Giancarlo Berdini

Giancarlo Berdini


Utente dal
5/12/2010


Totale commenti
381

  • “Cittadini in cammino”,
    i renziani si mettono in proprio

    1 - Mag 21, 2018 - 20:17 Vai al commento »
    Corvatta Renziano? per noi civitanovesi è una sorpresa, ma solo per il suo curruculum poltico, per il resto non è una novità questa folgorazione sulla strada di Camerino è stata costruita giorno per giorno nei suoi cinque anni di amministrazione, la sua stessa ricandidatura dopo cinque anni la si deve al pesante intervento del senatore. Chissà se altri della sua giunta lo seguiranno, come diceva Craxi se son rose fioriranno, anche se qui parlalimo di altri fiori.
  • Ospedale unico, Silenzi attacca:
    «Ciarapica perde tempo,
    convinca i sindaci della montagna»

    2 - Mag 9, 2018 - 12:28 Vai al commento »
    Credo che Silenzi farebbe cosa buona e giusta se gettasse il suo peso, le sue capacità politche a fare chiarezza su questa questione insana del nuovo ospedale. I problemi della sanità Marchgiana non sono nuovi ospedali , 4/5 , ma sono i medici di ffamiglia che non ci sono quasi più, la crescente provatizzazione della sanità marchigiana . Inoltre lo scandalo delle code , della lunga lista di attesa per visite specialistiche, sembra che ora di quasto fatto sinao colpevoli i medici di famiglia che non sanno idicare il grado di priorità. Sono tutte emerite balle. Le file ci sono all'ospedale di Civitanova Marche, ma se paghi nel pomeriggio subito a Civitanova, oppure Villa di Pini, o altrimenti te en vai a Spinetoli o a Fossombrone. Se non ci credi vieni con me alla prossima volta che dovrò prenotare un esame cardiologico. Caro Silenzi usciamo dalle rivendicazioni corporative della categoria dipendenti sanitari e vediamo la sanità come un servizio della collettività, un bene pubblico e non una concessione solo in base al ceto sociale del paziente. Non ti parlo dello scandalo del pronto soccorso, una anziano cade e prede abbondantemente sangue , ma resta al pronto soccorso 12/13 ore senza mangiare ebere in attesa che lo visitano.
  • Raccolta differenziata, no microchip
    Telecamere mobili contro i furbetti
    Depliant informativi in cinese e arabo

    3 - Mar 24, 2018 - 19:33 Vai al commento »
    Comuicato stampa della CLEANING SERVICE LA CLEANING SERVICE ha ricevuto solo ieri alle ore 14.53 la proposta formale di acquisizione del ramo d'azienda. In data 30/01/2018 il dirigente VII settore del Comune di Civitanova marche con determina n° ci comunicava la fine del servizio di appalto della spazzatura. In data 14/02/2018 come prevede il nostro CCNL art4,abbiamo comunicato ALLA COSMARI, ALLA FILCAMS E ALLA CISL , AL SINDACO CIARAPICA che in data 31/03/2018 cesseranno tutti i contratti di lavoro in essere dei dipendenti della CLEANING SERVICE , ditta cedente il servizio, e che dovranno passare alle dipendenze della ditta subentrante COSMARI srl. allegando alla comunicazione elenco dei 14 dipendenti cedibili. Siamo stati ricevuti il 8 marzo c.a dal CDA Cosmari al quale abbiamo esposto le nostre richieste assunzione dei 14 dipendenti, la conclusione dell’incontro è stata che ci avrebbero fatto sapere. Noi in quell’occasione non abbiamo chiesto la acquisizione da parte loro del ramo d’azienda. Il 23 alle ore 14.53 il DIRETTORE GIAMPAOLI GIUSEPPE tramite PEC protocollo in partenza - 0003841-23/03/2018-c_043-pg0001-0002-p ci comunicava la decisione del COSMARI di assorbire i i dipendenti della Cleaning service tramite ACQUSIZIONE DI RAMO D’AZIENDA . Noi abbiamo girato la loro proposta al nostro legale e allo studio commerciale che ci segue. Lunedi come richiestoci invieremo per pec lettera di accettazione . La soluzione non è quella da noi auspicata e desiderata in quanto avevamo detto in sede di CDA che chiedevamo solo l’assunzione dei dipendenti nostri come prevede la delibera ATA n° del 2013 dove a pagina 80 si prevede il passaggio al COSMARI di tutto il personale impiegato nel servizio nei comuni che devono cedere obbligatoriamente il servizio ambientale. Così come hanno fatto MACERATA/SMEA, MONTELUPONE/LA SPLENDENTE Coop, RECANATI/ LA TALEA Coop/Monte San Giusto/LA TALEA, Civitanova Marche /Il Nodo coop. ,e ed ultima a Loreto la coop che espletava il servizio di cui non conosciamo la ragione sociale. Noi ci saremo come ci saranno i nostri consulenti legali e commercialisti. Andrea Berdini Legale rappresentante
  • Dipendenti a rischio licenziamento,
    Cleaning service scrive al Cosmari

    4 - Mar 24, 2018 - 5:49 Vai al commento »
    egregio signo Micucci , chi ha deciso , studiato e realizzato il passaggio al Cosmari con le modalità CESSIONE DI RAMO D'AZIENDA è il sindaco e la giunta di centro destra di Civitanova Marche, questa procedura è stata scelta per passare obbligatoriamente i dipendenti comunali al Cosmari. Nella delira n°22 del 23/01/2018 non è previsto il passaggio della GINESTRA e della CLEANING SERVICE.Queste scelte sono dell'attuale amministrazione cittadina. Noi riteniamo che i lavoratori atttualmente impegnati nel servizio, debbano essere trasferiti secondo quanto predispone il codice ambiente , citato nella delibera ATA n° 3 del 2013 a pagina 80. Ma applicando il codice ambientee delibera ATA decade l'obbligatorietà del passaggio dei dipendenti, al contaraario la Ginestar potrebbe essere assorbita a condizione che essa sia stata inserita nel servizio 5 mesi antecedenti la delibera della giunta del 23/01/2018. Ci è giunta una proposta di acqusizione da parte del Cosmari , trenta minuti dopo che era apparso sui giornali locali la nostra lettera pubblicata in anteprima da CRONACHE MACERATESI, noi riteniamo impossibile effettusare una acquisizione in 4 giorni a contare dal 23 marzo,con la clausola che entro lunedì alle 18 dobbiamo accettare le condizioni. Per realizzare al documentazione necessaria ,pratiche presso le agenzie dello stato, servono circa 20/30 giorni e poi si devono fare le valutazioni dell'avviamento del rampo d'azienda che non sono solo le tre apette. C'è da valutare quanto costa la perdita dei requisiti ambientali e dell'albo trasporti e la cancellazione dal portale CONSIP/MEPA. sENZA UN RINVIO DI TRENTA GIORNI è IMPOSSIBILE PROCEDERE ALLA SEPARAZIONE DEL RAMO D'AZIENDA . P, quinid solo con l'attuazione della applicazione del codice ambientale e della delibera dell'ATA e l'art.2112 del codice civile il COSMARI srl può assorbire i lavoratori inpeigati nel servizio senza recare danno alla coop Cleaning service srl. Berdini Andrea
  • Cleaning service, 9 giorni
    per evitare 14 licenziamenti

    5 - Mar 23, 2018 - 12:37 Vai al commento »
    Egregio signor Micucci in data 19/03/2018 la Cleaning Service h RICEVUTO DAL dOTT. Giampaoli una mail di posta certifica con identificativo Identificativo messaggio: opec291.20180319171232.01210.38.1.212@sicurezzapostale.it In cui ci comunica:" In relazione alla trattativa in corso per l’avvio della gestione del servizio di igiene urbana nel comune di Civitanova Marche, ad integrazione della documentazione già trasmessa relativamente al personale che la cooperativa dichiara in esubero, si prega di trasmettere anche le seguenti notizie e documentazioni: 1) I mezzi e le attrezzature comprese nel ramo d’azienda; 2) Il completamento del prospetto del personale con la data di nascita e con l’eventuale TFR residuo. Quanto sopra al fine di disporre della documentazione il più possibile completa per adottare le opportune determinazioni.GIUSEPPE GIAMPAOLI" Stante l’assoluta urgenza di chiudere la procedura entro il corrente mese, si prega cortesemente di inviare quanto richiesto entro la giornata di domani. Si ringrazia per la disponibilità e si porgono distinti saluti. " lA SCELTA DELLA CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA è FATTA IN QUANTO IL COMUNE DI CIVITANOVA MARCHE IN DATA 23/01/201 CON AL DELIBERA DI GIUNTA N°22 STABILIVA IL PASSAGGIO DEL SERVIZIO AMBIENTALE DEL COMUNE DI CIVITANOVA MARCHE con la modalità della cessione del Ramo di Azienda . lA CESSIONE DI RAMO D'AZIENDA deve essere fatta secondo lala legislazione vifente esoggete a tassazione, altrimenti è reato non segnalare all'agenzia delel Entrate. Oltre l'acquisizione il cosmari deve comunicare all'azienda quanti dei 14 dipendenti in forza allo spazzamernto veranno assunti livelli, mansioni e orario di lavoro , spetta poi ai singoli dipendenti accettare o no.Questo comunicato è emesso dal legale rappresenate .e non da un dipendente della società Cleaning Service
  • Avanti tutta sanità privata,
    ecco la proposta di legge
    che non piace ai sindacati

    6 - Mar 22, 2018 - 21:31 Vai al commento »
    Il lavoro non c'è, ci tolgono la sanità, ci togono al scuola il secolo dell'illuminazioen dell'innovazione tanto decantata da Veltroni in realtà si sta trasformando nel triste settecento /ottocento quando si viveva in fabbrica e si moriva in fabbrica.
  • Ricostruzione, De Micheli a Ceriscioli:
    «Scadenze decise insieme
    Solo il Parlamento può posticipare le Aedes»

    7 - Mar 22, 2018 - 7:10 Vai al commento »
    Non voglio entrare in polemica con l'ex plenipotenziario del terremoto, ora tutto passerà in altre mani, speriamo che siano efficienti per il bene di chi abita in quelle zone. Non credo che quella che lei ha dato onorevole sia una risposta adeguata e giusta verso i cittadini del cratere . Lei non può "lavarsene le mani" sono certo che volendo, dopo aver capito cosa le si chiede, con la collaborazione degli ottimi dirigenti dei ministeri ad hoc si sarebbe potuta trovare una soluzione. Una da tempo molti marchigiani la chieda è che si torni indietro nella decisione di fare un super ministro del terremoto, e dare deleghe ttotalia lle regioni. Noi marchigiani abbiamo ricostruito Serravalle con una efficienza che finoa d allora si era vista solo in friuli. La ricostruuzione è stata fatta nel 1997 ed in più FREE MAFIA! Omorevole io non vivo nel cratere , ma mi vergogno per le sue inopportune parole , indelicate, e poi come iscritto del PD non mi meraviglio che ci hanno spaccato tutti i denti il 4 marzo 2018
  • Pd, l’assemblea dopo la tempesta
    «Discontinuità senza lotte fratricide»

    8 - Mar 22, 2018 - 6:59 Vai al commento »
    @ Iacopini quindi pleonastica!ti devo spiegare cosa è pleonastica? puoi farlo da solo tanto al tua risposta sarebbe nuovamente plepnastoica
    9 - Mar 21, 2018 - 15:55 Vai al commento »
    @ Iacopini ai fini della conoscenza dell'universo questa tua precisazione non è come la scoperta del Bosone di Higgs
    10 - Mar 21, 2018 - 11:36 Vai al commento »
    Accettare le sole dimissioni di Renzi è come dire nulla è successo abbiamo chi ci offre la testa da dare in pasto al branco , e tutto finisce a tarallucci. Cosa non vere tutto il gruppo dirigente si deve dimettere questa è la seconda grande sconfitta del progetto renziano di governo del Paese, delle riforme costituzionali della legge elettorale, per ben due volte "il popolo ci ha bastonato sonoramente ", ed è quindi obbligo prenderne atto e dopo aver metabolizzato al sconfitta ripartire nella ricostruzione del partito e di un progetto di governo della società, ribadire i nostri caratteri identitari di sinistra, noi siamo sinistra , abbiamo aderito al PSE, e non credo che Renzi di questa cosa di cui se ne fa un vanto personale l'abbia fatto per ripicca contro Massimo il gallipote e Bersani. Ripartire con politiche di sinistra che diano al speranza a molte famiglie e singoli italiani che stanno sempre peggio, uscire dai Paioli e gettare l'attenzione verso le periferie povere, verso le fabbriche e una attenzione a chi perde il lavoro. Nel mio intervento che ho dovuto tagliare poiché il tempo lo avevano finito i quattro del tavolo 190 minuti , chiedevo le dimissioni di tutto il gruppo dirigente provinciale che di sconfitte ne ha collezionate tante. Di sanità chi ha discusso e con chi ha discusso il vertice provinciale, la politca dei rifiuti , le tematiche del terremoto chi ne ha discusso con il partito? Siete stati assenti temporaneamente e i risulati elettorali lo dimostrano. Il renzismo è fallito, è ora di voltare pagina.
  • Striscione di protesta
    sul cuore di San Valentino

    11 - Feb 17, 2018 - 21:36 Vai al commento »
    L’ATA con la delibera 2 del 2013 stabilisce che il 1 di marzo del 2018 tutti i servizi di igiene pubblica passano in HOUSE PROVVIDING per 15 anni al COSMARI rsl. La delibera è talmente esaustiva che a pagina 80 prescrive che alla data di passaggio dai comuni alla COSMARI tutto il personale impiegato dalle le ditte , cooperative o ditte individuali debbono essere assorbita dal COSMARI rsl. Ora Ciarapica Sindaco con la delibera n° 22 del 23/01/2018 facendo suo la delibera ATA n° 2 del 2013 prescrive il passaggio al Cosmari attraverso una cessione di rampo d’azienda, al delibera si base sul ex art. 47 legge 428/1990 e l’articolo 2112 del codice civile impone nella cessione di ramo d’azienda l’assorbimento della manodopera in essere al momento. Inoltre la legge n° 152 del 2006 all’art.202 comma 6 dice che la manodopera in essere va assorbita. Ogni rientro di esternalizzazione dai comuni al COSMARI fino ad oggi avvenuto con il rientro degli operai impiegati a MONTELUPONE i dipendenti della coop. LA SPLENDENTE, cooperativa non onlus, sono stati assorbiti tutti. La cooperativa CLEANING SERVICE non chiede nulla per loro , nulla avrà e ne è consapevole, se si espone è per tutelare i diritti dei 14 operai. Sarà il tribunale a stabilire come procedere, e noi confidiamo nella saggezza dei giudici del lavoro che tutelino i diritti de 14 operai. I suoi commenti non fanno sentenza. Perché non ottempera alla delibera della ATA n°2 del 2013,pagina 80, alla legge 152 del 2006 articolo 202 comma 6 COMMA 6 , e al articolo2112 codice civile che obbliga al mantenimento della occupazione in caso di cessione di ramo di azienda. Tutto ciò per aver attuato una cessione di ramo di azienda in virtù ex articolo 47 legge 428/1990, ma nella delibera trasmessa alla COSMARI non allega, o fa menzione ,dei dipendenti Cleaning service. Aggiungi poi in una intervista alla stampa locale che LA COSMARI rsl può assumere solo dipendenti di cooperative sociali, COSA non vera in quanto nel comma 6 dell'articolo 202 152 /2006 non vi è traccia di distinzione tra ditte private, pubblico e cooperative, e non è vero maggiormente in quanto l'art.45 della costituzione tutela la cooperazione definendola un valore sociale aggiunto, Si è vero che nel passato LA COSMARI ha esternalizzato solo a coop sociali, e quanto ha fatto rientrare l'esternalizzazione ha assunto gli operai coinvolti , come nel caso della coop . IL NODO, ma è anche vero che a Montelupone allorché il COSMARI ha rilevato il servizio spazzatura ha fatto rientrare anche gli operai della coop LA SPLENDENTE che non è un coop sociale onlus.
  • L’appalto passa al Cosmari:
    14 dipendenti della Cleaning service
    verso la mobilità

    12 - Feb 17, 2018 - 21:39 Vai al commento »
    L’ATA con la delibera 2 del 2013 stabilisce che il 1 di marzo del 2018 tutti i servizi di igiene pubblica passano in HOUSE PROVVIDING per 15 anni al COSMARI rsl. La delibera è talmente esaustiva che a pagina 80 prescrive che alla data di passaggio dai comuni alla COSMARI tutto il personale impiegato dalle le ditte , cooperative o ditte individuali debbono essere assorbita dal COSMARI rsl. Ora Ciarapica Sindaco con la delibera n° 22 del 23/01/2018 facendo suo la delibera ATA n° 2 del 2013 prescrive il passaggio al Cosmari attraverso una cessione di rampo d’azienda, al delibera si base sul ex art. 47 legge 428/1990 e l’articolo 2112 del codice civile impone nella cessione di ramo d’azienda l’assorbimento della manodopera in essere al momento. Inoltre la legge n° 152 del 2006 all’art.202 comma 6 dice che la manodopera in essere va assorbita. Ogni rientro di esternalizzazione dai comuni al COSMARI fino ad oggi avvenuto con il rientro degli operai impiegati a MONTELUPONE i dipendenti della coop. LA SPLENDENTE, cooperativa non onlus, sono stati assorbiti tutti. La cooperativa CLEANING SERVICE non chiede nulla per loro , nulla avrà e ne è consapevole, se si espone è per tutelare i diritti dei 14 operai. Sarà il tribunale a stabilire come procedere, e noi confidiamo nella saggezza dei giudici del lavoro che tutelino i diritti de 14 operai. I suoi commenti non fanno sentenza. Perché non ottempera alla delibera della ATA n°2 del 2013,pagina 80, alla legge 152 del 2006 articolo 202 comma 6 COMMA 6 , e al articolo2112 codice civile che obbliga al mantenimento della occupazione in caso di cessione di ramo di azienda. Tutto ciò per aver attuato una cessione di ramo di azienda in virtù ex articolo 47 legge 428/1990, ma nella delibera trasmessa alla COSMARI non allega, o fa menzione ,dei dipendenti Cleaning service. Aggiungi poi in una intervista alla stampa locale che LA COSMARI rsl può assumere solo dipendenti di cooperative sociali, COSA non vera in quanto nel comma 6 dell'articolo 202 152 /2006 non vi è traccia di distinzione tra ditte private, pubblico e cooperative, e non è vero maggiormente in quanto l'art.45 della costituzione tutela la cooperazione definendola un valore sociale aggiunto, Si è vero che nel passato LA COSMARI ha esternalizzato solo a coop sociali, e quanto ha fatto rientrare l'esternalizzazione ha assunto gli operai coinvolti , come nel caso della coop . IL NODO, ma è anche vero che a Montelupone allorché il COSMARI ha rilevato il servizio spazzatura ha fatto rientrare anche gli operai della coop LA SPLENDENTE che non è un coop sociale onlus.
    13 - Feb 16, 2018 - 11:49 Vai al commento »
    Dino PASSERI di Treia GIUSTO PER CHIARIRE, la nostra cooperativa il 31/03/2018 licenzierà 14 operai su 18. Loro andranno in NASPI, mobilità od altro, saranno assistiti dagli ammortizzatori sociali, e una volta terminati gli ammortizzatori sociali per molti di loro non ci sarà più lavoro e per qualcuno di loro ci sarà un pregiudizio sulla pensione . Il comunicato inviato da me a nome della cooperativa,di cui sono un dei soci, è un obbligo di legge secondo l'art. 4 del CCNL multiservizi e valido per ogni altro CCNL . La legge ci impone di fare questa comunicazione alle organizzazioni sindacali della provincia.Cosa che abbiamo fatto e l'abbiamo dato per conoscenza alla stampa al fine di dare eco pubblica ed ottenere solidarietà per i 14 operai, con relative famiglie a carico. Inoltre lei deve sapere che nella Pubblica Amministrazione nei passaggi dei servizi da un appaltatore ad altro, è il cosmari lo è in house provviding, gli operai seguono il servizio, come noi li abbiamo ereditati dall Koinonia onlus , e così come dice la legge gli unici limiti che si devono rispettare sono i conti economici del piano. Quindi ostilità a parte verso di me e la nostra cooperativa non capisco perchè lei si scagli contro i 14 lavoratori, quali interessi lei abbia in questa storia non mi è dato di sapere , ma una cosa so lei non solo non dimostra solidarietà nei confronti di 14 essere umani , ma lei spruzza odio da ogni sue parola scritta.e
    14 - Feb 16, 2018 - 10:00 Vai al commento »
    @ Passeri lei ha tempo di dire sciocchezze in libertà, e in più lei è sospinto da pregiudizi sugli operai. Oggi in tempo di google è gioco facile cercare informazione e basterebbe collegarsi a google prima di sparare castronerie. Ripeto solo per confutare le sue castronerie .La giunta comunale con delibera n°22 deò 23/01/2018 avvia il procedimento di esternalizzazione del servizio di spazzatura del comune di Civitanova marche. Lo fa in quanto L'ATA con la delibera n° del ASSEMBLEA TERRITORIALE D'AMBITO Delibera n. 2 DEL 31/10/2013 DELIBERA L' Affidamento nella modalità dell' “In house Providing” al Cosmari del servizio di gestione integrata dei rifiuti dell'ATO 3 - Macerata. Nella quale si prevede che il COSMARI rilevi tutte le gestioni in essere dei comuni. La giunta comunale ex art.47 legge 482/1990 esternalizza al COSMARI il servizio . L'articolo 2112 cc dice che la manodopera impiegata nell'attuazopne del servizio esternalizzato va riassunta dal subentrante nel servizio. La legge 152/2006 art.202 comma 6 dice 6. Il personale che, alla data del 31 dicembre 2005 o comunque otto mesi prima dell'affidamento del servizio, appartenga alle amministrazioni comunali, alle aziende ex municipalizzate o consortili e alle imprese private, anche cooperative, che operano nel settore dei servizi comunali per la gestione dei rifiuti sarà soggetto, ferma restando la risoluzione del rapporto di lavoro, al passaggio diretto ed immediato al nuovo gestore del servizio integrato dei rifiuti, con la salvaguardia delle condizioni contrattuali, collettive e individuali, in atto. Nel caso di passaggio di dipendenti di enti pubblici e di ex aziende municipalizzate o consortili e di imprese private, anche cooperative, al gestore del servizio integrato dei rifiuti urbani, si applica, ai sensi dell'articolo 31 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, la disciplina del trasferimento del ramo di azienda di cui all'articolo 2112 del codice civile. il link per questa legge è http://www.bosettiegatti.eu/info/norme/statali/2006_0152.htm#202. Ora siccome non sono gli opinionisti di Cronache ad emanare sentenze presso il tribunale del lavoro, ma i Giudici,a me delle considerazioni pompose del signo Passeri e i rancori e mal di pancia del signor Micucci "poco me ne può frecare" sono parole al vento . L'INDIRIZZO DELLA DELIBERA ata N°2 31/10/2013 è http://www.ata.sinp.net/wp-content/uploads/2013/11/delibera2.pdf
    15 - Feb 15, 2018 - 15:08 Vai al commento »
    solo a titolo informativo i 4 di cui parla SAURO MICUCCI sono stati licenziati dalla KOINONIA società cooperativa onlus eso che i quattro hanno avviato procedimenti alla direzione provinciale dellavoro la CLEANING SERVICE scarl non è mai stata coinvolata in nessuna azione giudiziaria. presso la dpl o il tribunale del lavoro di Macerata.
    16 - Feb 15, 2018 - 14:57 Vai al commento »
    @ Sauro micucci non le risponde qui , ma attraverso una querela che depositeremo in tribunale.
    17 - Feb 15, 2018 - 14:56 Vai al commento »
    @ Passeri Oggetto: comunicazione fine appalto servizio di spazzamento del comune di Civitanova Marche - delibera di giunta n. 22 del 23/01/2018 e determina n. 9 del 30/01/2018 del dirigente VII settore dott. Ripari Roberto Con la presente lettera sono a comunicare alle OO.SS., al Sindaco di Civitanova Marche Ciarapica e al Direttore della COSMARI S.r.l. dott. Giampaoli che leggono p.c., la cessazione dell’appalto di spazzamento presso il comune di Civitanova Marche da parte della nostra cooperativa, in virtù della delibera della giunta comunale N° 22 del 23/01/2018, per la quale, in virtù dell’art. 47 ex legge 428/1990, e art. 2112 codice civile, la giunta comunale attua un trasferimento di azienda che comporta la cessione del personale impiegato nell’esecuzione del servizio di spazzamento. Pertanto, in data 31/03/2018, cesseranno tutti i contratti di lavoro in essere dei dipendenti della Cleaning Service Scarl, ditta cedente il servizio, che dovranno passare alla dipendenza della ditta subentrante COSMARI srl. E' la legge che prevede ce in presenza di una esternalizzazione di servizio prevede attraverso l'art.112 del c.c. il trasferimento della manodopera attualmente impiegata cioè operai comunali e dipendenti della ditta Clreaning service Non esiste cooperativa proivata , secondo la costituzione la funzione di una cooperativa è sociale a prescindere se è una onlus o no, così come recita LA COSTITUZIONE ITALIANA ALL'ART.45 "La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata. La legge ne promuove e favorisce l'incremento con i mezzi più idonei e ne assicura, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità. La legge provvede alla tutela e allo sviluppo dell'artigianato." qUESTA è AL LEGGE E NON AVREMO PAURA DI PORTARE IN TRIBUNALE L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE E IL COSMAri.
    18 - Feb 15, 2018 - 10:27 Vai al commento »
    stai dileggiando 14 operai , se hai qualcosa contro di me, sai dove trovarmi.
  • Gus, non chiamatela onlus
    La Finanza contesta maxi evasione

    19 - Feb 12, 2018 - 14:22 Vai al commento »
    se l'indaghine confermerà le accuse , solo allora potremmo COSI FAN TUTTE!!, per tutte si intenda le ONLUS.
  • Spazzamento al Cosmari,
    esposto all’Anac di Silenzi

    20 - Feb 12, 2018 - 19:44 Vai al commento »
    perchè non lo erano prima lapalissiano!! Noi volevamo trasformarci in cooperativa sociale , prima di andare dal notaio abbiamo chiesto all'uffico del lavoro e ci hanno rispoto che non erano lavoratori soggetti alla 381/1991.
    21 - Feb 12, 2018 - 14:19 Vai al commento »
    la CLEANING SERVICE ha assorbito i dipendenti della soco coop precedente nel numero previsto dalla clausola sociale. L'intervento della CGIL in realtà non coinvolse la Cleaning Service, ma l'altra società cooperativa detentrice di un affido dei lavori da parte del comune che perse una vertenza e si accordarono con i 4 dipendenti i DIPENENDENTI della soc. coop uscente assunti dalla CLEANING SERVICE non sono soggetti svantaggiati. Gli attuali 12 dipendenti CleaninService rischiano di no essee assunti , in quanto nella delibera di giunta in cui si affida alla COSMARI il lavoro , si citano solo gli operai del comune e non si predice nessun passaggio alla Cosmari degli operai della CleaningService
  • «Rimasto senza lavoro,
    a 64 anni dormo in auto»

    22 - Feb 10, 2018 - 18:40 Vai al commento »
    Mi chiedo perchè pur avendo vissuto a lungo a P.S.Elpidio è venuto a Civitanova? non è il solo sono molti quelli che scelgono Civitanova per cercare solidariet°
  • Raid nelle tabaccherie,
    ladri ripresi dalle telecamere (VIDEO)

    23 - Feb 6, 2018 - 21:31 Vai al commento »
    azz la mia ricevitoria preferita
  • Droga, criminalità organizzata
    e falsa politica dell’accoglienza
    Emergenze sociali da combattere

    24 - Feb 6, 2018 - 15:31 Vai al commento »
    @ Rapanelli credo che lei stia mistificando la storia, oggi che il PCI non esiste più è gioco facile confondere e attrobuire al PCI , prese di posizione di quei tempi sullo spinello e sulla droga . Le nostre prese di posizione che erano nette e precise e in forte contrapposizione a quanti allora erano i cosidetti extraparlementari , reduci dal '68 e altro . non a caso noi non ci riconoscevamo nel Mondo di Porci con le Ali di Lucio Lombardo Radice e Lidia Ravera, entrambi di famiglie della media borghesia romana. il PCI sulle droghe cervò sempre di distinguere tra chi spaccia e chi purtroppo ne fa uso, . Quindi respingo ogni adebito che tu fai al PCI. Per quanto concerne SOROS io sono fortemente ancorato alla realtà , con lo scioglimento del PCI è inziato la fine della sinistra in Italia, fine perpretata dai suoi dirgenti che tolto di mezzo Occhetto cominciando da Massimo il baffo e Valter Veltroni, e nel PD non rimane nulla non solo del patrmopnio della sinistra erede del PCI, ma neanche della sinistra democristiana. @ Giuseppe lo spinello non ha mai fatto del PCI, e tantomeno la tolleranza. La tolleranza fu il grande cavallo di battaglia di Marco Panella & soci.
    25 - Feb 6, 2018 - 0:09 Vai al commento »
    @ Rapanelli che la sinistra di SOROS sia sotto le ali della massoneria te lo ha detto Carlo Marx in qualche seduta esoterica? Perché altri guru dicono ,con pezze di appoggio toste che è il PD che è sotto le ali di Soros e dei salotti della finanza rapace e internazionale . Egregio signore Rapanelli non ricordo di lei nel PCI, forse perché lei era un vecchio già allora, come non ricordo che nel PCI si inneggiasse allo spinello libero, pensi lei che Porci con le ali ci scandalizzo molti, forse perché noi comunisti di provincia non eravamo sprovincializzati quanto lei, che certamente lei stava su un piano superiore a noi poveri provincialotti. Nel PCI vi era un forte dibattito sui problemi della droga che non ridurrei alle banalità che lei asserisce. Sto leggendo il lungo articolo di Bommarito lui come sempre è lucido su queste tematiche, e da quello che ho letto fino ad ora è che non c'è prevenzione, non parlo di repressione o altro ,ma non c'è prevenzione , i giovani sono lasciati allo sbando, le famiglie non arrivano , la scuola è assente le istituzioni fanno grandi manifesti e ci si assolve la coscienza , come fa lei quando scarica sul PCI le colpe di questo degrado morale in cui viviamo. A Civitanova i punti di spaccio sono noti ed eppure si continua a spacciare, ho anche paura di scriverlo, ho paura di pagare ciò che dico. Sabato un noto locale di Civitanova era chiuso e la domenica mattina si vedeva la differenza una città ordinata, pulita , non c'erano le orde di giovani che urinano , defecano , sfasciano auto urlano , ho detto delle cose a caso, non è che chiudendo tutti i locali la droga sparirebbe, si sniffa ovunque , ma il problema è questo giovani senza futuro , senza speranze che vogliono vivere fortemente l'oggi, senza curarsi del domani perché non c'è un domani per loro. Mi faccia il piacere non offenda le centinaia e migliaia di militanti del PCI di quei anni, forse era lei che urlavo allo spinello libero, e non semplici operai e contadini della nostra provincia.
  • Ceccotti, bocciata la variante:
    l’area sarà riprogettata
    con 7mila metri quadri in più

    26 - Feb 6, 2018 - 0:26 Vai al commento »
    il piano avanzato dalla proprietà cui il sindaco allude a cui si allude , è credo quello sponsorizzato da Porfri; prevede più cemento del paino Mobili,L'ex assessore non ha redatto nulla su Ceccotti , tutte le scelte sono dell'ex Sindaco.
  • Dentro la Pars, dove viveva Pamela:
    «Qui si fa finta di niente
    ma la provincia è invasa dalla droga»

    27 - Feb 2, 2018 - 8:04 Vai al commento »
    Da anni alcune persone della nostra provincia lanciano l'allarme droga e cercano di richiamare le attenzioni di chi deve reprimere il traffico della droga. Dice giustamente Josè Berdini la cultura dello sballo oramai sdoganata è un affare per la mafia e altri loschi individui. Sono d'accordo ma io aggiungerei altro, e vedrei nel lasciar correre il disagio che creano i locali notturni ignorato da alcune amministrazioni siano conseguenza di questa cultura e causa di questa cultur al tempo stesso. Io da anni vedo al mattino uscire dalle discoteche giovani in stato confusionale, da alcool e droghe, e quando ho segnalato che alcuni vespasiani della città erano centro di spaccio e d centro per "farsi" locali dove a volte il sangue era sparso ovunque , a terra siringhe , nessuno è intervenuto sottovalutazione? non lo so , ma so che se si volesse far qualcosa la mappa dove "si fanno" nella mia città è facile da tracciare, luoghi dove ogni qual volta vado per lavoro recupero decine di siringhe.Se i punti del farsi sono fissi , i pusher non sono poi molto lontani . Forse ciò che dico è banale, ma gli ocenai sono fatti di goccie e se fermiamo le goccie prima che arrivino agli oceani forse saremo un passo più avanti. Altra cosa non dico di chiudere le discoteche, ma chi ci vive attorno gà soffro, sffrono le loro prorpietà, che aspettiamo a intervenire, e poi diciamolo lo sballo non può essere volano di crescita economica come molti politici bipartisan dicono.
  • Liste Pd, Belvederesi risponde alla Franco:
    «Corradini, Morgoni e Manzi ottime scelte»

    28 - Gen 30, 2018 - 14:52 Vai al commento »
    Quanto riporta la Belvederesi non riporta il “punto di vista del circolo di Civitanova” Le sue affermazioni sono a titolo personale, e sono espressioni di un gruppo minoritario e fazioso, maggioritario solo per gentile concessione. Le modalità di scegliere i candidati non è stata la classica primaria, co tutti ci aspettavamo che fosse, per tutti parlo degli iscritti al PD. Sia primaria aperte che primarie per soli iscritti. Ma è stata scelta la strada di consultare solo i gruppi dirigenti locali e la direzione regionale ha ratificato le scelte dei gruppi dirigenti dei relativi colleghi elettorali. Le scelte inviate a Roma e da tuti sottoscritte, vedevano Sara Giannini candidata al collegio Marche sud. Quindi le Marche erano tutte concorde nel sostenere Sara Giannini. Renzi ha fatto la scelta di ignorare queste scelte inserendo altre persone. Io non entro nel merito della persona scelta, ma considero grave la sconfessione dei gruppi dirigenti, la loro sconfessione delegittimandoli proprio in vista di una consultazione che si apre con grande difficoltà per il nostro partito. Chi ha lealmente sostenuto la Giannini e la Giannini stessa hanno accettato, pur non condividendo, la decisione del segretario Regionale. Cosa che non sta avvenendo da parte della minoranza renziana di Civitanova e del suo segretario, in merito alla decisione chiara ed inequivocabile di autosospendersi dal partito, cosa diversa di uscire dal PD. Sorpresa di veder cancellata volontà del gruppo dirigente regionale per le candidature, sorpresa ed umiliata. E quindi la Bevederesi non può parlare a nome di tutti gli iscritti , i quali non condividono l’operato del segretario nazionale. Le elezioni sono dure e difficili il PD rischia molto , e si rischia di più frantumando e di fatto sciogliendo i gruppi dirigenti nazionali. La minoranza renziana al contrario quando la candidatura della Giannini era la scelta locale hanno minacciato di boicottare le elezioni votando per la CIVICA della Lorenzin sostenendo la renziana a Natalià Connestà candidata al senato per la CIVICA POPOLARE. Credo sia il caso che si faccia una assemblea degli iscritti che da oltre un anno non viene convocata.
  • La Civitanovese è della madre di Profili
    Rosati: “perché si spaccia come presidente?”

    29 - Set 8, 2017 - 18:46 Vai al commento »
    SAURO MICUCCI TU SEI L'EX PRESIDENTE DELLA coop GINESTRA?
  • Congresso Pd, 4 renziani contro Morgoni:
    ‘Vitali è il segretario unitario’

    30 - Set 3, 2017 - 8:15 Vai al commento »
    Per commentare questo pezzo della redazione occorre prendere in prestito da Antonio Di Pietro la famosa espressione “ke ci azzecca” ! Infatti ke ci azzecca l’intelligenza di Renzi, o l’osservanza renziani della prima ora e seconda ora con la stagione dei congressi di livello locale del PD? Si suggerisce l’unità in Vitali per raggiungere tutti assieme la meta! Ma di quale meta si tratti nessuno ne parla, anzi traspare che la sola meta è l’unità dei “gruppo dirigente” nei circoli e nel provinciale, taumaturgico, al pieno del suo significato di straordinaria efficacia per indurre al voto favorevole al PD da parte dei cittadini del territorio maceratese. La verità che l’unità è di facciata, indotta dalle alte sfere del PD preoccupate per il calo dei consensi del PD nei nostri territori, l’unità al servizio della composizione delle candidature alle prossime stornate elettorali. Da quello che è dato di sapere l’unità di fatto dovrebbe annullare tutte le are e le sensibilità interne del PD in un unico listone, tanto caro alle dittature di ogni colore e ogni era. Ma oltre la soppressione delle aree e sensibilità interna, ci vogliono far credere che ci sarà una sola visione del territorio, dei suoi malanni e dei rimedi proposti per risollevare il nostro territorio devastato da un a lunga crisi economica e dal recente sisma. La stessa visione su sanità, ambiente, cultura. La stessa visione sulle politiche/non politiche dell’ATA in materia di rifiuti. Il tutto reso ancor più difficili da una latenza degli organismi dirigenti del territorio in tema di organizzazione del congresso, ad oggi non vi sono direttive certe su come si debbano svolgere i congressi, i circoli brancolano nel buio essendo. Il solo dibattito che esce dai centri del pensamento provinciale è SILENZI NUOVO COMMISSARIO SISMA? Dibattito sterile nato da una indiscrezione, e finalizzato all’irrigidimento della fazione interne in vista e forse alla ricerca di visibilità dello stesso Silenzi, che ha necessità di riemergere e riempire le prime pagine. Chi andrà a Roma è la maggiore delle preoccupazioni, e Sanità Sisma , ambiente , economia del territorio vengono dopo l’esito del voto.
  • E’ già tempo del post Errani,
    dalla finestra della ricostruzione
    si riaffaccia Giulio Silenzi

    31 - Ago 19, 2017 - 21:41 Vai al commento »
    Questo"pezzo sa di coccodrillo!" , ossia nel gergo giornalistico, il coccodrillo è un articolo commemorativo, già confezionato, sulla vita dei grandi uomini , al fine di pubblicarlo appena giunta la ... .Oltre tutto sa di sfiga, in quanto si da per certo una notizia che nasce da una indiscrezione giornalistica su presunte dimissioni di Errani. Questo per il PD di Civitanova sarà una grande perdita, ma come da tutte le catastrofi c'è poi la rinascita, in questo sarebbe un toccasano per la crescita di un nuovo gruppo dirigente libero dall'ombra di grandi uomini. Ceto la notizia potrebbe avere fondamento dal momento che l'on. Luciano Agostini severo critico sulla ricostruzione del post sisma entra nella segreteria regionale, e quindi Ceriscioli potrebbe chiamare a se un grande talento, dimostrato sul campo nel 1997 , e darebbe una opportunità al PD di Civitanova di allevare nuovi dirigenti.
  • Processione in mare per San Marone,
    omelia “politica” di monsignor Conti:
    “Fate un assessorato alla riconciliazione”

    32 - Ago 18, 2017 - 10:56 Vai al commento »
    Micucci Parlo a nuora perché suocera intenda . con la sconfitta di Corvatta finisce all'interno del PD una stagione di condivisione di un percorso iniziato nel 2010 nel condividere la gestione del PD che aveva come obbiettivo un rafforzamento del PD , le primarie per la corsa a Sindaco e successivamente dopo aver perso le primarie il confronto con la giunta uscente di Mobili. La condivisione è andata oltre fino alla sconfitta del 2017. Il dissenso nei confronti della giunta Corvatta , per me è iniziato, poco dopo il primo elemento fu la sciagurata idea di Jessica/comparto via Trieste, la nostra opposizione interna ha fatto si che l'assessore all’urbanistica di allora i desistesse dalla malsana idea, Non abbiamo condiviso successivamente al gestione Ceccotti affidata al paesaggista . Ci siamo opposti all'idea di adottare un piano Ceccotti proposto e concordato solo dl Sindaco che prevedeva una massiccia colata di cemento che superava la colata di cemento prevista dal piano Mobili, obbligando il sindaco Corvatta a far marcia indietro Questi solo alcuni dei tanti punti di pieno disaccordo con la giunta Corvatta, Noi, non uso il plurale maiestatis, abbiamo scelto di opporci all'interno di una discussione per poter quando si riusciva a modificare l'orientamento della giunta Corvatta. Ora che abbiamo perso, viene meno la mia adesione leale a quel progetto del 2010 e il mio disaccordo con la parte apicale del gruppo dirigente del PD è pubblica, credo che si dovrebbero dimettere, e permettere un congresso di rinnovamento che in cinque anni di opposizione faccia crescere un nuovo gruppo dirigente rinnovato nelle idee e nelle persone. Abbiamo perso per nostra colpa non abbiamo avuto la capacità di dare risposte alle aspettative di chi ci aveva votato. Riconosco che molte cose sono state fatte, ma in termini di qualità della vita a Civitanova dopo cinque anni siamo allo stesso punto , parcheggi , polizia locale, viabilità , non c'è stata una visione dell'insieme della riqualificazione urbana senza un progetto di crescita della città. Quindi non a caso ho detto gli ultimi 25 anni , includendo la giunta Corvatta. Io ti ringrazio per avermi dato modo di delucidare la mia posizione politica , CHE NON è RELATIVA A CAMBI DI VENTO! ma la mia è una riflessione sul futuro del PD, che sono certo non verrà accolta in quanto siamo pochi all'interno del PD quelli che auspicano una discontinuità con il passato. La maggioranza del PD è per l'autoassoluzione e la continuità.
    33 - Ago 17, 2017 - 7:25 Vai al commento »
    Se si arriva a dire che una strada ha portato la criminalità per me non sa quel che dice. " RICONCILIAZIONE" ma de che? Cronache ha estrapolato una frase e quindi non si può commentare ma vredo che i problemi di Civitanova non siano risolvibili da un "riconciliatore" Le sofferenze di Civitanova derivano da uno sviluppo della città poco "gestito" lasciato alla merce di chi più"conta" in termini di ricchezza personale, da chi ha maltrattato il suo ambiente,vedi le falde inquinate per sempre dalle industrie dei fondi, dallo scarso controllo del territorio che ha prodotto una penetrazione della malavita organizzata, il non vaer mai legato la speculazione immobiliare a mafie che riciclano il loro denaro, appunto la facilità di " lavare i soldi a Civitanova" ha permesso la forte penetrazione della criminalità. Attribuire solo a questa giunta appena nataa le colpe dei mali della città mi sembra una faciloneria, tutte le amministrazioni succedutesi negli ultimi 25 anni portano le sue responsabilità, chi più chi meno, ma nessuno è assolto.
  • “La Bruni va fermata”,
    esplode il whatsapp gate

    34 - Giu 30, 2017 - 10:14 Vai al commento »
    L'autore del messaggio è un pensionato, e non ricopre nessuna carica attualmente, non era candidato e non è quindi stato eletto. È un pensionato estraneo al "potere", anzi forse estraneo e periferico alla politica, che lui in passato abbia svolto un ruolo da dirigente nel comune di Civitanova lo sanno tutti, che poi abbia fatto qualcosina come cittadino per far vincere Ciarapica ci può stare, ma il suo messaggio è stato volutamente inviato a Mirella Franco contando appunto sul fatto sarebbe stato pubblicato. Il suo scopo era questo, acquisire un po’ di notorietà e forse un po’ benevolenza da parte del nuovo Sindaco, mettere in cattiva luce alcune sue ex colleghe e soprattutto parlare male di Rosetta Martellini, la quale come tutti sanno non è mai stata la Presidente ideale per Di Lupidio. Quindi Di Lupidio è contento, il Sindaco ne prende alla grande le distanze, tutti contenti e andiamo avanti. Se poi qualcuno pensa che io voglia santificare il centrodestra se ne guardi bene di dirlo perché sarebbe blasfemia. La stessa cosa per chi pensa che sia un attacco alPD. l'OPPOSIZIONE AL CENTRO DESTRA SI DEVE FARE SUI FATTI CHE PRODURANNO DA OGGI IN POI.
  • Il Partito Democratico regionale
    cambia pelle

    35 - Giu 9, 2017 - 12:36 Vai al commento »
    @ Redazione di cronache maceratesi, una vostra collaboratrice mi dice che l'alias di SAURO MICUCCI è craccato, e che venga usato da altri, ora mi chiedo due cose : risponde a verità? voi sapte chi lo usa?
    36 - Giu 8, 2017 - 20:43 Vai al commento »
    @ Fabrizio , più leggo le tue riflessioni e più ho la senzazione che tu hai dimenticato qualcosa.Usi metafore che dicono e non dicono, ma una cosa non sai, forse, Ceriscioli è dove è perchè così doveva essere, non sarebbe mai diventato quello che è se si fosse presentato e vinto il congresso. Mi sembri che in sostanzi dici quello che Bommarito interpreta delel tue parole, chi va a Roma e chi non va. Dimnentichi una cosa nelle marche sia come PCI/PDS/DS/PD hanno sempre comandato i Pesaresi, ora con l'aiuto di macerata , ora con l'aiuto di Ancona, questo lo so perchè ero iscritto al PCIe suoi succedanei since by 1974 , Ma tu non fai parola dei tuoi amici del passato cioè ex DC/PPI/MARGHERITA. La ricostruzione si mette malino, aumenta la fronda alla conduzioe del dopo terremoto, il dissenso aumenta anhce per la Regione, Solo i Pesaresi non bastano per riconfermare la guida della regione per altri 10 anni e se vanno a Roma come tu dici,non so se la provincia di Macerata che è stata determinante per la sua elezione ci sarà ancora, ho anche dei dubbi sull'ascolano. caro Fabbrizio scusami se ho scritto fregnacce, ma non so riusciti a capire ciò che tu dici.
  • L’appello di Marzetti ai candidati:
    “riaprite i bagni pubblici”

    37 - Giu 3, 2017 - 12:29 Vai al commento »
    i bagni sono aperti tuti i giorni, i bagni sono eslusivamente usati per spaccio di droghe, come “fumeria di oppio” , per farsi le canne e le pere,sniffare e fumare crac. Quindi gli users non sono i poveri turisti che la fanno di fuori, quelli sono gli abituè del Donoma. I bagni si chiudono solo quando a seguito di atti vandalici si deve procedere a riparazioni , vandalismo provocato dai tossici in quanto i bagni sono deposito di droga, e infilano la droga dietro lo specchio, nei sifoni del lavandino. Questo stato delle cose è stato segnalato alla polizia di stato. Gli atti vandalici sono aumentati quando si è cercato di contrastare lo spaccio di droga. P.S alla redazione se può cancellare il post sopra, grazie
    38 - Giu 3, 2017 - 12:23 Vai al commento »
    Caro Marzetti, i bagni sono aperti tuti i giorni, tranne q i bagni tranne il sabato sono eslusivamente usati per spaccio di droghe, come "fumeria di oppio" , per farsi le canne e le pere,sniffare e fumare crac.Quindi gli users non sono i poveri turisti che la fanno di fuori, quelli sono gli abituè del Donoma. I bagni si chiudono solo quando a seguito di atti vandalici si deve procedere a riparazioni , vandalismo provocato dai tossici in quanto i bagni sono deposito di droga, e infilano la droga dietro lo specchio, nei sifoni del lavandino. Questo stato delle cose è stato segnalato alla polizia di stato.
  • Relazione su parentopoli
    e centri commerciali:
    la commissione d’indagine non firma

    39 - Mag 31, 2017 - 21:49 Vai al commento »
    Le commisisoni sono segrete ed io non so nulla,ma so quanto basta per dire che parentopoli è fumus 'ntelocchi come dicono a Jesi e quella su CIVITA PARK non ci fa sapere nulla di nuovo se non che le precedenti giunte sapevano chi erano gli attori principali della CIVITA CENTER .Ma sui fatti precedenti tutto è in prescrizioni, le giunte precedenti si sono avvalse della prescrizione e quinid non risponderanno di nulla , l'attuale giunta ne esce pulita . credo che le commissioni una mera perdita di tempo.
  • Dalla California per riprogettare
    il cuore di Civitanova

