facebook twitter rss

Ospedale unico alla Pieve,
via libera della Regione

SANITA' - La giunta guidata dal presidente Luca Ceriscioli ha approvato la delibera per la localizzazione e l'individuazione del sito. Disco verde per la nuova area scelta dal comune di Macerata, più a valle rispetto a quella originaria
venerdì 28 Dicembre 2018 - Ore 09:42 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

In basso a sinistra la nuova location. In alto a destra quella originaria

 

Ospedale unico, via libera della Regione. La giunta guidata dal presidente Luca Ceriscioli ieri ha approvato la delibera per la localizzazione e l’individuazione del sito della Pieve di Macerata come location per la nuova struttura provinciale di primo livello dell’Area Vasta 3. Un atto che di fatto apre ufficialmente l’iter per la realizzazione dell’ospedale unico. E che arriva poco più di due settimane dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale di Macerata della delibera con cui veniva individuata la nuova area alla Pieve. L’area della Pieve infatti, individuata dal famoso algoritmo regionale e votata all’unanimità dai sindaci della Conferenza di Area Vasta 3, è stata spostata poco più a valle di quella originaria. La prima scelta del Comune era ricaduta su una zona di 15 ettari, per una piccola parte di proprietà comunale, nei pressi dell’ex galoppatoio. Ma le analisi fatte sul terreno hanno portato alla luce tracce di inquinamento dovute alla presenza dell’ex discarica comunale degli anni ’60. E così dopo le nuove analisi, il Comune ha deciso di spostare di circa 500 metri a valle, più verso la rotonda Sforzacosta, la localizzazione della nuova struttura. Il prossimo passo spetterà ancora al Comune, che dovrà approvare una variante urbanistica al piano regolatore. Dopodiché la Regione predisporrà il progetto e lo stanziamento dei fondi necessari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X