitazione con degli esperti del settore. Oggi a riservarci sorprese sarà il buffet “All you can eat”, dove l’affermazione “Il cliente ha sempre ragione” verrà senz’altro messa alla prova.

Canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UCUfce4OYLZXJT6mYd709aFQ

Instagram: https://www.instagram.com/simonericcioni/?hl=it

Facebook: https://it-it.facebook.com/simonericcioni/

Al bar arrivano le “granny”: terza puntata de “Gli Sbarellati”

Millennials al bar e cornetti vegani: seconda puntata de “Gli Sbarellati”

“Gli Sbarellati” invadono Corridonia: ecco la prima puntata della web serie

 

Web serie al bar con Riccioni, più di 800 al provino

Ciak, si gira una web serie a Corridonia: Simone Riccioni cerca “attori”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X