    40 - Mag 8, 2017 - 20:06 Vai al commento »
    l'hub in cui convergono...... che vanno..... ....auto, leggi parcheggi? No grazie se questa è la lettura del messaggio criptato.... il centro va rivalorizzato come arredo, luoghi di incontro , e deve essere mantenuto e migliorato il verde esistente ,e sopratutto va ricordato ai giovani del coast2coast che nell'area ex fiera non si può costruire nulla, l'area è sotto vincoli dei vari PRG E piani casa del borgo marinaro. NO AL CEMNETO E NO AI BAR al lido Cluana
  • Il giorno della Ztl (foto) :
    “Così si fa morire
    la città di inaccessibilità”

    41 - Mag 9, 2017 - 6:20 Vai al commento »
    sono di Civitanova e mi hanno mandato questo link, non so perchè, ma una cosa so di certo non ci sono paragoni tra la viabilità di Civitanova e Macerata, la ZTL a Civitanova si inserisce su altri contesti , e se poi il mandante del link si riferisce alle mie proposte ha dimenticato che io ho proposto trasporto pubblico gratuito e parcheggi alle entrate di Civitanova MARCHE , A volte il dimenticarsi non è più un " acciacco senile" ma un deficit
  • Manifesti sulle indagini, Silenzi:
    “Marzetti, la verità ti fa male lo so”

    42 - Apr 8, 2017 - 10:03 Vai al commento »
    Tutte le installazioni di pubblicità rilasciate a josa dalle giunte MARINELLI /2/MARZETTI E MOBILI sono contro la legge. Mi riferisco alle insegne pubblicitarie che sono installate sul palazzo di fronte all'uscita della super strada, in modo particolare quelle elettroniche o che cambiamno le scrittte ogni tanti secondi. sono illegalli tutti i max pannelli lungo la statal e16 e rotonda pellegrini. Quindi chi vuol fare una crociata, ed io mi associo, per levarle tutte , fanno schifo e deturpano il decoro della città è per me ben venuto. Ma la verità sul palas scotta. Se poi pensiamo che chi ha fatto un esposto alla procura contro questa amministrazione per presunti illeciti nella gestione del CUORE ADRIATICO non solo ha prodotto la piena assoluzione della giunta Corvatta, ma ha messo in luce che i veri colpevoli di reati sono gli amministratori della vecchia giunta i quali si sono salvati solo per la prescrizione ........Devono rispondere di aver dato i lavori per le opere di urbanizzazione e altro senza aver fatto un appalto, nonostante che ci sia una delibera della giunta Mobili che dice che si deve procedere ad una gara pubblica. Buona Pasqua
  • Riapre l’area ex fiera:
    serie di eventi

    43 - Apr 6, 2017 - 19:30 Vai al commento »
    L'abbattimento dell'arco è una bufala. Nessuno ha mai voluto abbattere l'arco, solo voci senza fondamento.
  • “La pubblicità della giunta
    sull’archiviazione
    è pericolosa per il traffico”

    44 - Apr 6, 2017 - 17:57 Vai al commento »
    Giusto la verità può far male.
  • A Unimc il commissario
    per la ricostruzione di New Orleans

    45 - Apr 2, 2017 - 18:33 Vai al commento »
    Il più grande esperto di ricostruzione lo abbiamo nelle Marche, non uno solo ma una intera squadra. NEMO PROFETA IN PATRIA.
  • “Vedo a colori” riparte
    con Stelvio Massi e Sibilla Aleramo

    46 - Apr 1, 2017 - 19:16 Vai al commento »
    UN OMAGGIO ALLA aLERAMO E UN OMAGGIO AL REGISTA MASSI. una botta al cerchio e uno alla botte. E la pecora cammina.
  • Sala mostre al Lido,
    Cecchetti appoggia l’idea

    47 - Mar 25, 2017 - 15:41 Vai al commento »
    LA palazzine sono un patrimonio storico della città e sono per un uso pubblico . No ai ristoranti e bar . Lòa delibera va ritirata subito.
  • Lido Cluana, nuovo bando
    per la gestione delle palazzine

    48 - Mar 23, 2017 - 12:12 Vai al commento »
    Si al Kebab e No ai bar&ristoranti! E no alle serre dei pomodori! La città ha necessità di altro, non di mettere a disposizione location per bar&ristoranti per vip, la città ha necessità di non pagare l'affitto per la fototeca comunale, ha necessità di momenti di aggregazione sia per i giovani che per i meno giovani, che si diano spazi alle associazioni culturali che al posto di pagare un affitto diano manutenzione e sorveglianza dei luoghi, in questo modo il parco non sarà zona pericolosa ricettacolo di spacciatori e alcolizzati. Si potrebbe anche pensare a sistemare nei viali e nella piazzetta i resti del trabaccolo, e fare il Museo del Mare, sempre promesso ma mai realizzato. Una città per i cittadini e non solo per pochi privilegiati.
  • Rifiuti, Marzetti torna all’attacco:
    “Silenzi ha aumentato la tassa del 70%”

    49 - Mar 6, 2017 - 19:04 Vai al commento »
    errata corrige :imputabili , m a forse è meglio derivanti dalla gestione del Moloch. Non solo doppio personale di "base" ma due diirigenti al massimo livello , di cui uno senza compiti operativi.
    50 - Mar 6, 2017 - 7:08 Vai al commento »
    I maggiori Costi sono amputabili alla gestione tecnica della raccolta da parte dell'ente delegato daLL'aato3.Questo succede perchè non esiste un contratto per la raccolta, contratto che defnisca tempi , modalità e costi. Non esiste una carta dei servizi, almeno non è accessibile all'autenza . All'indirizzo http://www.cosmarimc.it/amministrazione_trasparente/carta_servizi.asp non c'è nulla , come non c'è nulla sui costi :http://www.cosmarimc.it/amministrazione_trasparente/costi_contabilizzati.asp e via discorrendo. I costi della gestione del servizio sono come la famosa frase " A PIE' DI LISTA" . Non vi è un comitato degli utenti, come invece esiste a Capannori la potenzialità di rivendere la parte riciclabile è minima e non soddisfacente. In più in Italia ai comuni viene stornata solo una misera parte del ricavo del riciclaggio dei rifiuti Per una tonnelata ai comuni italiani : di carta42 € a fronte di un ricavo medio in europa di 140 € per la plastica 291€ in €uropa 697: In iatlia più i comuni investono nella raccolta e meno ricavano, rispetto ai loro colleghi europeei. WQuesto perchè in Italia la raccolta di rifiuti è solo finalizzati alle discariche e agli inceneritori. Le oscillazioni del greggio non giustificano la scarsa rendibilità del mercato del riciclo. Neanche la globalizzazione che ci fa importare sempre ppiù rifiuti prodotti altrove unitamente ai prodotti del sud-esta asiatico. Serve una cultura politca della materia, un Moloch del genere non può essere gestito da un sistema politco in cui i comuni delegano ad accentartore il controllo su tutto , paroduzione, risorse, personale,e commercializzazione.L'industria a gestione patriarcale oggi ha raggione di esistere .
  • Progetto edilizia e anziani,
    Corvatta: “I soldi ci sono”

    51 - Mar 4, 2017 - 21:36 Vai al commento »
    Rivisitazione sta a significare una nuova lettura di un fenomeno culturale , i maggiori dizionari della lingua italiana tendono a definire la parola in questione legata ad un fatto legato o al cinenam o alla letteratura, o a un evento culturale., ora il P.R.G. non mi sembra una opera letteraria o cinematografica o uin regista. Rivedere il PRG , come? allentando quale lacciolo? quale vincolo si vorrà modficare a proprio piacimento? Se fosse di far funzionare l'edificio in via Mandela, allora si tutto nella norma, ma portare varianti o modificare affinchè si costruisca aggiungendo cementoe cubatura non ci siamo. Il progetto assintenzialistico che vedrebbe una cooperativa legata a formnitori mi fa pensare, sarebbero finanziati da fornitori? quinid agirebbero al soldo e al volere di fornitori? ; Molto vago, certamente con questi pochi elementi è difficile capire e condividere, ma al cosa non condivsibile è questo si fa solo se Corvatta sarà candidato! O bella questa, quindi se non sarà candidato è come dire all'indirizzo degli anziani che sidannino!
  • Flavio Rogani a Corvatta:
    “spieghi che cosa vuole fare”

    52 - Mar 4, 2017 - 12:18 Vai al commento »
    A me sembra che Uniti per Cambiare stia mandando un messaggio chiaro a Corvatta del tono noi ci passiamo sopra alla mancata difesa da parte tua , ma riprendici siamo disposti a venire in giunta con te, anche perchè tu hai bisogno di noi siamo i tuoi veri amici, il cattivo è l'altro e di noi hai bisogno per difenderti. Fare le primarie è il suo consiglio , anche a costo di inventarsi un farlocco concorrente, in quanto non eiste un vero e reale candidato nel centrosisnitra dichiaratoo che possa candidarsi, IL PD non ha candidati allternativi a Corvatta. insomma un rientro oin grande stile, con una uscite in gramnde stile dalla potenziale alleanza disponibile a sostenere Corvatta.
  • Marzetti: “Fallimentare politica sui rifiuti”

    53 - Mar 2, 2017 - 22:20 Vai al commento »
    Buona giornata assessore Marzetti la delibera del 31/10/2013 che tu citi nella tua intervista su Cronache Maceratesi in merito alla irregolarità del rinnovo della proroga alla CLEANING SERVICE per lo spazzamento cittadino , hai omesso, o hanno omesso dirti dal momento che ti hanno mandato da Macerata la delibera e chiesto di sollevare un can can. Dicevo hai omesso di dire che essendo la spazzatura un servizio accessorio non è obbligatorio conferirlo, ed in più solo allo scadere dei contratti in essere alla data del fatidico BIG BAN per il gestore beneficiario della sopracitata delibera ATA. In realtà non ci sono contratti in essere ma ci saranno quando la S.U.A. aprirà le buste per il servizio di spazzamento indetto per conto del comune di Civitanova, in quel caso e in quella circostanza una delle tre ditte che hanno presentato le offerte prima dello scadere dei termini , cioè in data 23/02/2017, sarebbe stata dichiarata aggiudicataria della gara per un importo di € 440000,dedotto l’eventuale ribasso d’asta. Il del contratto scade nel 2027- quindi l’ente in house providing dell’assegnazione a seguito della delibera da te citata, o meglio la delibera che ti hanno inviato come ad altri politici di opposizione di Civitanova Marche , deve aspettare il 2027 . Senza contare che se il comune assegna il servizio ad uno dei tre in gara ha un costo di € 4400000.00 in 10 anni, mentre assegnandolo in house providing il costo più o meno è di 10.000.000,00 milioni in 10 anni. Con un costo alto per le casse comunali se poi aggiungiamo gli altri milioni per la raccolta. Mandare a gara era obbligatorio e non è obbligatorio dare all’attuale ente che gestisce i rifiuti in House providing anche la spazzatura che rientra nei servizi di base e/o servizi accessori/opzionali, ( pagina 7 della delibera che ti hanno inviato da Macerata notte tempo) Le auguro una piacevole giornata nel suo meraviglioso B&b
  • Regione e sindaci
    contro il nuovo inceneritore:
    “Si può ragionare su piccoli impianti”

    54 - Mar 2, 2017 - 6:57 Vai al commento »
    Piccoli o grandi emettono sostanze velenose, molte della quali passano attraverso tutti i filtri che si possano inventare. Oltre al no per principio, per prevenire la salute delle popolazioni, il no più sincero deve essere che la sola strada per eliminare i rifiuti è non produrli, riusarli e riciclarli e rivedere il sistema degli imballaggi e dei contenitori dei prodotti e delle merci. Le lobby che traggono vantaggi dai rifiuti sono molto potenti , sono potenti perché i cittadini sono assenti da questo dibattito. I cittadini non esistono esistono solo "conferitori di rifiuti" La nostra provincia vanta una delle migliori politiche di trattamento dei rifiuti. il fatto che i comuni siano tutti associati è un grande pregio sia per resistere alle pressioni della malavita organizzata che vogliono mettere le mani sui rifiuti del maceratese, cosa che altrove nelle marche è riuscita, ma la pari al nostro provincia non è passata alla politiche e pratiche 2.0 per il trattamento dei rifiuti e la sua valorizzazione. LLa struttura di gestione dei rifiuti è talmente grande che è ingestibile, e non è in grado anche perché è impenetrabile nella sua gestione chiusa alle forze sociali e ostile a pratiche di outsourcing dalle quali potrebbero trovare vantaggi non solo esternalizzando alcune fasi del ciclo di raccolta o di lavorazione dei rifiuti, ma le aziende coinvolte sarebbero indotte anche a ricercare sempre più soluzioni per migliorare le fasi di lavorazione esternalizzate. Non si può per paura di far entrare le eco mafie continua a gestire in regime di monopolio assoluto e far rientrare le poche fasi di esternalizzazione che esistevano, e accorpare le ditte che erano assegnatarie di processi di esternalizzazione, acquisendo personale e mezzi obsoleti . Il regime di monopolio oltre a produrre giganti ingestibili frena la ricerca e la innovazione, insomma un Moloch per la cui sopravvivenza la comunità del maceratese è chiamata a sacrificarsi pe tenere in piedi una struttura che divora grandi risorse finanziarie solo per esistere. Questo perché se da un alto si sono ottenuto alcuni risultati come il minor costo di abbancamento, ma non riversato in diminuzioni delle tasse di scopo , un copertura capillare del territorio , ma non sempre le grandi città di questo territorio hanno una efficienza del servizio, non amputabile a mio avviso agli amministratori locali, ma alla ingovernabilità dell’organizzazioni in loco, tanto personale e mezzi male coordinati, e spesso senza controlli. A mio avviso occorre fermo restando il controllo e la vigilanza sull’eco mafie, occorre che il Moloch si apra alle pratiche di outsourcing dalle quali pratiche avrebbe tutto da guadagnare e occorre che la politica ragioni e attui su iniziative finalizzate ridurre i consumi e il riutilizzo e la valorizzazione commerciale dei rifiuti riciclabili come materie prime seconde.
  • Corvatta, al vaglio l’ipotesi primarie

    55 - Mar 1, 2017 - 7:29 Vai al commento »
    Credo che "l'APP-FRONTE" CHE CURA LA COMUNICAZIONE di palazzo Sforza sTIA PRENDENDO PER VERO UNA CUMULO DI MENZOGNE ED ILLAZIONI SUL PD. , e i giornalisti della nostra città che si interessano di questa vicenda hanno come fonti o PASQUALINA o la Petena-il Padovano., figure della mitologia civitanovese. Il PD non trema , non ha dubbi, non ha mai detto ni si o no . IL PD Lavora alla coalizione cercando di "sedare" le intemperanze di alcuni pezzi da 90 della coalizione che stanno mettendo in torsione la maggioranza per storie che risalgono a qualche consultazione regionale passata.Il PD è un partito che al suo interno si confronta e poi una volta deciso va avanti unito, oddio non è che noi siamo immuni da prime donne in cerca di notorietà, ma il PD nella persona del suo rappresentante eletto da un congresso 4 anni fa, e cioè MIRELLA FRANCO lavora con il conforto e il sostegno politco e morale di tutto il aprtito che approva la sua azione di mediazione di confronto conn tutti al fine di ricompoore la coalizione che ha sostenuto l'attuale SINDACO, ogni illazione o voci di una sua "inacapcità" o mire personali sono messe ad arte in giro per scrediatre il PD e l'attuale maggioranza. Sarebbe utile lavorre ad unire e non a evidenziare sempre le normali diversità tra le forze che reggono PALAZZO SFORZA, rilasciare dichiarazioni su tentennamenti del PD non giova a nessuno. Credo che ,mmi beccherò il cartellino giallo per il mio secondo intervento pubblico come dirigente del PD locale. M alo farò ancora per difender eil PD , la sua Segretaria Mirella Franco, E DIFENDERE E LAVORARE PER LA UNITà DELLA COAILIZIONEche grazie all'apporto di tutti i suoi compnenti di giunta ha ottenuto ampi e riconosciuti risultatii nella gestione della città - Queste mie preuccupazioni le ho esternate anche all'assessore Cecchetti.
  • Il “nì” del Pd manda in crisi Corvatta

    56 - Feb 28, 2017 - 14:34 Vai al commento »
    VChiacchiere solo chiacchiere, sparse ad arte per piegare il PD ad accetatare la candidatura a SiNDACO di un giovane rampante della politica civitanovese. Peggio della peste descritta dal Manzoni girano untori che spargono calunnie sulle posizioni dei partiti e delel persone. Come chi pochi settoimane fa raduno gli user del bar maretto additandomimi contro un appoggiatore di GHIO e contro Corvatata, la calunnia a Civitanova è di casa come cinque anni or sono giravano mail con cui si sosteneva che il PD era colluso con la camorra. La mediocrita del ceto politco civitanovese è alta , parlo per chi conosco, ognuno in questa campagana elettorale si leva un sassolino dalle scarpe. e si atuoewscludono a vicenda , alla fine si escluderanno loro per veti reciproci incrociati. Ho infranto il codice deontologico del PD chee non si discute in pubblico, am quando ce vo ce vo.
  • Nuovo inceneritore,
    in provincia 17 Comuni idonei

    57 - Feb 28, 2017 - 18:24 Vai al commento »
    qualcuno si è fumato il cervello, ! si producano meno rifiuti.
  • L’assemblea del Pd
    non scioglie i dubbi su Corvatta

    58 - Feb 28, 2017 - 18:27 Vai al commento »
    Cuperlo ebbe a dichiarare nei giorni scorsi " ho partecipato ad una riunione senza sapere di esserci" Qualcuno si è fumato il cervello, domenica scorsa il PD ha discusso di altro, non si sono fatti nomi e non si è chiuso la porta a nessuno, anzi i nostri dirgenti , Mirella Franco in testa, stanno lavorando affinchè si costruisca unna coalizione unita e coesa per ripresentarci al voto. Noi non abbiamo detto no a Corvatta.
  • Marzetti sullo spazzamento:
    “Proroga irregolare
    alla Cleaning Service”

    59 - Feb 28, 2017 - 16:22 Vai al commento »
    Caro Sauro anche io non parlo più, ora ci penserà la procura a stabilire se si ravvisano i reati ingiurie e diffamazione a mezzo stampa e soocial network. Per me domani sorge il sole come tutti i giorni, come per me come per tutti.
    60 - Feb 27, 2017 - 21:55 Vai al commento »
    Sei SAURO MICUCCI EX PRESIDENTE DELLA COOPERATIVA LA GINESTRA? Io non so chi tu sia,e non sei il mio incubo, credo che io per te lo sia altrimenti come spiegare che da oltre 5 anni la tua attenzione è rivolto du dime? Solo chi ha subito torti, o ha rancori per altre storie che mi vedono coinvolto a non so che titolo, am io personalmente di te non sei nulla. E se sei l'ex presidente della cooperativa LA GINESTRA io ho cercato dia iutarti ti ho proposto di fare una sola cooperativa tra noi e la ginestra. Io dormo tranquillo , me la rido sotto i baffi, e domani ti comunico le mie decisioni in merito a queste tue ultime affermazioni. Ti auguro di dormire tranquillo, domani il sole sorge anche per te.
    61 - Feb 27, 2017 - 20:25 Vai al commento »
    cARO SAURO DOVRò ATTENDERE DEL TEMPO PER VEDERTI DI PERSONA , IO NON SO CHI TU SIA, MA TU SAI TUTTO DI ME, MI SPIACE ESSERE IL TUO INCUBO. pER QUANTO CONCERNNE anac PARERE N. 221 DEL 22 DICEMBRE 2015 PREC 180/15/S Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 presentata dalla Cleaning Service società cooperativa a r.l. – “Procedura aperta per l’affidamento dei servizi di igiene urbana” - Importo a base di gara: € 720.000,00 - S.A. Comune di Sassoferrato Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali – requisito di esecuzione L’iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali è requisito di esecuzione e non di partecipazione. Responsabile del procedimento – componente della commissione di gara L’articolo 84 del d.lgs. n. 163/2006, dettato a garanzia della trasparenza e della imparzialità amministrativa nella gara, impedisce unicamente la presenza nella commissione di gara di soggetti che abbiano svolto un’attività idonea ad interferire con il giudizio di merito sull’appalto di cui trattasi, in grado, cioè, di incidere – il che è da dimostrare nel caso concreto, sulla base di indizi gravi, precisi e concordanti – sul processo formativo della volontà tesa alla valutazione delle offerte, potendone condizionare l’esito. Articolo 39 del d.lgs. n. 163/2006 Articolo 84 del d.lgs. n. 163/2006 Il Consiglio VISTA l’istanza di parere prot. n. 46310 del 17 aprile 2015, con la quale la Cleaning Service società cooperativa a r.l., in relazione alla procedura in epigrafe, ha contestato il provvedimento di esclusione disposto nei propri confronti per mancata iscrizione all’albo nazionale dei gestori rifiuti per la categoria 4, classe F e categoria 5, classe F, sostenendone l’illegittimità stante il fatto che tale iscrizione ha natura di requisito di esecuzione e non di partecipazione ed ha altresì contestato sia gli ulteriori motivi di esclusione relativi alla mancata allegazione di documentazione amministrativa, tra cui le dichiarazioni bancarie dell’imprese ausiliarie, sia l’operato della commissione di gara che non avrebbe controllato la documentazione amministrativa contenuta nella busta A depositata e che non avrebbe consentito il soccorso istruttorio ed ha infine evidenziato la presunta incompatibilità del responsabile del procedimento in qualità di componente della commissione; VISTO l’avvio dell’istruttoria avvenuto in data 4 agosto 2015; VISTA la documentazione in atti e le memorie prodotte dalle parti; CONSIDERATO che le questioni giuridiche controverse prospettate dall’istante possono essere decise ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento sull’esercizio della funzione di componimento delle controversie di cui all’articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. n. 163/2006; CONSIDERATO che, in relazione al primo motivo di doglianza, relativo al requisito dell’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali, il consolidato orientamento di questa Autorità ha precisato che l’iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali costituisce un requisito di esecuzione e non di partecipazione alle gare per l’affidamento degli appalti relativi allo svolgimento delle attività di raccolta e smaltimento rifiuti a norma dell’articolo 212 del d.lgs. 152/2006, “dovendo i bandi prevedere una specifica clausola in base alla quale non si procederà alla stipulazione del contratto in caso di mancato possesso della relativa iscrizione” (cfr. parere n. 152 del 9 settembre 2015; nonché AG 7-09 del 23 aprile 2009 e parere di precontenzioso n. 89 del 29 aprile 2010); CONSIDERATO, inoltre, che spetta alla stazione appaltante valutare nei confronti dei concorrenti in concreto il possesso di tale requisito secondo la corretta individuazione della relativa categoria e classifica ai fini dell’esecuzione del servizio e al momento della stipula del contratto; RITENUTO pertanto che, nel caso di specie, tale valutazione sia stata effettuata in un momento antecedente a quello previsto dall’ordinamento e che, pertanto, l’esclusione del concorrente, per tale motivo, non appare legittima; RITENUTO che tale profilo sia assorbente rispetto agli ulteriori motivi di esclusione oggetto di contestazione da parte dell’odierno istante, relativi alla produzione della documentazione in sede di gara; questioni rispetto alle quali si richiama, in ogni caso, l’attenzione dell’amministrazione sull’istituto del soccorso istruttorio così come delineato dalla disciplina codicistica ed esplicitato dall’Autorità nella determinazione n. 1 dell’8 gennaio 2015; CONSIDERATO infine che, per quanto concerne l’ulteriore motivo di doglianza relativo al ruolo del responsabile del procedimento in qualità di componente della commissione, stante l’esiguità degli elementi forniti al riguardo in sede di contestazione, in questa sede, è possibile esclusivamente richiamare il consolidato orientamento di questa Autorità e della giurisprudenza amministrativa in materia (cfr. Consiglio di Stato, sez. VI, 21 luglio 2011, n. 4438 e Consiglio Stato, sez. V, 4 marzo 2011, n. 1386). È stato infatti precisato che l’articolo 84 del d.lgs. n. 163/2006, dettato a garanzia della trasparenza e della imparzialità amministrativa nella gara, impedisce unicamente la presenza nella commissione di gara di soggetti che abbiano svolto un’attività idonea ad interferire con il giudizio di merito sull’appalto di cui trattasi, in grado, cioè, di incidere – il che è da dimostrare nel caso concreto, sulla base di indizi gravi, precisi e concordanti – sul processo formativo della volontà tesa alla valutazione delle offerte, potendone condizionare l’esito (in tal senso, parere n. 46 del 21 marzo 2012 e parere n. 130 del 07 luglio 2011). Ed è stato altresì evidenziato che l’articolo 84 mira a prevenire il pericolo concreto di possibili effetti disfunzionali derivanti dalla partecipazione alle commissioni giudicatrici di soggetti che siano intervenuti a diverso titolo nella procedura concorsuale, impedendo la partecipazione alla commissione di soggetti che, nell’interesse proprio o in quello privato di alcuna delle imprese concorrenti, abbiano assunto o possano avere assunto compiti di progettazione, di esecuzione o di direzione di lavori oggetto della procedura di gara e ciò a tutela del diritto delle parti del procedimento ad una decisione amministrativa adottata da un organo terzo ed imparziale. (cfr. Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, sentenza n. 13 del 7 maggio 2013). Ed è stato, infine, ulteriormente sottolineato il rilievo di una valutazione di tipo sostanziale e non formale della possibile incompatibilità, precisando che, ai fini dell’articolo 84, ferme restando le finalità anzidette, rileva altresì che tale incompatibilità riguardi effettivamente il contratto del cui affidamento si tratta e non possa riferirsi genericamente ad incarichi amministrativi o tecnici generalmente riferiti ad altri appalti e che, in ogni caso, di tale situazione di incompatibilità, deve essere fornita adeguata e ragionevole prova, non essendo sufficiente in tal senso il mero sospetto di una possibile situazione di incompatibilità non apparendo neanche di per sé sufficiente la circostanza che il soggetto abbia predisposto materialmente il capitolato speciale d’appalto, «occorrendo invero non già un qualsiasi apporto al procedimento di approvazione dello stesso, quanto piuttosto una effettiva e concreta capacità di definirne autonomamente il contenuto, con valore unicamente vincolante per l’amministrazione ai fini della valutazione delle offerte, così che, in definitiva, il contenuto prescrittivo sia riferibile esclusivamente al funzionario» (cfr. Consiglio di Stato, sez. III, sentenza n. 226 del 22 gennaio 2015 e sez. V, sentenza n. 1565 del 23 marzo 2015); RITENUTO, pertanto, di poter richiamare, nel caso di specie, gli enunciati principi interpretativi relativi all’interpretazione dell’articolo 84; Il Consiglio ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che l’esclusione disposta nei confronti della Cleaning Service per mancata iscrizione all’albo dei gestori ambientali non sia legittima e che tale motivo sia assorbente rispetto agli altri motivi relativi al provvedimento di esclusione oggetto di contestazione e ritiene altresì che, con riferimento alla presunta incompatibilità del responsabile del procedimento, la stessa possa esistere solo qualora sussista un’attività idonea ad interferire con il giudizio di merito sull’appalto di cui trattasi, in grado, cioè, di incidere sul processo formativo della volontà tesa alla valutazione delle offerte, potendone condizionare l’esito, secondo il consolidato indirizzo interpretativo dell’articolo 84. Il Presidente f.f. Francesco Merloni Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 30 dicembre 2015 Per il Segretario, Valentina Angelucci Formato pdf – 146 kb © Autorità Nazionale Anticorruzione - Tutti i diritti riservati via M. Minghetti, 10 - 00187 Roma - c.f. 97584460584 Contact Center: 800896936 Questpo è il solo interessaemnto dell'ANAC nei miei confronti. Per la procura ti dissi a suo tempo che avevo fatto una richiesta se esistono a nostro carico indagini, questo nel 2016, e ti dissi che nel documento che la procura rilascia risultava a chiare lettere che non c'erano indagini a nostro carico, quioindi se dal 2013 la procura indagava su di noi doveva risultare. ma se vuoi preklevo un nuovo documento e così ti rassereni. Ti faccio una dom,anda tu sei l'ex presidente della cooperativa la ginestra?
    62 - Feb 27, 2017 - 18:43 Vai al commento »
    Riposto il ps in quanto c'erano degli errori P.S. Comme ebbi modo di all’eterno amico che da oltre cinque anni sostiene che io e la mia societàà siamo soto inchiesta da parte della magistratura,cosa non vera posso sempre postare un atto ufficiale della procura che non ci vede indagati per nulla, e di noi L'ANAC non si sta interessando, anzi si, ne parla in quanto nel 2015 ho vinto un ricorso contro il comune di CERRETO D’ESI. quindi è un gentile avviso a suo vantaggio in quanto due querelette ci andrebbero se continua sostenere che siamo indagati dall'ANAC, una per L'ANAC l'altra querela per turbativa di asta. cordiali saluti
    63 - Feb 27, 2017 - 16:53 Vai al commento »
    Peccato che A Bommarito sia intervenuto in questa eterna soap opera firmata dal grande drammaturgo Serghei Marzucchetti , mi dovrò cercare un legale quanto ci sarà di portare davanti ad un giudice le continue illazioni e allusioni che si fa in questo webzine da parte di uno dei pochi che continuano a commentare di tutto il tutto. Caro Bommarito , parlo a te che ci conosciamo da oltre 45 anni, è costume negli appalti di servizi dell'igiene urbana , dal semplice spazzamento alla raccolta dei rifiuti, porre all'interno del capitolato speciale di appalto una clausola che avvisa i partecipanti alla gara di una potenziale opzione da parte dell'Ato di avocare a se i servizi. Quindi siamo nella perfetta normalità. Il presupposto che L'amministrazione Civitanovese sia tutta contro gli interessi del COSMARI è una accusa pesante , sarebbe un atto da GENTLEMENN DIMNOSTRARLO QUI IN PUBBLICO. . La delibera di giunta per indire l'appalto è stata votata da tutti, e con i pareri di conformità di tutti i dirigenti comunali, che hanno espresso parere favorevole al bando. Siccome Bommarito non è Amleto ma è uno stimato avvocato, non può dire in maniera superficiale che c'è del marcio in Danimarca e continua re a fare finta di nulla non si può genericamente dire che tutta l’amministrazione di Civitanova è marcia. Dove sono le irregolarità di questa vicenda, dove sono le azioni che ledono il COSMARI, già si parla di presunte azioni civili contro il comune di CIVITANOVA MARCHE da parte del danneggiano, per danneggiato si intenda l’unica azienda abilitata ad usare la ramazza in provincia. In Italia non serve dimostrare dire tizio ha rubato una mela, basta dirlo e spetta al povero cristo dimostrare che della mela neanche sa che odore abbia. Ora caro Giuseppe ti chiedo un parere legale, ma tu non ravvisi che ci siano gli estremi per querele per turbative di Asta? Sai potrebbe essere una subdola manovra per influenzare la commissione aggiudicatrice ed orientare le scelte di selezione dei concorrenti. Tu mi consigli di rivolgermi ad un legale per tutelarmi? Io come mio costume in tutti questi anni non parlerò più di queste vicende che mi vedono come società di una ditta interessata al bando, parlerò solo con le querele , e tra pochi giorni ci sarò un processo dove siamo e sono parte offesa da ingiurie scaturite sulla rete, sempre per appalti di monnezza. Come tu ben sai caro Giuseppe non ho chi mi scrive i testi, essi scritti bene o scritti male sono miei pensieri. P.S. Comme ebbi modo di all'eterno amico che da oltre cinque anni sostiene che io e la mia societàà siamo soto inchiesta da parte della magistratura,cos anon vera posso sempre postare un atto ufficiale della procura che non ci vede indagati per nulla, e di noi e di em nenahc el'ANAC parla, anzi si ne aprla in quanto nel 2015 ho vinto un ricorso contro il comune di CERRETO D'ESI.
  • “Giù le mani dalla municipale”
    il sindacato minaccia querele

    64 - Feb 21, 2017 - 6:50 Vai al commento »
    Non entro nel merito della vicenda “polizia municipale “ di Civitanova Marche , cioè non esprimo una valutazione sull’operato del nuovo comandante, questo spetta al segretario generale del comune, e della giunta che attualmente governa la città. Vorrei solo ricordare a Ciarapica che ha sbagliato bordata sui fatti ascritti all’uscita nella capitale delle Marche del comandante, Ciarapica ti hanno consigliato male lui può ed è perfettamente nelle regole, poi io nelle valutazione sull’andamento del nuovo corso non entro nel merito, non per paura, ma essendo iscritto ad un partito, non so fino a quando esisterà il PD, mi limito ad esprimermi all’interno delle sedi del mio partito e lascio alla segretaria Mirella Franco esprimere il giudizio del PD. Ma vorrei solo fare un appunto a questa vicenda, ma solo alla patetica dichiarazione di guerra del sindacato che intendo difendere il Colonello in realtà lo danneggia, e mette ombre e luci sul suo operato. Già il titolo è una dichiarazione di demerito al Colonello, ma si può difendere dicendo i titoli li decidono le testate e non fa testo. Giù LE MANI DALLA MUNICIPALE? ROBA DA Cinecittà, E CHE SE PARLA DEL SACCO DI CIVITANOBVA Marche? Il titolo tende a lanciare un segnale di tipo omertoso, tipico di alcune culture autoctone del sud Italia. Qui siamo nelle Marche e grazie ai marchigiani testardi stiamo resistendo all’infiltrazioni di quelle culture omertose. Si è vero tara non molto voteremo nella nostra città e di grazia vostra eccellenza il presidente del sindacato mi dica i cittadini e i loro rappresentanti politici non hanno forse il compito di dire la loro su una ramo dell’amministrazione cittadina? Possiamo nel merito dire che Ciarapica ” pisa na bola” ( espressione portoghese per dire la fa fuori dal vaso) ma Ciarapica ha il diritto di dire la sua, e se vostra eccellenza il presidente dei Sindacati unitari lo vuol contrastare lo contrasti sul piano del merito, e cioè ribadisca con cifre alla mano quanti sono in ufficio, quanti erano prima dell’avvento del Colonello e quanti sono ora , dica a Ciarapica che è uno sprovveduto in quanto ogni giorno in tutti i quartieri a turno squadre della POLIZIA MUNICIPALE contrastano al malavita, il degrado morale e sociale delle periferie, dica a Ciarapica quanti SUV si multano ogni giorno perché parcheggiano sui marciapiedi. Per non parlare delle pattuglie a piedi che presidiano il centro attenti a contrastare i fenomeni stanziali di piccoli spacciatori ai bagni pubblici di piazza San Martin, e alla stazione, e al parco della ex Cecchetti o seduti a tracannare e spacciare nella piazzetta dell’INPS. Questi caro presidente sono gli argomenti che chiuderebbero per sempre la bocca a Ciarapica il quale da mestierante della politica nel bene e nel male difende gli interessi della Città, sbaglierà forse, ma fa il suo dovere.
  • Arco dell’ex fiera, Medori:
    “una struttura in acciaio e vetro”

    65 - Feb 16, 2017 - 7:32 Vai al commento »
    Grazie a Giorgio per aver aperto un dibattito sul futuro dell'area EX FIERA. Finalmente si è riuscito a riqualificare una area che si stava degradando, il solo abbatterla e metterla in sicurezza con un minimo di arredamento già potrebbe essere utilizzato come area pubblica al servizio della città. Il futuro di questa area è definito in argini e regole ben scritte negli strumenti urbanistici di questa città. Qui non si può costruire nulla, l'area è stata vincolata per verde attrezzato per edificazioni avvenute negli anni precedenti. Quindi verde è e verde deve restare. Ci si può prevedere un grande parco attrezzato, una arena di un migliaia di posti per manifestazioni all'aperto, tipo Danza Teatro, concerti musicali , ma senza aggiungere un ettogrammo di cemento. Si dovrebbe ridisegnare i due giardini lato delle palazzine, e i giardini posti alla fine della Piazza XX Settembre, in modo da creare un cammino che parte da Palazzo Sforza ed arrivi al mare. Servirebbe un paesaggista che ridisegni i giardini con alberi grandi e piccoli che diano l’idea appunto di un collegamento al mare. Si potrebbe far terminare questo ideale tunnel Con un altro Arco, che può essere di varie tipologie costruttive, o con un serie di piccoli archi per il passeggio di pedoni e disegnando sui muri di questi archi una sorte di Trompe-l'œil che raffiguri il mare e la spiaggia, correggendo in questo il dislivello tra il livello del parco e la spiaggia. Ho visto un gigantesco Trompe-l'œil a Marseille alla fine della La Canebièr a Marsiglia, posto sul palazzo della Borsa di Marsiglia è la principale strada che attraversa il centro storico di Marsiglia per circa un chilometro, dal Porto vecchio al quartiere Réformés. Di recente sono stato a Marsiglia e ho percorso tutta la Canebièr partendo dal centro storico di e arrivato alla fine mi sono trovato di fronte il palazzo della Borsa ho assistito ad un grande spettacolo piacevole e una forte emozione nel vedere questa scena . Vorrei dire una ultima cosa Questa amministrazione è riuscita a recuperare, dopo esperienze non riuscite di locali al lido Cluana, le due Palazzine liberty secondo sarebbe cosa giusta e migliore per la città dedicare queste due palazzine a funzioni ” nobili” destinandole a sede della mostra fotografica, e altre attività culturali , come mostre di pittura e altre forme di espressione partitistica, e finalmente dare alla città il museo del Mare. Su queste cose l’associazione IL TRABACCOLO si batterà, sarà per i prossimi anni il nostro cavallo di battaglia.
  • Pd senza candidato sindaco, Corvatta:
    “Non conta un nome ma il programma”

    66 - Dic 17, 2016 - 7:57 Vai al commento »
    La chiarezza politica non è di casa nel centrosinistra di Civitanova Marche, si dice che prassi e consuetudini vogliano che il Sindaco uscente e la sua compagine si devono riproporre. Questa tradizione è quasi sempre onorata, cito due casi contrari emblematici e fortemente contradditori nelle sue conclusioni. Uno è Milano dove Pisapia, il messia che si propone di guidare il "quarto stato" della sinistra italiana giudicato con presupponenza di aver salvato Milano dal degrado e di non aver più nulla da dare alla collettività, semmai a se stesso, decide di regalarci Sala e stiamo vedendo il salto di qualità. Poi c'è stata la vicenda Carancini dove da Botteghe oscure di Macerata il gota della intellighenzia del PD maceratese ritenne opportuno metter fine ad un sindaco non allineato con i voleri di pochi e dotti uomini. Carancini accettò le primarie e le stravinse ed oggi continua il suo operato e al quale non possiamo che dire grazie Romano di esistere. Oggi abbiamo Civitanova dove una lista altamente rappresentativa dell’elettorato civitanovese ritiene a suo giudizio, da rispettare, che è giunta a fine , questa coalizione guidata da Corvatta. Non entro nel merito della dichiarazione di Corvatta riportata da questo articolo di cronache. Ma la rappresentazione del quadro politico che ha dato vita all’amministrazione di Corvatta è più vasta e complessa di quanto l’articolo tende a rappresentare. C’è una componente di destra rappresentata dalla signora Luisella Cellini che venne definita essenziale al ballottaggio vinto poi da Corvatta. Oggi la signora Luisella Cellini è una parte importante del progetto di Stefano Ghio, ex iscritto al PD , alla conquista di Palazzo Sforza . Non parliamo di Italia di Valori che a Civitanova si è dissolta e un suo componente oggi è con la lista LA NUOVA CITTA’. Rifondazione comunista si barcamena egregiamente nel tentativo di dar vita ad una nuova coalizione di centrosinistra, e con senso di responsabilità si dice di essere disponibile a sostenere una candidatura valida condivisa dalla e altre forze. Poi abbiamo SEL le cui intenzioni non sono note ai più, forse per nulla note , dato il perdurante silenzio in questi anni di questa lista. Silenzio in atto da quando smise di far parte della maggioranza. Dulcis in fundo la lista UPC , con il suo leader Maximo il quale fu regista , mente, braccio destro della Battaglia di Santa Clara, oggi è implosa e si è dissolta nell’aria , da una parte un suo rappresentativo esponente deferito alla corte di Norimberga venne espulso , dall’altra Il deus ex machina e mente grigia dell’operazione Santa Clara è entrato in rotta di collisione con la lista LA NUOVA CITTA’ e RC , e questo scontro tra titani ha portato alla sua rimozione dalla carica di Presidente , e l’ UOMO OMBRA con poteri di veto su tutto , in grado di gettare ipoteche e veti su ogni decisione della giunta oggi dice no ricandidatura di Corvatta. Resta ora parlare del PD. Essendo io un “dirigente” del PD sono tenuto al silenzio stampa, ma questo silenzio è rotto solo da comunicati ufficiali, comunicati stringati, ma chiari, e comunicati pleonastici dall’attuale presidente del consiglio emulo e forte estimatore e compagno di strada del suo predecessore. Come cittadino ho il diritto di dire la mia. Il dilemma amletico del PD, verteva su chi saremo della partita del 2017? Ora le esternazioni chiare della NUOVA CITTA’ dovrebbe porre fine a questi dubbi . Il PD rispetta la regola della ricandidatura dell’attuale sindaco e di una maggioranza politica che lo riporti a palazzo Sforza. Una maggioranza numerica e qualificata in uomini ed idee per il proseguo della esperienza nata circa cinque anni or sono. La nuova città con il loro ultimo intervento ha messo fine alle incertezze e ha permesso di conoscere pubblicamente, cosa nota ai più del giro delle consultazioni, il loro pensiero. Niente Corvatta Bis. Senza la Nuova Città, senza UPC , resterebbero a sostenere Corvatta bis IL PD e le liste del sindaco, due per l’esattezza, di cui non è dato sapere al momento a che punto siano e chi sono. Da via Mameli sono partite molte sollecitazioni dirette a sapere dal Sindaco uscente quante liste ha costruito e quale forze politiche ha raccolto attorno a se. I messi son partiti e son tornati a mani vuote , le nubi non si sono diradate e Palazzo Sforza è avvolta da caligo pesante. I dubbi amletici del PD crescono , come pure la tensioni cresce in via Mameli, i molti si chiedono, dobbiamo essere leali e sostenere la continuità o gettare alle ortiche tutto e tutti e correre con un nuovo candidato e nuovi alleati’ Non vi dico che non si discute di scenari alternativi, ma di una cosa è certo non si discute di nomi nuovi ed alternativa all’attuale Sindaco, non perché il PD non abbia nomi validi amati e conosciuti nella città, e qui parlo come parte della dirigenza del PD., ma semplicemente siamo in attesa di sapere quei dati numerici e politici da parte del Sindaco per il proseguo della felice favole, prima di imboccare sentieri irti di ostacoli e trappole. Insomma sembra che tra chi siede sullo scranno più alto a palazzo Sforza e sul ristretto gota del PD cittadino ci sia la famosa gara del cerino. Chi prenderà atto per primo della reale situazione nel mondo del centrosinistra in città? E per primo penserà a fare un passo indietro o in avanti per iniziare a ripensare la città e i suoi reali bisogni? Intanto come in ogni favola alla fine della strada c’è il lupo con il quale chiunque si candidi nel centrosinistra dovrà fare i conti..
  • No alla chiusura degli ospedali:
    Cingoli, Recanati e San Severino
    marciano insieme

    67 - Dic 15, 2016 - 21:20 Vai al commento »
    Questa mobilitazione non ha nulla a che vedere con la qualità della sanità marchigiana, non ha nulla a che vedere con l'accesso di tutti alla sanità, è solo una mobilitazioni per difendere gli interessi di alcuni operatori sanitari, le loro carriere , ma sopratutto il loro territorio di caccia per rimpinguarsi di clienti paganti. L'ennessima prova, un nostro dipendente ha subito un infortunio mentre lavorarva, si richiede di urgenza una prestazione sanitaria , certificata dal medico di nase, ci rechiamo al pronto soccorso di Civitanova , ci dice la solita c persona all'accettazione se pagate subito , altrimenti.... Non sono mai stato populista ma Pappalardo e i suoi forconoi dovrebbe arrestare e processare queste persone. Ci vuole una rivolta del tipo riprendiamoci la bastiglia e tagliamo le teste.
  • “Un parcheggio all’ex fiera”,
    la proposta di Mantella

    68 - Dic 15, 2016 - 6:43 Vai al commento »
    Caro Mantella e cari amici del mattone, liberare Civitanova dall'auto è semplice servono due cose una volontà politica e una azianda trasporti che pensi e proponga alla città di concerto con la amministrazione comunale una piano per una mobilità diversa, una mobilità ecosostenibile, non servono parcheggi sotto o sopra terra . A Civitanova il problema del traffico legato solo a determinate ore del giorno è causato dalla mancanza di un efficiente servizio pubblico, e da pessime abitudini da parte dei suoi cittadini. Io abito , ancora per poco in v. Piave e quando al mattino si aprono le scuole la fila di auto che portano i bimbi e non più bimbi a scuola in v. Mandela arriva fino a casa mia, inizio v. Piave. Questo perchè uno scolaro =una auto. Resta difficile per l'ATAC proporre una mobilità diversa pubblica e privata , quando l'assessorato preposto a ciò per cinque lunghi anni non emesso nessun segnale vitale su questo fronte, il silenzio assoluto è stata la carattteristica di questo assessorato. Quello che Civitanova non ha bisogno è di un parcheggio in centro, d'altra parte la sua realizzazione non è redditiva dal momento che i posti che si potrebbero realizzare non coprirebbero i costi di gestione, ed i costi di ammortamento dell'opera. L'unica ditta che si è preposta a realizzarlo ha chiesto in cambio la gestione dei parcheggi su tutto il territorio cittadino,allargando al zona dei parcheggi a tutta la città, a discapito dio chi resterà a vivevre in centro, noi siamo la sola città in tutta Italia in cui non esiste il concetto di parcheggio riservato ai residenti. La sola via di Civitanova in cui esiste un simile privilegio, definito così dall'attuale responsabile politco della viabilità, è parte di via Vela, questa grande conscessione ai residenti la si deve al fatto che in v. Vela ci abita un ex illustre vice Sindaco. La città è senza strumenti per il controllo del traffico e della sosta, dal momento che non esistono controllo sul territorio da parte di chi è preposto a fare ciò.
  • Italia nostra contro
    la demolizione dell’ex fiera:
    “nessun progetto alternativo”

    69 - Dic 12, 2016 - 12:31 Vai al commento »
    Credo che il detto contare fino atre prima di parlare in questo caso sia più che valido. L'associazione ITALIA NOSTRA parla per sentito dire e senza informazione in merito alla proprioetà, ai tempi intercorsi per trattare l'acquisto con la regione Marche , proprietaria di grande parte dell'area. Non è stata una decisione presa in fretta, e cmq non si è potuto procedere prima poichè le casse comunali erano vuote, si è dovuto attendere la messa in sicurezza del bilancio, e trovare quei pochi euro per abbattere la struttura. Italia nostra non sa che in quell'area non si può edificare nulla, , neache l'esitente , in quamnto l'area nel PRG e in tutti gli strumenti urbanistici che il comune ha adottato negli ultimi 25 anni prevedono area verde in quanto molte edificazioni e ristrutturazioni edilizie in centro si sono fatte utilizzando come standard necesari di verde l'area dell'ex Fiera. Quindi ITALIA NOSTRA e altri preuccupati #state sereni nula ci si costruirà, anzi occorre vigilare perchè non avvenga il contrario. Realizzeremo il sogno degli SFORZA della piazza e dei giardini che si prolungano fino al mare.
  • Rogani e Poeta nella rosa
    dei candidati sindaco

    70 - Dic 6, 2016 - 6:28 Vai al commento »
    Noon entro nel merito delle valutazioni politche dei due cosidetti candidati, ma nella liturgia politica quando si fanno fare i nome ad un giornalista è solo per "bruciare" quel nome. Quindi andiamo avanti che troppo tempo è passato.
  • Case, non “casette”:
    il Consiglio regionale
    chiede l’acquisto dell’invenduto

    71 - Dic 1, 2016 - 19:31 Vai al commento »
    Mi sembra una proposta da non portare avanti, si comprano gli immobili di chi non li ha mai immesse nel mercato per affittarli in ytempi di calma e quando i comuni hanno chiesto appartamenti per riallocare gli sfollati il costo dell'affitto è salito , comprare le case da chi ha investito nel mattone , creando un surplus di invenduto che nel corso degli ultimi decenni ammonta a parecchie migliaia id appartamenti vuoti e non aver mai messo quelle risorse nelle aziende per riammodernare, per innovare e affrontare la sfida del mercato globale. Premiare la speculazione immobiliare è nell'immaginario collettivo patrimonio della destra di Berlusconi.
  • Vendita Gas Marca, Ciarapica:
    “Il segretario poteva presiedere
    la commissione?”

    72 - Ott 21, 2016 - 7:47 Vai al commento »
    Il segretario Mariotti non è commissario di gara , ma Presidente. il Consiglio di Stato (sez. V, 20/11/2015 n. 5299) ha affermato che “non sussiste incompatibilità tra le funzioni di presidente della commissione di gara e quella di responsabile del procedimento, analogamente si deve ritenere che non possa sussistere incompatibilità di un dirigente dell’ente locale che abbia svolto le funzioni di presidente del seggio e di responsabile del procedimento, al quale sia stato anche attribuito il compito di approvare gli atti della commissione di gara (Consiglio di Stato, sez. V, 27 aprile 2012, n. 2445).
  • Costamagna dà la sveglia al Pd:
    “Incontriamoci per un confronto”

    73 - Ott 17, 2016 - 23:25 Vai al commento »
    Caro Ivo, quando tu tornasti alla grande in politica cittadina io ne fui contento, per te stava significare molto, e il tempo ha dimostrato che eri e sei un galantuomo. Hai vinto le primarie le scelte fatte in tutte questi anni sono di chi ha vinto le primarie, tutto anche se il PD ha l'assessore all'urbanistica tutte le questioni urbanistiche le ha decise chi ha vinto le primarie, quindi hai avuto il tuo grande momento tu ed il PSI. ma l'aver vinto le primarie non ti da il diritto di dirci un giorno si e un giorno pure cosa dobbiamo fare. Il PD non è un partito a sovranità limitata, questo era il grande sogno di Craxi, non il mio. Tu in poche parole dici che dovremmo andare al governo della città con chi ha amministrato la città per 19 anni? dovremmo governare con Marzetti che ci aizza le folli per il DONOMA , quando è lui che in lunghi pellegrinaggi a PORTO RECANATI ha chiesto ai gestori del Donoma di investire a Civitanova, rilevare l'ex discoteca Tabù, le licenze del DONOMA portano la firma della giunta Mobili. Tu insomma vorresti che noi facessimo una giunta milazziana? Il PD è maggiorenne e deciderà con il suo gruppo dirigente cosa farà domani, con chi farà alleanze, e non temere noi faremo una serie di incontri con tutti i partiti, le liste che hanno dato vita alla Giunta Corvatta. Ci sono molte cose da fare per portare a termine l’amministrazione, e questo tuo modo di fare fa alzare la temperatura e la gente non ama essere pensionata. Bon capisco come tu possa attribuire ad altri posizione politiche mai espresse in pubblico e neanche per sentito dire, mi riferisco a liste che sarebbe già fuori dal centrosinistra. Caro Ivo se il tuo unico spazio politico è sui media capisco che tu debba suonare la batteria, ma così facendo tu stai portando acqua con le orecchie ad altri non certo al centrosinistra. Sono anni che non scrivo senza averne parlato con la segretaria del PD, ma francamente tu le parole le tiri fuori anche ai morti. Sarò espiulso dal PD! Un grande abbraccio Gian Berdini
  • Angelini fuori dal Donoma per controlli:
    “Non c’erano i vigili,
    il sindaco dovrà affrontare il problema”

    74 - Ott 17, 2016 - 23:03 Vai al commento »
    Presidente vorrei una pattuglia di vigili urbani di fronte casa mia la notte passano i giovani del Donoma e non dormo.
  • Criminalità organizzata in provincia,
    Bommarito: “Civitanova ideale
    per spaccio e riciclaggio”

    75 - Ott 16, 2016 - 18:23 Vai al commento »
    Mario ma confermi o smentisci che Carrescia abbia detto porterò il caso Civitanova all'antimafia? Se questa affermazione corrispponde a verità è grave ciò che ha detto. Non ho mai parlato per difendere la"pagella" ma dalla ricostruzione che Cronache fa del vostro convegno, esce scritto a chiare lettere che la questione era " CIVITANOVA MAFIOSA" , a corollario della equazione CIVITANOVA=MAFIA sta la affermazione del Proffessore Padovano che a Civitanova se in un locale entrano i potenti ti fanno sloggiare., questa affermazione è grave , ed è lesiva dell'immagine della città, se io fossi Sindaco ne chiederei conto al Professore. Ora ho Cronache ha fatto titoli per fare cassetto , ho nel convegno si è criminalizzata una città operosa e civile come Civitanova Marche.
    76 - Ott 15, 2016 - 21:52 Vai al commento »
    Credo che sia sorprendente due parlamentari del PD facciano un convegno su “CIVITANOVA MARCHE MAFIOSA” al Claudiani e senza invitare il Sindaco di Civitanova Marche, i partiti della città, e non siamo stati invitati come partito. Sono giorni che , come nel 2011 , girano veleni sulla città, oggi come allora siam alla vigilia di scelte amministrative importanti. Ieri giravano mail al veleno su presunte collegamenti tra la camorra ed esponenti del PD cittadino, oggi idem. No è dietrologia ma coincidenze sospette. Noi come città ci siamo adoperati per segnalare i fatti criminosi, come PD noi abbiamo fatti diversi convegni con Emanuele Fiano e Claudio Minniti , abbiamo invitato le forze dell’ordine . Se il vostro convegno è stato scarso per partecipazione è dato dalla vostra voglia di non confrontarvi, con la nostra città, con il PD di Civitanova Marche e con la realtà. Non è vero ciò che scioccamente si afferma che la gente si fa i fatti suoi, la malavita trova difficoltà a radicarsi poiché i marchigiani non si piegano ai ricatti. Nella nostra città, come in provincia la piazza dello spaccio è controllata da extracomunitari, le mafie qui investono i proventi delle loro attività criminose, questo è un dato di fatto acquisito, come investono a Milano, a Roma etc. Associare le auto in fiamme a atti criminosi da parte delle mafie è forzare a proprio piacimento la realtà. Io vorrei ricordare che i primi segnali di forti presenze mafiose avvennero nei comuni che costeggiano la strada Regina, sia dai fatti antichi che recenti di camion bruciati e bar . Quindi onorevole Carrescia se vuol portare il caso all’antimafia aggiunga PORTO POTENZA PICENA e porto Recanati dove l’Hotel House è la roccaforte dello spaccio, della contraffazione di griffe e altri ameni scenari criminosi. Onorevole Carrescia la invito a venire a Civitanova Marche , lei è il professor Padovano garantisco io per la vostra incolumità fisica Io sono andato a denunciare fatti e circostanze, voi?
  • “Parcheggio sotterraneo all’ex ente fiera”

    77 - Ott 2, 2016 - 7:23 Vai al commento »
    Finalmente l'ex ENTE FIERA è tornato nel patrimonio comunale. Ora non resta che procedere alla sua demolizione e risanare l'area. La scelta di salvare l'arco è scritta da tanti anni nell'immaginario collettivo dei civitanovesi, e su questo non si discute, come non si può dimenticare che in quell'area vi sono vincolo giudici ben precisi contemplati dai vari PRG e dalle scelte urbanistiche della città, la sua destinazione d'uso è VERDE PUBBLICO. Chi sogna costruire anche in modiche quantità deve modificare il PRG e ottenere il consenso della Regione, in primis, e poi della Provincia che in base ai suoi strumenti tecnici e urbanistici negherà senza dubbio il permesso di costruire ed edificare. Un parcheggio con una capienza esigua non può essere remunerativo per chi dovrebbe investire una mole di soldi per POCHI posti auto. Sarà questa l'occasione per costruire una arena all'aperto per spettacoli di danza, teatro e altre manifestazioni culturali. Va detto bene a questa amministrazione, ma va anche detto no CEMNETO!
  • Costamagna su Morresi sindaco:
    “Mai fatto accordi”

    78 - Set 10, 2016 - 6:42 Vai al commento »
    Civitanova non si fa mancare nulla, anche tempeste in un bicchier d'acqua. Notizie create ad hoc per far parlare di se. Ho saputo che diversi dipendenti comunali stanno lavorando a fare delle liste per le prossime elezioni comunali. chiedo non c'è un conflitto di interessi? Il proliferare di liste civiche è solo un segnale di debolezza della politica , sono spazi vuoti lasciati dai partiti che spesso degli avventurieri occupano. Avventurieri che parlano solo di "candidati sindaci" e non della città e dei suoi problemi.
  • Acquisto ex fiera, definita la cifra:
    252mila euro poi la demolizione

    79 - Set 3, 2016 - 7:36 Vai al commento »
    L'area ènel PRG ha come destinazione d'uso VERDE ATTREZZATO. Nulla di più , niente parcheggi sotteranei, niente voli pindarici per architetti ed urbanisti creativi
  • Morto il fondatore dello chalet
    “Giovanni e Anna”

    80 - Giu 26, 2016 - 16:30 Vai al commento »
    Ciao RIP
  • “No agli sversamenti in mare”,
    catena umana dei grillini

    81 - Giu 25, 2016 - 11:06 Vai al commento »
    @ Micucci l'ex 335 indica che non ci sono indagini, denunce penali contro di noi, FASCICOLI APERTI alla data del 20 Marzo 2016 Ti ripeto noi siamo parte offese in due processi Non ci sono procedimenti dell'UFFICIO DEL LAVORO, in quanto non ci sono vertenze sindacali, oggi e in passato sindacali nei nostri confronti, nessun dipendente ci ha fatto una vertenza. Al contrario hanno fatto vertenze contro il loro ex datore di lavoro e hanno vinto. Contro di noi nulla , solo calunnie e ingiurie.
    82 - Giu 25, 2016 - 7:50 Vai al commento »
    @ BOTTIGLIERI , MAI QUANTO Livorno e Parma, o dei comuni grillini commissariati caro Fausto lei ha tentato inutilmente per anni di infangarmi, e non ci è riuscito ripeto a lei ciò che ho detto all’altro signore che lo stima molto Approfitto che lei mi risponde per chiarirle quello che lei, che si dice edotto di cose amministrative, non ha capito ciò che le dicevo in merito a Marzetti l’altra sera quando interveniva in merito alle irregolarità presunte su atti amministrativi in merito ai rinnovi. Marzetti e altri assessori delle giunte MARINELLI MARZETTI MOBILI dovranno rispondere alla corte dei conti per danno erariale per non aver mai indetto gare di appalto per il servizio di spazzatura cittadino dal 2008 affido diretto quattro mesi per quattro mesi. Quindi ora lei lo sa e se non denuncia il fatto è perché voi volete occultare la mala amministrazione della destra, vostro futuro serbatoio di voti in caso di spareggio dove è noto che la destra voterà voi, e Marzetti è un vostro elettore.
    83 - Giu 25, 2016 - 7:26 Vai al commento »
    @ Micucci credo che la tua "persecuzione" nei miei confronti abbia origini oscure. ma lo stabiliranno i giudici. La ditta di Viterbo esclusa, non fu esclusa per mancanza di iscrizione all'albo, ma bensì per mancata iscrizione camera di commercio per l'attività oggetto dell'appalto.oggi mi sento buono ti cito una della tante sentenza dei TAR regionali, e sul sito dell'ANNAC ne trovi a volontà, quindi ti dicevo : TAR PUGLIE 13 MAGGIO 2015 SENTENZA N:1583” ISCRIZIONE ALBO GESTORI AMBIENTALI -NON E’ REQUISITO DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA” Non vi sono denunce a carico della CLEANING SERVICE , non vi sono procedimenti dell’UFFICIO DL LAVORO Abbiamo il certificato ex 335 in cui si afferma che non vi sono procedimenti penali contro la CLEANING SERVICE Siamo coinvolti in un processo ma come parte offesa in cui un cittadino di Civitanova deve rispondere del reato di calunnia e diffamazione. Quindi ti lascio ponedento una domanda sei tu CIRO ESPOSITO?
    84 - Giu 24, 2016 - 19:58 Vai al commento »
    Solidarizzo, ma sarebbe bello che il Movimento 5 stelle andasse a protestare ai comuni che non si allacciano, andranno afare una catena umana nei comuni furorilegge,? lo diranno ai cittadini che il comune di Civitanova è in regola?
  • “Brexit-shock”
    per i britannici che vivono nel Maceratese

    85 - Giu 24, 2016 - 18:56 Vai al commento »
    Ma che credono che la Inghilterra è la patria delle opportunità, che in Inghilterra anche gli operai viaggiano in Rols? Ma questi signori che vivono nelle nostre colline, soprappagando i casolari facendo lievitare i prezzi del mercato immobiliare escludendo i marchigiani dal mercato immobiliare pensano che nella loro patri tutto va bene? Questi sono Benestanti che vivono agiatamente in Inghilterra il BREXIT ha vinto ovunque in tutte le contee e raccogliendo voti ovunque anche dove era scontato che vinceva L'IN nelle contee dei benestanti signori di campagna e della finanza, la miseria in In Inghilterra non la facevano sapere i governi agivano come domestiche portoghesi che nascondo lo sporco sotto i tappeti. L’Inghilterra non ha vinto la xenofobia ha vinta la democrazia, ieri quando i fanatici di SKY andavano nei Pub o in giro a intervistare la gente si meravigliavano che la gene rispondeva loro, ma chi li ha eletti quei quattro burocrati di Bruxelles, tanto è che dalla regia hanno tolto la line delusi di non incontrare xenofobi e razzisti. Quindi scendete dal vostro mondo bucolico e guardate la realtà della miseria nel vostro paese.
  • Pd, da Roma dubbi su Comi
    Carrescia: “Riorganizzazione necessaria”

    86 - Giu 24, 2016 - 18:42 Vai al commento »
    Non so chi sia Carescia come mai un deputato comanda il partito ? è il proconsole di Cesare? se qualcuno si deve dimettere sono i gruppi provinciali di Macerata di Porto Recanati e San Benedetto e Ascoli, Comi , non perchè necessita di difensori, pur non essendo votato da me , è il mio sgretario Regionale e l'ON, Carescia faccia il deputato e non il procnsole di Cesare, che poi in genere i sudditi del re sono più ralisti del Re. Caro francesco sei il nostro sgretario. Lo sai che a Macerta ci proibiscono di usare le bandiere del PD per raccolgiere le firme per il referendum? ordiine del proconsole
  • Saiu a Carancini:
    “Si ricordi che è sindaco grazie al Pd”

    87 - Giu 23, 2016 - 18:26 Vai al commento »
    Non entro nel merito dell'area vasta e dell’arena, per commentare questo articolo basta conoscere Saiu. Noi a Civitanova lo conosciamo venne a presentare la mozione bulgara per eleggere il segretario regionale, fu un provocatore, in senso politico, sapendo che noi eravamo esclusi dal congresso per atti Bulgari ci venne a afre la morale. Chi ci rimise fu Comi che tutti noi a Civitanova amiamo, ma vedere Saiu tessere le sue lodi ci venne il voltastomaco. Romano è sindaco a Macerata perché lui lo ha voluto, si è presentato al giudizio della città e la città gli ha detto si. TUTTI SANNO, E’ ANCHE SCRITTO SUI MURI, che il PD Maceratese lo aveva sfiduciato, e la dirigenza voleva altri al suo posto. Romano è il Sindaco ha lavorato bene, le stagioni dello Sferisterio hanno risonanza nazionale, come mai, e sono d'accordo con l’associazione. Saiu si candidi tra cinque anni e ci faccia vedere cosa sa fare. Per ora Saiu parla on demand........di......?? di chi non so, lui lo sa per conto di chi
  • Morgoni, l’autocritica post voto:
    “Visti come vecchi,
    chiusi e calcolatori”

    88 - Giu 12, 2016 - 7:05 Vai al commento »
    IL PD determina la coscienza elettorale? le forze motrici della storia sono di natura spirituale o di natura socio-economica? La sconfitta elettorale di questa tornata elettorale segna senza dubbi i limiti di questo ceto politico e della sua “ideologia”. Viviamo in una epoca in cui l’ideologia mistificante dei ceti dominanti ha la sola funzione di soggiogare al potere le classi subalterne. La trasformazione generata da una involuzione sociale di conseguenza porta al mutamento della sovrastruttura, come amavano dire i comunisti, e non sono le coscienze degli uomini che determina il loro essere, ma è al contrario è il loro essere sociale che determina la loro coscienza. IL PD di oggi è il frutto di questo sviluppo economico, sviluppo controllato e favorito da chi controlla il rapporto di produzione e non più le forze produttive che si dividono e dirigono l’organizzazione del lavoro. Oggi gli uomini si identificano sempre meno con la società, con l’accentuazione delle disuguaglianze, la concentrazione della ricchezza e della proprietà privata in mano di sempre meno individui. Le misere storie che si vivono nel backstage del PD sono solo la rappresentazione di un ceto politico autoreferenziale non sufficientemente alfabetizzato e stakeholders dei ceti dominanti. Abbiamo perso perché l’elettore non si riconosceva in una nostra proposta politica, anche se locale, perché non rappresentiamo più l’idea di una società più giusta ed equa. Quindi ciò che passa per profonda riflessione, con il rispetto per la persona che la narra, altro non è che il senso di incapacità ad uscire dall’impasse e dalle secche di un club di pochi e in carriera che vengono alle mani per “trombature “. Quindi se vogliamo porci la famosa frase “CHE FARE?” La risposta non viene dall’interno del PD “ufficiale” esso può solo mettere toppe , la riesposta sta in una presa delle Bastiglia , o se vogliamo a partire dalla folla inferocita che abbatte i cancelli di Versailles.
  • Pd, una piccola grande batosta
    su cui pesa il boomerang Ceriscioli

    89 - Giu 6, 2016 - 19:22 Vai al commento »
    @ Giuseppe Bommarito il PD Marchigiano è renziano, il PD maceratese è renziano , l'unica enclave non renziana doc. , per ora, è Civitanova. La rottamazione nelle marche è avvenuta per desistenza dei non renziani estromessi da cavilli statutari, gli attuali ceti politici dirigenti Marchigiani si sono auto costituiti essendo i soli ad esser negli organismi dirigenti, sono talmente tanto numerosi i renziani di prima ora, di seconda e terza ora che pur di non essere alienati ora essi stanno dando vita a scuole di pensiero nuove , ma sempre nella continuità del pensiero unico, la diversità è minima e difficilmente leggibile, a volte trova il fondamento nell’uomo di Istambul e nella notte del Capranica L'enclave al momento è al riparo dalla bufera, i suoi uomini studiano l'onda referendaria e apprestano ottime tavole per fare tunning, per cogliere proiettarsi l’abbrivio dell'onda verso Marzo 2017 sarà una surfata solitaria, un solo uomo una sola lista , e un grande popolo di sinistra
  • “Da villaggio di pescatori a città della carità”
    Monsignor Conti saluta Civitanova
    con un manifesto di solidarietà

    90 - Mag 31, 2016 - 15:35 Vai al commento »
    C'è una cosa che in questa storia mi sta sullo stomaco sto definire Civitanova Marche "villaggio dei pescatori" che ha trovato la via della Grandeur attraverso i preti ! Sono agostico, ma non anticlericale, ma francamente che le parocchie di Civitanova abbiano contribuito alla trasformazione di Civitanova Marche. Sarebbe interessante capire la nostra storia, la domanda è "CHI COMANDA A CIVITANOVA MARCHE" la risposta è semplice "i GIARGIANESI" Ora tutti sanno che i Giargianesi , anche se ora in declino, hanno condizionato la crescita di Civitanova sono stati complici dello sviluppo difforme e caotico della città, e ora sono responsabili del declino di Civitanova Marche, e io credo che le parocchie abbiamo fatto una alleanza con i giargianesi, regalando alla città giunte che hanno sempre fatto gli interessi degli speculatori immobiliari, devastando borghi caratteristici, abbattendo ville liberty , cancellando alcune memorie storiche della nostra città. La caritas con questa opera dimostra di essere presente nella città in questo momentodi particolare difficoltà per tante famiglie.
  • Lavori per il palazzetto,
    l’Anticorruzione rileva irregolarità

    91 - Mag 28, 2016 - 6:42 Vai al commento »
    @ Micucci ho ritirato nella settimana scorsa un EX 335 in cui risulta che la nostra società non ha nessun procedimento di indagine in corso, io personalmente meno, e l'unico processo che abbiamo in carico è la querela per diffamazione nei nostri confronti fatta ad una cittadina di Civitanova Marche, quinid come tle ho preannunciato la querela contro la sua persona è fatta.
    92 - Mag 26, 2016 - 17:43 Vai al commento »
    @ valenti il fatto che lei sia un tecnico non le da una "caratura" rispetto a chicchessia, io poi non sono un politco ma un operaio che si guadgna la crosta di pane lavorando, dalle 05.00 alle ore 17.30. Se lei avesse l'umiltà e la pazienza di leggere il comunicato dll'amministrazioen attuale trova molte rispsote alle sue scontate domande. Quindi essendo lei un mantra che ripete all'infinito le sue giaculatorie , è impossibile dialogare con un mantra.
    93 - Mag 26, 2016 - 7:45 Vai al commento »
    @ MICUCCI nel pomeriggio , o in serata ti rispondo, sto aspettando che il mio legale finisca a scrivere una querela nei tuoi confronti che in mattinata mi recherò in procura a depositare contro di , anzi le querele forse saranno due. Ti voglio informare che già un altro concittadino sta rispondendo in tribunale ad accuse simili alle tue. Buona mattinata.
    94 - Mag 26, 2016 - 7:42 Vai al commento »
    @ Valenti forse L'ANAC ha preso un abbaglio, in quanto ha reso responsabile questa giusta per le irregolarità alla base della concessione edilizia rilasciata dalle vecchie giunte . Chieda ai dirigenti perché hanno espresso parere negativo. Non vi sono debiti lasciati per il palazzetto, il palazzetto è della città e non è sotto sequestro, faccia un acceso agli atti e vedrà che le sue paure sono infondate. Non giochi sulle parole se lei parla di fideiussioni farlocche ci si riferisce alle vcchie polizze depositate dai costruttori per il rilascio della concessione edilizia e sono in capo alle vecchie giunte di centrodestra. Per le fidejussioni concesse dalla ditta costruttrice per finire le opere , richiesta da questa giunta sono valide e previste dal TUEL. Valenti lei ha fatto il processo e ha già emesso le condanne, per quale motivo lei abbia assolto le vecchie non lo so e non mi interessa, il suo pare è "fazioso" volutamente e si legga la risposta del comune all' ANAC e il tempo dimostrerà che questa giunta non ha commesso reati.
    95 - Mag 25, 2016 - 19:56 Vai al commento »
    strano avevo risposto a Valentini e non vedo il mio post, ma! forse un errore nel trasmetterlo. @ Valentini , indagini si fanno, di me scrivono che sarei in procinto di essere arrestato, e poi dopo tre anni non c’è nulla contro di me, tranne un procedimento giudiziario in cui sono parte offesa , e a breve querelerò una persona che da anni scrive che io sarei un pluri indagato. La storia delle fideiussioni far locche è in capo alla vecchia giunta di centrodestra. I cittadini di Civitanova non devono pagare nulla, il palazzetto è della città di Civitanova, e non ci sono debiti da pagare. L’ANAC ha fatto una segnalazione, ma in merito al palazzetto si sbaglia, il palazzetto non è una opera pubblica “ex novo” fatta costruire da questa amministrazione, esso altro non è che la divisione in due della FIERA che la proprietà del CUORE ADRIATICO doveva consegnare alla città come controparte della concessione edilizia, concessione decisa ed autorizzata dalle giunte di centrodestra. Cantone ha fatto una segnalazione, di “presunta irregolarità” ma di certo non ha emesso sentenza o ha “rinviato” per reato ammesso. Questo fatto con il nuovo codice degli appalti, varato di recente è previsto e codificato, non ricordo l’articolo, in cui una amministrazione può procedere direttamente all’assegnazione dell’opera. Di tegole non ne vedo se non in casa del centrodestra che si salva solo per la proscrizione dei termini.
    96 - Mag 25, 2016 - 7:38 Vai al commento »
    La vicenda così come appare non manifesta quella gravità che rileva l’ANAC. Non siamo in presenza di una nuova opera pubblica di questa amministrazione, ma si tratta di una modifica di una opera convenzionata con il costruttore dalle precedenti giunte, le quali in un accordo concedevano la licenza di costruire in cambio dii una fiera di xmila metri quadri, sovradimensionata rispetto alla reale potenzialità e necessità del territorio. In sostanza la giunta attuale, nel imporre al costruttore di finire le opere le ha chiesto di modificare le volumetrie interne dell’opera da consegnare dividendola in due da una parte la FIERA e dall’altra il palazzetto. Se poi l’ANAC ha carte che non è dato di sapere il discorso cambia, ma allo stato attuale si tratta di un parere e non una sentenza di condanna.
  • Civitanova dedicherà una via
    a Marco Pannella

    97 - Mag 22, 2016 - 7:40 Vai al commento »
    Tirocino chi? oggi Il corriere della sera non è il giornale della borghesia illuminata , oggi si rischia che un venditore di pubblicità venuto dal nulla sia l'azionista di riferimento di un giornale dove giornalisti come Ronchey e Piero Ottone, Spadolini,Montale . questa è la composizione del parlamento italiano nel 1970 P artito Comunista Italiano 166 Democrazia Cristiana 263 Movimento Sociale Italiano 25 Partito Socialista Democratico Italiano 29 Partito Socialista Italiano 62 Repubblicano 9 Partito Liberale Italiano 30 Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria 22 Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica 5 Misto 17 Totale 628 CAMERA dei DEPUTATI 1970 TOTALE deputati 628 CAMERA dei DEPUTATI 1970 TOTALE deputati 628 votarono a favore PCI 166 PSI 62 psdi 29 PRI 9 PLI 30 PSIUP 22 Toatale a favore 318 Senza il PCI l'Italia non avrebbe l'aborto, i 166 voti della camera che approvarono la legge furono determinanti e non sono voti di peones che alzano la mano "on demand" vi fu una adesione convinta e totale del PCI alla legge proposta dal socialista Loris Fortuna e dal Liberale Baslini. Ovviamente non nego che l'impegno di Pannella abbia contribuito a smuovere il dibattito nel paese, ma non fu da meno il PCI , un partito che discuteva nelle sue sezioni , e del divorzio vi furono discussioni in tutte le sezioni , e nelle sedi del PCI si discuteva e si votava , e senza un voto favorevole della base , ed il voto rappresentava una adesione culturale a non vi sarebbe stata una iniziativa parlamentare del PCI. Nel PCI si discuteva e non si calava dall’alto la volontà di una ristretta oligarchia di capi, cosa che oggi avviene Pannella fu uno dei protagonisti del dibattito culturale ma il 50% dei 318 voti al parlamento che approvarono la legge furono del PCI e . non dimentichiamo che lo schieramento parlamentare del NO alla legge contava 310 voti cioè il 49% dei voti in parlamento. L'operazione culturale in corso è un tentativo di esaltare Pannella per al fine di rimuovere dalla memoria l'apporto fondamentale del PCI nella storia italiana, operazione finalizzata a creare un consenso a quello che alcuni chiamano POSTDEMOCRAZIA dove giornalisti e politici sono la cassa di risonanza del potere finanziario ed economico.
    98 - Mag 21, 2016 - 19:13 Vai al commento »
    @ Cerasi credo che lei abbia visto un film diverso, da quello che si girava negli anni 70. IL PS e il PLI I come partito possono essere considerato i padri della legge FORTIUNA - BASLINI. IL 1° DICEMBRE 1970 LA LEGGE FU VOTATA da PSI PCI DAL PARTITO REPUBBLICANO E DAI LIBERALI, quinid caro Cerasi tu stai buttando fuori il PCI dalla storia, una storia scitta da te. dal 1970 al 1974 si scrisse una latra storia di cui io credo che lei ignori i fatti, ma non è solo lei molti del PD (credono, o fingono di credere che la legge è di Panella. Nel 1974 quando non vi furono margini di far ragionare l aDC il PCI si chierò senza se e senza ma con il fronte del NO- Io ero a Napoli Militare il giorno del referendum e non ti dico la festa a Napoli tutti in pizazza e in paizza c'era il PSI E IL PCI in prima fila. L Come vede la storia , o meglio lei ha visto u altro film. @ Menghi Pannella fu assieme a Cossiga i più grande picconatore della prima repubblica, e per mero opportunismo fiutando il vento dell'antipolitca arrivare Pannela fu uno dei prima a picconare la politica, fu il nonno dei grillini. Io non ho visto fil, io c'ero in quei anni e io ho snetito e visto Pannella dare addosso ai parriti, sui i soldi dell'URSS al PCI fu un grande, peccato che sia morto mi piacerebbe chiedere a lui e i soldi che goiungono dalla Croazia? a che titolo arrivano?
    99 - Mag 20, 2016 - 22:29 Vai al commento »
    Non me ne voglia Ivo, e lo invito a non leggerci ciò che non c’è, ma dissento sulla sua iniziativa, un politico di lungo corso una persona dalla grande esperienza come Ivo che chiede Dedicare una via al picconatore della prima repubblica, al padre fondatore dell'antipolitica, e se oggi piangiamo la morte della POLITICA lo dobbiamo a lui. se oggi abbiamo Grillo politico lo dobbiamo a lui, lui è l’antesignano del grillismo la tessera numero 1è come darsi il martello sui santissimi Non vedo nessun merito per cui per somma urgenza si intitoli una via a Pannella, i cui meriti mi sfuggono, il divorzio e l'aborto sono una conquista del parlamento italiano e se cerchiamo un partito o un personaggio politico a cui attribuire il merito, li dobbiamo cercare tra i socialisti e i comunisti. La vittoria del referendum fu merito del PCI e del PSI. Come pure l'aborto. Altri meriti non ne vedo. Se è stato un grande, secondo alcuni, per la battaglia dei diritti civile, è stato un sostenitore della soppressione, la scuola pubblica, dei diritti dei lavoratori non ha certo brillato in questo campo. Lui non era socialista, per lui destra e sinistra erano un indistinto ideologico, un brodo primordiale per politici dal respiro corto, e dalla spettacolarizzazione della politica, a me sembra più vicino a Gianfranco Funari che a al PSI, partito da una storia antica e blasonata. Poi francamente sono scandalizzato dal fatto che per intitolare una via a Capozucca Pietro un sindaco disse che non si poteva fare in quanto erano passati pochi anni dalla sua morte. Faccio un invito pubblico alla commissione ripensateci, avete preso una cantonata. Caro Ivo tu sai che io ti stimo, rimedia a questa tua svista. Pannella è la negazione di tutto ciò in cui tu credi.
  • “Spazzamento, appalto prorogato oltre il limite”
    Marzetti contro l’amministrazione

    100 - Mag 2, 2016 - 7:44 Vai al commento »
    @ Sauro Micucci sei o non sei CIRO ESPOSITO?
    101 - Mag 1, 2016 - 16:45 Vai al commento »
    @ Sauro Micucci la tua perseveranza alla lunga ti premierà! Mai visto tanto accanimento. Vorresti rispondermi se sei tu la persona che per anni si è interessato a me con il nickname di CIRO ESPOSITO su questo giornale online? Continua pure alla fine qualcuno ti risponderà e ti chiamerà a rispondere.
  • “Ciarapica indagato”,
    la Iezzi diffonde i volantini sul web

    102 - Apr 29, 2016 - 5:51 Vai al commento »
    chi prende in giro chi? Solo a Civitanova non si può ? Siamo forse una città extraterritoriale? Strano se si tratta di criticare una parte politica non si può? Rinuncio alla prescrizione, sono innocente” L’architetto Evangelisti pronto ad affrontare il processo www.cronachemaceratesi.it/2016/04/27/rinuncio-alla-prescrizione-sono-innocente-larchitetto-evangelisti-pronto-ad-andare-al-processo/800101/ L’architetto Paolo Evangelisti di Gianluca Ginella Concussione sulla lottizzazione di Corneto, l’architetto Paolo Evangelisti rinuncia alla prescrizione. Il legale: «Dopo i due anni che ha passato tra perquisizioni e interrogatori non accetta che tutto possa essere coperto dall’oblio della prescrizione. E’ assolutamente estraneo ai fatti e intende dimostrarlo». L’architetto, ex consigliere comunale, è imputato al tribunale di Macerata insieme ad un altro ex consigliere, Guido Garufi. La scorsa udienza i legali di Garufi, gli avvocati Federico Valori e Oberdan Pantana, avevano fatto rilevare che quanto contestato era, a loro parere, prescritto. L’avvocato Fabiola Cesanelli Questo perché dal capo di imputazione mancavano le date in cui sarebbero avvenuti i presunti pagamenti in denaro che i proprietari dei lotti di terreno avrebbero versato, su richiesta di Evangelisti e Garufi, per far approvare in Consiglio comunale la lottizzazione. Visto che il voto risale al 2005 e altre date non vengono indicate, i legali sostengono che sia tutto prescritto. Oggi il procuratore Giovanni Giorgio ha chiesto al giudice Daniela Bellesi che vengano sentiti i proprietari per riferire quando sarebbero avvenuti i presunti pagamenti, garantendone la non punibilità secondo quanto è previsto per i casi di ritrattazione (sono infatti indagati per false informazioni al pubblico ministero). Il giudice su questo punto si è riservato di decidere. Lo farà la prossima udienza, anche perché l’avvocato Fabiola Cesanelli, legale di Evangelisti, oggi ha detto che il suo cliente non intende avvalersi della prescrizione. «Evangelisti è assolutamente estraneo ai fatti e innocente – dice l’avvocato Cesanelli –. Quindi non può accettare che il travaglio subito in questi due anni con perquisizioni, interrogatori possa essere coperto semplicemente dall’oblio della prescrizione». Da sinistra: gli avvocati Federico Valori e Oberdan Pantana «Questa richiesta ci ha preso in contropiede per le modalità, ma è lodevolissimo da parte di Evangelisti – commenta l’avvocato Giancarlo Giulianelli, che assiste il comune di Macerata, che è costituito parte civile –. Dispiace che i reati possano essere prescritti, questo non certamente a causa della procura, con cui mi sono complimentato anche oggi per come ha svolto le indagini». «Non commento sulla decisione di Evangelisti – dice l’avvocato Valori –. Sono soddisfatto invece perché oggi il procuratore ha aderito alle nostre tesi sul fatto che i reati siano prescritti, era il nostro obiettivo ed è stato raggiunto». Il gup Bellesi, preso atto di quanto emerso oggi in udienza, ha rinviato il processo all’11 maggio, giorno in cui Evangelisti dovrà presentare, ufficialmente, la sua rinuncia alla prescrizione. Il procuratore Giovanni Giorgio «Prendo atto che il professor Garufi, da me personalmente conosciuta come persona colta ed intelligente – dice il procuratore Giovanni Giorgio -, intenda avvalersi della prescrizione ed abbia, quindi, rinunciato a fornire la propria versione davanti a un giudice “terzo”, come pure il suo legale aveva preannunciato in passato. Io avrei auspicato che tanto accadesse; ma è indubbio che il prof. Garufi abbia esercitato un suo legittimo diritto, ovvero quello di non rinunciare alla prescrizione, posto che – peraltro – le discutibili norme in materia di prescrizione – al momento vigenti – non sono state, certo, scritte da lui. Per quanto concerne il professor Evangelisti – continua il procuratore -, a mio parere la rinuncia alla prescrizione, in sé, costituisce manifestazione della volontà, senz’altro apprezzabile, di giungere a un verdetto di merito circa l’accusa mossagli. Da un punto di vista strettamente processuale, ritengo che detta volontà doveva essere manifestata prima dell’inizio della odierna discussione. Ma il giudice ha ritenuto che il preannuncio della formale e personale dichiarazione di rinuncia alla prescrizione, giustifichi il disposto slittamento all’udienza dell’11 maggio. Ho motivo di ritenere che alla prossima udienza – qualora sopraggiunga la dichiarazione di rinuncia alla prescrizione – debba essere posto nelle condizioni di riformulare le mie richieste, visto che quelle da me rassegnate all’odierna udienza erano correlate al fatto che nessuno dei due imputati aveva sino ad allora formalmente rinunciato alla prescrizione. Sinora il procedimento in questione era stato un processo con protagonisti muti. Ora il professor Evangelisti intende rinunciare alla prescrizione. Spero che vorrà rispondere alle mie domande in occasione della prossima udienza, non avendolo fatto – legittimamente si intende – sinora. Mi auguro che, a questo punto, anche le persone, coinvolte nel procedimento in questione, come apparenti promittenti, a titolo concussivo, delle somme indicate nell’imputazione mossa a Garufi e ad Evangelisti e sottoposte a procedimento penale, quali indagate del reato di false informazioni al pubblico ministero, decidano di non avvalersi più della facoltà di non rispondere, fornendo il loro contributo per il raggiungimento della verità».
  • Lettera choc a Corvatta, Marzetti:
    “Sbagliato leggerla il 25 Aprile”

    103 - Apr 27, 2016 - 13:38 Vai al commento »
    Il 25 Aprile rappresenta la data in cui il nostro paese si è liberato da tiranni e oppressori, e ha posto fine a teorie politiche e culturali della superiorità della razza, dell'antisemitismo, dell'odio per i diversi, leggasi gay, per i cattolici, per i comunisti e per i rom, tutte le persone che appartenevano a quelle categorie politico culturali, di etnie e diversità furino cremate nei lager nazisti e il fascismo italiano contribuì a questo. Se Corvatta ha letto questo lettera ha fatto bene ci ha detto che il fascismo non è morto, e che bisogna vigilare e trasmettere la storia affinché ciò non avvenga più. Non capisco Marzetti che teme di essere diviso, e mi chiedo da chi? Questa sua preoccupazione riportata da altri media pone seri interrogativi, se intende dividere lui dai fascisti non vedo perché si opponga, se intende che Corvatta voglia dividere i civitanovesi non vedo pure perché si opponga in quanto Corvatta non generalizza , ma fa un preciso riferimento a singola persona e a fatti avvenuti in città da parte del uso disinvolto di alcune strutture pubbliche come sede politica di un noto gruppo di estrema destra.
  • Potature e sacchi neri abbandonati
    segnalati e subito rimossi

    104 - Apr 23, 2016 - 18:50 Vai al commento »
    Come al solito sul muro del pianto segnalano e altri invece fanno i fatti https://www.facebook.com/gianberdini alle 14.00 l'assessore Silenzi allerta la squadra di soccorso , e le potature vengono rimosse in 0.30 minuti, solo a CIVITANOVA MARCHE E' POSSIBILE UNA COSA DEL GENERE.
  • Sala Foresi declassata,
    Marzetti attacca il Comune

    105 - Apr 22, 2016 - 15:22 Vai al commento »
    Forse Sergio non lo sa, ed allora va informato, la sala Foresi resta la sala Foresi, e il 27 Maggio si inaugura il museo del mare con i 300 mila € che Sergio ha preso dallo stato per realizzare un museo del mare., progetto fatto approvato e pagato, questi sono gli unici euro spesi per un museo mai Fatto , museo che doveva ospitare il famoso TRABACCOLO depositato da decenni in via Mazzini ora ridotto a legna d ardere presso l'ex mattatoio come potete vedere https://www.facebook.com/Il-Trabaccolo-822797564491824/ Ci sarà un rinfresco, la banda diretta dal maestro Ringo.
  • Trasloco del King of the beach,
    Marzetti all’attacco:
    “Giunta distruttiva”

    106 - Apr 17, 2016 - 11:47 Vai al commento »
    Le manifestazioni che abbiamo perso volevano solo soldi dal COMUNE per loro e i loro amici, ora abbiamo dei festival che si stanno affermando GRAZIE A SERGIO MARZETTI che con i soldi ricevuto dal governo per fare il museo del mare ha conservato la memoria storica della marineria di Civitanova. Marche. Infatti ha trovato posto nell'ex Mattatoio assieme alla collezione di auto antiche del noto Ringo Beach Voley , mi dispiace , ma loro venivamo per i soldi del comune? non ci guadagnavano nulla dalla loro manifestazione? Francamente pagare per un evento che poi la titolarità dell'evento non è della città non mi va, abbiamo iniziative nostre mandiamole avanti.
  • Corvatta risponde ai residenti:
    “Non hanno a cuore la soluzione,
    cercano solo visibilità”

    107 - Apr 17, 2016 - 7:08 Vai al commento »
    Non disconosco il problema Donoma, sul Corner prima che mi cacciassero, per essere antibaco al suo padrone, scrissi più volte che spettava ai proprietari del locale garantire la sicurezza e il decoro delle vie fui sommerso da fischi e insulti. ma quello che più mi preme è che in questa storia ci sono cose che si fingono di non sapere, e invece ci si dovrebbe documentare. La questione Donoma ha una sola soluzione che le forze dell’ordine sanzionino i giovani che in stato di ebrezza fanno schiamazzi notturni, urinano sulle porte dei cittadini. Ora perché non ci si chiede come mai non ci sono forze del ordine a multare questi selvaggi? Io abito in via Piave e non posso dire se la musica alla notte da fastidio ai vicini del locale, ma una cosa la posso dire non c’è il degrado di quanto , giunta di centrodestra al governo della città, c’era il problema del noto locale vicino al Veneziano di Mirco Ciabattini, i disagi delle notate di successo di quel locale arrivava fino in via Piave, non i rumori della musica ma i caroselli dei giovani ubriachi che la notte in attesa di entrare in discoteca arrivava fino in via Piave. Quando molti cittadini si lamentavano con la giunta , ci si sentiva rispondere :” ma che ci possiamo sono giovani, e poi almeno i commercianti lavorano” , io aggiungo go che oltre i commercianti ne beneficiava pure la giunta molto di moda tra i proprietari di Bar che vedevano salire alle stelle in fine settimana il loro guadagno e votavano la giunta . giovani ubriachi arrivavano a “pisciare” in tutte le vie di Civitanova. Quando la questione finì in consiglio comunale una banda di body gard assaltarono il consiglio comunale , assalto sollecitato da un noto assessore, molto di moda , della giunta di centro destra. Il sindaco ha sbagliato a non riceverli? Forse ha fatto un errore , ma perché questa destra civitanovese per due storie simili usa due misure e giudizi diversi? Il Donoma lo può risolvere solo l’intervento delle forze dell’ordine che con 300€ di multa possono molto di più di cose che un sindaco non può fare perché non ha poteri per fare. Io inizio a la vorare alle cinque del mattino e girando per la città posso affermare che sono una dozzina di giovani fanno schiamazzi e urinano sulle porte di alcune abitazioni., come le vedo le dovrebbe vedere chi è preposto all’ordine pubblico.
  • Referendum, Scoccianti e Di Pietro:
    “Pretesto per attaccare Renzi”
    Mandrelli: “Regioni da abolire”

    108 - Apr 17, 2016 - 6:43 Vai al commento »
    Queste sparate contro le regioni al solo gusto di essere più realisti del re, un re che vorrebbe farci accorpare le Marche con l'Abruzzo terra di loschi affari, hanno un senso solo se viste nella prospettiva delle elezioni prossime per il parlamento. Le regioni in una Europa Unita hanno un senso, dopo aver abolito le nazioni, metterebbe fine ai nazionalismi sciovinisti a partire dalla Francia per finire con i nuovi acquisti dei paesi Balcanici, questa è una visione di ampio respiro e di crescita dell'EUROPA come unica casa comune. Gli appelli puerili dei dirigenti del PD Maceratese hanno solo il senso di conquistarsi un posto in paradiso. Il voler politicizzare un referendum è un errore del PD, io sono del PD, si finisce poi per essere travolti da questa scelta che avrà l'effetto contrario a quanto si auspicano i vestali difensori dell'ortodossia romana, nessuno vuol politicizzare questo quesito che se non accolto finirà che lo stato italiano regalerà 800 milioni alle compagnie petrolifere . Solo Gelli sperava tanto un PD che abbracciasse il suo sogno PIDUISTA.
    109 - Apr 16, 2016 - 7:03 Vai al commento »
    consiglieri comunali sono ufficiali pubblici, e come tali non possono invitare i cittadini al non voto, mi sembra che l'invito al non voto non sia lecito secondo la legge italiana, a meno che sia stata abrogata l'altro giorno e mi sono perso il film. Come iscritto al PD sono amareggiato, condivido la loro scelta soggettiva, ma come pubblici ufficiali non potevano fare questo annuncio.
  • Salta l’incontro col sindaco,
    esplode la rabbia dei residenti del centro

    110 - Apr 15, 2016 - 17:09 Vai al commento »
    Egregio signor Fontana , io ho il diritto di esprimere la mia opinione come cittadino, La sicurezza non rientra nei poteri di una Amministrazione, il sindaco può chiedere al PREFETTO che è la persona preposta a queste tematiche di inviare pattuglie di polizia dello stato o Carabinieri a sanzionare i giovani che fanno casino al mattino quando escono dalla discoteca per ubriachezza molesta reato penale sanzionabile con €300.00 se lo facessero credo che a molti giovani passerebbe la voglia di urlare e urinare sulle porte delle persone. Solo le forze dell'ordine dello stato possono fare ciò. Le volevo ricordare che quando i cittadini residenti in corso Matteotti lato nord reclamarono contro la giunta di centrodestra per i schiamazzi notturni, reclamando delle attività di un Noto locale, un assessore di quella giunta fece invadere il consiglio comunale con atteggiamenti minacciosi, da BODY GARD di un locale . questi erano quelli che amministravano prima, che difendevano a spada tratta le attività lungo mare di c.so Matteotti nonostante le rimostranze dei cittadini. quello che andava in voga in quei anni ,del centrodestra, erano i giovani che venivano da fuori della nostra città ed in attesa di entrare in discoteca, che come si sa si entra dopo mezzanotte, passavano al serata ad ubriacarsi nei bar e giravano per le vie delle città urlando suonando clacson, molti di residenti in centro reclamammo presso al giunta di centrodestra, ma allora del quartiere centro c’ero solo io e pochi altri, mai quelli che adesso reclamano per il DONOMA, eppure anche loro non abitano molto lontano da me, o come il mio amico ASESSORE in quei tempi che con fare sornione e lo sguardo sorridente alzava le spalle e diceva che vuoi afre i giovani si divertono , il commercio gira… Signor Fontana la avverto stia attento a ciò che scrive ho la querela facile, una è andata in porto e c’è la causa penale in corso a Macerata.
  • “Le piattaforme?
    Un valore per la comunità”

    111 - Apr 16, 2016 - 11:35 Vai al commento »
    @ Sauro Micucci , e CIRO ESPSOTIO siete lo stessa persona? Hai lo steso stile narratorio di Ciro, il quale ripeteva sempre le stesse cose contro, le stese che anche tu mi dici. Voglio vedere se hai gli attributo di dire che sei tu. Un caro saluto domani è un giorno di festa per la nostra costituzione villipesa da molti art. 48 il voto è un diritto del cittadino . un caro saluto
    112 - Apr 16, 2016 - 7:25 Vai al commento »
    @ Pantò mi spieghi 92 piattaforme entro le 12 miglia tutte italiane e dell'ENI? zza delle attività e tutela ambientale Attività delle Sezioni UNMIG e dei laboratori chimici e mineralogici Monitoraggi ambientali Collaborazioni e accordi per l'incremento della sicurezza offshore Ambiente e sicurezza Infortuni Elenco degli esplosivi ATTIVITÀ SERVIZI INFORMAZIONI CHI SIAMO Piattaforme marine e strutture assimilabili Piattaforme marine dell'operatore ENI Torna alla pagina precedente 1.ADA 2 2.ADA 3 3.ADA 4 4.AGOSTINO A 5.AGOSTINO A CLUSTER 6.AGOSTINO B 7.AGOSTINO C 8.AMELIA A 9.AMELIA B 10.AMELIA C 11.AMELIA D 12.ANEMONE B 13.ANEMONE CLUSTER 14.ANGELA ANGELINA 15.ANGELA CLUSTER 16.ANNABELLA 17.ANNALISA 18.ANNAMARIA B 19.ANTARES 1 20.ANTARES A 21.ANTONELLA 22.AQUILA 2 23.AQUILA 3 24.ARGO 2 25.ARIANNA A 26.ARIANNA A CLUSTER 27.ARMIDA 1 28.ARMIDA A 29.AZALEA A 30.AZALEA B 31.BARBARA A 32.BARBARA B 33.BARBARA C 34.BARBARA D 35.BARBARA E 36.BARBARA F 37.BARBARA G 38.BARBARA H 39.BARBARA NW 40.BARBARA T 41.BARBARA T2 42.BASIL 43.BENEDETTA 1 44.BONACCIA 45.BONACCIA EST 2 46.BONACCIA EST 3 47.BONACCIA NW 48.BRENDA 49.CALIPSO 50.CALPURNIA 51.CASSIOPEA 1 52.CERVIA A 53.CERVIA A CLUSTER 54.CERVIA B 55.CERVIA C 56.CERVIA K 57.CLARA EST 58.CLARA NORD 59.CLARA NW 60.CLARA OVEST 61.DARIA A 62.DARIA B 63.DIANA 64.ELETTRA 65.FAUZIA 66.FIRENZE FPSO 67.GARIBALDI A 68.GARIBALDI A CLUSTER 69.GARIBALDI B 70.GARIBALDI C 71.GARIBALDI D 72.GARIBALDI K 73.GARIBALDI T 74.GIULIA 1 75.GUENDALINA 76.MORENA 1 77.NAIDE 78.NAOMI PANDORA 79.PANDA 1 80.PANDA W 1 81.PORTO CORSINI 80 82.PORTO CORSINI 80 BIS 83.PORTO CORSINI M E C 84.PORTO CORSINI M S 1 85.PORTO CORSINI M S 2 86.PORTO CORSINI M W A 87.PORTO CORSINI M W B 88.PORTO CORSINI M W C 89.PORTO CORSINI M W T 90.REGINA 91.REGINA 1 92.TEA ma se diciasette sono della EDISON ALBA MARINA 2.LEONIS 3.ROSPO MARE A 4.ROSPO MARE B 5.ROSPO MARE C 6.SAN GIORGIO MARE 3 7.SAN GIORGIO MARE 6 8.SAN GIORGIO MARE CENTRALE 9.SANTO STEFANO MARE 101 10.SANTO STEFANO MARE 1-9 11.SANTO STEFANO MARE 3-7 12.SANTO STEFANO MARE 4 13.SANTO STEFANO MARE 8 14.SARAGO MARE 1 15.SARAGO MARE A 16.VEGA A 17.VONGOLA MARE 1 6 SONO DELLA ionica gas 1.HERA LACINIA 14 2.HERA LACINIA BEAF 3.LUNA 27 4.LUNA 40 SAF 5.LUNA A 6.LUNA B Lei è in grado di spiegarci?
    113 - Apr 15, 2016 - 23:03 Vai al commento »
    signor Giorgi mio fratello ha lavorato alla Saipem per molti anni alla fine tradito dal suo sindacato che in accordo con l’azienda lo ha mobbizzato per farlo dimettere, ma mio fratello duro come un mulo, non ha mollato, il sindacato lo ha mollato. a bordo delle trivelle, delle piattaforme non c’era spesso la bandiere a italiana al fine di non rispettare le leggi sul lavoro, mio fratello delegato sindacale denunciava lo strapotere aziendale che li obbligava a turni di 12 ore di lavoro in alto mare , nei mari caldi del mediterraneo, scrissi pure all’unità per far uscire un articolo per denunciare i fatti nel mediterraneo lavoratori italiani su piattaforme a bandiere di comodo, l’unità non fece nulla gli chiesi di informarsi, ma non fece nulla , da quel giorno non comprai più l’unità. Sarà che lei non ha capito il quesito referendario, ma lo posso riassumere in due parole si chiudono le trivelle senza petrolio, e sa perché non lo vogliono fare? Perché i proprietari delle trivella essendo un sito industriale dismesso lo devono mettere in sicurezza è ciò costa 20 milioni a trivella, 44 trivelle 800 milioni di €. Il fronte del si non ha mire di rovesciare il governo Renzi, è Renzi che ha politicizzato il referendum facendone un plebiscito personale, in questo modo mette a rischio il governo, il PD, il vero nemico di Renzi è Renzi che ha esorcizzato il demone ed è riuscito a farlo incarnare. Sappia una cosa se le trivelle vengono messe in sicurezza crea affari e lavoro, trivelle senza petrolio zero lavoro. L a sua sviolinato a Renzi la faccia quando Renzi riuscirà a mandare a cagare i governi europei.
  • Residenti quartiere centro
    contro il comitato:
    “Palestini si dimetta”

    114 - Mar 30, 2016 - 12:11 Vai al commento »
    La tessera anonaria non esiste più, fu abolita con la caduta del fascismo. Come puire non c'è ammasso obbligatorio. Per te sfogare l'odio contro le persone è la maggiore occupazione.
    115 - Mar 30, 2016 - 7:32 Vai al commento »
    Mi sorprende un’affermazione del genere, Il consiglio di quartiere vive solo ed esclusivamente per lamentarsi del Donoma, il suo vice presidente ha solo la Parola Donoma alle riunioni. Non hanno mai fatto sentire la loro voce per dire il disagio dei residenti di tutto il centro cittadino, che va dalla Castellara al sottopassaggio di c.so Vittorio Emanuele. I residenti non hanno parcheggi, sono ad appannaggio esclusivo di chi viene da fuori di Civitanova per lavorare in centro, non ci sono parcheggi riservati ai residenti. Il disagio del fine settimana è di tutto il quartiere e non di 4 vie attorno al Donoma. Non c'è una pattuglia dei vigili al mattino verso le 06.00 quando all'uscita del locale i giovani si lasciano andare a urla e qualche volte rovesciano un cassonetto. Il disagio dei residenti nei giorni di ZTL, dove una moltitudine di extra cittadini girano a vuoto per cercare un parcheggio nella prossimità del centro, quindi molti ripetono per parecchi volte un anello che va da Via Piave a via Vela Mazzini Vallone parte di c. so Vittorio Emanuele e si continua per via Piave e così via. L’inquinamento di polveri sottili è alto, anche se i dati possono essere buoni sappiamo che si alza in continuazione i valori , la qualità della vita in centro non è delle migliori. Ma il problema non è il presidente, il problema sta che i consigli di quartiere non servono a nulla, e occorre istituire un premio per le migliori idee su come vivere meglio in centro e applicarle poi.
  • Vendita Gas Marca,
    dipendenti temono di perdere il posto

    116 - Mar 31, 2016 - 18:05 Vai al commento »
    Quello che mi lascia di sasso è che con tanti oppositori alla vendita di GAS MARCA che è una buona società, a nessuno è venuto in mente, o non hanno il coraggio e la capictà di dirlo che una alternativa c'è. TRASORMARE GAS MARCA in una società ad AZIONARIATO POPOLARE, cosa legalmente possibile, nei paesi anglosasoni ciò è norma. Tutti i cittadini di civitanova possono acquistare azioni , associazioni no profit etc etc . La vendita è obbligatoria , non è una volontà politca ma dettata dalla legge. Esiste un proniunciamento dell'ANAC su gas marca , in cui sostiene che una società a capitale pubblico non può operare nel mercato se qualcuno vuole con GOOGLE trova tutto. Il pronunciamento è del 2011 , a quel tempo L'ANAC si chimava AVCP. Io sono per una compagnia pubblica, am come dicevo occorre testa e volontà per farlo, attori di questa trasformazione potrebbero esse i dipendenti che avrebbe , come succede altrove, la possibilità di investire il LORO TFR in azioni. Fatti e non chiacchiere.
  • Consiglio comunale fermo
    “Non c’erano punti da votare”

    117 - Mar 18, 2016 - 19:15 Vai al commento »
    Gli eventi sono determinati da ciò che è stato compiuto e non da ciò che sarebbe potuto succedere se fosse stata fatta una scelta piuttosto che un'altra. Partendo da questa massima c'è chi in città si chiede che fa il PD se .....ma allora vuol dire che il PD….. La domanda ovviamente è in merito a vicende che stanno all'interno della vita democratica dei componenti di una lista che sostiene la maggioranza. Un partito strutturato come il PD non può mettere bocca nella vita e nella gestione dei rapporti degli iscritti o partecipanti a vario titolo di una lista che è ufficialmente registrata e depositata, e democraticamente fa parte di questa maggioranza. Chi ha il potere di sciogliere l’impasse di quella lista, faccia la sua scelta e il PD per quello che attiene la loro lista non può che prenderne atto. Le implicazioni di quella scelta saranno valutate dal PD allorché esse verranno sottoposto alla valutazione della maggioranza da chi detiene al Golden share della maggioranza. E cioè l’eletto alla carica di Sindaco. In tema di arredi damascati o no nei futuri centri di comando dico che chi si preoccupa e si interroga dello stato di veglia o no del PD che farebbe se … ma … dico la risposta è ovvia come un famoso benchmark usato per stabilire la velocità del pensiero sotto vuoto da parte della NASA. Il quesito è quante gambe ha un cavallo se ne alza una? La risposta è: “sempre quattro”. Come pure alla domanda un PD non silente cosa farebbe la risposta è:” sempre quattro” Di arredi non si è parlato e Il PD è una forza politica che sta in maggioranza e decide assieme e si attiene alle decisioni della maggioranza, e di questo caso se ne è parlato del futuro delle partecipate appunto in una maggioranza la conclusione del detentore della Golden Share, e cioè il Sindaco, era ed è si proceda per la trasformazione e si dia il via delle procedure da mettere in atto per arrivare ad una sola società.
  • Pd, Teresa Lambertucci si autosospende:
    “Non posso garantire l’obiettività
    richiesta ora dal partito”

    118 - Mar 24, 2015 - 14:05 Vai al commento »
    Teresa credo che la figura o meglio l'istituto giuridico della sospensione è una mera invenzione. Credo che chi vuol candidarsi ad una carica istituzionale," per scelta etica " dovrebbe dimettersia dalla carica ricoperta ante. Siano esse cariche di parito che istiutuzionali.
  • Molo chiuso a Civitanova
    il consigliere Livio De Vivo:
    “Con me non sarebbe successo”

    119 - Nov 30, 2014 - 21:05 Vai al commento »
    Sorprendente lo spazio che i media danno a chi non è dell'attuale maggioranza cittadina. Al giovane Livio vorrei dire che non sempre essere nato ,o figlio di un ristoratore fa si che quello sia capace di gestire il porto ? Credo che le competenze non sono neccesariamente essere un diportitsta o un cantierista o un pescatore, le competenze siano da ricercare in chi ha sufficienti conoscenze che spaziano dalle necessità delle categorie, competenze utili a "sfornare un progetto" di riqualificazione di quell'area.Esperienza anche di amministrazione, ma anche un percorso politco in cui ci si è dedicati politcamente per quell'area. Venendo alla chiusura del porto è stato un "hazard " della storia , dovuto alla nomina del successore al comandante uscente .
  • Spiragli per il molo chiuso,
    a Natale riaprirà
    Via ai lavori

    120 - Nov 26, 2014 - 19:23 Vai al commento »
    Al solo scopo di denigrare questa amministrazioni i gufi sono sempre in azione pronti a fare auspici , scrutano nelle feci il futuro.
  • Il Pd rinvia la scelta del candidato:
    “Preoccupante attivismo
    di Spacca a destra”

    121 - Nov 27, 2014 - 13:12 Vai al commento »
    @ Spacca caro Gian Mario ti voglio dedicare una canzone http://youtu.be/-Jhxbo5I8q4 Je cherce apres la Titine del grandeCharlie Chaplin Caro Gian Mario corteggi la destra per far ingelosire il centrosniistra. Spacca come la Titine vorebbe essere per il popolo del centrosinistra " l'utopia che conduce alla felicità. " Spacca in amniera forsennata e compulsiva(politcamente parlando) da tempo"La vo' cercando tutto il giorno,....L'annunzio ho messo sul giornal, ...."ad un tratto una vocina " Olà signor, ma che facciam?! " La vocina è quella del segretario del PD che lo fa scendere dalle nuvole, e lo invita a prendere atto della realtà, e cioè non c'è più trippa per gatti! Carpo Spacca le tue sono vecchie pratiche. Allora? allorai #Spaccavaiserenoinpensione
  • Tari, Movimento 5 Stelle:
    “I dati di Silenzi confondono le acque”

    122 - Nov 26, 2014 - 19:47 Vai al commento »
    Ma di cosa parlate?!!! I dati di quanto pagano i comuni sono stati ottenuti richiedendoli ai comuni stessi. Non c'è nessun comune che ha smentito. Ma perchè non la smettete di intervenire sempre a torto e traverso
  • Pioggia di mozioni sul Consiglio
    Confronto anche su sicurezza e decoro urbano

    123 - Nov 26, 2014 - 21:37 Vai al commento »
    @ esposito perchè non dice alla cooperativa inchiaro" e non in boffese che la cooperativa truffa inganna sfrutta? se ha il coraggio lo faccia. “Chi disprezza è sempre più vile del disprezzato.” “Facile essere coraggiosi a distanza di sicurezza.” Chi calunnia cerca di evitare il confronto con la persona calunniata, accusa falsamente ed in modo subdolo, non apertamente sparge la calunnia. Ne parla ad altri per denigrare il suo compagno, il suo prossimo. Chi calunnia è un codardo, egli vorrebbe distruggere colui che reputa avversario, ma non ha il coraggio e la franchezza di affrontarlo apertamente.
    124 - Nov 26, 2014 - 15:58 Vai al commento »
    @ Esposito ho trasmesso al mio legale la tua risposta dandogli mandato di di procedere per querela nei tuoi confronti. La tua “ ironia” da quattro soldi sulla legge 8.11.1991, n. 381. ai sensi dell’art. 5 Comma 4, dimostra la tua voglia di provocare e distorcere la volontà altrui . Non abbiamo nessun procedimento in corso, credo che se qualcuno in questa vicenda è ricorso al tribunale non contro la nostra azienda, ma per la ditta cessante dell’appalto di spazzatura manuale. La stessa che non è in causa per non aver voluto assumere i 4 esuberi. Non spendi una parola per il fatto la ditta cessante benché avesse ancora affidi nel verde dopo aver cessato la somministrazione per lo spazzamento, non abbia fatto lavorare i 4. Non solo ma oggi si presenta in ATI per un appalto del comune. Non siamo reduci da incursioni della CGIL, non abbiamo avuto nessuna vertenza non siamo in difetto in nessun aspetto dell’appalto. Il continuare ciò da parte tua ci fa porgere una domanda “ chi si nasconde dietro Ciro Esposito e che vuole” Sicuramente uno che non ha il coraggio delle sue scelte, uno che ha mille facce Per quanto concerne le accuse all’UNCI (forse tu sei il dirigente di una centrale cooperativa provinciale? Spero di si così regoliamo conti atavici) sui contratti ed altro, ti posso segnalare e ricordare che ad ogni condanna c’è sempre la possibilità di ricorrere ed chi è ricorso ha sempre vinto. Molte cooperative aderenti all’UNCI hanno vinto. - Vorrei ricordarti che aderire ad una centrale cooperative non è obbligatorio, e non sono poche le cooperative che lo fanno, e non è detto che in futuro noi non aderiremo a nessuna centrale. Aderire ad una centrale cooperativa è in linea di massima una adesione alla “scelta di campo politico delle centrali” Ci sono Ma questa scelta diventa sempre più flebile e la scelta è fatta sempre più sulla qualità dei servizi offerti verso gli affiliati. Ora quando al qualità in rapporto al costo viene meno e aumenta il costo per appartenere ad una centrale di solito si diventa indipendente. Oggi essere cooperativa (parlo per quelle non sociali) non ha più i grandi sconti e vantaggi di un tempo, oggi la scelta della cooperativa è diversa, quindi anche qui cade il motivo di aggregarsi ad una centrale “storica” quindi a questo punto una vale l’altra. Fazioso e di parte è il tuo accanimento univoco verso di noi e una delle cooperative che ha vinto il recente bando cittadino cooperativa. Spendo due parole per quest’ultima è una cooperativa cittadina che , a prescindere dalle sue affiliazioni , è in regola ha tutte le autorizzazioni e certificazioni, mentre tu ti ostini a non parlare mai del altro soggetto nel caso del bando da noi vinto non è innocente. Quindi giustizialista a senso unico. La ditta precedente, nel nostro appalto, svolgeva una illegale funzione di “agenzia interinale” in quanto per molti anni 5/6 o forse di più somministrava gli operai all0ufficio ambiente del nostro comune, senza una diretto loro coinvolgimento nella gestione del servizio, ma essi si limitavano a fare le buste paghe e fatturare a fine mese, Questo egregio signor Ciro Esposito è illegale.
    125 - Nov 25, 2014 - 21:31 Vai al commento »
    @ Ciro Esposisto alla grande! disinformazione e ciarle da comari. La legge proibisce l'affidamento diretto per questi casi. Poi erano affidamenti di 4 mesi in 4 mesi, dove è la funzione di recupero e avviamento al lavoro di soggetti deboli? Sfruttamento alla ennesima potenza, oltre che violazione della legge sull'impiego in quanto le ditte che fornivano manodopera fungevano da agenzie interinali (. Le ditte fornivano manodopera ad ore che veniva affidate al comune eed esse venivano messe a disposizione dell'ufficio igiene del comune, senza nessun progetto di reinserimento sociale e progetto "di cantiere" senza formazione professionale, etc questo era l’uso delle cooperative sociali ai tempi della destra. Oggi le cose sono leggermente migliorate. Si sono fatti due bandi per il verde, uno del cimitero ed uno cittadino che esclude alcuni aspetti della manutenzione del verde pubblico affidato poi ad un bando non più riservato alle coop. Sociali di tipo. Ho studiato i due bandi del verde per coop di tipo B. qualunque coop si presentasse con esperienza alle spalle avrebbe vinto la gara. Se pochi hanno partecipato è perché la durata temporale ad un anno scoraggia dal fare investimenti. Per competere e vincere. Lo stesso vale per l’appalto aperto alle non coop sociali la durata del contratto ad un anno ha fatto si che pochi si presentassero, specie in questo appalto dove occorrono investimenti molto più consistenti. In questo occorre molta esperienza, molta organizzazione e aver molta attrezzatura propria, perché noleggiare gru per potature di alto fusto è costosissimo. Poi vi è un altro aspetto che prima o poi emergerà è che le gare riservate solo alle coop sociali di tipo sono sotto il mirino del consiglio di stato che in più occasioni ha dato ragione a chi è ricorso contro. Bisogna dire che non occorre riservare alle coop sociali se si vuole aiutare l’inserimento lavorativo di soggetti deboli, basta mettere nel disciplinare di gare una clausola sociale che reciti “con obbligo di inserimento Lavorativo di persone svantaggiate ai sensi dell’art. 5 Comma 4, della legge 8.11.1991, n. 381.” Questo è quanto avviene in molte gare indette da molti comuni, in particolare al nord. Infine concordo con Esposito dicendo che nelle cooperative gli stipendi dei dirigenti sono da favola.
  • Accesso chiuso al molo
    “E’ una legge di dieci anni fa”

    126 - Nov 24, 2014 - 21:06 Vai al commento »
    @ ESPOSITO siamo sempre a boffo!, Gli asset che tu hai passato ad altri, sono falsi ed infondati, e tu lo sai, ti hanno rifilato sole, Solo fandonie e immaginari scenari truffaldini. Io ti invito a querelare la ditta vincente, se hai il coraggio di sostenere quanto dici. e non nasconderti dietro ad un falso nick name. Diceva Tognazzi la calunnia è il venticello di chi è avvezzo al peto e non può farne a meno.
    127 - Nov 23, 2014 - 20:36 Vai al commento »
    @Espositoche delusione ora hai uno stile soft per denigrare il prossim0. Mi chiedo da che nasce il tuo nuovo stile,paura?. Sappi che al primo commentofuori dalle righe il mio legale ti querelerà. Intanto si profila un atteggiamento persecutorio nei miei confronti.
    128 - Nov 23, 2014 - 12:30 Vai al commento »
    Caro Comandante La città le deve dire “grazie, ma quanto è bravo”? Non credo. Penso che lei abbia solo voluto mostrare i muscoli. Arriva in una città in cui il mare è nel DNA dei suoi cittadini e ci proibisce la passeggiata giornaliera sul molo. Per molti di noi essa ha una funzione digestiva, ma non “per le abbuffate de polenta e furbi co l’abbiti", piuttosto ci fa digerire lo stress di ogni giorno. I problemi del porto sono tanti, tra cui la misteriosa scomparsa della colonia di gatti che aveva la funziona di mangiarsi le pontecane o il rischio di estinzione dei granchi da scoglio. Spero che sarà muscoloso anche qui e ci risolverà al più presto questi problemi. Altro problema i pescatori che si sono allargati troppo e impediscono spesso di potersi sedere in santa pace sul molo nord ad ammirare il Conero, che come recita il recente monumento messo da amanti del mare de Citanò, a Milano neanche sanno cosa sia sedersi sul molo nord nel silenzio e ascoltare il mare. Purtroppo dobbiamo ascoltare dal “telecronista dei pescatori” il racconto di quante mormore, ombrine o sfoglie hanno preso tizio, caio e sempronio. Ma tornando a noi e al suo divieto. Se veramente la sua volontà e intenzione è proteggere l'incolumità dei civitanovesi all'interno del porto, perché non ha telefonato al nostro Sindaco prima di agitare i muscoli? Sono certo che se le opere da realizzare sono minime, il nostro Sindaco avrebbe trovato i fondi, ed in attesa dei lavori magari con segnali di avviso del pericolo avrebbe potuto mantenere la libertà d’accesso per la gioia di noi civitanovesi. Perché vede, io mi chiedo lei cosa farà nei confronti degli CHALET che impediscono ai civitanovesi di poter accedere liberamente alla spiaggia in alcuni tratti, per esempio del lungomare sud, avendo loro recintato e di fatto privatizzato un’area che dovrebbe essere pubblica, negando così ai cittadini la possibilità di usufruire della bellezza del nostro mare. Credo che molti chalet siano in difetto, ma noi civitanovesi abbiamo sempre lasciato fare in fondo si è un disagio per noi, ma un disagio che crea occupazione e ricchezza anche per la città. Spesso ci siamo incazzati ma poi è sempre prevalso il buon senso. Ora Lei cosa farà? Li farà demolire? Se non li farà demolire che fa omette? I comandanti vanno e vengono la città resta e due anni passano presto in attesa del nuovo comandante. Buon giorno.
  • Gli bruciano il camion della frutta
    Ambulante nel mirino

    129 - Nov 6, 2014 - 20:55 Vai al commento »
    Dopo questi roghi, dopo circostanziati reportage/inchiesta dimostrante che nel terrotorio Marchigiano e nel nostro interland ci siano forti infiltrazioni malavitose e pochi giorno orsono , nell'ambito di una conferenza del PD sulla sicurezza, ho dovuto sentire l'ennesimo tutore dell'ordine dire che siamo in una oasi felice. Poi vorrei dire che a chi dice che i ROM siano la madre dei problemi della sicurezza , ciò in modo particolare A Civitanova Marche, che le organizzazioni malavitosi vi ringraziano per distrare sia l'opinione pubblica, e spero di no, anche le forze dell'ordine dai veri problemi della sicurezza. Dicevano ( riferimento ad ampio raggio degli intervenuti ) che i grandi problemi al mercato del sabato di Civitanova Marche siano borseggi e i "vu cumpra" non sottovaluto questi fatti, ma essi sono la punta dell'iceberg della nostra piazza , è solo una lettura del territorio superficiale e sommaria. I mali del Mercato di Civitanova si legano alla infiltrazione malavitose,di cui sopra si parlava, che c'è anche nella nostra città. Io sono un operaio di secondo livello retributivo paga base oraria lorda 14.00 € ., settore igiene urbana. Se chi prposti all'uopo non vedono solo ip pelo nell'uovo, in un uovo però marcio.
  • Un sms per segnalare
    casi di bullismo o uso di droghe

    130 - Ott 1, 2014 - 18:10 Vai al commento »
    chiedo monitorate pure il cyber bullismo? basta leggere cronache maceratesi e i social network provinciali la poliziamavrebbe da lavorare per anni e anni
  • Leoni neri nella palestra comunale,
    dal sito spariscono le foto
    Cecchetti: “Le loro pelli come scendiletto”

    131 - Ott 31, 2014 - 17:01 Vai al commento »
    @ chioma al vento io non avallo nulla ho solo detto che Cristiana usa questo linguaggio, e ho detto che la cosa grave è l'uso improprio che il detentore delle chiavi della palestra ha permesso che venisse fatto.
    132 - Ott 31, 2014 - 19:58 Vai al commento »
    @ Ciro c'è sempre tempo per una denuncia. Oggi poi che è stata approvata , o sarà a breve approvata, la nuova legge che coinvolge la testata nelle responsabilità civivli sarà ancora più piacevole una denuncia. Intanto aggiungo questo tuo scritto ai tanti tuoi per una denuncia più circonstanziata. I suoi veleni , le sue insinuazioni da bar dello sport lasciano il tempo che trovano. Quello che possiamo dire di lei è che lei è un ex amministratore ho agganci per accedere agli atti in comune. Non occorre far tracciare un tuo profilo psicologico per sapere che hai rancore e livore e qunado ci si accanisce con le persone in rete , facendosi scudo del nick name , non occorre un profilo per poter dire che solo dietro una tastiera come anomino riesci a parlare , e a minacciare la gente. Se la polizia legge quanto tu scrivi dovrebbe perseguirti te e questa testata che permette quanto veleno e vigliaccheria tu spandi verso di me e verso altra persone. Una cosa voglio dirti quanto da te pubblicato sugli esiti dell'appalto è quanto di più falso e meschinol, e siccome sei una persona senza coraggio civile solo veleno puoi spandere. O la tua fonte in comune ti ha dato una parziale verità o ti non ci capisci niente. Faccio appello a questa tewsta che si difenda prima che resti coinvolta in questa tua follia .
    133 - Ott 31, 2014 - 2:35 Vai al commento »
    @ Biondi la storia non ha consegnato alla storia il fallimento del comunismo, se per comunismo intendiamo ciò che fu realizzato in URSS. In questo paesi ed altri, il regime al potere era tutto tranne il comunismo. Quindi ad oggi il comunismo non risulta essere mai realizzato, e ciò che si è auto consumato in quei paesi altro non è che un regime dittatoriali, dispotico che è crollato sotto il peso del suo fallimento. @ Biondi non sto difendendo nessuno, ho solo detto che lei ha usato un linguaggio "politico" colorito tipico di altre stagioni politiche italiane. Mi era sembrato si fosse scusata, e ogni parole con la vicenda della Sglavo è quanto meno inopportuno e imparagonabile. @ Biondi cercare di delegittimarmi, e, magari scoraggiarmi, prendendo a spunto errori di grammatica, o forse meglio sintassi, è puerile sciocco e francamente risibile. Chi ha voluto capire ha capito il problema è solo ed unicamente la vicenda che chi aveva le chiavi della palestra non ha vigilato sull'uso di essa. @ Biondi lei non si differenzia molti da chi vuol fare tappetini con gli avversari politici. @ Chiomaalvento Non ho detto che il linguaggio di Cristiana sia un linguaggio superficiale, ho solo detto era un modo di parlare degli anni 60/70, il clima roventi di quei anni , le stragi fasciste, lo squadrismo criminale dei fascisti si riversava anche nel modo di comunicare, oggi forse è desueto, forse non è opportuno, ma non è a livello di chi pubblica come fare una molotv per incendiare le carovane dei rom o invita ad usare pistole, la sua frase è più indirizzata all’ idiozia di chi usa simulacri che la storia ha sepolto . Non so se ha un comportamento non consono al ruolo pubblico, ma in quel momento credo abbia parlato la 68ina che è ancora in lei.
    134 - Ott 30, 2014 - 11:22 Vai al commento »
    Credo che Cristiana Cecchetti abbia usato un linguaggio tipico degli anni 60/70 quando la sinistra praticava un antifascismo forte e vigile. Oggi resta il tono forte , ma se fatti del genere sono successi la vigilanza antifascista nn esiste quasi più. Ma sopratutto viene meno il controllo della struttura da parte di chi lo doveva fare, viene meno la fiducia della città verso chi ha in uso i locali, anche se l'uso sportivo è nobilitante, ma chi ha le chiavi della palestra sapeva e non aver provveduto prima a rimuovere quei segni dell'orrore che la storia ha consegnato all'oblio. Credo che le scuse di cristiana siano sufficienti , ma chi l'aveva in uso non può passarla così in cavalleria.
  • Trio Civitanova sfiora il blitz a Falconara

    135 - Nov 25, 2014 - 20:24 Vai al commento »
    Ma quali statistiche. I dati vengono ottenuti telefonsndo al comune chiedendo le tariffe. Il comune risponde per iscritto. Le tariffe le fanno i comuni interpellati. Fino ad ora nessun comune ha smentito t propi dati.Solo chiacchiere da comari pentastellate e non
  • Sindacato contro la Cleaning service

    136 - Feb 18, 2018 - 7:09 Vai al commento »
    IL comunicato del signor BENFATTO omette una verità 1 dipendenti della KOINONIA onlus non erano a tempo indeterminato, ma a tempo DETERMINATO, tanto è che non è stata avviata contro di noi nessuna vertenza sindacale, nessun tavolo alla DIREZIONE PROVINCIALE DEL LAVORO per contestarci la non assunzione a tempo indeterminato. Vi è stata una vertenza al tavolo provinciale che ha visto coinvolta la Koinonia e i quattro esclusi dalla clausola sociale. La cleaning service non ha subito nessuna vertenza e nessuna condanna.
  • Consiglio ad alta tensione sull’urbanistica
    “Maggioranza paga marchette elettorali”

    137 - Mag 22, 2014 - 17:56 Vai al commento »
    La questione della palestra di Cibvitanova Alta fu il cavallo di battaglia del movimento L'ancora, fu portata in consiglio comunale (era mobili) dai consiglieri del movimento tuti consiglieri fuoriusciti dal gruppo di FORZA ITALIA /casa della libertà. La memoria storica delle vicende politche a Civitanova è scarsa. I consiglieri dell'Ancora legavano in pieno consiglio comunale attaccarono la giunta di destra. Come mai non querelarono i consiglieri dell'Ancora?
  • Il dubbio amletico di Spacca:
    rotta su Ancona o Bruxelles?

    138 - Mar 13, 2014 - 19:24 Vai al commento »
    Ne approfitti Governatore , sarà un ottimo investimento per il Fabrianese. Sigoda la sua meritata pensione.
  • “Silenzi fa la danza della pioggia pur di affermare che al Cosmari siamo asini”

    139 - Mar 13, 2014 - 11:04 Vai al commento »
    @ Esposito anche per lei vale quanto detto sopra per Biondi. Se non ha nulla a dire nel merito di questo thread non vada of topic. Ripeto non colmi la sua triste esistenza scaricando sugli altri i suoi malesseri esentiziali , personalmente ritengo che il fango cjhe lei getta le ricade sopra la squalifica civilmente emoralemnte.  
    140 - Mar 12, 2014 - 14:16 Vai al commento »
    S @Biondi vede le nuota perfettamente in acque fangose e come quei pesci che s si nutrono di quanto marcisce in quei fondali,nn avendo nulla dire in termini inerenti all'articolo di Sparvoli si lascia andare a basezze sulla mia persona. Io nn la conosco e quindi nn so se le ho pestato i piedi, quindi non riuscendo a capirla io penso che lei una persona  a rancorosa,una persona mette in politica il suo disagio personale,la sua insoddisfazione , e trova sollievo ad offendere e  come tutti j pavidi scarica sui senza potere la loro frustrazione. Vada al cinema e rida il ridere fa bene alla salute.
    141 - Mar 11, 2014 - 20:40 Vai al commento »
    @ Esposito si rilassi la vita non è vivere immersi nell'acredine , nel denigrare il prossimo. Pensi alla sua vita , alla sua famiglia , ai suoi amici e se le persone non parlano, in questo caso, è che Giulio ha parlato chiaro e semplice e l'obbiettivo non era e non è Sparvoli, non era e non è denigrare Il Cosmari era solo una riflessione che l'assessore fa pensando ai disagi di chi paga tares e succedanei, parla a chi per una manciata di Voti ha promesso che la discarica non si facesse a Cingoli etc  Vede a me dispiace che lei in ogni suo scritto esterni acredine è sintomo sicuramente di un profondo disagio , sociale e personale se è una questione di lavoro posso sempre assumerla.  Si rilassi si faccia una passeggiata, si veda un fil comico , ridere fa bene alla salute ,e nn rimugini troppo le esce solo fiele. P.S. Su Sparvoli era un parlare a nuora perchè suocera comprenda e dai rumors la suocera ha beccato all'amo.
  • Silenzi: “Morgoni, senatore per cavillo”
    E’ battaglia nel Pd

    142 - Feb 22, 2014 - 19:27 Vai al commento »
    dedicata a te Qui su l'arida schiena  Del formidabil monte  Sterminator Vesevo,  La qual null'altro allegra arbor né fiore,  Tuoi cespi solitari intorno spargi,  Odorata ginestra, 
    143 - Feb 22, 2014 - 18:02 Vai al commento »
    @ Esposito aggiungerò questa sua dichiarazione alla querela in corso, ciò sta a dimostrare una persecuzione nei miei confronti. p.s. Ciro Esposito è il suo vero nome ?
    144 - Feb 22, 2014 - 9:37 Vai al commento »
    @ Biondi (debbo credere che lei sia Caporalettii?) Noi abbiamo spiegato ad nauseam i motivi per cui si è fatta una aggregazione trasversale alle aree e ai territori. Se lei continua a non entrare nel merito delle nostre scelte e restare al chiodo , se lei si ostina a non prendere atto che nelle Marche la quasi totalità degli iscritti non ha partecipato alla farsa , vuol dire che Silenzi è il suo incubo, la sua ossessione politicamente parlando.  Vede lei si rivolge a Silenzi e definisce truppe gli   iscritti che hanno condiviso le scelte di Silenzi, ma scusi non le sembra di essere presuntuoso (politicamente parlando)dando giudizi morali su migliaia di iscritti che nelle Marche  hanno scelto di non votare in questo congresso Farsa?  Vede Signor Angelo Biondi lei definisce capo bastone Silenzi e non sa di fare una offesa e una ingiuria (perseguibile legalmente) in quanto il capo bastone è colui che nella ‘NDRANGHETA ha il comando di una ‘NDRINA , che come attività principale esercita attività criminose. Quindi non solo Silenzi è assimilabile a quella particolare tipologia di persone ma tutti gli iscritti marchigiani sono ‘NDRANGHETTISTI ! A questo punto risponderle oltre serve solo a dare visibilità alla sua smisurata voglia di fare polemiche  solo per risentimento personale per qualche nomina o incarico nn ricevuto.
    145 - Feb 21, 2014 - 20:28 Vai al commento »
    @Bonifazi la ringrazio di avermi chiamato in causa non ho detto querela certa ho detto dirò al mio legale se ci sono gli estremi per una querela, in quanto la lettura che il signor Biondi da della gara è al quanto fantasiosa, cioè fa affermazioni non veritiere. La ringrazio le dicevo  perchè mi ero dimenticato di dire al signor Esposito è stato  querelato per le affermazioni che ha fatto all'interno di un altro thread. La saluto , e saluti tutti.  
    146 - Feb 21, 2014 - 18:31 Vai al commento »
    @ Saben che io sappia gli assessori non si eleggono e quindi ::::? @ Tal Biondi ti informo che darò al mio legale l'incarico di querelarti. caro @Esposito c'è una specie animale che si autoavvelena , stai attento che spandendo veleni e letami non finisca tu a subirne le conseguenze letali.  
    147 - Feb 21, 2014 - 12:48 Vai al commento »
    Caro Angelo Almeno a Civitanova Silenzi ha espresso al sua opinione su un congresso, che di norma dovrebbe essere una vicenda per, da, e solo iscritti, ma seppur dura la posizione ,Silenzi è stato rispettoso del PD non ha invitato a non votare PD in un consultazione per il rinnovo di una istituzione pubblica. Nessuno Militante politico che si riconosce nel progetto di Ceriscioli segretario regionale si è mai permesso nella sua vita politica ad invitare qualcun a non votare PD, come invece ha fatto (ci sono 400 testimoni) un alto esponente del RENZISMO provinciale. Signor Angelo noi siamo buoi che portano all'orecchio la piastrina di appartenenza ad una razza, noi siamo liberi cittadini che hanno il libero arbitrio di scegliere chi e come votare ad un congresso del PD. Di norma e consuetudine politica per chi viene dalla sinistra ai congressi nazionali si vota una area identificativa sul piano della idealità o delle scelte “ideologiche” ma ai congressi territoriali si è sempre votato per aggregazioni che mettono in primo piano il territorio e il suo governo. Questo ha sempre comportato un rimescolamento tra le aree del partito. Quindi di la sua lezione e il richiamo ad essere coerenti se la può mangiare a colazione pasto e cena!
  • “Se questo fosse un Paese normale,
    Ingrid investirebbe ancora da noi”

    148 - Feb 2, 2014 - 17:38 Vai al commento »
    Ogni occasioni è buona (per molti italiani ) di tirare fuori il peggio che abbiamo dentro nei confronti del nostro PAESE. Con un tocco di provincialismo che anche esso non manca mai affrontiamo le questioni aprendo sempre credito ai poveri stranieri vittime della nostra oppressiva burocrazia. Ora la burocrazia  ,in questo caso poco ci azzecca., semmai il dilemma è il solito pagare o non pagare ?  La domanda che ognuno si dovrebbe porre è ha ragione la Vikinga a prescindere, o le richieste dell'agenzia non è peregrina? Le nostre colline sono richieste da stranieri per costruire dimore per loro o per dare vita a iniziative imprenditoriali, come in questo caso. Ora i nostri contandini sanno che le loro terre valgano di più della nuda proprietà e del valore aggiunto dervamte dal  coltivo autoctono. Essendo "scafati" i villici contadini di Mogliano sono certo che hanno vendiuto non meno di € 25.000 ad ettaro, girando le nostre colline i "tocchi di terra" con potenzialità turistiche valgono non meno di quella cifra, è il sano capitalismo! Ora siuccome u burocrati delle agenzie  delle entrate di Maceratalo sanno gli hanno detto "molla la differenza"!  quinid questa storia è al solita stria di furbetti., che siano nostranio o no sempre furbetti.  
  • Il nuovo questore Porto:
    “Starò tra le persone, credo nel dialogo”

    149 - Gen 12, 2014 - 7:33 Vai al commento »
    Benvenuto in Provincia,   Macerata sia come città , che come provincia non è la succursale del Paradiso La nostra provincia è dinamica e ricca e fa gola alle associazioni malavitose di ogni dove, Italiane e straniere.  Qui  potrà continuare a combattere la sua battaglia fatta in Campania ( RIFIUTI COMPRESI )  a Civitanova Marche c'è la succursale di quelle associazioni malavitose che lui ha combattuto a Caserta.Questa situazione di invasione criminosa viene  negata e minimizzata da chi dovrebbe combatterla,dico " chi" a 360 istituzioni, forze politche . La prima cosa da fare è istituire un centro di indagine sulle attività patrimoniale, basta una visura camerale per sapere chi si cela a volte dietro grandi e medi, e piccoli  investimenti immobiliari. Nel commercio vi  sono passagi di proprietà da monitorare ed in un secondo tempo reperire  personale alle forze dell'ordine, Controllare il movimento dei vu cumprà all'apparenza innocui, ma dietro di loro c'i sono le solite associazioni malavitose . Mi è simpatico il suo riferimento alla Diaz , io non c'ero a Genova, ma anche qui in provincia chi simpatizzava per i no global veniva visto come potenziale "criminale politco". Buon lavoro e ben venuto tra di noi.
  • Pd, Comi candidato
    alla segreteria regionale

    150 - Gen 12, 2014 - 17:05 Vai al commento »
    @ saben vecchio di cantina è una espressione che nulla a ha che vedere con gli anni, è per dire che ci sei anche tu da troppo temmpo nella tua immaginaria "classe politca" Conitinui a sbagliare io sono intervenuto non perchè non mi piace ma solo per difendere l'intelligenza di COMI dalle tue assurde motivazioni onde per cui alla fine era l'esatto opposto contrario della nota paiggioso che volevi fare verso un nuoco numero regionale dle PD.
    151 - Gen 11, 2014 - 6:47 Vai al commento »
    @ SABEN non ti prendere meriti che non hai, hai, come si suol dire, fatto pipì fuori dal vaso !  Come al solito fraiuntendi nessuno parla che tu hai agito per avere click, ha solo fatto passare COMEI per un parvenù, , Credo che anche tu appartenga alla categoria di rottamabili, sei vecchio di cantina e sei stato l'uomo di tante stagioni.
    152 - Gen 10, 2014 - 19:58 Vai al commento »
    Francamente più leggo Saben e meno lo capisco, Bommarito ha posto una questione semplice e chiara Il rinnovamento esige una discontinuità con il Passato, neanche il buon Mario è sinonimo di discontinuità, dicontinuità che non è data dalla appartenenza al Renzi pensiero della prima o della seconda ora, Mario è parte della gestione del PD dagli anni della seconda metà del novecento, un esponente di primo piano di tutte le maggioranze precedenti all'era Renziana. Il rinnovamento non è una questione giovanile e di generazioni, trovo il compagno Alfredo Reclin il più attuale che esiste il suo pensiero è sempre fresco ed in sintonia con l'evolversi della società, eppure Reclin è nato nel 1925. Senza esprimere nessuno giudizio politico su Francesco, reputo che se accettiamo il concetto di classe politica Francesco è parte di quella classe che il buon Saben vuole rottamare, Francesco era con la nuova sinistra del PDS, c'ero anche io, e dopo averlo conosciuto in quella esperienza gli predissi una lunga e prolifica carriera politica cosa che sta avvendo. Mi premi dire che il concetto di classe politica non esiste, altrimenti vorrebbe dire che Francesco è un politico perché suo padre era un politico ( quindi non per suo merito)  e il figlio di Francesco sarà anche esso un politico, ma questo lo dico per mio piacere e diletto. Credo che Francesco abbia diritto a candidarsi, mi spiace di non essere con lui in questa sua nuova avventura, gli auguro in bocca al lupo! Voglio aggiungere che il buon Saben con il suo intervento piaggioso ha fatto un danno a Francesco, facendolo passare per un riciclato!!!!!!
  • Teresa Lambertucci:
    “Voglio Antinori come vicesegretario”

    153 - Dic 22, 2013 - 19:29 Vai al commento »
    @Saben io non credo ai " se...," ma ti voglio proporre un se il "no fosse venuto da Pinco Pallino " tu avresti scritto Antinori è sotto le catene di Pinco Pallino? 2) La vice segreteria non esiste nello statuto del PD. La segreteria è un organo esecutivo e non "politico" 3) Chi elabora la politica provinciale del PD è l'assemblea che si dovrebbe riunire più spesso., nella passata gestione a nome AREADEM(la stessa che sta ora con area Renzi) ha riunito l'assemblea solo due volte, e le più importanti decisioni le ha prese in solitario Broccolo. 4) La chiave della lettura dell'offerta fatta da Teresa è semplicemente l'opposto di quanto tu sostieni, e cioè la proposta è fatta in vista del congresso regionale, per fortificare la candidatura di un maceratese alla segreteria regionale.
  • “Se vi incontro vi sgozzo”
    Corvatta e Silenzi minacciati di morte

    154 - Dic 12, 2013 - 23:07 Vai al commento »
    Solidarietà piena e senza se e senza ma aTommaso e a Giulio. Ogni giustificazione, ogni tentativo di minimalizzare le parole violente lanciate nel web sono solo un megafono per la violenza. Non si giustiifica un atto del genere.
  • Anche la provincia di Macerata
    incorona Matteo Renzi

    155 - Dic 10, 2013 - 7:49 Vai al commento »
    Buon Giorno a tutti, sono in pausa caffè dopo due ore di lavoro . Mi sono concesso 10 minuti di lettura online di C.M. e debbo dire che il mio buon umore , al contrario di quanto spera il moralista di sempre, è aumentato. Ho letto qui nei commenti a questo articolo il sentimento presente nella maggior parte dei “militanti cuperliani" non solo civitanovesi, ma penso di ogni dove. Debbo riconoscere a Caporaletti di aver centrato il problema, quando ci espone la sua sagace ricostruzione del voto cuperliano a Civitanova. Ma il suo metodo analitico va rapportato agli altri seggi, ed con la sua eccellente lente leggiamo ad esempio che al CENTRO 1(bar ex Maretto) su 681 votanti la percentuale dei votanti del centro cittadino che dovevano fare capo a quel seggio è bassa, ciò vuol dire che al seggio 1 la stragrande percentuale di votanti non erano del “nostro quartiere “ ma essi provenivano da molti quartieri, ma da uno in particolare ,una area specifica dove abita una buona parte del ceto imprenditoriale medio alto della nostra città. Questo indica che l'OPA sul PD é riuscita, che l'appello del SENATORE MORGONI, appello lanciato alla destra è stato accolto la destra ora ha un buon pacchetto di AZIONI DEL PD!. " Ad un partito non si possono lanciare OPA. Gli ideali non lo permettono " Questa mia osservazione da pausa caffè è solo l'inizio di una riflessione completa che si dovrà fare nei giorni a venire, essa sarà possibile se il dibattito si aprirà nel PD e nel paese, ma dubito siamo in presenza di una riedizione del pensiero unico di Craxiana memoria. Intanto mi gusto i commenti piccanti di persone che non conosco, non so se sono iscritti, elettori del PD o leali avversari, ma sono commenti sinceri e “ tutti centrano ” , non dettati da fazione anti o pro pinco o pallino, e tutti questi commenti si possono racchiudere in una domanda da fare al vincitore, e la risposta del vincitore ci dirà il destino del PD , ma soprattutto del nostro paese. La risposta sarà contenuta nelle mosse che il neo Segretario farà nei prossimi giorni, e sapremo dai movimenti dello spread se l'altro socio occulto di questa OPA lanciata sul PD, questo socio sarà soddisfatto, come avrete capito è il" MERCATO " quel Mercato che salutato Renzi come il Blair Italiano. Ora farà riforme Labouriste, o neoliberiste alla Madame Margaret Thatcher?
  • Cosmari: “Soldi reali, nè falsi nè fantomatici”

    156 - Dic 7, 2013 - 9:18 Vai al commento »
    Corallini in queste fredde serate d'inverno, essendo lui di salute cagionevole ha disertato i summit delle ore  18.00 al Bar rosticceria LA CIOCIARIA , anche perché la gestione della rosticceria non fornisce più le bombole di gas per riscaldarli, e con la buriana di questi giorni anche il suo amico e mentore è mancato qualche sera ai summit., in verita é assente per ila brutta influenza presa mentre era in gita a Roma dove era corso   applaudire la nascente NCD. A seguito di questi   mancati summit il Buon Corallini ha sproloquiato, ma potevano chiedere al rappresentante della città che siede nel CDA del Cosmari che è un loro correligionario di antica fede FORZAITALIOTA. Ma dovendo il buon Corallini mandare all'ANSA la notizia  del giorno ha sproloquiato con lo stile di chi dice "basta dire che so “fregnacce "  (TIPICI DOLCI CARNEVALESCHI DELLA ROSTICCERIA  LA CIOCIARIA )tanto tutti ce cascano con questo clima di Odio verso la casta. Odio che però il buon Corallini risparmia al malfunzionamento della macchina comunale, dello scivolone dei consiglieri beccati a dare informazioni sulla trasparenza degli eletti, tace sui 40.mila € di parcella che dobbiamo pagare per i ricorsi contro la decisione del ministero dell'ANMBIENTE su chi doveva disinquinare l'area del panettone. Tace sui debiti contratti con il COSMARI non pagando le fatture di servizio.   Tace il Buon corallini su 18 anni di governo del centro destra che ha portato al prosciugamento delle casse comunali, hanno speso tutto lo spendibile nei pochi mesi precedenti alle elezioni del maggio 2012. Caro Corallini chieda accesso gli atti e si informi meglio prima di sparare bordate fasulle .
  • Morgoni ribatte ai cuperliani
    e apre agli elettori di centro-destra

    157 - Dic 7, 2013 - 7:36 Vai al commento »
    Alle primarie del centrosinistra per le elzioni comunali di CIVITANOVA MARCHE al quartiere risorgimento( ma anche in altri ) vennero a votare molti della destra ! Quinid Senatore a Civitanova troverà una destra sensibile a questi giochini elettorali di voti ceh vanno e vengono
  • Rossi contro il M5S: “I paladini della trasparenza non rispettano la trasparenza”

    158 - Dic 9, 2013 - 13:06 Vai al commento »
    @ IACOPINI sul COSMARI siamo alle comiche finali, se il MOVIMENTO 5 STELLE vrebbe trovato il minimo errore  avrebbe già querelato tutti, scritto alla corte dei conti, siccome è chiaro, regolare cristallino, non resta che parlare a vuoto lanciando merda sui fatti. 2) Io sono un cittadino che non ha nessuna figura pubblica sia nelle istituzioni, come eletto , sia in altri ambiti per cui la mia vita privata potrebbe essere attenzionta dall attività politca del MOVIMENTO 5 STELLE o da latre fazioni politche. Quindi io come cittadino privato non sono tenuto a dare speigazioni a lei su tutto ciò che verte nella sfera della mia vita privata, tra cui il lavoro. Quinid la metto in guardia da incursioni ulteriori sulla mia vita privata. 3) Per quanto concerne l'appalto che lei citava , essendo una atto amministrativo chieda ai suoi consiglieri di fare accesso agli atti, ed essendo legittamati a ricevere informazioni, potranno poi leggere la documentazione,.Quinid i suoi consiglieri potranno rendersi conto dell'andamento della gara e chiarirà ogni dubbio che looro potranno avere e poi faccinao i passi che vogliano; INTERROGAZIONI CONSIGLIARI rivolgersi alla corte dei conti rivolgersi al prefetto al procuratore della repubblica alla corte di giustizia europea insomma quello che volete, ma sono certo che una volta letti gli atti non parlerete più un quanto queta gara  che è stato il primo appalto che il nostro comune fa secondo la legislazione più attuale ed è stato un appalto di carattere EUROPEO , ossia aperto a imprese italiane ed estere e non circoscritto all'ambito locale, tanto che le altre imprese sono scese da tutte le regioni italiane. Quinid sono talemnte tranquillo che non aspetto altro che una volta terminatoa la gra si possa fare accessoa gli atit. Detto questo  saluti
    159 - Dic 7, 2013 - 20:00 Vai al commento »
    @ Caro Iacopini lei è il migliore uomo mediatico del Mpovimento 5 stelle. ma fa fatica a fare politca , credo che sia giunto il tempo in cul lei apra una riflessione sulla sua prosepttiva in politca. 2) lei sta parlandoa  torto e traverso della questione EMILIOZZI, io come detto al alla introduzione del mio primo commento alla  3 riga scrivo testualmente " Non entro nella vicenda della Emiliozzi, depreco l’anonimo, ma mi interessa la sua filosofia politica" da questa riga in poi io non parlo della EMILIOZZI della sua vicenda in merito alla trasparenza, ma "SOLO ED IN MANIERA ESCLUSIVA DELLA SUA FILOSOFIA SPICCIOLA CHE SICCOME LA EMILIOZZI HA FATTO BEN POCA COSARISPETTO AD ALTRI PIù DISONESTI "Se lei ha difficoltà a leggere "Ottica da Bunny "l re dei conigli. 3) noi abbiamo solo approvato le osservazioni  e le prescrizioni fatte dalla provincia sulla LOTTIZZAZIONE SABATUCCI APPROVATA IN MANIERA DEFINITIVA DAL SINDACO MOBILI, se non era votata ed approvata in maniera deifnitiva la lottizzazione non poteva essere inviata alla provincia, mi sembra che sia talemente  chiaro che anche un passante distratto capirebbe la differenza. 4) Non capisco dovrebbe srebbe la immoralità se Silenzi era la banchetto ed oggi no!  ma evidentemente il metodo boffo  è aporte del suo stile di afre politica. 5) La delega al voto COSMARI è stata ampiamente chiarita, regolare , altrimenti lei avrebbe già fatto una querela preso al procura di Macerata. Allora torniamo a bomba sulla vicenda EMILIOZZI , io soo stato l'unico presente in consiglio comunale a protestare per la distribuzione di quella lettera anonima, non entro nel merito della vicenda,  non ci sono mai entarto e non ho mai espresso giudizi in merito alal vicenda. Ognuno DE VIVO , MOBILI, MARZETTI  EMILIOZZI franno quello che al lro coscienza gli dic e di fare. Non spetta a me infagare nel merito , non so chi è deputato a farloe prenderà le dovute misure.Noto cheil suo stile si sta deteriorando , penso che fa parte della filosofia politca a cui lei si approccia.  
    160 - Dic 7, 2013 - 9:51 Vai al commento »
    @@ Iacopini lei è l’uomo di punta del movimento 5 Stelle di Civitanova Marche, sempre presente nei media (specie in CRONACHE MACERATESE) , lei è l’uomo che marca tutti e che dovrebbe andare in rete, o meglio lei è un raro esempio di gregario che manda gli altri in rete. Ma lei sta facendo dei clamorosi autogol. Non entro nella vicenda della Emiliozzi, depreco l’anonimo, ma mi interessa la sua filosofia politica 1) La Emiliozzi rispetto ai grandi temi dell’umanità è cosa da poco conto, potrei essere d’accordo con lei se si fermasse qui il suo ragionamento, ma lei va oltre siccome ci sono altri che fanno peggio di lei e lei ci propone di adottare un sistema metrico che potremo chiamare per convenienza il “ladrometro” con una scala di valori pari da uno a mille , come il comune metro che si usa per misurare le lunghezza delle salsicce! Dove 10 centimetri sta ad una salsiccia. Procedendo con questa misurazione lei ci sta dicendo che la Emiliozzi sarebbe rea di aver prodotto una mezza salcicetta, mentre altri hanno fatto file di salsicce , se non di ciauscolata nel nostro consiglio comunale . Quindi di fronte alla gravità delle ciauscolata dei Silenzi vari che ca@@o rompete i cosiddetti attributi presenti nell’apparato genitale maschile? Che voi che sia una omissione di salciccia di fronte alla ciauscolata di pagare fior di quattrini ai dirigenti comunali “che a detta sua “non meritano, ma soprattutto che rompete per una millesimo di salciccia fatto fuori dalla Emiliozzi alle mancate polizze CIVITAS? M la  “fregnaccia” (tipico dolce di carnevale) e la più bella e la più curiosa lei la dice a proposito della SABBATUCCI dove ci dice che è stata  “ VOTATA “ (quindi voluta) dalla giunta Corvatta, Mi permetta caro Iacopini qui lei sta curvando lo spazio , sta cercando di dimostrare che al teoria delle pieghe dello spazio sono vere. Non solo non è una lottizzazione voluta da CORVATTA, Mobili l’ha fatta votare agli ultimi mesi del suo mandato, ma voi avete scena muta in commissione ed in AULA , questo perché? Per via di qualche conflitto di interesso di un vostro associato/a? Caro Iacopini ora lei ha una altra sponda politica civitanovese per difendere la Emiliozzi, usata nello stile i nemici del mio nemico sono miei amici, gli siete utili per picconare la giunta e sta imbarcando voi e i suoi pontieri presenti nel PD . Caro Iacopini arrampicarsi sugli specchi una volta era come dire “ fai di tutto per difendere l’indifendibile “ oggi studi scientifici stanno dimostrando come sia possibile arrampicarsi sugli specchi anche per l’uomo , basta afre incroci di DNA DELLA FAMIGLIA UMANO CON IL DNA DELLA FAMIGLIA   GEKKONIDAE. LEI è UN PRECURSORE
  • Primarie Pd, la lista Cuperlo attacca:
    “I renziani hanno candidato l’apparato”

    161 - Dic 5, 2013 - 7:22 Vai al commento »
    Il nuovo che asfalta!
  • Dichiarazioni mancanti, De Vivo:
    “Attacco penoso, sono un operaio”

    162 - Dic 5, 2013 - 7:03 Vai al commento »
    @Sick Tired Livio èì un giovane operaio di Civitanova Marche  che ha sempre partecipato alla vita pubblica deòlla politca, io non ho elementi per giudicarlo un incapace, anzi al contrario lo conosco come interessato a dare un contributo. Sulla sua vicenda personale io non posso giudicarlo, ci sono delle indagine in corso che debbono fare il suo corso, dopo di che conoscendolo so che prenderà le decisioni  giuste in base alla conclusione della sua vicenda giudiziaria. In Italia molti hanno acclamato e continuano ad acclamarlo, anche se i primi topi scappano, un pregiudicato che ha ricoperto le più alte cariche istituzionale del nostro paese ci ha per venti anni rappresentato nei più importanti summit internazionali , e invece a Civitanova Marche un giovane viene condabnnato al rogo prima ancora che sia conclusa la sua vicenda giudiziaria, potremmo trovarci di fronte ad una gliardatao peggio, ma al momento nessuno sa nulla. Ripeto sono certo che saprà affronatre  con coraggio l'esito della sua vicenda giudiziaria e si dimetterà se occore. Al contrario non trovo traccia nel dibattito online nei media ,come CRONACHE MACERATESI, e nei social network locali della vicenda giudiziaria anpiamente riportata su CIVITANOVALIVE all'indirizzo http://www.civitanovalive.it/?p=49447. Credo che molti cyber politci dotati di attributi online per dissacrare un giovane alla sua prima cazzata nella vita , non hanno i cosidetti attributi per commentare una vicemda che coinvolgi i poteri forti della città. Quinid caro Signore io il l suo sdegno lo considero una pleonastica espressione di moralismo da due soldi.
    163 - Dic 4, 2013 - 19:56 Vai al commento »
    Credo di accogliere con simpatia le dichiarazione del signor Paoletti, nella parte che riguarda LIVIO. Io sono certo che Livio non ha fornito i dati in tempo utile per disconoscenza sia dei termini, che delle procedure da fare Conosco Livio da sempre e so che ultimamente ha vissuto momenti non felice, non lo giudico sa che ha sbagliato sono certo che farà fronte alle sue responsabilità. Merita rispetto per la sua vicenda giudiziaria in quanto essa è in corso, e nessuno si può ergere a giudice. Credo se vogliamo fare una cosa utile per la nostra città è abbassare il livello di violenza verbale che c'è nei media e nei social network, è un clima che genera una difficoltà a relazionarsi in città, e non è di nessun aiuto alle questioni pubbliche e private dei nostri concittadini e della nostra città-  
  • Tares, Carancini replica a Silenzi

    164 - Nov 30, 2013 - 22:48 Vai al commento »
    @ Giovanietc 1) fazioso è lei e soprattutto non in grado di capire ciò di cui si sta parlando, o finge di non capire per mero spirito polemico. 2)il percorso rifiuti zero è una iniziativa mondiale a cui molti comuni Italiani hanno aderito. Il progetto rifiuti zero è mettere in atto un percorso che porti ad attuare una significativa riduzione della produzione di rifiuti sia a monte che a valle del consumatore e produttore di rifiuti. 3) Il nostro comune da anni fa la differenziata e questa nuova amministrazione ha inteso aumentarla introducendo il l chip , che sarà poi utile sia per i controlli che per quantificare la consegna di rifiuti dei cittadini, che si spera porti ad una tassazione che tenga anche conto del conferimento. 3) Non ho mai sconfessato tale procedura, sto solo chiedendo a degli "sprovveduti di conoscenza" di dirci quanto costa poi nel regno di CAPANNORI E DEL TREVIGIANO, la TARES. Questo perché a  parte dato inconfutabile che il comune di CAPANNORI ha una buona performance , e ci arriveremo anche noi, quello che conta è sapere se la virtuosità dei sopracitati regni faccia risparmiare denaro ai cittadini al momento di pagare la TARES. 4) La loro missione da predicatori del sol dell’avvenire se non supportatta da dati economici alla fine è solo demagogia, menzogna è solo aizzare la gente per meri scopi elettoralistici. 5) concludo chiedendo anche a lei quando si paga di TARES nei regni del cielo?
    165 - Nov 30, 2013 - 19:42 Vai al commento »
    @ IACOPINI 1) la violenza verbale è riferita non solo a te in genere, ma al modo di fare politica del tuo movimento cittadino. 2) si esperto mediatico come i famosi testimoni.... 3) vuoi sapere i prezzi? accesso degli atti al COSMARI!!!! :))) ma se vai sul sito del Cosmari li trovi. 4) vedi alle tue domande di persona sprovvista di conoscenza idonea a interloquire politicamente non si può che rispondere in maniera scherzosa, se non sai le cose, non sai come avere notizie dei costi come fai a fare politica e criticare la parte avversa? questo vale anche per il signor L.LATTANZI Voi a Civitanova parlate di TARES  e ci dite fate come Capannori, allora diteci ste benedette tariffe di CAPANNORI.  se non site in grado no potete fare stamp&propaganda per un metodo Capannorese e non potendo supportare la veridicità delle vostre affermazioni con dati chiari e precisi. perché alla fine ciò che conta è il costo! e anche certamente al qualità.
    166 - Nov 30, 2013 - 19:38 Vai al commento »
    @ L.LATTANZI prima di criticare la invito a leggere meglio, poi forse pOtrà interloquire con me NEL MERITO DELLA MIA RISPOSTA A iacopini-. Ma voglio rispondere alle domande. 1) la differenziata è aumentata e già nella nostra città ha prodotto risparmi, legga le dichiarazioni dell'Assessore Silenzi. 2) gli acquirenti della differenziata e i ricavati sono nel sito del COSMARI. 3) La TARES comprende costi che nulla hanno a che vedere con i rifiuti e la sua gestione. La TARES cittadina e provinciale è nella media nazionale , a volte anche migliore anche di realtà come il regno di CAPANNORI E DEL TREVIGIANO . Quello che incide sulla gestione rifiuti è il costo di smaltimento in discarica, sia per i suoi costi gestionale nell'arco della sua durata , sia per i costi gestionali a ciclo discarica chiuso, una discarica costa sempre e per sempre alla comunità. Il COSMARI  differenza di molti altri consorzi come L'ASCIT di CAPANNORI , non si è occupato solo della raccolta , della selezione , della trasformazione dell'organico, ma ha gestito discariche consortili, questo gli porta che il costo di abbancamento della frazione non smaltibili sia ai livelli più bassi in Italia, mentre L'ASCIT paghe discariche private e inceneritori(ebbe sì !) noi normalmente no. Tranne in questa situazione contingente dove per una volontà politica di non fare la discarica a CINGOLI, decisione presa sotto lezioni per fare incetta di voti a CINGOLI.
    167 - Nov 30, 2013 - 14:23 Vai al commento »
    L'ironia di iACOPINI su di una inezia non copre " l'Ignoranza" ( si intenda ignoranza in quanto mancanza di conoscenza) dei Grillini di Civitanova Marche , che rimediano figuracce in consiglio comunale a Civitanova Marche. DL'ultima quella del consigliere PUCCI su presunte distrazioni di denaro pubblico da parte della società ATAC, distrazione inesistenti , l'unico distratto è lui. I Grillini hanno appreso dai testimoni di Jehovah la tecnica della propaganda, ogni giorno con le solite accuse al COSMARI , al comune di Civitanova sulla TARES ci propinano il verbo del REGNO DI CAPANNORI, DI VEDELAGO, E DEL CONSORZIO PRIULA DI TREVISO. A loro dire in quei posti c'è il paradiso per i rifiuti, non disconosco la capacità di Capannori di aver ottenuto ottimi risultati dalla differenziata, ma parliamo di un comune virtuoso, che nulla ha da insegnare ai comuni del Maceratese , dove come consorzio COSMAI otteniamo una percentuale del 72% su una popolazione di oltre 300.000 abitanti e su 57 comuni associati. Vi sono alcuni che non brillano, ma questo è dipeso non dal COSMARI , ma dalle scelte comunali e fatte dai loro amministratori. Ma questi nei non diminuiscono al capacità del COSMARI , e la virtuosità dei cittadini della provincia di Macerata. Parla IACOPINI, che viene definito un esperto nell'uso mediatico di CORNACHE MACERATESI, anzi spara IACOPINI e lui e tutto il suo gruppo Grillino civitanovese non ci sa dire la differenza tra la TARES applicata a Civitanova e nel regno di Capannori, ad esempio quanto paga un single a TREVISO, comune servito dal regno del consorzio PRIULA,. Signori voi volete cambiare la società vi proponete a governare la nostra città , la nostra provincia e non sapete la differenza in € della TARES applicata da noi e dai vostri modelli di consorzi? Non lo sapete e perciò il vostro agire altro non è che un becero populismo. Poi studiate di più su cosa è CAPANNORI, Capannori è un comune dove un assessore negli anni passati ha dato vita alla raccolta differenziata, promosso alcune pratiche virtuose tese a produrre meno rifiuti, ma CAPANNORI e il suo consorzio ASCIT altro non fanno che raccogliere l’immondizia, poi per smaltirla o la consegnano ai consorzi obbligatori, per il vetro, il legno e la carta, o la portano in discariche private, o nell’inceneritore. Non hanno una piattaforma di selezione ulteriore etc. Il consorzio ASCIT serve 6 COMUNI per un totale di 78000 abitanti ha 124 dipendenti ( in proporzione un operaio ogni 600 abitanti dei comuni, stesso dato per il COSMARI un operaio ogni 600 abitanti della provincia ) dovendo portare l’RSU verso discariche private e l’inceneritore per smaltire la parte non riciclabile spende più di noi. La vostra disinformazione in più è accompagnata da una violenza verbale nei confronti dei singoli e delle istituzioni, che fa del vostro movimento il peggior movimento politico della nostra storia repubblicana.
  • Morgoni: “La vittoria di Renzi è una scelta chiara di cambiamento”

    168 - Nov 22, 2013 - 13:02 Vai al commento »
    Le discussioni interne , e relativi commeti fatti nello svolgimento della vita dialettica del partito fino a ieri restavano nel PD, da oggi il nuovo che avanza lo porta fuori, serve a qualcuno? Questo è un tabloid di informazione provinciale e non una sede di partito, se questo non è per altri vuol dire che il concetto di partito per il "nuovo che avanza" non esiste , l'assemblearismo retaggio dll'infantilismo politco degli anni 70 ancora persisiste. Se questo è il confronto sui temi e sui contenuti della "gestione politca" della società allora è   il nuovo che avanza porta avanti le vecchie diatribe degli arrufoni della politca.
  • Morgoni dopo il congresso Pd: “Non blindiamoci, abbattiamo il muro”

    169 - Nov 10, 2013 - 19:10 Vai al commento »
    @Giovane civitanovese alquanto "ignorante" delle regole e procedure e degli schieramneti del PD, non c'è nessuna vittoria  a metà, le spiego perchè 1)sapevamo di perdere le provinciali dal momento che tutta la vecchia magioranza si era schierata con Teresa , la vecchia maggioranza AREADEM + MODEM  che aveva eletto IL segretario uscente Broccolo , quindi una riconferma nota per me e la lista rappresentata da ANTINORI. 2) non insulto nessuno ho riportto i fatti come sono noti ai più dalla lettura della cornaca effettuata da L'INDISCRETO, siamo stati la prima sezione commissariata in anticipo per presunto reato, come nel famoso  film! 3) le primarie sono scontate e il suo risultato è certo per Renzi. Quindi  non vedo perchè dovrei sentirmi male... sarò nuovamente in minoranza come lo sono stato sempre , dai tempi del PCI PDS DS PD ho sempre sostenuto nei congressi la  mozione di sinistra , alle ultime primarie non ho votato per Bersani, ho votato Areadem motivando il voto per una esigenza di rinnovamento.. Al congresso locale precedente mi sono schierato per Ghio segretario di sezione. e sono nel coordinamento quando tutti gli altri hanno mollato subito....Come vede io non ho mai fatto parte del carro del vincente. Lei da " ignorante" della mia storia politca dovrebbe informarsi bene prima di dire sciocchezze sul mio conto, non si va in giro a sparare sul conto delle persone.
    170 - Nov 10, 2013 - 15:15 Vai al commento »
    @ Marina TESSERA €20 votare alle primarie da tesserato 22 € , non tesserato €2
    171 - Nov 10, 2013 - 15:13 Vai al commento »
    In questa settimana il “muro/i” è di grande attualità a Civitanova e provincia, c’è lo ricorda Ivo Costamagna che partendo dalla polemica su via Almirante ci vuol invitare ad meditare sulla libertà, che ci azzecca poi Via almirante e le tensioni in giunta lo sapremo solo partecipando. C’è lo ricorda il dibattito che si sviluppo attornoa questo articolo dove ci si invita  ad abbattere Muri interni al PD, individuandoli nei fatti interni accadutesi al congresso e nella cecità della dirigenza che ha fatto le regole del congresso, qualcuno si esclude? Ma nella storia della nostra umanità   i muri, sono sempre presenti, fatti per difendersi da invasioni, muri per escludere i più dalle fortune in mano ai meno della terra, muri di ferro, di bambù, di cemento, di reti elettriche, muri invisibili e visibili, ma tutti per uno scopo solo, per escludere e dividere il mondo. La domanda che viene da porsi è il muro c’è un muro nel PD che divide in fazioni i militanti?  Il muro sta nelle lamentele di Antinori?  O nei 50 nipotini di Enver Hoxha ? o nel nei fatti del congresso di Civitanova? Ma poi di quali fatti parliamo, Civitanova un congresso seguito da un reporter dell’INDISCRETO dall’alba al tramonto e tutto documentato con due Garanti,(la regola è un Grante per congresso)  fatto unico e raro nella storia della sinistra Italiana, l’unica sezione di fatto commissariata da due garanti, non si muoveva paglia se garante non vuol! . Nel PD provinciale non ci sono muri, parlare di muri come di contrapposizioni aprioristiche o a sostegno di rendite politiche è falso fuorviante e non foriero di un dibattito interno per la crescita del PD. Nel PD maceratese ci sono stati due liste che si sono confrontate, su piattaforme locali e non ideologiche, tranne a CIVITANOVA dove la candidata alternativa a Mirella ha solo fatto un elogio a Renzi e alla Leopolda.  Io non vedo muri e divisioni, Il provinciale avrà la sua maggioranza e la gestione spetterà a chi ha avuto la meglio dai numeri, il rispetto verso l’esito e verso la designata alla carica di segretario provinciale è dovuto. Ora spetterà al nuovo segretario non far sorgere muri durante la sua gestione, spetta al segretario mettere in cantiere il modello di PD in cui tuti ci si rappresentino le questioni al centro della politica siano le questioni del nostro territorio. Poi c’è la fase due una fase che ci vede nuovamente divisi le primarie dell’8 dicembre delle primarie falsate dall’idea che andremo a scegliere il futuro Premier, questo è il messaggio che passa, ma ciò non è la posta in gioco, la vera posta in gioco è il segretario nazionale del PD, e che partito ci sarà dopo Renzi.  Questa idea di Renzi di un partito asemblearistico, leaderistico non è nella volontà di molti militanti, e non so se la gestione Renzi saprà impedire divisioni più profonde in futuro, in fondo quello che molti di noi non vogliono è essere il ricettacolo della destra dal volto buono, non un comitato per le carriere dei suoi leader. Non vedo muri nel PD  , soprattutto in questo giorno storico della caduta del muro di Berlino, vedo un PD che parla al suo interno, ci confronteremo negli organismi dirigenti, e semmai vedo la cecità di quel gruppo dirigente che aha approvato queste regole e di una parte di esso che ci contava per farlo dissolvere.
  • Congresso Pd: Mirella Franco stravince
    Renziani ridimensionati dal voto

    172 - Nov 5, 2013 - 14:28 Vai al commento »
    @ Sauro trovo alquanto convulse e confuse le tue affermazioni su PD di Civitanova Marche. Non è chiaro cosa c'entri la precentuale della probabile vittoria di Teresa, non vedo cosa abbia a che vedere con noi questo fatto, e da dove trai le tue conclusioni. Noi abbiamo votato , quindi partecipato al rinnovo della segreteria provinciale  e ognuno nel nostro circolo ha votato uno o l'altro candidato. Senza chiose , senza isterie politche. Se poi vogliamo aprire un dibattito a chi ha interessato il destino del provinciale negli ultimi anni, chi sono i responsabili dello sfaldamento del PD provinciale sono ben lieto di farlo. Che poi tu ci definiscauna riserva indiana, detto da un vecchio militante della politca, mi sembra alquanto poco "onorabile" per la tua vetusta militanza. prima di intervenire in merito ai dati ti sarei grato che tu ti ingormassi, su quante nuovi tessere e come hanno votato le nuove tesere, altrimente le tue sono osservazioni tipiche del momento culturale he il nostro  paese sta vivendo, l'antipolitca sempre e comunque. Non   cito i dati  ti rimando all'ottimo articolo del giornale telematico L'INDISCRETO.  VI SONO RIPORTATI TUTI I DATI, posso aggiungere che i nuovi tesserati votavano alla presenza della Grante Provinciale, e che votavano nella stanza della garante( non si è allontanata neanche per magiare) e quindi quando si è proceduto allo spoglio di quell'urna abbiamo visto chi ha votato i 101 , erano tutti voti per la lista che ha perso. Per quanto concerne "il gruppo" non esiste esistono dei amici e compagni che pur pensandoloa in maniera diversa sulle mozioni nazionali hanno sostenuto Mirella alla quale hanno concesso la loro fiducia. Ternino saluntandoti, e spero che per il futuro quando parli dei fatti che non sai da buon vecchio comunista prima studia e poi parlane.
  • Università tra presente e futuro
    Calano le risorse e gli iscritti
    Aumentano i finanziamenti per la ricerca

    173 - Ott 25, 2013 - 18:01 Vai al commento »
    @ Jacopini tu invece sei   super partes ? Io non credo posso scrivere qui nomi e cognomi di quanti ti passano le veline, ti indirizzano verso sentieri che nilla hannoa che vedere con la città.  Sei stato usato per la CIVITA PARK e lo sarai ancor  di più iin futuro.  Vedi caro il signor Integerrimo difensore degli interesi di lobby ben precise, molto tempo addietor ho scritto che la Università sarebeb tornata aMacerata , e non  erano state fatte richieste dalla sede di Macerata.  Vedi Civitanova a breve avrà un palazzetto, io ne avrei fatto a mneo, ma rispetto la scelta che è prevalsa in seno alla maggioranza , e a Breve avremo un nuovo ateneo che si farà carico del corso di mediazione linguistica, perchè vedi caro lobbista delle grandi fortune , che a volte si chiude una porta  epoi si apre un portone. Poi una uqestione di metodo caro Signor Jacopini , io sono iscitto al PD ed è ovvio che rispetto le decisioni prese negli organismi dirigenti, ma non  per questo lei è autorizzata a "offendere" chi non la pensa come lei. Lei non è querelabile, ma è solo deprecabile in quanto il suo confronto politco in questo caso si basa solo sulla denigrazione personabile, che io non ho mai usato ne contro di lei ne contro altri.  
    174 - Ott 24, 2013 - 20:20 Vai al commento »
    Ecco il vero motivo per cui MACERATA leva il corso a CIVITANOVA. Ho avuto il piacere discriverlo su tutti i socila network in illo tempore. Macerata non si inventi scuse.
  • Mediazione linguistica via da Civitanova
    Il rettore: “Situazione non più tollerabile”

    175 - Ott 17, 2013 - 22:44 Vai al commento »
    @ RADIO LONDRA la scelta era decisa, le motivazioni sono inesistenti. Nessun pretesto fornito dall'amministrazione.
    176 - Ott 17, 2013 - 19:15 Vai al commento »
    Sono mesi che l'Ateneo dio Macerata aveva deciso di lasciare Civitanova, e lo fa non per la qualità dell'offerta civitanovese, ma per motivi legati  a probabili tagli ministeriali all'ateneo che ogni anno perde iscirtti. I problemi non sono da ricercare a Civitanova, in questa amministrazione, nelle colpe del Sindaco, ma a Macerata.  Questa storia era nota sia alla città, sia alla opposizione.
  • Menghi: “Statua massonica, civitas Mariae e laicità della politica”

    177 - Ott 19, 2013 - 17:54 Vai al commento »
    Questo dibatito é poco comprensibile a chi non conosce Macerata! Io ho la fortuna di aver sposato una maceratese e quindi dopo 36 anni di matrimonio, di frequenntazioi della famiglia di lei sono arrivato alla conclusione che i Maceratesi sono una poplazione chiusa, non aperta al confronto, con tratti autoritari, e con profondo disprezzo per chi non è maceratese. Tutta la mia solidarietà alla massoneria maceratese, io sono agnostico, e voglio contribuire con 50 € per le spese del monumento- DIO ci salvi dalla città di Maria!
  • “No alla riduzione di infermieri,
    gli sprechi sono altrove”

    178 - Ott 17, 2013 - 18:57 Vai al commento »
    Una volta, nel tempo della politica fatta dai dinosauri, si diceva chi sono i responsabili, dove sono gli sprechi, chi lucra  a dispetto della qualità, e della buona getipone economica. Altrimenti lei non f altro che difendere la sua corporazioni ,ee anche lei si disinteressa dei cittadini, in quanto lei dice in sostanza, tagliate dove volete  ma non qui da me.-.... e noi poveri cittadini?
  • Azienda Teatri, prima volta in perdita
    “C’è un passivo di 25mila euro”

    179 - Ott 10, 2013 - 20:06 Vai al commento »
    Alcunio ristoranti stanno attuando una politca menu fisso a pochi euro, dal momento che le sale sono aperte perchè non fare una politca di sconti? io credo che con il freddo, e la noia molte persone andrebbero alcinema ne sono certo.
  • Pd verso il congresso, Irene Manzi: “Non sosterrò Matteo Renzi”

    180 - Ott 9, 2013 - 9:03 Vai al commento »
    ò SAIU non posso che rallegrarmi con te per la tua lungimiramìnza, ma sopratutto la tua arrampicata sugli specchi è degna di SPIDERMANN!  Non to diròma Bersani ha scelto di sostenere le tesi di Cupperlo, non ti dirò che Renzi fino ad ora non solo non ci ha detto che idea ha di partio, ma neanche lui lo sa, l'unica cosa che ti posso dire , se vuoi sceglier Renzi fallo pure , ma non ti inventare leggende metropolitane.
  • I commercianti di corso Vittorio “Non vogliamo la Ztl”

    181 - Ott 9, 2013 - 12:42 Vai al commento »
    Caro Peroni le idee le devono portare non solo i commercoianti,am i cittadini che sono interessati, quelli che ci risiedono in primo luogo.
  • Mozione della maggioranza contro le barriere architettoniche

    182 - Ott 9, 2013 - 9:25 Vai al commento »
    @LEO NARDO  la sua uscita dandomi del politico dimostra di quanto poco lei intenda cosa è amministare una città. Il ricorso alla corte dei conti per le farmacie  è dettata da una necesità che nulla a che vedere con le esigenze della città, con una "presunta"  funzione sociale delle  farmacie , ma semplicemente da esigenze più prosaiche e più legate a schemi di potere , in cui ci si ritorva un modo di governare caro agli anni 80. La spartizione dei centri potere , questo è la sola motivazione che sta dietro a chi ricorre e si nasconde dietro decisioni della corte dei conti. le ho detto a più riprese che lil bilancio di un ente locale è diverso da come si gestisce una società privata. Per accendere mutui oggi dobbiamo mantenere il patto di stabilità, e questo si fa estinguendo alcuni (o parte di alcuni) mutui per liberare capacità mutuiativa. Capacità che questo comune non ha sia dovuto in parte al patto di stabilità, sia  per grande aprte al fatto che la giunta di MOBILI (CENTRO DESTRA) negli ultimi mesi ha prosciugato tutta la disponibilità e la capacità di contarrre mutui per fare opere ( e non opere) al fine di frasi campagna elettorale. questa è uan condizione che ci blocca. Non c'è nessuan pantomina oin atto stile vu cumprà l'oro di famiglia.. lE RAGIONI STORICHE CON CUI SI DETTERO VITA ALLE FRAMACIE OGGI NON CI SONO PIù ABBIAMO IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CHE PASSA I FARMACI GRATUITAMENTE.
    183 - Ott 8, 2013 - 18:25 Vai al commento »
    @ Leo Nardo lei continua a insistere su un dato marginale, Rimini non è stata portata da me per fare un paragone di superiorità amministrativa da prendere ad esempio , e nel contempo esprimere  giudizio negativo sulle Farmacie di Civitanova, a me dei conti poca importa. Portavo il dato di Rimini per dire che solo  la dove il socio privato  è a più del 51 % si possono vedere efficienza, anche perché la multinazionale inglese che gestisce le Farmacie di Rimini gestisce anche in altre città Italiane altre farmacie comunali , ed è una multinazionale che opera nel campo della sanità. Penso che anche il comune di rimini dovrà pensare a cosa afre dal momento che anche l Holding rientrano nel decreto che regolamenta la presenza degli enti locali nel settori delle partecipate. Quindi trovo il suo sforzo "ragionieristico" pleonastico e privo di aiuto nella decisione politica.  Ho detto, e non da oggi, che in ITALIA lo sport preferito è interpretare le leggi, il suo cruccio di sapere dalle toghe cosa fare mi lascia indifferente,  nascondersi dietro le toghe per avallare scelte che con la collettività forse hanno poco a che vedere , è anche questo uno sport non nobile molto presente  nell'ambito della politica italiana. Questa amministrazione deve rispettare un documento con cui ha chiesto il voto alla città, questa città vuoi per il dissesto lasciato dalla precedente giunta, vuoi per i continui tagli dal governo centrale che strangola le autonomie locali e per il patto di stabilità questa città ha bisogno di realizzare moneta per iniziare una opera di risanamento dei conti, estinguere parte di mutui, non per finanziare le "feste" , ma bensì per fare quel minimo di opere e di manutenzione necessaria alle infrastrutture della  città.  La mia opinione è questa, è detta solo dalla necessità di dare risposte alla città, per me per mia convinzione personale un comune non ha più la necessità di avere le farmacie poiché sono venute meno le ragioni storiche che al contrario resero necessaria questa scelta . Il resto è fuffa spocchiosa
    184 - Ott 7, 2013 - 19:57 Vai al commento »
    @ Leo Nardo Veniamo in ordine alle sue cortesi osservazioni, il decreto che dice di snellire accorpare etc etc esiste, ma come ho detto sopra essendo l’Italia un paese di santi, navigatori e interpreti costituzionalisti il decreto è stato di fatto azzoppato, quindi restano pochi articoli , ma quello che resta è al volontà politica che si esplicitava con quel decreto, quindi credo che il confronto vada fatto la attuale maggioranza cittadina esprime ancora questa volontà politica che si concretizzò con la stesura di un programma politico sottoscritto dalla coalizione? Cosa ha creato la volontà di definire il programma un non dogma e a lanciare l’anatema “guai ad abusare del programma elettorale” , anatema che francamente trovo incomprensibile , e più espressione di logiche spartitorie care al centrosinistra degli anni 80. Le Farmacie sono 6 del comune di Rimini e due di comuni del circondario, (http://www.alliancefarmacie.it/rimini.html) ma ciò non importa è solo accademia. La produttività aziendale è dall’insieme dei punti vendita. Il bilancio consolidato è all’ indirizzo valore della produzione al 31/12/2012 29 porta un utile circa di € 2951078 . Magazzino a Rimini, Magazzino a Civitanova.  Ho già detto che la multinazionale inglese detiene il 73,e  qualcosa delle quote, ma la discordanza delle cifre non cambia una virgola ? Credo che il suo ragionamento ragionieristico nulla cambi a quanto da me affermato in precedenza, e cioè sul ragionamento che porto avanti e cioè con il 49%  ad un privato non si ottengono quei risultati, e a cosa serve ad una comune una spa con una multinazionale inglese , questo per dire che io non sposo il modello Rimini, io riconfermo che trovo inutile per un comune avere delle Farmacie.     Quindi resta di mettere in campo le decisioni politiche prese dal centrosinistra cittadino dalla sua costituzione.
    185 - Ott 7, 2013 - 18:31 Vai al commento »
    @mauro bi,  anche io penso e ciò che dice non è farina del suo sacco, o quantomeno il suo sacco è di una qualità scadente, sia sotto la forma concettuale, che sotto la forma della corettezza civile, se non ha nulal da dire  è inutile giocare sulla persona , alla fine il cartellino rosso arriva sempre. Piaggeria inutile al sua per Pier Paolo Rossi che produce a chi la riceve più fastidio che altro. @ sel CONCORDO, manca una cultura di comunicazione e partecipazione. Cmq coem spesso mi hanno insegnato se si vuol discutere della cosa pubblica ci si informa. Ricordo gli anni 70/80 anni in cuidovendo discutere del PRG  operai semplici stiudenti e impiegati studiarono urbanistica per entrare a pieno titolo nel dibattito politco della città. la ricostituzione del capitale ATAC è stata decisa durante l'amministrazione Mobili , l'A.D. il dottor Angeletti inziò una opera di risanamento dei conti della società che si sta continuando, oggi la società ha raggiunto la stabilità finanziaria . Ripeto con profonda convinzione , molta acqua che gira dietro FARMACIE SI o NO all'ATAC è solo mera e pura strumentalizzazione ai fini di una lotta di classe al'interno della compagine  di centrosinistra.
    186 - Ott 6, 2013 - 17:20 Vai al commento »
    Molti autorevoli commentatori vantano a loro dire conoscenze sui bilanci di atac e farmacie di Civitanova marche, a parte sel , che è un acronimo e dietro(senza dietrologia) questo acronimo si celano personaggi di elevata e comprovata esperienza amministrativa, non so se poter dire altrettanto degli altri commentatori che nn conosco personalmente ( non ho nulla contro gli alias non mi spaventano e dormo tranquillo la notte). Voglio contribuire a questo civile dibattito iniziando che oggi le farmacie non hanno , a mio avviso nessuna utilità sociale. Esiste una legge dello stato che chiede al soppressione di quanto non è strumentale all'esercito di un comune, e   stabilisce che i comuni (a seconda di parametri) abbiamo una sola azienda spa srl multiservizi che si voglia, in questo caso non è la definizione giuridica dell'azienda che fa la qualità. Esiste una volontà politica espressa in questa città circa il futuro delle partecipate. Questa decisione politica sottoposta all'elettorato che ci ha premiato, è una risposta al crescente desiderio dei cittadini civitanovesi, come pure connazionali, di voler moralizzare al casta delle partecipate. Come dire l’Italia è un paese e di santi e navigatori e di interpreti costituzionalisti a tal punto che il famoso decreto riformatore è quasi azzoppato da ricorsi al consiglio di stato e tar regionali. La nostra amministrazione ha scelto l'accorpamento all'ATAC. Ora i nemici di questa scelta sono intramoenia e extramoenia al centrosinistra, e tuti hanno più o meno lo stesso obbiettivo da salvare e lo stesso “capro espiatorio” Non si può accorpare perché L’ATAC è indegna, le sue virtù finanziarie non sono come quella dell’omonima maceratese (la virtù sarà generata perché macerata è la città di Maria!) invito i sostenitori di questa tesi a indire una pubblica tenzone e dimostrare con dati di Bilancio quanto da loro affermato , dati alla mano, io poso dire che l’ATAC è la società più produttiva in provincia di Macerata.   In questo modo nessuno parla delle Farmacie. Le farmacie comunali di Civitanova producono cadauna 1157000 le Farmacie di rimini 3600 cadauna, quelle di Civitanova producono utili risibili quelle di RIMINI alla fine dell’esercizo 2012 hanno liquidato 665.000 € ai soci. Non si può giustificare dicendo il calo delle vendite dietro ricetta, perché il calo delle vendite da ricetta è del 3% sia a Rimini che Civitanova, mentre a Rimini è aumentato al vendita da bancone del 6%. Io non mi voglio perdere dietro ai numeri, li lascio all’A.D. Se l’accorpamento è una scelta politica del cs civitanovese, e un dettato da scelte governative, la vendita di due unità è detta dalla necessità di riequilibrare il bilancio dal momento che oggi non possiamo spendere per nuovi mutui, e non possiamo attingere al disavanzo di Bilancio. La vendita di un ben comunale non può essere destinata a sostenere la spesa corrente, ma serve a ridurre l’indebitamento, questo SEL lo sa. E se c’è un plus valore può essere usato per mutuare. Oltre al fatto che estinguendo l’azienda attraverso l’accorpamento e la vendita noi possiamo attingere al 50% di premio sul valore del ricavato che possiamo investire in mutui, oltre la fatto che resterebbe in mano al comune 3+1Farmacie, ottenendo in questo modo un ricavato maggiore che cedendo il 49% ad un privato , dove si trova uno che investa 5 milioni per ricavare un utile di poche migliaia di lire , 5 milioni in bot danno molto di più..  A me sembra che  ci sia molta fuffa in questo dibattito . O meglio si teorizza il sacro gral per coprire una operazione di politca anni ‘80
  • Caso farmacie, il Pd: “L’unificazione in Atac è nel programma”

    187 - Ott 3, 2013 - 15:07 Vai al commento »
    @ Naurobi LEGGA mEGLIO NON è IL PD CHE SOTIENE UNA SOCIETà CON PRIVATI. IL PD sostiene l'accorpamento in TAC e la vendita du ue unità, la vendità si fa con al cluasola sociale di non licenziamento dei dipendenti, Una parte di essi possono essere ricollocati nella nuova Farmaci Comunale che si deve aprire in zona EINANUDI.
    188 - Ott 3, 2013 - 12:20 Vai al commento »
    @ SEL   1) Atac la giunta non ha deliberato nulla a favore dell'ATAC ha solo coretto una deliobera della giunta Mobili , nella quale si cedeva all'atac il mattatoio,  siccome questa giunta ritiene più utile per la collettività avere lo stabile per usi sociali del quariere e della città , ha solo scambaito il bne con un frustolo di terra. questa operazione fu necessaria per una ricapitalizzazione  effettuata dal precdente AD DOTT. Angeletti che con questa iniziativa diede inizio ad un risanamento della società che sta producendo effetti positivi. l'erosaione come SEL saa beneissimo è dovuta alla precedente gestione della Giunta Marinelli, per stessa ammissione dell'allora AD. 2)Jessica è defunta per sempre , una delle palazzine sarà adebita a sede dei Vigili urbani. . ma resta cosa fare del comparto.  
  • Nuova idea per le farmacie comunali:
    vendere le quote e non gli esercizi

    189 - Ott 2, 2013 - 19:57 Vai al commento »
     Le farmacie stanno diventando un rompicapo di difficile soluzione. Attorno al pianeta Farmacie si sono dette tante cose e molte sono infondate, frutto di estrapolazioni fatte ad arte per portare acqua alle proprie tesi. La prima è che non c’è mercato, con i tagli della sanità cala il fatturato dicono i saggi ed esperti del settore. Inoltre portano a testimone Tolentino, ma Tolentino non è una vivace cittadina della costa Le farmacie hanno una funzione sociale, quale? Qualcuno lo dica con forza alla città! Vendere per finanziare la spesa corrente significa dilapidare un capitale, questa frase è in bocca ad esperti e politici che dimostrano di ignorare il funzionamento della macchina amministrativa comunale, non sanno che il ricavato della vendita di un bene non può essere destinato alla spesa corrente. Se si vende e si licenziano le famiglie, dimenticano al clausola sociale. La più scioccante è che l’accorpamento serve a pagare i debiti dell’ATAC, parlano tutti saggi e politici senza aver mai letto il bilancio dell’ATAC. Ci sono molti si dice in questa storia. Questa amministrazione ha firmato un patto elettorale/programma amministrativo con cui si è presentato alla città. Questo programma preveda la costituzione di una sola partecipata.  Lo si è detto ai cittadini e la parola va onorata. In più noi siamo in presenza di un deficit comunale di capacità mutuabile che se non rientriamo gradatamente secondo i parametri del patto di stabilità noi non possiamo non solo mutuare, ma neanche attingere dall’avanzo per spese correnti. Da qui la necessità di fare cassa, e di mettere a reddito le proprietà comunali, Piscina, Tiro al volo, palazzine del Lido Cluana, Vecchia Pescheria, aumentare le entrate del comune, ad esempio parcheggi.  Ora ci propongono la vendita di quote, il 49% , dubito che   disponibile il   comune potrà conservare la gestione chi investe 4mukini circa per un utile di poche migliaia di €’?  Lasciati in bot rendono di più, e piango per il personale una gestione privata porta sempre alla riduzione del personale, al storia di questi anni ci insegna.  Oltra al fatto che una simile scelta porta una perita per il comune di parecchi milioni, perché? Semplice vendendo due farmacie si incassano circa tre milioni e seicentomila € + il bonus del ministero delle infrastrutture del 50% (bonus che esiste sempre ed è stato prorogato al giugno 2014) possiamo arrivare a 5400milioni  € e resteremmo proprietario al 100% delle restanti 3+1 farmacie , Non inorridisco aduna gestione con socio privata, ma non era nel programma del centrosinistra, ed in più funziona solo se il socio è maggioritario, come a rimini dove il comune di rimini ha solo il 25% mentre il 73 è in mano ad una società di diritto inglese . Quindi non capisco questo rimandare, non decidere, la città ne paga i costi.   
  • Manola Gironacci lascia l’Acc

    190 - Set 26, 2013 - 14:56 Vai al commento »
    Sono solidale a100 x 100 con Manola , spostare il mercato sul corso non risolve nulla, se non una via intasata in più il corso deve è il centro cittadino del cmmercio e va aiutato in altro modo.
  • Caso Farmacie, una mozione contro la vendita

    191 - Set 25, 2013 - 20:07 Vai al commento »
    @ Franco lei non conosce o finge di non conoscere  le regole del bilancio. 1) 2400MILA € CI SONO MA PER LA LEGGE DI STABILITà non possono essere spesi se per ogni € che esce uno de deve entare. 2) le somme ricavate dalla dismissione di beni mobili e partecipazioni in società , non possono essere spesi per spea corente, ma servono ad estinguere mututi ,  onde liberare capacità mutuativa. Questo lo impone la legge. In questa discussione sfugge un particolare c che se il comune non ha capacità mutuativa lo deve all'ultima giunta di centrodestra che a ridosso delle elzioni del 2012,i ha consumato il disponibile, nella  manovra di rinegoziare del debito comunale ( mutui) , per diluirli  nel tempo , liberando così somem da spendere subito per la campagna elettorale includendo anche nutui a breve scadenza , ha di fatto indebitato la città per molti anni in più del debito prima della manovra.  
    192 - Set 24, 2013 - 9:55 Vai al commento »
    @Franco Sma  l'amministrazione degli enti locali è disciplinate da leggi, norme e dalla costituzione stessa ,l'insieme di questa giurisprudenza stabilisce che  le antrate derivante da dei beni capitali degli entio, siao essi immobili che quote societarie , non possono essere utilizzate per finanziare al spesa corente. Ogni ricostruzioni fantasiosa è solo frutto di disinformazioni e di qualunquismo.
  • Vendita farmacie:
    agitazione tra i dipendenti

    193 - Set 18, 2013 - 21:09 Vai al commento »
    Lamentare la macanza di comunicazione tra amministrazioen e dipendenti dele farmacie, può trovvare comprensione anche da parte mia. Credo che ci sia malafede in questo, POTEVANO CHIEDERE AL PRESIDENTE DELLE FARMACIE.( malafede non da parte dei dipendenti) . La cosa è nota a tutti in campagna elettorale lo abbiamo detto. C'è molta dietrologia in tutto ciò le affermazione di "presunti saggi" sui motivi per cui si accorpano all'ATAC, dietrologia , disinformazione e non conoscenza dei bilanci dell'ATAC.  La questione viene usata solo per alzare al polvere. Mischiare civita park e farmacie e palazzetto serve solo a fare demagogia. Non c'è neessu7n patteggiamento c'è solo il tentativo di mantenere fede agli impegni di programma, e fare fronte ad un comune che non ha più capacità mutuativa, e le vendite delel farmacie servono a ridurre a chiudere palcuni mututi , liberare spazi di spesa e accedere al BONUS de D.L. 13-8-2011 n. 138 Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo, Art. 5 Norme in materia di società municipalizzate. questa misura delel dismissioni si rende necessarie  dai continui tagli che il governo fa agli enti locali, ai vincoli del patto di stabilità,e al fatto che a precedente giunta ha speso tutto lo spendibile in pochi mesi  tagliando fondi per il futuro della città. Quello che mi duole che la destra ride e la sinistra ,una parte , fa dietrologia e spara ad alzo zero su questa giunta.
    194 - Set 18, 2013 - 13:31 Vai al commento »
    Il programma del centro sinistra è per l'accorpamento di tutte le partecipate e ciò é che si vuol fare, il programma è stato firmato da tutte le liste e i partiti che fanno parte di questa maggioranza, compresa la lista del Sindaco Uniti x Corvatta. L'accorpamento olòtre che una volontà politca di questa giunta è anche un obbligo di legge che prevede che sia fatto entro il 31/12/2013, salvo un possibile sliattamento dei termini al 2014. Perciò nessuna volontà di disfare di un aptrimonio, o svendita per incapacità di amministrare , mi sembra che l'attuale Presidente stia ottenendo dei risultati che porteranno ad un utile sull'oridne dei 100mila € , oltre ad aver portato il magazzino a ottimi risultati di gestione ed espandere la rte di vendita a farmacie dei comuni viciniori, il Presidente sta dimostrando di  aver ingranato al marcia giusta. Non è in discusione il posto di lavoro di nessuno, dovendo aprire una nuova farmacia in caso di dismissione di una o due farmacie il personale verrà assorbito dalla nuova farmacia.  Quindi  se pur condividendo di una necessità di confronto tra amministrazionee Farmacie, che spero il presidente voglia adoperarsi per questo, non reputo motivato lo stato di preucccupazione che i dipendenti hanno inteso dimostrare. La speculazione sulla non presenza  degli assessori del PD non ha nessuna lettura di natura politca, Il PD ha firmato il programma, ha discusso in maggioranza con tutti i partiti e questa decisione era stata condivisa da tutti.
  • Corvatta: “Imu, ho già risposto”
    In ballo i nodi Lube e Farmacie

    195 - Set 12, 2013 - 11:13 Vai al commento »
    solo a mero titolo informativo, il cavalcavia no è una opera del comune di Civitanova Marche, ma della quadrilatero, che agisce in base ad una legge speciale  la legge obbiettivo e l'amministrazione CITTADINA  non ha voce in capitolo.  YL'opera è in calendario dei lavori della Quadrilatero e non appena il CIPE stanzierà i soldi essa sarà fatta. questo al fatto che nessuno ha impugnato  e fatti i ricorsi dovuti al momento giusto. Non entro nel merito della volontà politica della giunta , m se non si producono fatti significativi l'opera pende sopre le nostre teste.   
  • Inquinanti in aumento a Civitanova
    Allarme per il bacino del Chienti

    196 - Ago 30, 2013 - 12:22 Vai al commento »
    Gli inquinanti sono sempre gli stessi l'apparente aumento è dovuto all'andamento della stagione  se c'è un calo delle piogge la concentrazione delle sostanze si addensano e danno valori alti, come pure il fatto che il pozzo è fermo .   Questi dati dicono una sola cosa, che l'aumento al 99% non dipende da nuovi sversamenti , ma dal fatto che la sostanza non è bonificale , non esistono tecnologie che permettano la bonifica totale e per sempre, La sostanza si deposita sempre sul fondo e per quanto si possa aspirare l'acqua, e non credo sia possibile "svuotare le falde" la sostanza essendo depositata sul fondo resta  eternamente. La verità sta scritta nella sentenza emanata dai giudici di MACERATA che nelle nostre falde è perpetrato ”…quanto  alla quantificazione del danno basta ricordare che togliere l’acqua potabile alle popolazioni, o avvelenare i pozzi è stato l’archetipo dei crimini contro l’umanità attorno al quale si è costruito il diritto internazionale….” quindi più che parlare di bonifica io parlerei di chi paga i danni che una intera popolazione che vive attorno al bacino non avrà mai più acqua potabile? e dei danni collaterali come gli aumenti di cancri e tumori per le popolazioni ivi insediate,  quando i nostri amministratori e i cittadini prenderanno coscienza di questo fatto?
  • Polemiche sul web
    Cimadamore: “Querelo tutti”

    197 - Ago 21, 2013 - 23:57 Vai al commento »
    A roma c'era un pretore che si chiamava AMENDOLA e fece demolire tutte le recinzioni degli chalet, ma queste sono cose che solo chi ha più di 60 anni ricorda. Tutto inziò con il fatto che si pagava un biglietto d'ingresso allo stabilemnto, il pretore ricevettela segnalazione e da quella indagò su come erano costruiti recintati etc gli stabilimenti. Ma oggi viviamo in epoca di far west vince chi urla di più.Berlusocni docet.
  • Sparvoli e Carancini ai ferri corti:
    “Macerata ha fallito coi rifiuti”

    198 - Ago 21, 2013 - 16:08 Vai al commento »
    Mi hanno accusato di essere anti Macerata, cosa infondata e non vera ho sposata nel 1978 una maceratese e non vedo l'ora di ristrutturare un rudere( di proprietà della famiglia di mia moglie)  in via dei Velini. Carancini è una persona che stimo  come molti consiglieri comunali. Ho piena fiducia in Sparvoli e Giampaoli, personalmente ero per non riaccendere più il camino, ma l'impegno era (votato dall'assemblea dei Sindaci) che quando si giungeva all'80% della differenziata provinciale si sarebbe posto fine all’impianto che brucia i rifiuti. Un buon compromesso se si pensa ai costi maggiori che i comuni affrontano ogni giorno per abbancare la frazione non riciclabile. Costi la cui responsabilità ricade su tutte le forze politiche che hanno gestite il COSMARI, Ma tante e onorevoli truppe non sono mai scese in campi per i costi dell'abbancamento fuori provincia. Ora anche un personaggio poco autorevole come il sottoscritto capisce che è pretestuosa la discesa in campo dei pezzi da 90 e tuti di Macerata e tutti del PD!, ho detto poco autorevole perché un esimio correligionario del PD mi rimprovera di essere poco autorevole in quanto io di grado inferiore essendo membro dell'assemblea provinciale e lui membro della Direzione provinciale, solo che l'esimio correligionario. non sa che un membro del provinciale è più importante di un membro della Direzione, in quanto il nostro statuto affida all'assemblea provinciale il compito di " fare la linea politica del PD provinciale" alla Direzione di metterla in pratica, insomma l'esimio correligionario ai tempi del PCI sarebbero stato equiparato ad un addetto stampa e propaganda. scusate questa divagazione , ma questa storia comincia a stancare, in provincia ogni giorno chiude un fabbrica , ogni giorno sparisce un artigiano, ed ogni giorno si allunga la lista dei senza lavoro e noi dovremmo pensare a garantire i super stipendi a 5 Manager che nella loro città non hanno mai avviato la R.D.  per incapacità o per non volontà non lo so , e non spetta a me dirlo , ma con quale pretesa pretendono essere super pagati? Dato che sempre l'esimio correligionario mi accusa di essere servile , vorrei dire che a Civitanova Marche , la R,D, è passata al 70% con due soli quartieri della città su sette o otto quartieri che abbiamo , e mi veniva di pensare quando la estenderemo a tutte le zone di Civitanova a quale percentuale arriveremo? Io Credo che il Sindaco Carancini sia capace, è un buon Sindaco lo ha dimostrato con lo sferisterio, ma   con il supporto della SMEA non farà mai nulla di buono, la SMEA era funzionale a riempire il buco della discarica, ora che il buco è colmo la SMEA non ha ragione di esistere
  • Mozione contro Silenzi, Corvatta:
    “Aboliamo anche i fuochi di Ferragosto”

    199 - Ago 15, 2013 - 11:25 Vai al commento »
    In seguito al clamore suscitato dai medialocali su presunte irregolarità dello stoccaggio dei residui del panettone in comune SAN GINESIO, il sito osptante è stato ispezionato da tutti gli uffici preposti , il risultato lo stoccaggio è stato eseguito in manera coretta in un sito adeguato, questa pure è la convinzione del SINDACO di SAN GINESIO.Questi sono fatti inoppugnabili, mentre Jacopii da buon vate dell'oracolo fa previsioni future affermando:" ne vedremo delle belle" in attesa della verità  al momento solo  disinformaziopne da parte tua, mentre  le autorità riconoscono il coretto opèerato della nostra amministrazione.Solo per informarvi anche il vostro idolo Ciacci fa parte di una ATA.
  • Cosmari, Manzi: “Reazioni eccessive dei vertici, serve trasparenza”

    200 - Ago 13, 2013 - 19:48 Vai al commento »
    Macerata fa pagare alla provincia la sua incapacità di promuovere e getire la raccolta differenziata. Se Macerata avesse la media di tute le città principali l'obbiettivo del 80% provinciale sarebbe vicinissimo e faremmo a meno del camino, questo dimostra che la vicenda dell'acquisizione della SMEA pone problemi seri a utti i comuni della provincia, i cittadini si chiedono come può essere che non siano riusciti a afre al differenziata? Tutta  la procedura del ravvio del camino era nota a tutti i sindaci step by step. La gestione politca del COSMARI è trasparente e alla luce del sole, ora sembra strano che il comunecapoluogo di provincia lancia una bordata di accuse al CDA facendo scendere in campo tutti le truppe con generali  in testa, questo fuoco di massa in vista dell'acquisizione della SMEA che volete farci inghiottire i super dirigentiu della SMEA? L'onorevole Manzi anche lei vistosamente assente sugli ultimi fatti ambientali del bacino del Chienti.
  • Il M5s sfiducia Silenzi: “Il sindaco prenda la delega all’ambiente”

    201 - Ago 14, 2013 - 9:34 Vai al commento »
    Lo statuto del COSMARI permette la delega ad una assemblea, per essere delegato non occorono condizioni particolari, e sopratutto non vedo come si possa vietare ad un iscritto ad un partito ( costituzione a parte)  , di essere delegato  dal momento che la maggioranza dei delegati sono iscritti a  partitti o associazioni o a liste civiche ( non tutti i delegati sono sempre scelti" tra gli eletti). Questa storia di tirare in ballo sempre la delega ricevuta per sostitutire l'assessore al momento del voto, in seguito ad una sua dovuta assenza per impegni di lavoro, dimostra che il locale Movimento 5S locale è a corto  di argomenti in politca. Ogni decisione del Cosmari è stata discussa e votata nelle assemblee dei sindaci e la procedura per rendere operativo l'inceneritore è stata concoradta con i delegati nelle assemblee. Nel loro comunicato i pentastellati hanno dimenticato i famosi cestini super pagati , come mai non ne parlano più? Forse si sono resi conto che  hanno straparlato?. Come al solito non centrano mai il problema, oggi il problema del COSMARI non è la delega concessa a me  per esprimere un voto, per altro su indicazioni dell'amministrazione comunale, ma sono altri  e tra questi il magiore è far si che tutte le località della provincia aumentino la differenziata .
  • Sforamento diossine e furani, il Cosmari:
    “I sindaci sapevano, allarmismo ingiustificato”

    202 - Ago 13, 2013 - 16:52 Vai al commento »
    Non ho avuto notizia dei fatti in quanto per motivi di salute ho tralasciato di seguire le cose pubbliche, ma mi sorge spontanea una domanda, e cioè quanto pesa la SMEA in questa vicenda? Non ho letto cosa ha detto Carancini e Monti , ma leggendo alcuni interventi  a questa discussione mi sono ritrovato interrogami sulla questione. Non concordo per nulla dell’intervento del consigliere Sciapichetti, tra l’altro assente sull’ennesimo attacco all’ambiente del basso bacino del Chienti, non capisco il filo del discorso di Romoli, soprattutto una cosa  gli va detta un conto la puzza e la diossina sono due cose distinte. Il problema COSMARI soffre della latitanza della Provincia, soffre del costoso  acquisto/assorbimento/fusione con la   SMEA che si vuol far pagare ai cittadini della provincia.  Ma i fatti di questi giorni. Caro Sciapichetti al congresso del PD il mio intervento è stato di dare una definizione alla gestione del COSMARI, e un invito al PD provinciale di farsi carico di elaborare una linea ambientale,  di risolvere lo spinoso problema della discarica e affrontare il rinnovo del CDA, al quale deve andare il nostro grazie a persone che non hanno mollato permettendo così la continuità della preziosa esperienza del Cosmari che è una realtà unica non solo nella nostra Regione , ma una delle poche in Italia. Il PD non ha mai discusso in seno all’assemblea provinciale di queste cose, di fatto non esiste più una gestione provinciale del PD. Io sono certo che dietro le legittime prese di posizione di Carancini e Monti qualcuno voglia usarlo come cavallo di Troia per soluzione dell’annosa vicenda della SMEA.  Trovo che il CDA  e il direttore non abbiano nascosto niente e che la loro gestione sia impeccabile. Un invito ai Sindaci ad aumentare la differenziat5a, nei loro comuni, soprattutto a quelli che sono al di sotto della soglia minima di legge, di darsi da fare questa è la strada maestra per levarci di torno dell’inceneritore.
  • Boato in piena notte a Civitanova:
    auto a fuoco, incendio doloso

    203 - Ago 3, 2013 - 17:46 Vai al commento »
    qualcuno negherà , ma il pizzo a Civitanova si sta pagando, nel settore del commercio succedono cose strane, la crisi fa passare di mano attività commerciali, in mani della criminalità organizzata.
  • Futura: il tributo di Iskra Menarini e la polemica di Fusaro

    204 - Lug 29, 2013 - 14:14 Vai al commento »
    Ill festival é finito, finice pure i motivi per qualuno di dare fiato alla bocca senza pensare prima. Ora non ha più nulla da dire, spero si prende un periodo di ferie per ripensare una frase di Fusaro (che cito a memoria) " chi nella critica offende ed ingiuria nonreca danno alla persona che riceve le critiche , ma a lui stesso" Spero che il nostro rancoroso uomo di cultura, non più organico al potere come nel passato, ne approfitti per rilassarsi e pensare al futuro, al suo futuro.
  • I big del pensiero per l’ultimo week end di Futura

    205 - Lug 28, 2013 - 11:47 Vai al commento »
    @ radio Londra 900 lettori e 7 che scrivono di media, il divario da tra chi partecipa e chi legge é troppo alto , e fa porre degli interrogativi, la prima é a quale dato dobbimao dare valore di audience?
    206 - Lug 28, 2013 - 11:45 Vai al commento »
    La polemica , anzi il tormentone  estivo è  l’isteria  di un dimenticato, eFutura è? Popsofì Per quanto concerne il dimenticato o il mancato assegnatario di incarichi, che considera lesa maestà nell’aver agito nel suo campo senza la di lui persona è cosa misera e povera , in questo caso le sue invettive/critiche lo investono in pieno e tutto il suo  “etre meprisant”  verso il progetto culturale cittadino si ritorce contro di lui. Non merita più righe, e forse non conoscendolo  ha avuto più attenzione di quanta ne merita. Interssante la seconda questione posta da Catarino  Cesa, non tanto in quanto ai giudizi che egli esprime sui “politici” non solo perché essi ovviamente hanno origine da una substrato culturale su cui si sono sedimentati  , e sono parte delle sue convinzioni  su cui si basa la sua esistenza, ma anche perché non avendo partecipato alla conferenza non so cosa abbiamo detto , Interessante per contro è questione del “plagio” (accusa strisciante)  sul precedente Fetival ,  Popsofì   la vittima sacrificale della sinistra che chiama filosofi marxisti. Prima considerazione formalmente possono esserci delle similitudini, due poltrone due persone due microfoni e uno fa le domande e l’altro risponde. Difficile inventare qualcosa di diverso se si vuol “incontrare “ un personaggio della cultura,  quinid solo i superficiali critici si soffermano a questo apsetto, minoritari per spessore ,ma non per quantità di persone. Ma siccome ogni cosa oltre la forma ha la sostanza  Popsofia ha i suoi fans e suoi critici, nel panorama del pensiero italiano ha più critici che fans.  Popsofia è la riproposizione tale e quale della trentennale saga di Murizio Costanzo Show,  mettere sul palcoscenico  il bello e il brutto, l’alto e il basso, lo scemo del villaggio ed il genio fattosi da se.  Siamo lontani dal Format di PopSofì , questa è un altro genere, in PopSofì non ho mai intes di ripensare al Futuro, ho sempre ascoltato analisi di Filosofi che si sono adeguati a questo eterno presente , che si sono arresi alla barbaria che incombe.   Non condivido e poi non accetto che persone come Caterino Cesa, se è un civitanovese che si continui a piangere sulla fuga di PopSofì, si è una fuga  in quanto i suoi ideatori si sentono “padroni” di un marchio che è nato con la partecipazione attivia della città. Se Caterino Cesa non è di Civitanova allora è chiara al sua parrocchia , è chiaro chi vuol difendere, e non tenga conto di quanto da me detto.
    207 - Lug 26, 2013 - 17:36 Vai al commento »
    Per motivi di lavoro e di salute ho poco partecipato al futura festival, quindi posso parlare di quelle cos che ho visto,  ed ho seguito . Ho notato l’eccessiva concentrazione nella fascia dalle 17 alle 21.30 di troppi eventi , e questo a discapito di alcuni , faccio un esempio ieri ho seguito il giovane studioso  Leonardo Caffo , il quale mentre stava attirando interventi doveva smettere per dar spazio ad un evento seguente,   la settimana prima Mauro Scarfone, aveva prodotto uan voglia di intervenire in quanto la maggioranza dei presenti non condivideva ciò che aveva esposto e anche qui per dar posto al seguente si è perso  una occasione per dialogare. Ho portato questi due esempi perché credo che l’evento del pomeriggio debba essere uno e dare più spazio alla partecipazione, perché c’è voglia di partecipare,  non a caso su due temi dove c’è molto del nostro futuro , vale più un oratore in meno  ed avere un coinvolgimento del pubblico se la finalità del festival è anche quella di far crescere la consapevolezza culturale dei cittadini. Cosa che non si può avere con gli SMS. Io ho posto una questione di metodo , ma nella sostanza , o meglio nella qualità, dell’offerta , che io condivido, ma momento che sostengo che è il pubblico che decreta  il successo e l’interesse, e il successo è indice di bisogni culturali.Non credo che  il successo sia dato da incarichi ricevuti  su eventi a tema  e celebrativi.  Credo che Futura abbia molto di strada da fare, se la paragoniamo a Pop Sofì (voluto) credo sia una tto ingiusto Pop Sofì aveva un rodaggio ed una storia che si ricollega a Tutto in gioco,  quindi parliamo di anni e di uno staff che ha avuto modo di affinarsi nel tempo. Ho trovato le alte iniziative bellissime, Marc Augè  e Leonardo Castronovo ed altre iniziative e personaggi come il fisico e il linguista etc. Io trovo che serve un Festival alla nostra città, serve perché cìè sempre un ritorno, anche se offuscato dalla crisi più generale . Non fare nulla sarebbe un atto di resa ai problemi.  Credo come ogni persona il direttore  del festival  Troli saprà fare tesoro di questa sua prima esperienza,  che come ogni cosa che fa la nuova amministrazione, finisce inesorabilmente sotto il fuoco della critica impietosa, ed ingenerosa. Sono spesso solo critiche  per partito preso , sia di avversari politci, sia di esclusi dal giro, sia dai soliti bastian contrari.
  • Nuove assunzioni alle farmacie:
    Landolfo stigmatizza Centioni

    208 - Giu 25, 2013 - 14:24 Vai al commento »
    La domanda che sorge spontanea è " IL SIGNOR Ex saggio "  parla da politico mancato in questa vicenda, o parla da tecnico ? Da quello che mi é dato sapere il Signor Landolfo  è un pensionato che per hobby fa politica, so con certezza che è un sostenitore della lista del sindaco e che fa parte del conglomerato politico che vede la Signora  Tiziana Streppa e Alex Lippo in una associazione politica  cittadina, da quello che mi è dato da sapere il signor Landolfo ha ricevuto questo incarico nella sua veste politica , certo per le sue competenze , ma come politico facente parte della ,maggioranza. La lista si sa è coordinata da Centioni e Costamagna. Quindi è incomprensibile questa acredine tra  membri della maggioranza, sembrerebbe che lo scopo del signor Landolfo sia distruggere tutto . o per lo meno questo sarà l’esito del suo agire.. ma veniamo all’aspetto tecnico, prima mettiamo in chiaro una cosa il Signor Landolfo  ha lavorato nella pubblica amministrazione e se non erro corte dei conti o cosa del genere, quindi una persona competente, io sono un semplice cittadino iscritto ad un partito che seguo le cose della città da sempre, non vanto formazione di nessun tipo che quando c’ è un problema nella macchina pubblica si informa prima di dire la sua, e le cose si risolvono politicamente non con denunce alla corte dei conti.    Il segretario generale ha nella sua funzione fatto il suo dovere ha espresso un suo parere per competenza per ruolo e funzione , nulla da eccepire, ognuno fa il suo lavoro  , e credo lo assolva nel migliore dei modi.  Centioni Ad delle farmacie pensa il contrario e da responsabile della gestione delle farmacie va avanti. La giunat delibera o deliberà ognuno agisce nel solco del suo ruolo e al meglio delle sue funzioni. Ora Il signor Landolfo prima si intromette nella vita della maggioranza , a che titolo? Poi si sveste del suo ruolo di Catone il censore e si veste nel   ruolo di inquisitore della sacra giustizia! Minacce ricorsi alla corte dei conti che lui sa benissimo sarà cestinata perché alla corte dei conti vige il principio della ragionevolezza. Ma la cosa che mi  sfugge può il signor Landolfo proferire a cuor leggero certe sentenze? Il suo antico mestiere non lo porta ad interrogarsi se non esista una contraddizione nella legge sulla non derogabilità delle assunzioni che il legislatore ha pensato per partecipata tipo ATAC GAS MARCA etc e non ha pensato a Farmacie che debbono tenere aperto, ora a più ragione  che il TAR delle  Marche ha detto che le Farmacie possono non chiudere, non è più obbligatorio . allora le farmacie comunali debbono competere con quelle private che non chiudono più durante le ferie. Poi ci sono obblighi derivanti alla maternità se due dottoresse debbono andare in maternità che si fa? Le facciamo partorire sul bancone di vendita?  Questo  il legislatore ovviamente non lo prevede.  Ma questo è nulla io prima di dire quello che ha detto il signor Landolfo avrei cercato nelle sentenze dei TAR o delle altre corte dei conti, io ho cercato, e ho trovato un pronunciamento della corte dei conti di Napoli in cui si rigetta un ricorso adducendo al seguente motivazione” sono legittime deroghe alla categorica previsione sul rispetto dei limiti finanziari di spesa per il personale, purché la deroga sia supportata da ragioni di somma urgenza ovvero dalla necessità di assolvere a funzioni fondamentali e , infungibili ed essenziali.” Questo pronunciamento si rifà alla sentenza °370/2003 della corte costituzionale, nonché dalla corte di giustizia Europea ( decisione omega 14 /10/2004-causa C-36/02)  la conclusione è” che non si possono comprimere diritti infungibili e funzioni fondamentali, quali sono, appunto,quelli di una istituzione pubblica “ Qui si sancisce  che prevale la fruizione di un diritto rispetto ai limiti di natura finanziaria  , che quindi non si possono comprimere diritti fondamentali sanciti dall’ordinamento Italiano. Signor Landolfo mi sono serviti pochi giorni di consultazioni , sentiti pareri di persona che operano nel settore della P.A per farmi una idea della situazione, un politico si informa studia e poi decide cosa dire, lei no è un buon politico e non è  a quanto si può capire un buon tecnico. Quindi lei fa una azione di guerriglia politica all’interno della maggioranza di cui lei fa parte e al mia domanda che sorge spontanea “ a che fine fa ciò” Evangelisti famoso braccio destro di Andreotti direbbe !A frà che te serve?”
  • Farmacie comunali: le nuove assunzioni scatenano il caso politico

    209 - Giu 24, 2013 - 9:37 Vai al commento »
    La politica on line cittadina, e non solo, appena può affonda le sue grinfie su ogni notizia che trapela dal palazzo, ma come al solito chi commenta del "problema" in discussione sa appena il fatto riportato dalla stampa. non entro nel merito della decisione del segretario generale   che si attieni alla legge, e non do giudizi sulla corretta interpretazione, non ho conoscenze di legge. Ma voglio ricordare ai esimi ed esperti commentatori che loro in virtù di una sana avversione per questa amministrazione pur essendo dei colti forensi non capiscono un tubo del problema. Le Farmacie sono 5  esse fanno turni notturni e turni di fine settimanale, già ci sono molti ore da recuperare per i notturni e le giornate di turno, in più bisogna dare le ferie. La passata amministrazione non controllava da vicino le farmacie, e quando il rag. Brini prese  la responsabilità delle farmacie si trovo un monte di ore da recuperare e di ferie da concedere il cui costo per portare ordine nella vicenda si aggirava  attorno ai 200000€. Tale somma si é resa necessaria per assumere a tempo determinato farmacisti per mettere in ferie il personale. Ora la legge dice no alle assunzioni negli enti pubblici, qualcuno dice che non si é visto mai un ufficio comunale assumere interinali per mettere in ferie il personale, si é in parte vero( se andiamo a cercare meglio troveremmo cos fatte anche a Civitanova in passato), dicevo le cose non sono paragonabili le farmacie sono un locale commerciale e non un ufficio di burocrazia comunale , il quale redditizio o non redditizio  , lo paga la comunità e la comunità paga il disagio del malfunzionamento degli uffici. La Farmacie è un attività commerciale e ha l’obbligo di non chiudere in rosso, altrimenti qualcuno deve ripianare il  debito(indovinate chi). Ora io personalmente penso che se le assunzioni a tempo sono mirate alla sostituzione del personale in ferie è tutto ok, altrimenti no.
  • Da sabato bus navetta e parcheggi
    sul Lungomare nord

    210 - Giu 11, 2013 - 19:10 Vai al commento »
    nonostante i sabotaggi, i gufi, gli jettatori, un altro buona cosa fatta per la città.
  • I Cinquestelle propongono Alessio Ciacci
    alla presidenza del Cosmari

    211 - Mag 28, 2013 - 16:29 Vai al commento »
    @ Rizado Ciacci ha avuto una esaltante stagione come asessore al comune di Capannori,e mi spiace che non ricopra più questo incarico. Ma veniamo a nopi in cosa consiste il Miracolo di CIACCI? La domanda trova la rispsota in due semplici affermazioni, 1) Ciacci ha coinvolto i suoi cittadini nel ottenere e perseguire un obbiettivo alto per il  suo comune. 2) La tecnica del rifiuto zero non è appannaggio esclusivo di Ciacci , ma é racchiuso in un disciplinare emanato inella a Direttiva quadro 2008/98/CE. Ed é racchiuso nei sette punti del manifesto dei comuni che aderiscono al progetto di legge Rifiuti ZERO. Ed essi sono : 1.    Promuovere e incentivare anche economicamente una corretta filiera di trattamento dei materiali post-utilizzo 2.    spostare risorse dallo smaltimento e dall’incenerimento verso la riduzione, il riuso e il riciclo 3.    contrastare il ricorso crescente alle pratiche di smaltimento dei rifiuti distruttive dei materiali 4.    ridurre progressivamente il conferimento in discarica e l'incenerimento 5.    Sancire il principio “chi inquina paga” prevedendo la responsabilità civile e penale  per il reato di danno ambientale 6.    Dettare le norme che regolano l'accesso dei cittadini all'informazione e alla partecipazione in materia di rifiuti 7.    Introdurre forme di cooperazione tra Comuni per la raccolta porta a porta e la filiera di trattamento al fine di sviluppare l'occupazione locale in bacini di piccola-media dimensione, che favoriscano le attività di produzione e commercializzazione di materiali e prodotti derivati da riciclo e recupero di materia. Il COSMARI nelle ultime assemblee dei sindaci sta adotatndo misure che nei fatti porteranno al raggiungimento  di un obbiettivo vicino a Rifiuti ZERO, il COSMARI sono 57 comuni , 8.    ed oltre impegni del consorzio ci devono essere politiche virtuose dei singoli comuni che  mettano al primo posto la riduzione della produzione del rifiuto  mediante una più spinta selezione da parte dei cittadini nel sia nella differenziazione che nel “sabotare” prodotti con sovrabbondanza di package. Non esiste l’uomo del miracolo, esistono comuni virtuosi con cittadini virtuosi perché parte attiva e esiste un COSMARI sempre più attento a queste tematiche.
    212 - Mag 27, 2013 - 11:27 Vai al commento »
    Solo x CURIOSITA' IL SIGNOR Gian Mario nel video al minuto 2.44 Parla della discarica in funzione a a Cingoli!!!!! Discarica ancora da fare ! eidentemente segue molto le vicende COSMARI.
    213 - Mag 25, 2013 - 17:08 Vai al commento »
    @ SPETTABILE REDAZIONE  di Cronache Maceratesi , la violenza verbale va combattuta, in vcaso contrario prendiamo ato che la linea editoriale di questa Magazine On Line  sia un giornale con contenuti violenti  e gratuiti insulto, invito la POLIZIA POSTALE perseguire questa persona .L'insulto del signor SALE IN ZUCCA non offende me , ma getta una ombra sulla vostra linea editoriale.. @ Sale in Zucca  il signor    Tomsburulino chiedeva i dati ed io per cortesia gli ho detto  dove sono, non credo di aver fatto nulla di aberrante il COSMARI siamo noi cittadini della provincia. Vede prenda esempio dal signor regini Amedeo che argomenta con correttezza e rispetto degli altri le sue idee, che in grandissima parte condivido. I dati della partecipata non generano tumori al contrario e diffonderli e far conoscere che c’è un impegno votato dai 57 sindaci che al raggiungimento del’80% di differenziata i rifiuti non verranno più bruciati. Egregio signor il mio impegno modesto è battermi per ciò che credo , con i limiti che ho e che c’è nella nostra provincia  che vede poca e scarsa partecipazione alla difesa dei temi ambientali. Ingiuriare le persone per l’ impegno di altri scaturisce da una condizione di inferiorità culturale , di maleducazione, e rispecchia la litigiosità che dilaga nei rapporti sociali.
    214 - Mag 25, 2013 - 9:24 Vai al commento »
    all'indirizzo http://www.raccoltaportaaporta.it/dove-finiscono-i-nostri-rifiuti.html ci sono tutti i dati delal raccolat provinciale,  e tipologia per tipologia si può sapere come vengono rimessi in circolo. i prodotti derivanti dalal differenziata vengono veenduti ai consorzi  nazionali che poi li rimettono nel circuito delle materie riusate dall'industria della plastica , della carta e del legno. e del vetro. Siamo messi molto bene in provincia , meglio si può sempre fare e per afre questo tutti devono collaborare.  Poi il OCSMARI ha un altro sito che puoi sempre consultare dove ci sono le tabelle comune per comune il sito é http://www.raccoltaportaaporta.it/dove-finiscono-i-nostri-rifiuti.html al link http://www.cosmarimc.it/rifiuti_destinazioni_materiali.html si può trovare l'elenco delle destinazioni dei materiali di riciclclo.
    215 - Mag 25, 2013 - 1:53 Vai al commento »
    L'EX Assessore Ciacci penso avrà cose migliori da fare che venire a Macerata., lui conosce bene la nostra provincia  e conosce bene il COSMARI che riconosce essere una delle realtà provinciali di ambito migliori d'Italia , la nostra media  provinciale (57 comuni) si aggira attorno al 71% . L'assemblea dei sindaci ha stabilito che al raggiungimento  del 80% di media provinciale l'inceneritore verrà spento, Personalmente ritengo la media provinciale  di € 1.28 al mq per la tassa rifiuti sia ottima, mentre a Capannori la media è sopra  o vicino a €2. ho più volte chiesto al consorzio dell'alto pascio che fa la tariffazione per i comuni associati ,tra  cui CAPANNORI ,  ma non mi è stata consegnata la documentazione. Capannori  è un comune socio di un consorzio  Ascit  ( 8 COMUNI DELL'ALTO PASCIO  di Lucca ) che gestisce al raccolta e deve poi conferire a terzi la raccolta per l'abbancamento in discarica privata ( il cui costo di abbancamento è sopra i € 148 , superiore al nostro anche se noi abbanchiamo fuori provincia ) o all'inceneritore o ai consorzi obbligati per la plastica carta e via dicendo. Nulla  di più e meglio del COSMARI. Il COSMARI con la differenziata con microchip a Civitanova ( lo stesso che usa CAPANNORI)  conta di dare una spinta  forte per  poter raggiungere a breve la media dell 80%.
  • Inchiesta sulle false fideiussioni:
    stop alla proroga per la Civitapark

    216 - Mag 25, 2013 - 2:04 Vai al commento »
    Questa storia ha altri padri, questa amministrazione non rimarrà sepolta sotto le macerie di una storia surreale e opaca, questa amministrazione ha le carte in regola per parlare alla città  sullo stato dell'arte della vicenda. 1) La città è parte lesa per non aver ricevuto le opere come stabilito dalla convenzione che è all abse del rilascio della licenza edilizia.  2) questa amministrazione deve coreggere le disfunzioni che , o il malfunzionamento degli uffici preposti aal controllo della pratica e della sua convenzione. 3) Questa amministrazione deve consultarsi con la città sulle decisioni da prendere . IL PD  e tutti i partii di opposizioni si sono sempre  opposti a questa opera, hanno espresso nelle sedi deputate  le loro avlutazioni in merito, ci sono state interrogazioni su ogni passo di questa vicenda a firma di molti consiglieri tra cui COGNIGNI E PALOMBINI.  
  • False fideiussioni per 51 milioni
    Truffato il Comune di Civitanova

    217 - Mag 22, 2013 - 19:41 Vai al commento »
     @ alessandri? se non ci sono che si fa? i costi di costruzione non pagati? che si fa? lei é certo che si possa lasciar finire il mostro? in presenza dei dubbi sopra citati?
    218 - Mag 22, 2013 - 19:06 Vai al commento »
    Quello che sta succedendo era cosa nota , garzie alla denuncia di citt@verde la procura ha messo in moto le indagine e quello che si sapeva é venuta a Galla. Ora si dovrà decidere i lavori possono continuare? o si devono bloccare?Dobbiamo rischiare di avere un mostro di cemento non finito o  ci sono le condizioni per avere delle garanzie serie dalla civita park.Una cosa deve fare la giunta DIFENDERE gli interessi della città verso chi ha sbagliato, siano essi funzionari o esponenti politci.
  • Incarichi e partecipate, Cognigni:
    “Ecco i numeri, risparmiamo 99 mila euro”

    219 - Apr 28, 2013 - 8:54 Vai al commento »
    Fianalmente qualcuno che difende i gioielli di famiglia , dai parenti più stretti. Bene Sergio ma occorre che questa aministrazione sappaia da voi lo stato del'arte e non da presunti sagi, tutto il parlare che si sta afcendo a sproposito non fa altro che recare danni"finanziari" e di " immagine" alle nostre società e pnesare che siano i saggi a farlo è demenziale.
  • Morgoni: “Subito il congresso
    ed evitare derive populiste”

    220 - Apr 22, 2013 - 15:31 Vai al commento »
    #@ale_morettiBersdaniFatiiPiùInLàatti più in là Bersani fatti più in là così Vicino mi fai turbar fatti più in là .. a .. a così la testa mi fai girar quelle labbra che tu hai quella bocca che tu hai quell'odore di toscano che tu hai io lo so per me son guai se Letta lo sa a a à ma la Bindi no fatti più in là che turbamento sento arrivar fatti più in là già la pressione mi fai alzar con quegli occhi che tu hai con gli sguardi che mi fai con le mani che tu hai tu mi tocchi come sai fatti in là fatti in là fatti in là fatti in là fatti più in là a a a amor siam mica qua a tubar a a à fatti più in là a a a a a a amor siam qui per ti pugnalar a a à La segreteria vogliam a a à Orfini Renzi Barca Son la a a à Il tuo posto vogliam a a à fatti in là fatti in là fatti in là fatti in là fatti più in là a a a amor
  • Pd, Cambriani si dimette: “Mi vergogno dei nostri parlamentari”

    221 - Apr 22, 2013 - 12:27 Vai al commento »
    Fabrizio una persona seria non ha nulla in comune con i giovani grandi elettori che votando contro MARINI prima e contro Prodi hanno sfasciato il PD gettato del ridicolo sulle istituzioni cosa fanno intendono restare afare la bella vita a ROMA? Il segretario Ucchielli dice che i parlamentari hanno agito in proprio come se fossero liberi professionisti con il twitter acceso e fb collegato fanno politica , Abbiamo mandato a Roma gente che non ha cultura di governo in primis e  rispetto per la comunità del PD che li ha messi sui scranni a ROMA. Quindi non è possibile che questi giovani"senza cultura di governo" ci vengano a raccontare il 25 Aprile a CIVITANOVA MARCHE" cosa significa la costituzione il parlamento le funzioni di governo,  DIMSSIONI tutti i parlamentari che non hanno votato MARINI prima e PRODI dopo si dimettano.
  • Basso bacino del Chienti
    Cittaverde presenta un esposto

    222 - Apr 22, 2013 - 12:47 Vai al commento »
    @Lattanzi il centrodestra di civitanova nella fase MARINELLI 1MARINELLI2 ha ricevuto l'appoggio politco e morale e altro di uno dei 15 se vuoi sapee quali indovina!
  • Presidenza della Repubblica:
    Manzi e Morgoni “impallinano” Marini

    223 - Apr 19, 2013 - 17:02 Vai al commento »
    @ Bommarito dimentichi una cosa Renzi ha regalato la campagna elettorale a Berlusconi, gli ha ricompattato il partito e hascosso il torpore degli elrttori di destra. dimenticavo è presto per dire che prodi sarà eletto. Chi usa franchi tiratori ne può a sua volta perire.
    224 - Apr 18, 2013 - 21:28 Vai al commento »
    In parlamento i grandi elettori hanno commesso un atto di slealtà verso il partito , si discute , ci si confronta, ma quando si vota si porta vanti la decisione comune siamo una comunità. Non fideismo, ma lealtà verso se stessi , verso il partito e i suoi iscritti. a Morgoni ho rispsoto in rete su FACEBBOK Mi spiace Mario DI non condividere la tua opinione, MA sarebbe bello confrontarsi nell'assemblea provinciale ma: COME TU DICI  " Quando una classe dirigente proclama di volere il cambiamento e non ha il coraggio di praticarlo ma anzi si rinchiude nella sua cittadella fortificata vuol dire che e' prossima alla capitolazione. " parole tue che possiamo applicare al pd provinciale e alla responsabilità che tu porti per LO STATO comatoso   in cui è il PD provinciale. Poi vorrei ricordarti che votare per il presidente della Repubblica non è votare un deputato o un segretario di sezione, maqueste cose tu le sai meglio di me. Sono basito della dichiarazione di Irene MANZI , ma anche per lei vale al considerazione che il cambiamento nn c’entra nulla con il capo dello stato.   Rodotà? accetat il voto dei grillini che un anno fa dichiarava eversivi e pericolosi per la democrazia. In parlamento è andata in scena la notte dei lunghi coltelli tra ex democristiani della fazione prodiani contro la fazione antiprodiana, non si sono curati di fare pagare al PD le conseguenze della loro faida. Renzi sta sempre di più lavorando pr domo sua, dissacrare tutto pur di restare il solo votabile alle prossime elezioni I Giovani turchi hanno fatto le prove per il congresso. Questo è il personale che abbiamo mandato  alle camere, è il frutto del cambiamento. Prammatici , spietati e faziosamente per la loro bottega(parlo ovvio di bottega di idee). Dicevamo " io   speriamo che me la cavo "
  • “La città non può chiudere per lutto”
    Raccolta firme per sostenere la cultura

    225 - Apr 15, 2013 - 16:36 Vai al commento »
    Chioma al vento il suo intervento mette fine ad un dubbio e cioè che il nickname fosse un mio alias!  Troppo comodo per lei dare dell’idiota rifugiandosi dietro il suo nick name, la salva certo da una querela, ma la dipinge come un pavido che non è in grado di assumersi le sue idee. O sempre interloquito con i nicname tranne con i pavidi che offendono e basta.  Lei parte dalla fine della polemica ed è  gioco facile attribuire a me intenti puramente di eclatante Captatio benevolentiae verso i potenti di turno,  mi consolo che non sono il solo a beneficiare della sua bava  , sono in buona compagnia. Gia’ questa sua rabbiosa reazione mi fa capire chi è lei, un provocatore , lo è stato per una vita , ma ora invecchiando lei perde colpi, stile e perde soprattutto la stima per se stesso. Le ricordo che  la polemica , esclusivamente cittadina nasce da provocazioni tutte in aree ben definite che da oltre 3 anni conducono una disperata conquista della leadership in seno al PD, lo  si può affermare perché tutto ciò nasce dalle intenzioni di questa amministrazione di proseguire con il festival in estate. Ebbene caro signore le contestazioni sono tutte concordi su un fatto che  è meglio non spendere i soldi e destinarli a borse di studio. Bene nel mio interventoo , in questo giornale e in altri media io sostengo: 1) Metre esiste una documentazione , ricerche che dimostrino  il ritorno nel territorio in termini economici, e da qui il mio dire facciamo i festival, in termini di socializzazione e crescita culturale e d’immagine per il turismo. La Regione Marche è una delle regione che più trae benefici dalle sue innumerevoli iniziative di eventi e di cultura promuovendo nel mondo la creatività della nostra industria e del nostro artigianato.. 2) Queste   persone che promotrici del lutto per un anno  sono tra coloro che maggiormente attaccarono la neo Giunta Corvatta  al grido cancelleranno il POPSOPHIA , era solo l’anno scorso e la crisi c’era ed era forte. 3) Coloro che dileggiano maggiormente  questa Giunta e il suo operato erano e sono  coloro a cui io ho indirizzato le me critiche, sono gli stessi che si compongono e si scompongono a seconda delle stagioni oggi molti di loro sono in via S.L.D. Versilia  e si nascondono dietro ad un perenne comitato delle primarie del 250NOVEMBRE 2012  pro RENZI , alcuni cani sciolti, altri espulsi dalla maggioranza sono in trattive  scillipotian per passare al centro democratico del duo anconetano. 4) lei non può impunemente darmi dell’idiota, non potendola io querelare , querelerò cronache maceratese se entro 48 ore non sopprimere il suo intervento. Perché deve essere il giornale a tutelare chi scrive in queste pagine. Distinti saluti Gian Berdini.
    226 - Apr 14, 2013 - 13:55 Vai al commento »
    Il dibattito che si sta svolgendo nella nostra città sulla necessità  di dare una risposta alla tragedia dei tre suicidi  mi sembra che unisca parti sociopolitiche distanti tra di loro  della nostra città. L’obbiettivo comune non è il “bene della città”  cosa che ci si aspetta dopo una tragedia del genere ,  l’obbiettivo è questa giunta e il ceto politico della sinistra cittadina.    Quale é l’obbiettivo è innalzare il livello e la qualità della politica amministrativa ? no non mi sembra perché decenza vuole che accanto alla critiche si sviluppi anche un concorso di idee propositive , quest’ultimo aspetto è marginalmente  presente e circoscritto a pochissime persone.  Non mi convince l’attacco feroce di DON VINICIO , non credo che il suo intervento sia dettato da sincero spirito  francescano,  il suo fervore “pauperistico  ha altre ragioni e scopi , condizionare la amministrazione nella vicenda del Jolly Rogers.  Come pure è incomprensibile la reazione del commercio, gli eventi e la cultura  hanno un ritorno per la loro categoria, e ricordo, ricordiamo tutti la reazione quando si  temeva che Corvatta  non avrebbe fatto POPSOPHIA, quindi anche per loro sono altre le ragioni. Restano i “politici” fautori del pauperismo evangelico a seguito della tragedia cittadina dei giorni scorsi ,  le avanguardie politiche di questo schieramento  è dal 2011 , tutte, fatta salva una , sono in guerra per la conquista della leadership cittadina a sinistra.  Abbiamo assistito a tutto  migrazioni  verso altre liste del centrosinistra, abbiamo visto schierarsi conto il PD nelle primarie, e ogni occasione per guerreggiare non è stata risparmiata , Certo ragione vuole che vinta lo schieramento da loro sostenuto si sarebbero dovuti placare e ciò non è avvenuto, e non mi interessa ora approfondire, le avanguardie continuano la loro guerra ora contro tutta l’amministrazione e le sue forze politiche, e ci sono segnali che vedono il rientro nella bagarre de DUO ANCONETANO ex IDV ora CENTRO DEMOCRATICO, l’articolo di FAVIA sui fatti della tragedia e della cultura , ma anche  con l’acquisizione di un consigliere ex maggioranza.  .   Questo è lo stato dei fatti oggi a Civitanova  .  Potremmo parlare di cultura e ritorno degli investimenti , ma con  a fronte questo scenario guerriero cittadino mi sembra  farlo in altro ambito, ma voglio ricordare che   In un convegno della regione puglia nel 2012  gli studiosi  di marketing, economisti e amministratori hanno convenuto che sono almeno tre gli impatti diretti che la cultura    genera    : i visitatori e la loro ricadute sul turismo; le filiere che legano la cultura materiale e immateriale allo sviluppo delle imprese creative; il ritorno di immagine che il territorio può avere dal sostegno alla cultura, così come è accaduto per la Regione Puglia.  
  • Confindustria: “Serve una terapia d’urto, non c’è più tempo”

    227 - Apr 13, 2013 - 15:25 Vai al commento »
    Il primo che ha risposto al Presidente Bertini è un cappellaio, ossia uno che cavalca le opinioni degli altri e se ne fa interprete , questa è L’Italia così va il mondo.  Signor  PRESIDENTE Bertini la emigrazione degli industriali è stata fatta in piena libertà e senza nessuna spintarella, anzi con qualche aiuto pubblico! Come  le persone che emigrano per trovare condizioni migliori di vita, così fa l0industria e il commercio. Così vanno le cose da quando il mondo è mondo.  Sulle ragioni  del perché emigrano le imprese le consiglio una eccitante  lettura di Naomi Klein autrice di un magnifico libro dal titolo “ No Logo “ recita una recensione del libro “La prima parte del saggio è dedicata principalmente a un'analisi della storia del fenomeno del branding e alle sue ripercussioni sulle dinamiche del lavoro. Nello specifico, Naomi Klein afferma che negli ultimi vent'anni avrebbe avuto luogo un radicale cambiamento nel capitalismo: se prima era centrale la fase della produzione di merci, ora quest'ultima diventa marginale e trascurabile, mentre si impiegano sempre più forze e denaro sul marchio e sulla proposta di una serie di valori immateriali ed ideali da collegare ad esso, con lo scopo di crearsi una propria fetta di monopolio. Le ingenti risorse monetarie che queste strategie richiedono derivano dal risparmio sulla produzione, che viene dislocata nei paesi del Terzo mondo dove l'azienda può sfruttare impunemente la manodopera operaia ..” Ma qui si parlia dell’attuale fase migratoria delle imprese , in campo mondiale la ricerca di nuovi lidi nasce con la scoperta dell’AMERICA da parte di Colombo nel 1492 qui ebbe inizio la mondializzazione  etc etc  Come vede caro presidente la storia è diversa da come lei la racconta. Nel  caso dell’imprenditoria italiana , la storia ha inizi lontani, i maligni dicono che  nel risorgimento  più che alla patria si pensò alle opportunità per l’industria del nord ! Ma il primo esempio di delocalizzazione fu la Fiat a cor prima nell’ex Unione Sovietica (Togliattigrad), nei quali venivano costruiti modelli di automobili usciti dalla produzione interna (la 124, la 600, ecc.).  Questa vostra attuale delocalizzazione   arriva dopo che l'industria Italiana ha già delocalizzato negli anni 50 dal NORD del Paese al SUD, con scarsi risultati perfino nel settore delle imprese pubbliche (all’epoca il 40 per cento dell’ economia), obbligate per legge a concentrare a sud di Roma il 60 per cento dei nuovi investimenti ed il 40 per cento degli investimenti complessivi. Oggi la  delocalizzazioni delle imprese italiane (grandi, medie e in qualche caso medio-piccole, queste talvolta raggruppate in consorzi o in distretti produttivi a tassazione solidale) sono state prevalentemente del tipo low cost seeking, fondato sulla ricerca della riduzione del costo della manodopera e si sono addensate statisticamente in settori produttivi a non al to valore aggiunto, con una forte pre-senza nelle filiere dell’abbigliame nto di qualità (tessili e calzature) .  Personalmente non vedo nessuno aizzare gli imprenditori perché corrano all’estero. Caro presidente questa “casta politica” non l’ho eletta solo io, o i poveri cristi come me , cero siamo numericamente di più del ceto imprenditoriale. Ma il potere che avete voi in passato ed oggi di condizionare e formare l’opinione pubblica è in rapporto di 100 a 0.09 % rispetto a noi poveri cristi. Dal vostro ceto scendevano in passato  aiuti per votare LAURO! Imprenditori della nostra regione sono in politica da sempre , non faccio nomi, da potenti a meno potenti, nella mia città il centrodestra  per buona parte dei 18 anni di governo cittadino è stato sorretto da imprenditori locali , non in prima persona , ma  nella prima fase del governo Marinelli erano coinvolti di più. Ma non solo nei comuni, nella regione FABRIANO docet! La regione è fabrianocentrica! Anche a livello nazionale da dove si scende in politica in Italia? Dal ceto imprenditoriale dal più famoso Berlusconi, al passeggero Calearo, al patron dell’espresso, al ex presidente di CONFINDUSTRIA Nazionale AMATO. Chi osannava il governo Monti? Che ci ha portato in questa impasse? Sarebbe stato meglio il voto , le condizioni erano tali che il cambiamento ci sarebbe stato? La ex patron di Confindustria era una delle fansa prima di Berlusconi , poi di Monti ed ora…?  La verità caro Presidente che nessuno è innocente, prendiamoci le nostre responsabilità , da noi poveri cristi ed al suo ceto imprenditoriale. Noi abbiamo dato e molto, ci hanno tlto il futuro, la sicurezza di una pensione dopo anni di lavoro, hanno creato esodati, cassa integrati perenni, il tututo per dare fiato ad un sistema industriale in grande difficoltà ad affrontare le sfide del secolo.  Oggi siamo in una impasse istituzionale prodotta da un alto dallo scadere del settennato, e dall’altro da governi anche da voi voluti che non volendo riformare la legge elettorale hanno favorito il grillismo e paralizzato il parlamento.   Ma nonostante tutto ciò noi poveri cristi abbiamo dato contrariamente  al nostra libra di carne, ma era scritto che non una goccia di sangue sia versato, ma oggi con i tre suicidi di CIVITANOVA siamo andati oltre, Non basta dare l’1% del proprio reddito in beneficienza, occorre creare lavoro nel territorio l’impresa deve ha la responsabilità di non distruggere la ricchezza del territorio che è fatto di maestranze e conoscenze che assieme ai capannoni e ai torni o alle frese fanno il sistema impresa. La polveriera può esplodere , ma mi consenta umilmente di dirle , da povero cristo, che lei sta mettendo miccie.
  • Cittadinanza Attiva propone una mensa autogestita per contrastare le povertà

    228 - Apr 10, 2013 - 22:41 Vai al commento »
    Può essere che LAURA nn sia una buona manager, ma quel che conta è mettere in moto una catena di solidarietàe inziative, e questa è anche una occasione per creare lavoro. Io direi di afre  una cooperativa, poi per i fondi ci muoveremo, dopo aver trovato un commercialista noprofit! Bene LAURA
  • “Cresce la disoccupazione e manca manodopera qualificata”

    229 - Apr 11, 2013 - 21:27 Vai al commento »
    Capitalismo nostrano= SOCIALIZZARE COSTI PRIVATIZZARE UTILI! competere = innovazione+specializzazione maestranze . Perchè la comunità dovrebbe pagare ciò? Per un imprenditore i suoi capannoni valgono di pù della conoscenza della professionalità dei suoi dipendenti? Come pensano di competee se non creano loro le figure professionali?
    230 - Apr 11, 2013 - 21:24 Vai al commento »
    Capitalismo nostrano= SOCIALIZZARE COSTI PRIVATIZZARE UTILI! competere = innovazione+specializzazione maestranze . Perchè la comunità dovrebbe pagare ciò? Per un imprenditore i suoi capannoni valgono di pù della conoscenza della professionalità dei suoi dipendenti? Come pensano di competee se noncreano loro le figure professionali?
  • Costamagna: “Se io sono un dinosauro, De Vivo è un parvenu”

    231 - Apr 5, 2013 - 7:22 Vai al commento »
    Credo chE Ivo abbia fatto tutto quello che era in suo potere fare  questa questione esula da ogni forma civile di covinvenza. Oramai Livio è strumentalizzato, da ogni parte politca, lui è il portatore d'acqua per presunti regolamneti di conti politci,  trta cui sembra esserci il colettivo di via  San Luigi Versiglia sede di due  o tre comitati politci , notizia è che nella cena soltasi al TIRO A VOLO esponenti di via S.L.da Versiglia  ieri sera ,04/04/2013 si sono costituiti gruppo di sostegno a Livio e pianificato le prossime "battaglie" politche . ribadisco la mia solidarietà a Ivo, ma penso che è meglio chiudere e non rispondere più alle provocazioni.
  • Costamagna ai grillini: “Rimanete nella Commissione di indagine, chiarirò con Mariotti”

    232 - Apr 3, 2013 - 16:36 Vai al commento »
    1) in Italia tranne durante il fascismo avere una opinione diversa é lecito e non costituisce reato di falso, a meno che lei abbia   le leggi o la democrazia nel nostro paese. 2) Vedo che lei persiste nell'offendere allora le chiedo lei dice  ". i nostri interventi sono sempre nel merito…" lei parla al plurale come portavoce del MOVIMENTO 5 STELLE O come Jacopini 3) Credo che ogni commissione si debba prima riunire e stabilire le modalità di lavoro, questo è prassi comune, le commissioni sono nominate ma non si sono ancora costituite , questo alle 12.30 di oggi. 4) Non è ancora on line la delibera di consiglio , quinid mi sembra che ci possa essere  inecertezza sui compiti e campi di indagine. Attendere che la delibera sia online mi sembra lecito e ciò non è di per se una negazione della verità. 5) in un dibattito politco si esprime una opinione e non essendo in una tribumnale  il dibattito è libero e franco ed ognuno interviene per la sua conoscenza dei fatti, sempre nel rispetto della persona, cosa che lei non dimostra, Le sue aggressioni verbali non mipiacciono e  ricordano periodi bui della storia dell'umanità.
    233 - Apr 3, 2013 - 12:28 Vai al commento »
    Lei non è nel giusto , e lo spiego perchè lei mi ha dato del bugiardo, in merito all'insediamento delle commisioni,   come precisato sopra la fonte delle mie dichirazioni sono il capogruppo Mirella franco e il sgretario comunale. io non sono entrato nel merito della composizione , equi lei gratutitamente continuanaad offendermi. Non debbo precisare chi mi ha querelato in qunto io non ho citato il movimento 5 stelle eho parlato di altro. Quinid si attenga ai fatti e la smetta di offendere le persone.  
    234 - Apr 3, 2013 - 11:06 Vai al commento »
    Signor Jacopini ei usa a cuor leggero la parola baggianata = Sciocchezza, stupidaggine; cosa non vera, infondata. Io sono stato querelato per aver chiesto al presidente della rgione se era lecito.... e per questo ho un processo in corso, io personalmente una volta ho ritenuto di avvisarla amichevolemnte, , ma vedo che continua sarà il nuovo corso del far politca , ma a me non piace . quindi la invito a ratificare, ovviamente non la querelo non ho soldi da buttare dalla finestra, ma chiaro che lei resta un grande maleducato.La commissione non è insediata e quindi c'è una situazione di stallo e le mie affermazioni sono  tratte dalle dichiarazioni dell signora Mirella Franco che come facente parte di questa commissione ha dichiarato quanto sopra, e confortata dal parere del segretario comunale. 
    235 - Apr 2, 2013 - 0:47 Vai al commento »
    senta Lattanzi se non ha capkto si ripete lacojmmissione si fa va avanti sono i grillini ke vogliono uscire, queste commissiponi le ha richieste Costamagna, se nn sbaglio e' parte della opposizione. .Lei fa filipppiche . Non appena si insidieranno le commissionI inizieranno a lavorare. i grillini sop partiti prima de via dei lavori. per adesso si prenda una camomilla e si tranquilizzi.    
    236 - Apr 1, 2013 - 23:00 Vai al commento »
    quale sostanza? la commissione e' opera del centro sinistra.Lei sta facendo un trattato su questioni di cavillismo e incopetenza dei grillini.  le commissioni nn sono ancora insediate solo nominate , questo aspetto e' importante . le comMissione vanno insediate, poi definiti i compiti e i campi di indagine si inzia. Queste sono formalita' importanti per la coretta funzione della commissione ..  Ma i grillini amano , come lei fare atti e proclami che lasciano il tempo che trova. aSe ai grillini interssa la cosa pubblica dicano a tutti ein modo chiaro quando ne hanno l'occsione dicano gli errori del centrodestra che in 18 anni di governo hanno fatto stragi della finanza pubblipca, ma  da loro questo nn avviene. Signor Lattanzi lasci perdere le sue filippiche e si informi prima dei fatti . Ha preso una cantonata.
    237 - Apr 1, 2013 - 19:26 Vai al commento »
    le commissioni si devono fare, e devonO rodurre qualcosa, ma a mae inTeressa  piu' che si vada avanti che nn cI si avviti su queste polemiche dei grillini su cavilli e regolamenti.
    238 - Apr 1, 2013 - 17:36 Vai al commento »
      gli atti richiesti su cosa vertevano  ? Le commissioni sono istituite in consglio la riunione da l'inizio alle indagini dopo che la commissiine stabilisce quali sono "il territorio di indagini" .senza queste formalita'  cosa richiedevano ? credo che il loro atteggiamento al continuo uralre  sulla ineffcienza della giunta e della amministrazione ma solo su cose marginali , mai nel merito, evitano terreni impervi e poco amichevoli per loro , e quasu sempre si allineano sui giudizi dekla destra , ma lo fanno non solo perche' sono di destfa anche loro, ma perche' non sanno cosa dire nel merito. in attesa che crescono a me delle comissioni interessa poco o nulla , invito l,amministrazione di andare avanti.
  • Guzzini: “Stop alle nomine della politica per gli scrutatori”

    239 - Feb 17, 2013 - 21:32 Vai al commento »
    il probapile Onorevole del Pdl maceratese la filippica la giri ai suoi confratelli del Pdl Civitanovese .
  • Matteo Renzi a Civitanova il 21 febbraio per sostenere Bersani

    240 - Feb 6, 2013 - 13:56 Vai al commento »
    qCivitanova e' l'unica citta' d'Italia in cui le primarie del  24/25 Novembre  2012 sono ancora in corso  ! Il congresso ancora non e' stato convocato, e non esistono mozioni. Ma altresi' la citta' che in questi giorni ci sta dando lo spettacolo di chi volendosi riposizionare sulla scelta del nuovo astro  vincete fiorentino gioca a discreditare i vecchi amici di cordata ' insomma un uomo senza palle politiche .
  • I militanti maceratesi del Pd a Ucchielli:
    “Le regole vanno rispettate”

    241 - Gen 7, 2013 - 10:30 Vai al commento »
    I CAPI BASTONE, I SOTTOCAPI BASTONE E I SOTTO PANZA hanno messo al corente gli iscritti al pd e chi vive la vita del partito che l'assegnazione non e. provinciale, che ci sono posti riservati al parito nazionale e che la ripartizone avviene attraverso il metodo dolt su base regionale. Se una critica c'è da fare e che magari in futuro è possibile coreggere la si deve afre al fatto che si è fatta una sola lista per camera e senato quando invece si doveva fare una lista per ciascuna camera, .  Trovo stuccheviùole questa guerra , e trovo giusto che il nazionale dirima questa questione. Ai cento dico solo dove siete stti perr 12 mesi , perchè con il vostro atteggiamento avete bloccato la gstione dle PD PROVINCIALE di cui voi portate la responsdabilità i quanto parte della maggioranza ch sostiene BROCCOLO segretario provinciale, pùora firmate una petizione, quando in 12 mesi non avte mposoo un dito per dal al PD provinciale un durevole e forte direzione politica. Non siete credibili.
  • Le primarie si tingono di rosa
    Vincono Irene Manzi e Paola Medori

    242 - Dic 31, 2012 - 21:28 Vai al commento »
    @ Romagnoli lei cointinua a citarmi e coinvolgermi nelle sue farneticazioni, io non la conosco e mai ho avuto a che dire con lei su FB, quindi la smetta di coinvolgermi nelle sue "aberranti nalisi politche" lEI CONTINUA AD ATTRIBUIRMI POSIZIONI E DICHIARAZIONI SU QUESTA TORNATA DI PRIMARIE CHE NON HO MAI ESPRESSO, PUBBLICAMENTE NON HO MAI DETTO PER CHI AVREI VOTATO, A cIVITANOVA ERO ASENTE PER MALATTIA IL GIORNO IN CUI iRENE E aNDREA SONO VENUTI AD UN APERIVO ! VIRUS MALEDETTO !.Non ho messo una dichirazione sulla mia bacheca per chi avrei votao. , nel seggio non ho dato nessuna indicazione invitavo i compagni e i cittadini aleggere il manifesto con i nomi. Questo non significa che non ho partecipato ala discussione per la scelta dei nomi , vi ho partecipato e credo di averlo aftto con la solita franchezza che mi apaprtiene, senza ragione per schieramenti ,ma facendo un ragionamento politco in grado do adre rispsosta al tema in questione. Mi sono opposto a candidature "nobili, e nobilitanti" ho solo detto che i criteri della scelta erano due : Il primo era un dirigente fortemnente rappresentativo e presente sul territorio , la cui esperienza di lavoro porlitico sul teriotorio maceratese e. riconosciuto ed apprezzato e ha "portato frutti " ma se questo criterio non trovava nella persona facilmente identificabile la sua personale adesione , il secondo criterio era un rinnovamento forte, di sostenere la candidature di due giovani  rappresentazione del nuovo gruppo dirgenti e con esperienza amministrativa sognificativa.  Sempre per colpa del virus non ho partecipato alle successive riunioni sia dell'assemblea che di area. Ma dai risultai la dimostrazione e. che la mia idea sia stata raccolta sia dai vertici provinciali , sia dagli elettori. A tutti quelli che con fare onanistico si interrogano sel le tuppe camellate siano stte acconpamapgnate , tirate per gli anelli al naso, vi lascio affogare nei vostri contorcimenti onirici , e francamente se c'è qualcosa di vecchio in politica questi siete voi. Siate voi iscritit  o non , siate voi prsunti elettori del centrosinistra o non ! Per tutti tranne voi buom 2013!
    243 - Dic 31, 2012 - 0:16 Vai al commento »
    signor Romgnoli nn so da dove esce lei , io nn ho letto nulla di suo, io parlo in generale e nn solo di oggi , ma da giorni i renziani avevano socciato con le'loro accuse sereoptipate di brogli, di apparato quando si sfoghi con altri .
    244 - Dic 30, 2012 - 22:21 Vai al commento »
    non ho mai amato il proverbio  reso famoso da Maurizio Costanzo, in parte per lui e per il modo sprezzante ke aveva verso le opinioni discordanti del suo moddo di vedere la vita. Ma debbo dire che gli anti apparato, hanno una madre che resta sempre incinta. Aspettiamo l'esito finale, del voto, e anche se in molti vi e' la consapevolezza che forse non avremo un parlamentare eletto in provincia, poi faremo un analisi seria e circostanziata. Nel frattempo l' apparato e' lieto di dire che solo alcuni imbecilli  hanno rotto l'armonia' la gioia della giornata , nonostante il feddo , tutto e' filato in maniera coretta e seria, c'e' gente che nonstante facessero il 36 Anni di matrimonio erano ai seggi per poter fare esprimere i cittadini. Chi vuol rovinare questa giornata ha problemi esistenziali  farebbero bene a ciurarsi. Io e molti amici siamo stati leali e coretti al punto a chi ci chiedeva i nomi, ed erano tanti a chiederlo, non abbiamo fatto altro che ripetere :"la lista e' appesa la muro e si vota un uomo e una donna". Ne approfitto per farmi gli auguri di  36 ani di matrimonio.
  • Tutto pronto per le Primarie del Pd
    I renziani si presentano a Civitanova

    245 - Dic 30, 2012 - 1:39 Vai al commento »
    Onorevole !!! che  caduta di stile per il futuro parlamentare che forse nessuno si aspettava. Caro Mario da te non possono venire altre espressioni che queste , i tuoi argomenti in questi giorni per sostenere la tua candidatura sono francamente risibili. Te la  prendi con le regole come da copione  lanci  i tuoi nel misero gioco di dare dell'aapparato a chi non e, renziano e attacchi   Broccolo?  perchè lo hai votato? Io sono stato l'unico a votare contro Broccolo e dirlo pubblicamente che non ero favorevole e che sostenevo altra candidatura , tu hai fatto scena muta ed oggi vieni a pontficare ? Tu dai lezioni a Cioci sull'ipocrisia? Ora analizziamo i fatti e vediamo dove sta l'ipocrisia, la tua a campagna per le parlamentare è inziata 12 mesi or sono da quando hai  deciso di cavalcare lo stao di crisi  all'interno del gruppo dirigente provinciale, tu hai lasciato correre  e hai inziato una serie di incontri, cene  per creare la tua corente, l'adesione a Renzi è avvenuta dodici mesi or sono , e questo  non ti ha creato problemi vedere la crisi della gestione politca della provincia, dove il PD non ha certo brillato, e questa stasi ha creato danni alla nostra città in modo particolare , la provincia non ha saputo presentare un piano di bonifica per le falde idriche inquinate  del basso bacino del Chienti, e ora con la soppressione dei siti di interesse nazionale da bomificare noi a Civitanova rischiamo di restare con un danno perenne, e tu ti candidi a onorevole nel nostro colleggio? Dove è l'ipocrisia "politica" di chi lasciva incancrenire la dirrigenza provinciale del PD al solo scopo di ricever e un misero vantaggio personale. Se questi sono i Renziani dio ci salvi ! Ma nn sei il solo a livello Regionale., sei in buona compagnia con un altro come te che ha usato il PD come suo zerbino personale.  Caro Mario ho le spalle larghe , sono allenato agli insulti che ricevo spesso dai tuoi renziani locali, ma sappi che alla Camera  dei Deputati il turpiloquio e, proibito e ci sono prestanti valletti preposti al rispetto del'ordine.
    246 - Dic 29, 2012 - 21:24 Vai al commento »
    Caro Mario piu'  sedi di voto = piu'apparato siccome l'apparato si e' rotto di farsi sfottere da te e dai tuoi amici c'e' solo una sede se ti sta bene e' cosi' altrimenti pure 
    247 - Dic 29, 2012 - 19:53 Vai al commento »
    mi scuso con il signor Giacomo ho votato no per errore ' colpa del pco spazio sul mio tablet. quindi sigot giacomo sono con lei un tutto per tutto.  
  • Civitanova, ecco i piani per l’urbanistica

    248 - Dic 29, 2012 - 11:29 Vai al commento »
    Intervengo solo per par condicio! Micucci sa la mia idea di gestione del Territorio , ne ho parlato facendo parlare esperti professionsiti e sopratutto amministratori Marchigiani che prima di noi hanno gestito il loro terriotrio con un approccio diverso, più collegiale e sopratutto a 360 in cui un idea di città in cui lo sviluppo economico è sotenibile e compatibile con una attenzione al territorio , alla coesione sociale e ad una crescita cultiurale. le città Marchigiane che hanno fatto questo approccio  nuovo hanno usato strumenti nuovi, anche se in parte non normati da leggi nazionali o regionali, anche se la nostra ultima legge regionale contempla il ricorso al " piamo strategico" suggerisce l'abbandono di varianti a meno ch non siano per ridurre il consumo di suolo . Tra pochi mesi scadrà il tempo di riflessione che la provincia ci ha accordato sull'area del liceo scientifico, siamo in ritardo, ma la mia domanda è un ritardo formale o sostanziale? Ho l'impressione che le scelte siano fatte.
  • Il Pd presenta i candidati
    Scintille tra renziani e bersaniani

    249 - Dic 25, 2012 - 9:16 Vai al commento »
    Il “Renzismo” è una opzione politica del PD,  per quanti ancora ne faranno parte dopo le elezioni, che si basa su due dogmi inconfutabili. IL primo dogma della "rottamazione” il secondo dogma  l’anciare una OPA sulla destra italiana . Il primo dogma è naufragato,come giusto che fosse,  dopo il passo indietro di Veltroni seguito dal Baffo più odiato a sud e Nord  del Pecos River. Il secondo dogma  non ha retto al ballottaggio , tipico dell’elettore di destra che non vincendo d’acchito lascia il campo.  Il Renzismo marchigiano ha trovato al nord DELLE Marche  dall’anima in pena di  Solazzi , che a mio avviso dovrebbe essere espulso dal partito, ma oramai il PD è lo zerbino su cui pulirsi le scarpe. Al centro delle Marche da Morgoni un compagno dal percorso PCI ad oggi sempre a Sinistra,  ora molti lo vedono male interpretare il dogma renziamo sulla collocazione destrorsa del PD, lo vedo male cappello in mano chiedere voti agli industriali di destra che a Civitanova hanno votato al primo turno Renzi, forse saranno suo clienti , ma Morgoni interpretare la destra del litorale del maceratese lo vedo male! A meno che come si suol dire .” Parigi val bene una messa !!! “ allora tutto è possibile!. Ma tutti sanno che Morgoni è renziano in quanto fa di necessità virtù, e per obbligatoria collocazione in quanto alternativo al gruppo dirigente maceratese (oggi alternativo, ieri uno dei più grandi elettori di Broccolo ) e alternativo a Silenzi.  Quindi quando dice che Broccolo ha violato le regole , mi viene da ridere Mario sei troppo serio per credere tu stesso a quello che dici, è la tecnica comunicativa del renzismo fare un nemico da dare in pasto alle orde renziane .  
  • La plebe dei commentatori
    e la élite dei commendatori

    250 - Dic 26, 2012 - 17:25 Vai al commento »
    come dicevo sopra dopo che avete fatto le modifiche  si incontra difficoltà nel trasferire quanto scritto da office su questo forum ! Ol testo integrale è : Caro Signor Liuti Le ammetto che faccio difficoltà a seguire questo suo ragionamento.  Non le nascondo la difficoltà a capire dove vuol arrivare a parare.  Non so neanche il suo livello di coinvolgimento in C.M. . Lei ci ricorda i suoi personale e di CM risultati raggiunti attraverso questo foglio online, buon per lei e per CM,  dice che andrete avanti  si arruola nel successo di FB TWiTTER &C , porta a suo sostegno Beppe Grillo che ha successo per il solo fatto di essere online!  Non ho la voglia e nn credo utile in questo contesto aprireun dibattito su cosa non è tutto ciò che lei definisce la forza sua e di Grillo, sarebbe cosa da convegno con Eco&C, solo che se alcuni scienziati e ricercatori hanno stabilito un algoritmo per stabilire i falsi profili su Twitter ,che esista un algoritmo per stabilire che non esiste relazione tra successo politico e  presenza nei social network, credo che io possa tranquillamente dubitare della validità di tali mezzi al fine comunicativo politico.  Tanto è che BRAK PBAMA ha vinto con i vecchi metodi e cioè il porta a porta il contatto fisico tra politica e società civile, cioè cose vecchie per noi comunisti italiani.   La controprova a ciò che dice lei è la sconfitta di Renzi u uomo il cui algoritmo di successo sui social network surclassa tutti i politici italiani, nrei sondaggi, etc  La domanda che si dovrebbe porre un onesto intellettuale, e credo lei lo sia, se non sia il contrario se cioè i social network nn tentino di condizionare ed orientare la discussione politica, e l’orientamento degli elettori cittadini, siamo insomma alla presenza di un fascismo dal volto piacione come quello di Monti insomma, ma un fascismo che controlla la discussione politica. Quando Mentana al lunedì sera successivo alla sconfitta di renzi lo ripropone sempre il più votato dagli italiani cosa fa secondo lei ? Le auguro buone feste e passi un buon fine anno ed inizio 2013. P-S- Si pone una domanda imbarazzante per noi comuni cittadini il non accesso ai media, sia cartacei che online, ossia spesso noi comuni mortali di Civitanova abbiamo chiesto spazio sui vostri media e sui vostri media parlano solo determinati politici.   
    251 - Dic 26, 2012 - 15:59 Vai al commento »
    andrete avanti si arruola nel successo di FB TWiTTER &C , porta a suo sostegno Beppe Grillo che ha successo per il solo fatto di essere online! Non ho la voglia e nn credo utile in questo contesto aprireun dibattito su cosa non è tutto ciò che lei definisce la forza sua e di Grillo, sarebbe cosa da convegno con Eco&C, solo che se alcuni scienziati e ricercatori hanno stabilito un algoritmo per stabilire i falsi profili su Twitter ,che esista un algoritmo per stabilire che non esiste relazione tra successo politico e presenza nei social network, credo che io possa tranquillamente dubitare della validità di tali mezzi al fine comunicativo politico. Tanto è che BRAK PBAMA ha vinto con i vecchi metodi e cioè il porta a porta il contatto fisico tra politica e società civile, cioè cose vecchie per noi comunisti italiani. La controprova a ciò che dice lei è la sconfitta di Renzi u uomo il cui algoritmo di successo sui social network surclassa tutti i politici italiani, nrei sondaggi, etc La domanda che si dovrebbe porre un onesto intellettuale, e credo lei lo sia, se non sia il contrario se cioè i social network nn tentino di condizionare ed orientare la discussione politica, e l’orientamento degli elettori cittadini, siamo insomma alla presenza di un fascismo dal volto piacione come quello di Monti insomma, ma un fascismo che controlla la discussione politica. Quando Mentana al lunedì sera successivo alla sconfitta di renzi lo ripropone sempre il più votato dagli italiani cosa fa secondo lei ? Le auguro buone feste e passi un buon fine anno ed inizio 2013. P-S- Si pone una domanda imbarazzante per noi comuni cittadini il non accesso ai media, sia cartacei che online, ossia spesso noi comuni mortali di Civitanova abbiamo chiesto spazio sui vostri media e sui vostri media parlano solo determinati politici. P.S. 2  da quanto avete fatto alcuni cambaimenti mi riesci difficile incollare un testo scritto prima in office.  
  • Primarie Pd
    Si presentano in sette

    252 - Dic 25, 2012 - 9:20 Vai al commento »
    Il “Renzismo” è una opzione politica del PD per quanti ancora ne faranno parte dopo le elezioni, che si basa su due dogmi inconfutabili. IL primo dogma della 2rottamazioe” il secondo dogma  l’amciare una OPA sulla destra italiana . Il primo dogma è naufragato,come giusto che fosse,  dopo il passo indietro di Veltroni seguito dal Baffo più odiato a sud del Pecos River. Il secondo dogma  non ha retto al ballottaggio , tipico dell’elettore di destra che non vincendo d’acchito lascia il campo.  Il Renzismo marchigiano ha trovato al nord dall’anima in pena di  Solazzi , che a mio avviso dovrebbe essere espulso dal partito, ma oramai il PD è lo zerbino su cui pulirsi le scarpe. Al centro delle marche da Morgoni un compagno dal percorso PCI ad oggi sempre a Sinistra,  ora molti lo vedono male interpretare il dogma renziamo sulla collocazione destrorsa del PD, lo vedo male cappello in mano chiedere voti agli industriali di destra che a Civitanova hanno votato al primo turno Renzi, forse saranno suo clienti , ma Morgoni interpretare la destra del litorale del maceratese lo vedo male! A meno che come si suol dire .” Parigi val bene una messa !!! “ allora tutto è possibile!. Ma tutti sanno che Morgoni è renziano in quanto fa di necessità virtù, e per obbligatoria collocazione in quanto alternativo al gruppo dirigente maceratese (oggi alternativo, ieri uno dei più grandi elettori di Broccolo ) e alternativo a Silenzi.  Quindi quando dice che Broccolo ha violato le regole , mi viene da ridere Mario sei troppo serio per credere tu stesso a quello che dici, è la tecnica comunicativa del renzismo fare un nemico da dare in pasto alle orde renziane
  • I renziani sfidano l’apparato:
    “Basta con i candidati per tutte le stagioni”

    253 - Dic 19, 2012 - 19:16 Vai al commento »
    la dichiarazione della signora Salvucci e' chiara Non si chiede un voto per il'carattere "politico" del candidato Morgoni, si chiede un voto  per Morgoni in quanto chi e' contro l'apparato non puo' che votare Morgoni. Io fossi in Morgoni rifiuterei di farmi sostenere da simili e discutibili "principi"
  • L’ex San Silvestro accoglie i senzatetto
    Corvatta: “Qui c’è un problema di razzismo”

    254 - Dic 13, 2012 - 23:59 Vai al commento »
    Come cittadino  di Civitanova mi sento offeso nel sentire dire che in  questa città (cito testualmente ) "... probabilmente c'è un problema di razzismo  a Civitanova. “ Sono mesi che in città sempre più si sta usando la parola razzismo  riferendosi a fatti accaduti all’,inizio dell’estate.  Non entro in discussioni sociologiche, non ho le competenze e mi astengo , anche se debbo dire che in parte le parole del professore non sono giuste non nel merito ha ragione nel dettare i criteri di città civile,ma  avrei preferito che il professore avesse addebitato il peso del suo giudizio nei confronti di chi per 18 anni ha amministrato questa città, no il comune cittadino che sempre ha dato prova della sua solidarietà, del suo essere disponibile, in città abbondano le associazione  che operano nel sociale sia laiche che cattoliche. Per contro non abbiamo una rappresentazione organizzata degli estremismi della  destra  più radicale .  L’assenza  in città dell’estremismo e dell’irrisoria componente leghista  , l’assenza di una cultura fascistoide fa di questa città una città aperta e sana.  Ma vi sono fatti storici, di costume , di migrazione di  connazionali provenienti da regioni del sud Italia da anni stabilmente inserite pacificamente a Civitanova Marche., che dimostrano il contrario  di quanto viene detto in questo articolo. Possiamo partire dal 1500 quando braccianti agricoli provenienti dall’Albania venivano a prestare lal oro attività presso l’azienda agricola LA COCCIARETTA in contrada Alviano.  Come sempre accade alcuni di essi si fermarono nel nostro comune, e  contrassero matrimoni  con la popolazione autoctona .  Civitanova è stata il centro di commerci di legnami con le coste Dalmate per lunghi anni i nostri Trabaccoli solcarono l’adriatico commerciando,  e assieme ai commerci  si propagano le idee le culture e le amicizie. Abbiamo una folta colonia di Spagnoli che si installarono a Civitanova Marche  come maestranze della vetreria diretta dal consorte  di Sibilla Aleramo. La colonia di Polacchi che a lungo soggiornò a Civitanova durante il secondo conflitto mondiale, essi restarono a lungo a Civitanova anche a guerra finita  .    La prima comunità di nordafricani si installò a Civitanova negli anni 80 essi erano i primi pescatori extracomunitari, Civitanova vanta una forte comunità di Pakistani, di Cinesi. E ad oggi non ho notizie di atti di intolleranza verso queste comunità  da tempo essi hanno costituito i loro centri di culto. Quante famiglie extracomunitari vivono nella nostra città? Quante badanti accudiscono i nostri anziani e mi sembra che verso queste donne nn ci siano fatti di intolleranza. Quanti bambini sono nati da genitori extracomunitrari in questa città? Queste sono alcune cose , poche cose che un comune cittadino sa della sua amata città,e credo che se si facesse una indagine storica fatta da storici verrà fuori che la nostra città è campione di inclusione di fratellanza, la nostra città è cosmopolita , al nostra città non a caso viene definita il centro di una città virtuale di oltre 120000 abitanti non solo per commerci e interessi economici , am anche perché la nostra città ha esercitato negli ultimi 50 anni una  forte leadership culturale.   Questa città non rieducata ! questa città si deve riappropriare del governo del suo futuro, per troppo tempo in mani sbagliate.
  • Fondi agli oratori, affondo di Candria:
    “Per la giunta ci sono
    giovani di serie A e serie B”

    255 - Dic 13, 2012 - 1:15 Vai al commento »
    quando era ambino , anni '50 , mi ricordonp che il comune faceva la befana per i overi, a quei tempi molti uomini erano disoccupati, o come mio padre che lavorava alla fonderia Marinelli  per mesi nn riceveva lo stipendio, e noi si campava con i soldi atti co la endita dele "foglie" che mia madre rccoglieva per i campi , i contadini erano compacenti, e quel poco che si guadagnava facendo i pupazetti per il presepe ?Eravamo over, e on ervami i soli  a civitaniva ma c,erano i pacchi del comune. mi stupisco che oggi che stiamo tornando alla# poverta' di un tempo si diano i soldi alle paeocchie, la provinca con quei soldi potrebbe aiutare qualche amigla di disoccuato, disoccupati ce aumentano sempre oiu'  che aspettiamo ad aiutare a gente senza avoro, aspettiamo forse piu' suicidi . Basta con questa politca cieca e miope , c'e' che soffre.
  • Teatri di Civitanova
    Spunta il nome di Rosetta Martellini

    256 - Dic 11, 2012 - 15:50 Vai al commento »
    cosa bolle in pentola a Civitanova  non e' farina del mio sacco. non vorrei avere rigurgiti e coniati di vomito, nn vorrei scrivere quello che penso, si mette male l'inverno
  • A proposito dei commenti

    257 - Dic 13, 2012 - 7:47 Vai al commento »
    mi e' partito il commento e dbbo scrivere il seguito. Le redazioni fanno le loro scelte ,  come si suol dire tengo famiglia! Non c'e' dameravigliarsi la politca di oggi si basa sempre di piu' sul consenso pilotato attravers i sondaggi, la stampa, e tutti i media , si spaccia per partecipazione i forum , e la interattivita' di Internet,  non a caso c' e' una discussione anche sul sistema delle manine di questo sito ,  i maligni sostengono he vogliono le facce  a mi piace hamnno ragione e' fa ile in pochi minuti mandare piu' clik basta collegarsi in rete con una chiavetta  che ad ogni collegameto cambia IP. nn c'e' ke dire sono prove di fascis o , la nostra sociera' si sta avviando verso una forma di dittatura democratica e questo a prescindere da cosa fara' questo giornale online di provincia.
    258 - Dic 13, 2012 - 7:39 Vai al commento »
    sorge un dubbio che dietro questo dibattito ci sia altro. L'alias e' una vecchia tradizione del web e vecchia pure e' la voglia diabolire l'alias ,per primi furono i forum politici o legati ad essi, l'alias favorisce la liberta' di espressione e produce un filone critico nei confronti della politica a volte molto fastidioso. La scusa con cui spesso si chiede l'abolizione dell'alias e' il fatto che nnsi possa  poi risalire a chi si celi dietro se si vlesse tutelarsi dalle critiche ', in sede penale, ma cio' nn e' vero si puo' essere rintracciato facilmente. La mia opinione e' che mai come mai la politica teme la ibera espressione e l,alibi per nn rispondere alle crjtiche con la scusa che chi nn ci mette la'faccia nn merita risposta. Cio' che maggiormente sorprende e' che un giornale che teoricamente si definisce non di partito sia il primo a regimentare la partecipazionèe.  Maliziosamente vien di dire che dietro cio' ci sia una sorta di piaggeria ,o subordinazione , verso la  politca , ma in modo piu' preciso verso i politici locali. Usando una perifrasi io che sln vecchio della cantina della politca dico senza paura che Ebbene si .... per compiacere i politici  in vista della prossima campagna elettorale , che dovrebbe fruttare a questo webzine un fracca di soldi 
  • Citt@verde: “Politici incapaci e il bacino del Chienti resta inquinato”

    259 - Dic 8, 2012 - 10:18 Vai al commento »
    oltre che nn avere piu' acqua potabile la nostra citta' deve vedersi offesa dal fatto che rampolli delle famiglie industriali che hanno inquinato le falde  per sempre , dal momento che e' irreversibile, questi rampolli sono scesi in politica , hanno tutti lottizzazioni in atto, e una di  esse presto sara' discussa in consiglio comunale, e siccome l aproprieta' di questa lottizzazione, una parrte consistente, ha appoggiato il Sindaco dubito che  sapranno dire no 
  • Scelti i candidati per i Cinquestelle
    Capolista Donatella Agostinelli

    260 - Dic 9, 2012 - 19:32 Vai al commento »
    @ Spettabole redazione grazie per il mi piace , ora rimettete il corettore , capita nella freta di afre strafalcioni, ed in piu, io sono strabico.... @ Jacopini & @ Rizzardo Non ci siamo capiti  le primarie sono elezioni di cittadini che dichiarandosi di essere elettore di centro sinistra si iscrive ad una lista , pubblica di elettore dichirato del centro sinistra ci mette faccia (cuore ) e soldi! Noi  abbiamo fatto pagare per copreire le spese sia quelle nazionali, , schede e tutto il materiale per le iscrizioni , del costo di diverse milioni, sia quelle locali noi a civitanova centro abbiamo speso € 800 per la sala  ente fiere. Il fatto che il popolo del centrisinistra scelga prima il suo premier mi sembra indicatore di due cose e cioè . 1) CI PRESENTIAMO ALLE ELEZIONI PER GOVERNARE IL PAESE E QUINDI   SCEGLIERE IL PREMIER è INDICE DI SERIETA' , COME DICI TU CI METTIAMO UN FACCIA, NON ANDIAMO A FARE LO SFASCISMO IN PARLAMENTO. Siamo portatori di una proposta di governo del paese e se vuoi essere credibile devi dire con chi e chi governeremo. 2) Il rispetto dei nostri alleati , dei cittadini elettori che non si riconoscono come votanti del PD si sentono più partecipi e il fatto che 4 milioni di Italiani lo hanno scelto rafforza la credibilità della nostra proposta politca di governo. In passato non abbiamo mai fatto primarie aperte per scegliere i candidati, abbiamo seguito altre strade che oggi all'indomani di queste primarie non sono più riproponibili  e ciò ci permetterà di scegliere chi è legato al territorio, questo0 e' stato detto a chiare lettere da Bersani in questa tornata delel primarie- Questo è quanto abbiamo deciso oggi a CIVITANOVA nella nostra riunione degli iscritti. Noi faremo le primarie per i candidati e stai certo che se uno non avrà LMENO 2000 VOTI espressi da 2000 persone non sarà candidabile. Non come voi che chi ha prso 71 voti in realtà è stato votato da 23.666666 persone fisciche. caro jacopini la democrazia non alberga da voi!
    261 - Dic 7, 2012 - 22:28 Vai al commento »
    Ma scherziamo 156 prefefenze e ti ritrovi parlamentare    ma siamo seri  fore un cinsigliere di quartiere si puo' ritenere legittimato, mi sembra il voto fatto in sezione .Noi abbiamo fato primarie e la gente riceve migliaia di voti , e levotazioni sono aperte a tutti gli elettori del centrosinistra. E' una pagliacciata degna di  capocomico . Decisamaente in fatto di democrazia dovere imparare molto
  • Questione Rom, la Sglavo al contrattacco

    262 - Dic 4, 2012 - 14:11 Vai al commento »
    Sign. Rapananelli andiamo in ordine nessun sabotaggio da parte del PD per le iniziative che vedono coinvolteo S Patrignano,, i soli ostacoli o meglio scetticismo e forme di dissuasione vengono dai dispensatori di succedanei della droga, pagati con i soldi pubblici, alcune pedine di secondo livello nelle secrete stamze comunali, sempre pagati con soldi pubblici, e adalla mmasantissima struttura di " praticoni del recpero" ma oiu' sensibili ale diarie affiliati al deposto zar del pirellone e della corte cattointegralista setta dei seguaci del'famoso prete lombardo.  signor Rapanelli nn si sforzi le meninge di vedere a casa del PD il male , in questa triste storia, il male e' altrove e' nelle pieghe semioscure del servizio sanitario regionale, quando fanno da spalla al sabotaggio messo in atto dal santone di Corridonia nei confronti dell'assessorato ai servizi sociali di Civitanova , questi mirano solo ai soldi. per quanto concerne i signori che questa estate erano accamoati nei gi#rdini di civitanova ogni settimana spediscono 1600 € in Jugoslavia. 
    263 - Dic 3, 2012 - 22:01 Vai al commento »
    mister volar alto, il potere logora chi non lo ha piu' e fa dire il falso  , si c#lmi e dorma tranquillo la citta' puo' fare a meno delle sue .3amenita'
  • Panettone di ghiaia, l’Idv presenta un esposto sulle “doti di veggenza di Silenzi”

    264 - Ott 21, 2012 - 19:26 Vai al commento »
    volevo dire biglietti gratis e mo? 
    265 - Ott 21, 2012 - 19:25 Vai al commento »
    1) ve dispèiace caro DUO ANCONETANOP? 2) è UN VEGGENTE ?  voi slo invidiosi 3) biglieti garis ? il duo si io no!!!
  • La Sglavo bacchetta gli uffici e il centrodestra attacca: “E’ contro il regolamento”

    266 - Ott 18, 2012 - 2:02 Vai al commento »
    Ai commentatori di questa notizia voglio sottoporre che il miglior comemnto a favore di Antonella Sglavo è al foto della lettera interna già finita sui giornali. Come volevasi dimostrare  fuga di notizie riservate , vilazione del sgreto di ufficio a cui è tenuto un funzionario del comune. L'assessore non probisce o nega l'accesso agli  atti, fa solo  notare ai funzionari, che le pratiche in istruzione non possono essere divulgate. Mi sembra una pratica comune anche alle amministrazioni private. Poi i cittadini  possono richiedere atti su determine, delibere, contratti o quanto altro sia diventato un atto approvato o adottato.
  • Angelini: “Serve una svolta nella politica urbanistica”

    267 - Ott 16, 2012 - 15:27 Vai al commento »
    @ROSSO 50si un errore, ma ci vai pesante tu! Per fortuna che non ci conosci! Il forum per giocare non mi interessa, a me interessa che questa amministrazione  etta in pratica forme più democratiche di aprtecipazione dove la gente possa contare.
    268 - Ott 16, 2012 - 12:01 Vai al commento »
    @GZIBIBBO io , non per vis polemico ma perchè navigo in rete da quasi 20 anni , continuerò a chiamarti così perchè rispetto la netiquette che dice di confrontarsi con ciò che  dice e  scrive un alias e non tanto per prevenzioni o altro verso chi ha un alias. La rete é questa.  Tutti abbiamo dei sogni, ed è giusto averlo, ma poi i sogni vanno realizzati e poi vanno verificati se afttibili o no, in questo momento cruciale in cui vivono gli enti locali la cosa non è fattibile, sia per le finanza del nostro comune, sia per la difficoltà di trovare un finanziamento di simile entità, qui si parla di più 8/9 nilioni di € SALVO IMPREVVISTI DA PARTE DELLA SOVRAINTENDENZA DELLE BELEL ARTI. Tu parli di forum o altro per  partecipare alla vita democratica dell'amministrazione, niente di più lodevole, ma permettimi  rifondazionecomunista ha voluto al delega per la partecipazione democratica, che ne dici di fare pressione sul tuo aprtito per essere più serio e coerente cin gli impegni presi? Poi tu mi sorprendi con un tono(anche se scritto) di fastidio hai bollato Angelini e me per i piani startegici, ebbene  il piano strategico è   partecipazione, tarsparenza , allora mi resta difficile capire se sei sincero quando parli,  hai sentenziato  contro di Angelini definindolo un camaleonte, in senso negativo e in più se lui è negativo ancor più lo sono io ! Sono stanco di questa incapacità della nostra città di dialogare, di pensare che anche chi non è della nostra styessa "banda" possa avere punti in comune, perchè si da per scontato che il PD è la negazione , il PD è tutto tranne un partito che possa portare valori positivi.  Ci potrà forse incontare  a discutere , am dovrai scendere dal tuo piedistallo.
    269 - Ott 15, 2012 - 14:45 Vai al commento »
    ZIBIBBO 50 diviso due fa =fra 25? Capisco la giovane età porta a esagerare. Villa Eugenia è una kimera per le nostre finanze, l'acquisto non è probitivo, ma al ristruttrazione per ora si. Questa proposta è di RIFONDAZIONE COMUNISTA vendere (scambio di proprietà) IL COMPARTO X VILLA EUGENIA. Io caro fra25 x2=50 non voglio portare nulla in nessun luogo ho sol detto che che sia il comparto che la città alta possono ospitare l'università, questo per parlare di un utilizzo delle proprietà pubbliche  enon pagare più affitti ma ho detto che la fiunta non può andare avanti così è solo improvvisazione. Con l'improvvisazione si è messo in svendita il CICCOLINI per faremanutenzione della delegazione della città alta, come improvvisazione è stabilire che l'uso del mattatoio sarà per pinco o per pallino,manutenzione della delegazione della città alta. Mi sembrano improvvisazioni. A te non va la trasparenza,
    270 - Ott 14, 2012 - 19:48 Vai al commento »
    ROSSO siamo onesti tu nn sei meglio di quelli che tu condanni, io non sopravvolo sul passato, e non trovo siano cavalote le osservazioni alla Sabbatucci, oltre al fatto che più di una generazione di uomini della sinistra si è sempre espressa contro la lottizzazione SABABTUCCI , compreso il dott.CLAUDIO CORVATTA  sindaco di Civitanova in quanto questa lottizzazione non è mai esitita nei  PRG del tempo , la sinistra   sostenne l'adozione dle PRG anche se all'opposizione perchè priviligiò  la costruzione di aree PEEP le uniche aree di edilizia popolare esistente a Civitanova Marche , inoltre quelle aree furono vendute dai proprietri come aree agricole, illudendo operai e piccoli artigiani che volevano una casa.. Quindi la sinistra si è sempre opposto a questa truffa dei proprietari . La lottizzazione è uno scempio. I problemi della città non si risolvono con l'estemporameità di cui tu ci stai dando una dimostrazione,  improvvisandoti èpianificatore e prospetatndo soluzioni impossibili e non fattibili. come l'acquisto di Villa Eugenia, i cui costi di acquisto sono poca cosa rispetto alla montagna di soldi per ristrutturare   i quel rudere che non ha  più un tetto , i piani interni sonos sfondati dall'incuria del tempo. Proprio perchè tu giustamente parli di affitti pagati a privati dal comune il COMPARTO DI VIA TRIESTE è invendibile, l'università oltre che nella città alta può trovare la sede in via Trieste. Ma per fr questo occorer che si esca dall'imporvvisazione e dalle decisioni fin qui prese singolarmente da un assessore o un gruppo di consiglieri comunali la città deve avere un suo progetto di sviluppo, ivi incluso la difesa del suo patrimonio immobiliare che anche è un patrimonio culturale,vedi lacittà alta, un patrimonio utile per lo sviluppo anche turistico della città. Sul pensare al futuro che questa giunta deve fare la differenza con gli assessori al mattone che da 17 anni hanno governato la città.
    271 - Ott 14, 2012 - 11:07 Vai al commento »
    @ GZIBIBBO  ho letto bene lei afferma nel suo post ( quindi lo attribuisce ad Angelini e per associazione a me) che Angelini sostiene la cessione del mattatoio, non so se lo ha detto Angelini, io non l'ho detto. , a lei nn si preoccupa dei 4mila mq cedibili ai privati del comparto Trieste , UN REGALO AI PROVATI (NN SAPPIAMOCHI è L'IMPRESA ) per un valore dai 18mil € ai 48mila € , a secondo del mercato immobiliare, e quanto ci realizzeranno sopra le due palazzine? la proposta di Jessica è indecente e ha fatto bene Angelini a dire ciò. In Italia ci sono milioni di persone che hanno scelto( praticandolo in prima persona ) la starda del paino strategico, quindi  se ANGELINI assomiglia a me e al milione di persone ne sono felice, le migliori città delle Marche hanno fatto uno o più piani strategici, e mi sento vicino a loro . La sua altro non è che una manifestazione di odio personale nei miei confronti, lei é frustrato politicamente incapace di confrontarsi civilmente. La politica non solo non fa per lei , ma ne subisce gli effetti collaterali aumenta la sua ignoranza. La partecipazione nel disegnare il futuro della città per il suo sviluppo sociale, economico e sostenibile è un dovere ed un diritto per i cittadini, ma persone come lei negano questo diritto, per manifesta incapacità, e per non voler cedere fette di potere.
    272 - Ott 13, 2012 - 19:46 Vai al commento »
    @ GZIBIBBO. Io non ho mai affermato quello che lei mi attribuisce, la mia contrarietà al progetto JESSICA  by MOBIILI/MICUCCI nasce solo dalla  considerazione che si faccia programmi di Governo senza aver una idea complessiva dello sviluppo della città, ma affrontando i problemi alla spicciolata, sono contrario alla svendita dei beni patrimoniali del comune per progetti confusionari e che mostrano solo la voglia di protagonismo di chi li presenta. Svendere il Ciccolini e altri beni immobili della CITTA' ALTA, e togliere possibilità di contenitori culturali o ricettivi per un turismo alla città alta stessa e a tutta CIVITANOVA MARCHE. Svendere poi il CICCOLINi  per una manutenzione della sede comunale della città alta poi è tutto dire. Questa amministrazione naviga alla cieca e non conosce le possibilità per lo sviluppo, l'innovazione e la riqualificazione urbana insite nella programmazione Europea per il periodo 2014/2020. Lei (  è fortunato di sapere cosa prevede e come si articola il JESSICA by MOBILI/MICUCI solo lei sa , perché in giunta nessuno lo sa, e non lo sa la città a cui si era promessa la maggiore trasparenza in Urbanistica, e invece giungono voci di condanna al grido da che "  parte stai" sui social network a chi secondo loro sono le talpi che informano la stampa, anzi" l'autista di lui " le chiama pontecane da ammazzare!!! Se questa è l'anima di questa nuovi  amministrazione signor ZIBIBBO siamo messi male. Io credo che a prescindere dall'alias  lei è persona  informata dei fatti anzi lei è un amministratore, quindi il suo commento all'intervista di DANIELE, dimostra che questa amministrazione ha il peggio delle intelligenze della città.
  • Ciarapica: “Dove sono i bandi per la residenza studenti anziani?”

    273 - Set 20, 2012 - 18:03 Vai al commento »
    Avete lasciato anche in questo settore del sociale opere incompiute e mal aftte! tanto è che tocca rimetterci manao. Oltra a dire che non saranno tanto sociali per il canone di locazione  alto che si prospetta grazie alle cose mal fatte  da voi! Il canone é socilamente compatibile per un benestante! Comunque stia tranquillo Ciarapica che el vedove inconsolabili che ha lasciato in comune sarà informato puntualmente dall'evolversi della situazione.
  • A rischio la riapertura dell’asilo nido di Santa Maria Apparente

    274 - Ago 12, 2012 - 10:34 Vai al commento »
    @ LUX ripeto l'offesiva via web é perseguibile, ed ora aggiungo ancvh la redazione di questo giornale è perseguibile! Le mie informazioni sono precise , l'asilo aprirà, e sarà nelle modalità che l'asessore reputa opportuno. Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;} @Signora Giulietti  viviamo in democrazia e c'è libertà di pensare,  la sua interpretazione di quanto detto da me è sua  e non mi metta in bocca ciò che non ho detto. Per quanto concerne le convenzioni con il servizio sanitario regionale mi auguro che vengano revocate, in quanto in tempi di magra non c'è bisogno di moltiplicare il livello di spesa dell'azienda sanitaria regionale, occorre solo migliorare la funzionalità di questo ente, sono per chiudere i rubinetti al SANTO STEFANO, ALLA comunità di  CAPODARCO ed di tutte quelle strutture  sotto ogni forma giuridica abbiano si inseriscono nel circuito della sanità. Dove stranamente spesso gli stessi medici che nelle strutture pubbliche prestano le stesse prestazioni sanitarie con tempi lunghi impossibili , qui nelle strutture convenzionate la prestazione è fatta con tempi ristretti.   Non ho mai confuso il ricci per una cooperativa, ho solo detto che in 18 anni di centrodestra nessuno ha mai controllato se le cooperative che collaborano con il comune abbiano i requisiti di cooperative sociali, quindi si tranquillizzi la signora nessuna confusione con il RICCI. In Italia sia al nord che a sud si affidano su bando la gestione di asili e altre cose perché non è possibile a CIVITANOVA ? premesso che la legge ordina che si facciano bandi se la somma supera un certo importo, e la concorrenza non è sinonimo di bassa qualità.    Mi si addossa la volontà di voler affidare   lavori alle cooperative rosse,  vorrei far notare che come detto sopra io sono per i bandi pubblici e a norma di legge, ma a CIVITANOVA MARCHE da 18 anni lavorano solo cooperative legate al centrodestra , come sempre la destra ha  pensa che gli altri facciamo quello che loro hanno fatto per 18 in questa città.      
    275 - Ago 10, 2012 - 17:24 Vai al commento »
    alla redazione di cronache maceratesi please rimettete ia possibilità di coreggere il proprio messaggio, essendo io un impulsivo, nonostante la mia tenera età 63 primavere, faccio strafalcioni che  prima potevo coreggere. grazie
    276 - Ago 10, 2012 - 17:21 Vai al commento »
    @ ALMA LUX le faccio notare che in una conversazione on line usare la parola quacquaraqua!è offensivba e quinid penalmente perseguibile, anche se lei usa un alias può sempre essereraggiuntro da una indagine dietro querela.  @ LEONIDA IN 18 anni di centrodestra il sub appalto fatto a cooperative, non solo quelle che tutti sanno , ma anche altre che lavorano per enti dell'amministrazione , e sono tante , non hanno mai presentato certificazioni  o documentazioni legali che attestassero se queste cooperative hanno i requisiti, o se hanno tarttamenti equi nei confronti dei dipendenti, e in 18 anni non è mai stato fatto un bando  per queste cooperative e sono tutte cooperative di centrodestra e sono cooperative di tipo B. Quinidi mi domando lei si é mai posto problema? Cosa che queste amministrazione si sta ponendo. Questa amministrazione farà dei bandi  secondo le leggi vigenti e  qualsiasi coop.  potrà parteciparvi. Le mie critiche verso il RICCI sono le stesse per chi mi conosce, e sono persona conosciuta a civitanova marche, sono le stesse che io ho fatto pubblicamente nei confronti di ogni istituto di cura proivato, sia esso "laico" o riconducibile alla chiesa , come nel caso della farraginosa società che è CAPODARCO. La mia critica la faccio anche nel profilo personale di SPACCA, e al faccio nelle riunioni politche del mio partito, è che vi è una disfunzione  programmata dei servizi sanitari pubblici affinchè si dirotti sul privato l'utenza. La mia critica  oggi più che mai  è forte in conseguenza delel difficoltà in cui lo stato centrale mette la nostra sanità regionale. Tra le altre cose ho posto il conflitto di interesse nella nomina del futuro presidente del RICCI se fosse un medico dipendente del servizio sanitario regionle.  questo dibattito è un dibattito pubblico a cui tutti possono partecipare , non occorre avere qualifiche isatituzionali , l'ammonistrazione della cosa pubblica è aperta a tutti, nel rispetto delle persone .
    277 - Ago 9, 2012 - 19:25 Vai al commento »
     Sign CIARAPICA desuma meno e sia più rispettuoso delle opinioni altrui ed entri nell merito delle questioni e non in gratuite affermazioni sulle persone. Non conosco nel dettaglio ma l'asilo nido avrà la sua apertura, e avrà un finanziamento  sicuro e certoe sarà una delle tante cose che questa amministrazione farà giusto per farla restare  " Impietrito, attonito, privo di forza di reazione. " (basito) Spero che venga esclusa totalemnete al gestione dell'istituto RICCI , affidando ad un bando la scelta di chi gestirà la struttura. In ogni parte d'Italia la gestione  di un asilo ha  costi inferiori, questo siano esse amministrazioni di centrodestra o di centrosinistra.
    278 - Ago 9, 2012 - 11:24 Vai al commento »
    Caro Ciarapica, non conosco allo stato attuale la decisione che verrà presa per l'asilo nido di SM APPARENTE da te citato. So che era nelle intenzioni dell'asessore Antonella Sglavo di procedere ad un bando per affidare la gestione che attualmente viene SOSTENUTA  dall'ISTITUTO  PAOLO RICCI a costi altissimi.  Ma ora la competenza è dell'assessore All'educazione, perchè la dirigente del settore ha avanzato conflitti di competenze per questa materia che secondo lei non era nell'agenda di un assessore ai servizi sociali, questo solo dopo che era venuta a conoscenza della volontà d procedere a BANDO e non affido diretto, cosa diversa signor CIARIPICA., non solo ma la dirigente si è sempre mostrata contarria a qualsisi innovazione dell'assessore a tal punto che le ha consigliato di sentire prima L'ex assessore CIARIPICA! quindi le sue caro asessore sono " 4 ciarle da bar"
  • Viviamo in una società sempre più drogata

    279 - Ago 5, 2012 - 12:47 Vai al commento »
    QUANDO SI DICE " Per quanto riguarda le morti per droga sono tante è vero ma se andiamo a fare una statistica calcolando quanti assumono stupefacenti regolarmente e quanti muoiono per colpa di essa (calcolando anche gli incidenti stradali) le percentuali si abbasserebbero di molto" LA MIA IMMEDIATA REAZIONE è che senso ha una simile affermazione e di seguito serve a combattere la droga? Questa affermazione mi ricorda un particolare a CIVITANOVA MARCHE in un convegno sulla sicurezza funzionari della polizia di stato dicevano che le MARCHE sono una terra felice, pochi giorni prima All'inagurazione dell'anno giudiziario in ANCONA un alto magistrato diceva che nelle MARCHE le infiltrazioni MAFIOSE sono una realtà , MAFIE di ogni itpo e etnia, e che la droga si diffondeva fortemente tra le nostre comunità.   I distinguo alla fine discreditano le persone che si battono in prima linea e rischiano la loro pelle contro la criminalità organizzata. I distinguo servono solo a fare terra bruciata a coraggiosi come BOMMARITO, e oggettivamente si è neutrali nei confronti della criminalità!  
  • Tre capoluoghi per una Provincia

    280 - Lug 26, 2012 - 12:42 Vai al commento »
    lA RIFORMA DELLE PROVINCIE made MONTI segna il fallimento di questo governo, le riforme delle istituzione fatte sul presipposto le taglio spendpo di meno! questo assioma esiste solo nella testa di un priccolo ragioniere, faccimoci delle domande nel nsotro caso ASCOLI MACERATA FERMO 1) Il risparmio sono i 90 consiglieri i tre presidenti e i 18 asessori? 2) il personale delle tre provincie?  3) si mantengono inalterate le comptenze isituzionali? che altro non sono che deleghe della regione? la migliore delle riforme è l'abolizione totatle delel provincie , restano le regioni che  delegando per aree omogenee delghe con forme più elastiche , ccome i le ATA e gli ATO etc Io credo che nella visione di una europa più nazione , e non federazione, e meno club dei mercati siano le regioni a dover esistere . Cmq questa riforma è la prova provata della incapictà di questa compagine minisateriale ad essere il governo del PAESE.
  • Acqua rossa nell’Asola

    281 - Lug 24, 2012 - 18:23 Vai al commento »
    non sarà la solita azienda
  • Nuovo portavoce, Costamagna:
    “L’intervento di Marinelli è fuori tema”

    282 - Lug 24, 2012 - 18:36 Vai al commento »
        @ atlasniram la tu adifesa di IVO  è una tesserina del mosaico che si svela per sapere la tua identità. Premetto che non condivido la richiesta di rinunciare allo stiepndio di IVO coem presdiente del consiglio.
  • Marinelli: “Corvatta fa pubblicità ingannevole”

    283 - Lug 21, 2012 - 1:21 Vai al commento »
    @CIOCI QUIEN SABE? Abbiamo dei precedenti nel mondo del teatro e del mondo della letteratura di lei lui e di lui lei, ma qui siamo in un campo minato e poi si scatenano i 38/millesimi
    284 - Lug 20, 2012 - 17:48 Vai al commento »
    Caro CARLO C. per ora nn so chi tu sia fisicamente , am una cosa so tu hai un odio con me , con SILENZI e  la sinistra, spero che tu nn sia quel carlo c. del centrosinistra
    285 - Lug 20, 2012 - 11:09 Vai al commento »
    GIAN BERDINI E' UNO SOLO, IL PEZZO E' MIO E PUò LEGGERE I VECCHI COMMENTI ALL'INIZIATIVA DI MARINELLI SPACCA SOLAZZI il crepouscolo degli dei e' un mio commento alla sua iniziativa.   poi lei è libero di dire e pensare ciò che vuole, tanto il tempo è suo elo può spendere come glio crede, anche per dire ca**ate!
    286 - Lug 20, 2012 - 1:18 Vai al commento »
    @ Marinelli ci dica in tempi di spending review come giustifica il suo partito personale alla regione? Lei candidato alla regione per il centrodestra, una volta svoltesi le elezioni regionali ha costituito un suo gruppo personale di cui lei è il solo "abitante" , ma ha un nutrito staff remunerato lautamente! Ma non le dico questo per giustificare quello che ha fatto Corvatta,neanche per dire da quale pulpito. ma solo per dire che un Sindaco "come oggi viene inteso" ha il sacrosanto diritto di assumere   , badi bene non un addetto stampa,  un collaboratore che gli faccia da collegamento con i suoi assessori, con la sua giunta e il resto del consiglio. Mi sembra più che lecito  dal momento che lei pur avendo perso le elzioni regionali, Corvatta le ha vinte!, ha ritenuto doversi dotare di una staff per assisterla nel suo fruttuoso e laborioso lavoro da consigliere regionale. Tanto è che ha prodotto con SOLAZZI, altro campione dei gruppi ad un atomo solitario, il convegno : "IL CREPUSCOLO DEGLI DEI"   o 4 elefanti sulla via del tramonto!  
  • Corvatta assume un portavoce
    Si scatena la polemica

    287 - Lug 16, 2012 - 11:20 Vai al commento »
    @ BOTTIGLIERI IL SINDACO DI PARMA HA NOMINATO  SUO PORTAVOCE PERSONALE IL SIGN.  FRIGERI MARCELLO ,lo ha nominato er art.90 l'altra settimana. se vuole le do il fax così controlla 05210218086. Ora che dite?
    288 - Lug 16, 2012 - 11:04 Vai al commento »
    @ BOITTIGLIERI dove aeravamo noi? abbiamo prostetato , abbiam detto di no, ma con quando poi si alza la manina loro erano 18 , noi 9 conclkusione vincono i numeri!
    289 - Lug 16, 2012 - 8:59 Vai al commento »
    Prassi comune che i Sindaci al momento del loro insediamento costituiscano uno satff di persone di  loro fiducia affinche con le loro competenze diano sostegno nell'esercizo del loro mandato. tutte le giunte di qualsiasi segno politco vi fanno ricorso, , i Sindaci hanno anche una loro vita professionale, sono pochi i Sindaci a  tempo pieno, e perciò hanno bisogno di collaboratori che vengono assunti ex art.90 e stanno in funzione fino allo scadere del mandato politco. Niente di scandaloso. Semmai la discussione sarebbe da fare è perchè la vecchia amministrazione ha trasformato il contratto politco ex art 90 della sua addetta stampa in assunzione in PIANTA stabile come P.R.  qualcuno approva o disapprova questa assunzione?
  • La pornostar Valentina Nappi a Pornosophia
    “Non mi concedo a un pubblico di bigotti”

    290 - Lug 16, 2012 - 9:42 Vai al commento »
    Il termine Bigotto è riferito a chi pratica con eccessivo zelo  Che,  in modo esagerato e ostentato, e spesso senza intima convinzione, le pratiche del culto religioso. Bigotti se ne vedono tanti andando in chiesa. Io da buon agnostico non credo, e questa è una mia personale convinzione,  che si possano chiamare bigotti gli spettatori di Civitanova Alta bistrattati dalla PORNOSTAR-Filosofa. La domanda su quanti praticassero l’autoerotismo non poteva che non ottenere  quelle poche risposte,  i due sono due coraggiosi, non sappiamo se in pace con se stessi quindi due disinibiti che non temono di parlare di se in pubblico , o se solo due  che amano apparire  sulla scena o peggio ancora. Ma poco importa  , per me gli 98% che si sono astenuti dall’alzare le mani sono persone comuni e normali che vuoi per pudore, vuoi perché non lo fanno o vuoi perché ammetterlo  sarebbe come ammettere che hanno dei problemi , dal momento  che questa modalità della ricerca del piacere legato alla masturbazione, quasi sempre solitario,  generalmente e per comune definizione è collegata a cambiamenti profondi nella percezione del sé, con particolare riguardo, anche se non esclusivamente, alla psicologia dell’età evolutiva., o nel comune sentire a frustrati , repressi , a eterni scapoli a vocazione zitellesca. Credo che da una normale reazione del pubblico si sia scatenata la ISTERIA DELAL PORNO STAR/APSIRANTE FILOSOFA, la quale ha  in quel momento preso coscienza che di fronte aveva un pubblico normale, di una società normale,  di una  città metropolitana normale, e che l’unica fuori dal coro era lei. Si è resa conto che non era ai quei happening dell’eros dove le   pornostar  proveniente dai paesi dell’ex blocco sovietico  per un misero compenso  mettono in mostra la loro mercanzia , e la spiattellano ad arrapati guaglioni.!!  Un pubblico che voleva capire fin dove c’era filosofia e fin dove era solo un offerta culturale equivoca tutta incentrata  a intercettare la voglia di   voyeurismo, ma la reazione del pubblico che alla spicciola ha  abbandonato la manifestazione la dice lunga , dice che c’era un pubblico non disposto a farsi ingannare, e che i veri provinciali, i veri bigotti sono quelli che hanno ideato al serata!  
  • Corvatta difende Silenzi:
    “Gravissime le insinuazioni dell’Idv”

    291 - Lug 13, 2012 - 14:12 Vai al commento »
    @ CARLO C.  non so chi si celi dietrodirei  a CARLO C. , ho sempre rispettato i nikename e lofarò sempre per il futuro, ma Al sigor CARLO C. una  cosa  volgio dire se vuole andiamo assieme dal Sindaco e chiariamo la vicenda
    292 - Lug 12, 2012 - 22:06 Vai al commento »
    @ Alessandri lei è non ha espsoto tesi ha solo proferito offese nei miei confronti e del mio partito, dare del sottopanza non è una espressione che si possa considerare frutto di una spremuta di cervello di VATTIMO o di Regazzoni:)), arretrato sarà lei è la sua scuola di pensiero, lei da uan mia ovvia e coretta affermazioni sui poteri e sulle capcità del sindaco di scegliere i suoi collaboratoir si è lasciato andare  e poi le scoccia se le si risponde a rima? sia più intlligente e coretto al prossima volta!
    293 - Lug 12, 2012 - 21:04 Vai al commento »
    @ ALESSANDRI lei farncamente è dislessico,politcamente parlando, Il duo anconetano da oltre u anno sta protando avanti una campagna contro Il segretario del Pd, e quindi contro il PD, lo fa a Civitanova e lo fa in a ltre città dove mettono in discussioen le amministrazioni al solo scopo di avere la loro visibilità,  da noi non hanno prodotto uno straccio di critica politca nei confronti del PD anzi la segretataria dell'IDV cittadina venne nelal nostra seziuoni dandoci del farabutto!  Le ricordo ,  e lei da buon dislessico, si ha letto velocemnte il mio scritto è ha tratto errate interpretazioni.  io ho parlato della prerogativa del sindaco in base alle leggi vigenti di nominare i cda, questo non è in discussione spero! Il Sindaco ha capacità per effettuare tali scelte, se le decisioni del passato non hanno dato frutto questo non vuol dire che tutti i sindaci siano degli incapaci. oltre che dislessico lei è ignoante, nel senso che ignora la storia, CALIGOLA nominò il suo CAVLLO SENATORE perchè le riteneva più intelligente dei suoi senatori. L sua scarsa coscienza civica e sociale le porta a denigrare una libera associazione di liberi uomini come lo sono i partiti, se nel suo partito o nel suo perverso(politcamente parlando) mondo onirico esitono decrebrati o svantaggiati culturamente parlando non è detto che lo siano tutti . se il suo mondo è perfetto ci resti e mi faccia un favore se l'onanismo(politcamente parlando ) è il suo mondo ci resti pure!
    294 - Lug 10, 2012 - 17:19 Vai al commento »
    @CARLO C chi ha posto la questione?e quale è questa questione ?niente e  nessuno e allora che vai cercando? L'articolo parla della risposta seria e autorevole che Corvatta  ha dato all'IDV. Mi sembra che questa maggioranza funzioni a dispetto di molti! fa ccio presente che L'IDV per mezzo dei suoi dirigenti regionale il duo di Ancona, ha fatto pervenire l'elelnco di persone da sistemare nele PARTEICPATE, molte sono persone non di Civitanova,  quindi al loro repentina conversione alla CAUSA DI GRILLO è sospetta. le nomine le effettua il Sindaco in base alle normative vigenti e in vbase alla sua discrezione, compresa la presidenza delle Farmacie, ma sarà un presidenza provvisoria proporrò di vendere le farmacie! :))
    295 - Lug 10, 2012 - 7:15 Vai al commento »
    Il Sindaco Tommaso Corvatta risponde in maniera serena e ferma allw peovocazione dell'IDV regionale, per contro dobbiamo prendere atto che L'IDV   sta alleandosi con GRILLO i vista delle prossime politche.  Mi chiedo come può ancora essere parte del centrosinistra regionale?
  • Spacca lancia a Civitanova la “Città regione”
    Solazzi: “I partiti senza partecipazione implodono”

    296 - Giu 30, 2012 - 19:07 Vai al commento »
    Il crepuscolo degli DEI !!! è andato in scena Se questa é la risposta all'ANTIPOLITICA allora è andata in scena il peggior copione che si possa immaginare. Elefanti che ballano sui bicchieri di cristallo, mi riferisco al Presidente Spacca e al Presidente Solazzi, sgraziati e si sono sentite frecciate velenose nei confronti del PD. Nessuna recriminazione sul fatto di consultarsi e dialogare tra forze diverse, su temi e proposte per il governo regionale, ma mi si conceda una osservazione da Solazzi e Spacca c'è sicuramente un irrispettoso atteggiamento nei confronti di chi li ha eletti gli elettori del PD che li hanno votato, forse più sensibili di altri, hanno subito percepito che altro non è che siamo in presenza di un giudizio negativo contro il è PD che si da per morto, e si sale sul nuovo rappresentato da "MONTEZEMOLO" . il crepuscolo degli dei anche per le analisi politiche che i due hanno offerto quella di Spacca anche se con divisibile in parte mi convince sempre meno la validità delle sue risposte, la sottovalutazione del tessuto delle piccole imprese , la sopravalutazione della grande impresa, e l'incapacità di indicare nuovi programmi di sviluppo della nostra economia innovando in tecnologia, promuovendo la riconversione del le piccole imprese che non possono delocalizzarsi in quanto parte della filiera e dell'indotto di quella industria di trasformazione che hanno fatto grande la nostra regione, fino ad ora è stato un commesso viaggiatore che ha cercato compratori per la industria marchigiana , in modo particolare quella di Fabriano, la sorpresa dell'API che si ritira dalla nostra regione è sorprendente e la domanda è : ma nessuno si era accorto prima di questa strategia dell'API di ridurre la loro presenza nella nostra regione? dopo aver tanto concesso? Solazzi pur di giustificare la sua proposta di legge ci ha addormentato con una analisi della crisi globale, nota ai più ma che nulla ci azzecca con la sua proposta di legge — 
  • Partecipate: Cognigni all’Atac e Centioni alle farmacie?

    297 - Lug 1, 2012 - 17:43 Vai al commento »
    senza ombra di dubbio il signor Gattaccio è un ecclettico personaggio , che è versatile, duttile capace di combunare teorie e metodi diversi, un felino della politca ! Ma come i felini é un solitario, questo nulla toglie alla sua forte personalità e alla sua competenze.  Ma il suo intervento signor Gattaccio mi rafforza nelle mie convinzioni, mi da ulteriori elementi ci conoscenza , ma continuo a rafforzarmi nelle mie convinzioni .  Nessuna difesa pretoriana solo la scelta di un basso profilo  per depontenziare la polemica.
    298 - Lug 1, 2012 - 11:36 Vai al commento »
    Sorge spontanea una domanda Civitanova è pronta al cambiamento? Dai commenti che corrono in rete , qui e su altri network si direbbe di no. Ma ne consegue una seconda domanda il non cambiamento è da attribuire alle carenze politiche di questa giunta? dai commenti virtuali si. La mia opinione è al contrario che il cambiamento nella nostra città ritarda in primis dobbiamo sempre tenere presente che abbiamo vinto con soli 350 voti e che qui da noi al contrario di altre realtà il centrodestra non è crollato. Poi scontiamo una compattezza nei progetti  e nei sogetti chiamati a realizzare il cambiamento. Infine c'è un lato anarcoide nella sinistra civitanovese, dovuto al fatto che la sinistra ha scelto la strada delle civiche , non da oggi in verità, questa sviluppo un eccesso di protagonismo , una smania di affermazione personale a scapito della solidità e della elaborazione  di proposte di governo, non si può parlare di veti da A verso B come se si parlasse di una formazione di calcio. Il dibattito sulle partecipate  investe marginalmente il suo assetto futuro , cioè una unica azienda,  e incentrato solo ed esclusivamente sui nomi, appellarsi al  curriculum è solo usato come Conventio ad excludendum la solita guerra delle poltrone solo in versione nobile!  Da questa tornata elettorale emerge solo un uso improprio della politica a soli fini personali  per promuovere se stessi ed i gruppi culturali ed economici alcuni personaggi fanno  riferimento. Certo questa sinistra anarcoide trova spazio per una assenza culturale dei partiti di sinistra più strutturati  e maggiormente rappresentativi nella nostra città,  quando esponenti di un  partito  della sinistra con maggior vocazione ideale  ed  identitaria,  poi scendono in agone mettendosi in “sonno” la confusione a sinistra aumenta .
  • Marinelli: “Basta contrapposizioni politiche a prescindere”

    299 - Giu 30, 2012 - 7:02 Vai al commento »
    Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;} Il crepuscolo  degli DEI !!!  è andato in scena Se questa é la risposta all'ANTIPOLITICA  allora è andata in scena il peggior copione che si possa immaginare. Elefanti che ballano sui bicchieri di cristallo,  mi riferisco al Presidente Spacca e al Presidente Solazzi, sgraziati e si sono sentite frecciate velenose nei confronti del PD. Nessuna recriminazione sul fatto di consultarsi e dialogare tra forze diverse, su temi e proposte per il governo regionale, ma mi si conceda una osservazione da Solazzi e Spacca c'è sicuramente un irrispettoso atteggiamento nei confronti di chi li ha eletti   gli elettori del PD che li hanno votato, forse più sensibili di altri, hanno subito percepito che altro non è che siamo in presenza di un  giudizio negativo contro il è PD che si da per morto,  e si sale sul nuovo rappresentato da "MONTEZEMOLO" . il crepuscolo degli dei anche per  le analisi politiche che i due hanno offerto quella di Spacca anche se con divisibile in parte mi convince sempre meno la validità delle sue risposte, la sottovalutazione del tessuto delle piccole imprese , la sopravalutazione della grande impresa, e l'incapacità di indicare nuovi programmi di sviluppo della nostra economia innovando in tecnologia,   promuovendo la riconversione del le piccole imprese che non possono delocalizzarsi  in quanto parte della filiera e dell'indotto di quella industria di trasformazione che hanno fatto grande la nostra regione, fino ad ora è stato un commesso viaggiatore che ha cercato compratori per la industria marchigiana , in modo particolare quella di Fabriano, la sorpresa dell'API che si ritira dalla nostra regione è sorprendente e la domanda è : ma nessuno si era accorto prima di questa strategia dell'API di ridurre la loro presenza nella nostra regione? dopo aver tanto concesso? Solazzi pur di giustificare la sua proposta di legge ci ha addormentato con una analisi della crisi globale, nota ia più ma che nulla ci azzecca con al sua proposta di legge
  • Provincia: approvato il bilancio

    300 - Giu 22, 2012 - 19:23 Vai al commento »
    Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;} PETTINRI dice  " ...il Piano generale di sviluppo, interamente elaborato dalla struttura della Provincia senza apporto di consulenze esterne. Esso costituisce un importante documento di pianificazione strategica che – all’interno di una cornice programmatica comunitaria, nazionale e regionale – .." Siamo ansiosi di leggere questo piano, ma una critica la possiamo fare senza leggere il piano. La progettazione strategica , una metodologia di governo e programmazione del territorio prevede che nella fase di progettazione, elaborazione e deliberazione della progettazione strategica di un territorio comunale o sovra comunale e ci sia un partecipazione deliberativa che veda coinvolti tutti gli attori interessati da questo piano, che siano sentite i portatori di interessi, una partecipazione istituzionalizzata . Pettinari non sa cosa sia partecipazione lui è un classico amministratore il cui stile di operare viene classificato “come  il decisore cieco”, lo ha dimostrato quando nominati gli asessori non ah dato loro le deleghe .  .PETTINARI oggi all'approvazione del piano ha detto: "Per questa ragione abbiamo scelto di non scrivere il “libro dei sogni”, ma di redigere un documento serio, concreto, incentrato su pochi ma significativi e realizzabili obiettivi e progetti ..... ” cosa di più praticato concreto e realizzabile che vendere una fetta di territorio di uCIVITANOVA MARCHE che ha bisogno di quel territorio per dare una svolta di qualità alla città? Pettinari ha scelto al cosa più facile vendersi i gioielli di famiglia  ( non la sua  ) tanto alui della costa non interessa , non sa cosa sia e dove sia la costa
  • “La Provincia pone prescrizioni ambientali sulla zona Sabatucci”

    301 - Giu 20, 2012 - 20:46 Vai al commento »
    @ GIANNISERIO diceva CAVOUR CAMILLO  UN SIGARO NON SI NEGA A NESSUNO"! La delibera sarà oggetto di indagine dalla trasmisiione CHI L'HA VISTO! ma torniamo a noi senza leggere la dlibera non si può dire cosa si deve fare e i tempi che sono necessari per fare. C'è una procedura di legge che vale  x 100 singoli cittadini e vale x un grande pescecane LEX DURA LEX SED LEX!   Ora lei signor GIANNISERIO si assume la responsabilità di favorire 100 persone?  Credo fino a che non saranno pubblicate le osservazioni della provincia nessuno s cosa si deve fare. Quinid ingaggiamo uno sbirro privato per indagare dove si è fermata la lotizzazione
    302 - Giu 20, 2012 - 17:32 Vai al commento »
    @ Gianniserio lei ha letto le osservazioni della provincia? io ancora no sembra che sianio state spedite da pony express appiedato! non sono ancora in mano all'aassessore. perchè pilatesca? la provincia esamina lelottizzazione con i suoi strumenti , uno tra cui è il PTC e se la lottizzazione non coincide cosa si fa? le chiedo signor giannserio? In pochi giorni si può risolvere tutto , SABABTUCCI e le altre lottizzazioni? che facciamo? risolviamo tutto? gli strumenti di elgge sono optional? ci dica lei signor Gianniserio!
  • Morgoni: “Grave errore il voto contrario di Civitanova sul Cosmari”

    303 - Giu 20, 2012 - 17:21 Vai al commento »
    @ ATLASNIRAM lei alla STASI di HONNECKER gli fa un baffo! Il processo alle intenzioni è una peculiarità dei regimi dittatoriali. L'assessore Silenzi in questi giorni ha dichiarato cosa pensa del COSMARI, legga la stampa, e non finga che non ci siano dichiarazioni in tal senso . Nessuno vuole annullare una esperienza positiva del COSMARI,ma il suo futuro è stabilito dalla legge , e i percorsi sono stabiliti a noi resta solo al scelta di essere al contempo sia gestore della raccolta che detentore delle strutture per il trattamento dei rifiuti. Ma per farlo servono che determinate condizioni si realizzano , quindi se lei per caso ha modo di chiedere al CDA del COSMARI al DIRETTORE GENERALE quali sono le strategie per il futuro, se hanno lavorato per il futuro e se hanno realizzato i requisii chiesta dalla legge. IL CDA , la governance del COSMARI è in mano ai sindaci della provincia, IL direttore GENERALE esegue la politica ambientale elaborata dal CDA su mandato dell'assemblea. chieda egregio Signor se e cosa hanno fatto i manager della COSMARI. NOI come PD civitanovese ci impegneremo per una campagna rifiuti zero, e ci impegneremo che le nostre scelte siano le scelte condivise dall'amministrazione, e non credo che ci siano oppositori in giunta a questo progetto. Poi la lascio ai suoi misteri.
    304 - Giu 20, 2012 - 14:32 Vai al commento »
    il confronto a mio avviso va fatto con quelle realtà più virtuose delle nostre ,  e a questo punto possiamo capire se sono basse o no! Non trova signor Giorgio? inoltre oltre i mq la tarsu o tia che sia va pagata anche in base al numero dele persone, quel valore è riferito a quante personne 1,2,3,4,5,? Signor GIORGIO LA COMPETENZA DI NOMINA DEL CDA E' DELL'ASSEMBLEA DELCOSMARI , la sua ferecciatina le è tornata indietro! @A TLASMIRAM lei sta fraintendo e sta facendo falsa informazione. IL COSMARI per legge non può essere più il gestore unico di discariche e raccolta, la stessa cosa PER GASMARCA, quinid deve fare dele scelte, o restare solo proprietario delle discariche e del tarttamento dei rifiuti, o essere gestire in HOUSING per tre anni ma a condizione che copra il 100% della provincia io come esponennte del PD mi auguro sia questa la scelta, altrimenti nessuno impedisce che possano esserci altri gestori, a CAPANNORI ad esempio l'ascit (il consorzio della'lto pascio) è solo gestore della raccolat, come discarica si appoggia lla REA DI ROSIGNANO LI.
    305 - Giu 20, 2012 - 8:55 Vai al commento »
      Carissimo Giorgio, Tu inviti altri ad una correttezza formale e poi usi nei confronti di altre persone un linguaggio da linciaggio , metti alla gogna chi non condivide le tue posizioni politiche, ti attribuisci gradi nella  gerarchia della politica , gradi che l'ultimo congresso non ti ha dato , siamo in un partito che considera i suoi iscritti   pari tra i pari, il pd non è la tua azienda  . L'assemblea è stata una noiosa ripetizione di un rituale scontato dove i convenuti erano, oltre che essere arrivati con molto ritardo, convocati per alzare la mano, dal momento che tutto era stato convenuto altrove. Non si sono discussi importanti ODG come lo spegnimento del camino, solo perché si era fatto tardi! L'assessore Giulio silenzi in rappresentanza del sindaco ha partecipato  all'assemblea ed il voto, espresso da me per mere questioni tecniche, era stato deciso e CONCORDATO con IL Sindaco. Fingere che il voto sia frutto i un “protagonismo di Silenzi” detto da un dirigente cittadino  del Pd è da irresponsabili, Giorgio si deve assumere la responsabilità della sua azione di delegittimazione del Sindaco, della amministrazione . Giorgio non deve scambiare la vita amministrativa per il terreno di battaglie contro l’ attuale  dirigenza  del PD cittadino,    non vorrei che fosse il “ LANZARA “ di questa giunta!  
    306 - Giu 19, 2012 - 22:36 Vai al commento »
    Signor Centioni trovo a dir poco curioso che lei si esprima in questi termini,  ma ognuno ha il suo modo di esprimersi, ognuno ha il diritto di dire la sua opinione , ma ha anche il dovere di usare un linguaggio rispettoso di se stessi, delle persone a cui ci si rivolge  e infine rispettose verso la'mministrazione comunale. lei è uno dei tanti, che per ragioni a me non note, che si ferma di più sulla mia presenza al consgilio( la sala era piena di grillini) che al merito del voto, in fondo io posso dire "ambasciator non porta pena" il merito era ed è condiviso dal SINDACO e non vi è lesa maestà di nessuno. provi ad entrare nel merito delle questioni se le riesce e se ne ah voglia . per uanto concerne i pericoli che lei paventa non sono mai esistiti, in caso di voto contrario non vi è scioglimento del consorzio, c'è solo l'obbligo di ripresenatre un nuovo bilancio. sappai comunque che il cosmari è virtualmente sciolto per adeguarsi alle leggi nazionali e regionali, il cosmari da qui a tre mesi non sarà più forse lo stesso CONSOSRZIO, POTREBBERO NASCERE NUOVE SOCIETà DI GESTIONE DEI RIFIUTI. Quindi lasci perder la sua rabbia , per quel che mi concerne lei ha sbagliao mira, obbiettivo e ah perso tempo. In quanto alla mia difesa d'ufficio del capo, la informo che lei si sbaglia sulel uestioni dei rifiuti sielnzi ora assessore, ieri nelal sua veste di segretario del PD aveva sempre mostrato interesse ad una riforma del COSMARI. Noi come Pd vogliamo arruolarci nei comuni virtuosi. lei è sempre una persona che saluterò volentieri-
    307 - Giu 18, 2012 - 20:52 Vai al commento »
    Morgoni è tra i dirigenti del PD e tra tutti quelli che hanno ricoperto la carica di Sindaco quello che ha a conoscenza meglio di molti altri le problematiche legate alla gestione dei rifiuti. Normale è che si senta preoccupato del futuro del COSMARI, che tra l'altro è  per i prossimi mesi chiamato a riformarsi e fare proposte nuove per il futuro, dovrà dire se sarà solo il proprietario delle strutture per lo smaltimento dei rifiuti, o sarà il gestore per i prossimi tre anni in Housing su tutto il territorio provinciale. Ci sarà la nuova Autorità di Ambito le cose da fare sono tante Un voto contrario non è per la morte del COSMARI, non è per arruolarsi nelle schiere non ben definite del maligno , il Pd di Civitanova Marche  che sostiene questa giunta cittadina, e che esprime l’assessore all’ambiente non ha nessuno  dietro che gli suggerisce la morte del COSMARII!  Il PD vuol iniziare la discontinuità con il passato, e progettare il futuro. Un futuro, partendo dall’esistente,  di nuove tecnologie e metodologie applicate alla raccolta, al riciclaggio, al riuso e all’uso limitato di discariche e la soppressione dell’Inceneritore . Le tariffe sono alte , se si fanno le medie alla Trilussa possono sembrare basse , ma vanno rapportate con altre realtà in cui la differenziata è più spinta della nostra e la le tariffe  sono più basse delle nostre. Continuare questa polemica sui pericoli di una eventuale bocciatura del bilancio non avrebbe portato a nessuna sospensione e blocco delle procedure per dare il via ai lavori, nessuno scioglimento del COSMARI,  nessuna destabilizzazione, la governance rsta in piedi e ripresenta il bilancio , il dirigente Giamapaoli ha e d avrebbe continuato ad aver i poteri di gestione e messa in cantiere della discarica di Cingoli.  Credo al contrario  che questo sia una velata forma di ricatto per non discutere del futuro del COSMARI che virtualmente non esiste più come oggi lo conosciamo. Gli stolti non abitano a Palazzo Sforza, nessuno vuole disperdere il patrimonio sia di Mezzi , che di know how del COSMARI.  Pensare di essere i soli ad avere paternità in questa discussione è pretenzioso , non è di apertura  ma dimostra che si è ancorata ad una gestione ancorata su filosofie industriale che sono suaperate ovunque, nel Mondo ed in Italia.  
  • CorridoMnia Shopping Park
    Chi è veramente Alfio Caccamo?

    308 - Giu 18, 2012 - 9:46 Vai al commento »
    @ un lavoratore. Le informazioni sulle srl. spa sas e ditte individuali sono pubbliche, in quanto si è obbligatoriamente registrati alla camera di commercio per esereciatre una attività e le composizioni societarie in azioni enei nome dei soci è sono pubbliche , come pure sono rubblici i bilanci e le variazioni di assetti interni, ogni modifica stautaria e gestionale è pubblica. chiumque può pagando i diritti camerali connettersi alla banca dati e conoscere tutto su tutto.
    309 - Giu 17, 2012 - 7:27 Vai al commento »
    Una domanda sorge spontanea se un cittadino nella sua veste di cittadino usando le moderne tecnologie online con un costo modesto di tasse camerali per la visura degli atti riesce a delineare un quadro preoccupante della vicenda del centro comemrciale, mi chiedo 1) Il signor procuratore della repubblica è informato di ciò e che intende afre? 2) la guardia di FINANZA indaga? 3) si può tramite una legge regionale ad hoc chiedere al momento della richiesta di edificazione chiedere ai lottizzatori il certificato antimafia, e dimostrare l'origine dei loro capitali? La provincia ha sottopostto la lottizzazione al vaglio degli strumenti urbanistici di cui è dotatata? le infrastrutture viarie sono valide per supporatre una previsione di traffico maggiorata? il bacino di utenti , consumatori, può supportare un nuovo centro in una area in cui esistono altri due centri e se contiamo CIVITANOVA 5 i centri commerciali in una area di circa 150mila abiitanti?
    310 - Giu 16, 2012 - 15:48 Vai al commento »
    Tutto il territorio della provincia di MACERATA è attenzionato da capitali "oscuri" a CIVITANOVA nonostante la crisi si continua ad edificare appartamenti che sono alla maggiore invenduti da un ventennio, chi investe a CIVITANOVA MARCHE? quante srl strane operano a CIVITANOVA MARCHE Una società immobiliare civitanovese , poi FALLITA  , AM SOLO DOPO AVER REALIZZATO L'ENORME IMMOBILE, aveva agganci con UNA società immobiliari DEL NORD ITALIA!
  • Voto al Cosmari:
    polemica su “Gazzosa”

    311 - Giu 16, 2012 - 6:57 Vai al commento »
    Nel COSMARI    quello che non va è la politica obsoleta e pre jurassica del Consmari , pensare che smaltire i rifiuti in discarica sia la soluzione adeguata, e che bruciare sia il meglio è da un ceto politico  retrogrado e francamente incapace. la pratica di bruciare i rifiuti nella nostra provincia è la cosa peggiore da un punto di vista della tutela della salute dei cittadini , e antieconomico. si obbietta che non si brucia , ma si termo valorizza il rifiuto!!! ma il termine “termovalorizzatore”  però, spesso utilizzato,  non è scientificamente giusto è in realtà inappropriato, oltre che fuorviante, per il semplice motivo che il rendimento della cosiddetta valorizzazione del rifiuto, e cioè la quantità energetica ricavabile dal processo di combustione dei rifiuti, è di molto inferiore al rendimento di qualsiasi centrale elettrica tradizionale, e perché l’intero processo di incenerimento (dalla raccolta allo smaltimento delle ceneri di scarto) consuma molta più energia di quanta ne occorrerebbe valorizzando il rifiuto con il riuso. di pario passo va la retrograda pratica di seppellire i rifiuti oltre che essere contrario ad una direttiva della unione europea la direttiva n° 99/31/ce, è un inutile consumo di territorio, spesso i migliori angoli della nostra provincia, le discariche hanno costi enormi , dalla costruzioni, dal funzionamento , e dalla messa in sicurezza che ha una durata nel tempo indefinita e costosa. tutti i paesi europei più avanzati hanno ridotto l’uso delle discariche , usandolo come discariche d’appoggio per quanto non possa essere riutilizzato., ma anche alcune realtà nazionali sono  convertite a questa pratica. Tutto il tempo che si è perso dietro a discarica si , discarica, no in qualche angolo della provincia , Il Consmari avesse messo in atto una politica rifiuti zero avremmo già risolto più della meta dei nostri problemi. E di conseguenza le tariffe sarebbero risultate inferiori. Le tariffe devono essere solo per quello che si conferisce , incentivando la selezione, studiando forme di raccolta meno costose dell’attuale, intervenendo verso chi produce contenitori per le merci ad usare confezioni  con materiale riciclabile, e non so se  succede solo a Civitanova che il Consmari raccolga rifiuti dei commercianti ed elle fabbriche, i cittadini non possono pagare lo smaltimento dei rifiuti dell’industria e del commercio. La politica dei rifiuti della nostra provincia è da rifare.  
    312 - Giu 16, 2012 - 6:54 Vai al commento »
    Art.9 dello statuto del COSMARI, non vi è indicata la obbligatorietà dell'essere consigliere o asessore per essere delegato! E i molti soloni che ora danno fiato alle trombe mai hanno sollevayo il problema quando per anni un normale cittadino  rappresentòun comune  comune della provincia pur non essendo consigliere e residente in quella città- regolamento del COSMARI (Assemblea) 1.       L’Assemblea è composta dai rappresentanti dei Comuni consorziati nella persona del Sindaco o di un suo delegato. Ciascun rappresentante dei Comuni esercita in Assemblea le prerogative di voto in relazione alle quote di partecipazione detenute dal comune
  • Primarie Pd: Giorgio Meschini
    sfida Bersani e si candida a premier

    313 - Giu 10, 2012 - 12:51 Vai al commento »
    Strano che tanti e colti commentatori non sappiano astrarsi dalla quotidianità, o se vuoi dal loro "spesso provincialismo" per non capire che Giorgio abbia voluto colpire il mondo del nuovismo in politca, il mondo dei rampanti e degli arrampicatori in politca che sempre aspirano ala carica più in alto di quella che al momento detengono e senza aver  portato a termine  la carica che detengono. Renzi, uno dei tanti, finisca il suo mandato e dimostri con un bilancio sociale cosa è FIRENZE dopo il Sindaco RENZI!
  • Silenzi: “Operazione trasparenza su Popsophia
    220mila euro in meno per la nuova edizione”

    314 - Giu 12, 2012 - 16:54 Vai al commento »
    @ ATLASNIRAM chissà perché il tuo intervento mi ricordano slogans che precedettero il 28 10 1922! forse perchè il tuo è uno slogans figlio di  quella cultura
    315 - Giu 10, 2012 - 14:07 Vai al commento »
      La manifestazione si deve fare e le scadenze sono impietose e non lasciano spazio per la riflessione, e siccome deve fare ora si pensa solo a dove trovare fondi e come fare con pochi fondi. non gioca  a favore di  una disamina non tanto  e solo dei costi, ma di qualità, coinvolgimento del territorio, trasparenza culturale. Le perplessità del popolo di strada del centrosinistra non erano incentrate solo sui costi, ma sul format, sulla validità di un genere culturale che francamente ci sembra appartenere al passato, un genere in cui il popolo del centrosinistra locale non si riconosce, mi sembra come quando Crozza ti spiega perché devi ridere alle sue battute e se non ridi non capisci.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   
  • Un parco urbano nell’area Ceccotti
    La soluzione Frontoni per “fare la pace”

    316 - Giu 7, 2012 - 17:18 Vai al commento »
      Gentile Fioreneiprati La ringrazio per il viaggio virtuale che ci fa fare, anche se queste cose  ci sono note,. , dopo aver meditato ecco la mia banale domanda il suo invito a mediatre è su accettare il pacchetto offertoci? So che molti esponenti politici stanno teorizzando per il futuro una società fondata sul baratto, lei trova che sia  equo, giusto e questa si la strada? Questo è il cambiamento? Dato che ci siamo anche altri potrebbero cedere i loro siti deindustrializzati, o in via di deindustrializzazione e per di più altamente inquinati e si sceglierebbero altre arre nobili della città! La saluto  alla maniera di TOTO’ ca gnisciuno è fesso
  • Era in malattia da 160 giorni
    Scoperto al lavoro nell’azienda da lui gestita

    317 - Mag 29, 2012 - 20:20 Vai al commento »
    che goduria !!!!!!!!!!!!!!!!!!! MARAVALLE DIMETTITI
  • Cittàverde: “No alla vendita dell’ex Liceo Scientifico di Fontespina”

    318 - Mag 29, 2012 - 20:16 Vai al commento »
    @ CHIOMALAVENTO aggiornaati all'anagrafe di PIORACO TORRESI è SINDACO DI PIORACO cittadino di Pioraco e a civitanova lavora e ci dorme,la sua attività civile e politca è sconosciuta ai suoi 40mila abitanti. DIOMEDI è lo scillipoti di turno è passato armi e bagagli alla minoranza. ergo il voto dei CIVTANOVESI in consiglio provinciale è determinante per l'approvazione del BILANCIO! e i due civitanovesi sono schierati con al nostra città sono contro la vendita. aggiornati le patate si coltivano meglio su fondi sabbiosi.
    319 - Mag 29, 2012 - 7:25 Vai al commento »
    cIVITANOVA HA UN SOLO ASSESSORE IN GIUNTA.  iIl PD cittadino ha anche respinto l'offerta di una percentuale di € 800.000 SULALVENDITA DEL TERRENO, ovviamnete non in denaro ma in  opere da destnae alla comunità. La questione dello scientifico è da sempre presente nelal sinistra cittadina nei termini  chiari e precisi, il liceo non si vende per la speculazione immobiliare. ,mEGLIO UN CAMPO DI PATATE CHE UN MONTE DI CEMENTO!
  • Appello a Broccolo:
    “Il Pd deve cambiare”

    320 - Mag 29, 2012 - 7:04 Vai al commento »
    Premesso che PPROSSI dovrebbe contare fino a tre prima di attivare le corde vocali, faccio presente che non sono in guerra contro nessuno all'interno del PD. Appreso della circolazione del documento , e ne girano altri, io ho inteso fosse un documento di AREDEM, ed è per questo ho protestato una volta chiarito che AREDEM non c'entra nulla mi sono astenuto da commenti salvo poi essere attratto "positivamente" dal commento di CIAVATTINI che perseguendo nel voler , non in maniera intenzionale, accreditare questo documento comeDI Areadem ho risposto volentieri alla sua osservazione ribadendo che ero "agnostico" . Ho risposto forse peccando di Non chiarezza e quindi colgo l'occasione per chiarirmi: questo documento " carbonaro" ( lo dico in maniera benevola )che trae origini da malcontenti personali, non mi coinvolge perché è fumoso , lezioso politicamente parlando che cerca di conciliare blandire animi e sentimenti verso la composizione di una nuova " area o corrente, o gruppo di potere " in viste di futuri scenari non tanto congressuali ma di probabili rese di conti ora più che mai resesi necessarie dopo il risultato non brillante delle amministrative nella nostra provincia. Non intendo firmare e non firmo nessun documento , non ho letto l'altro che tra l'altro in maniera corretta circola solo tra membri dell'assemblea provinciale del PD. Trovo che per le motivazioni addotte sopra gli estensori del documento di fatto sono molto vicini a ciò che fa Ciavattini a Civitanova e cioè il congresso permanente! Ciò a maggior ragione alla luce del movimentismo smodato di RENZI per improbabili primarie per il premier del 2013! Aggiungo che pur non facendo ricorso a nessuna categoria di espressioni tipiche del linguaggio politico del marxismo, il linguaggio di questo documento si può assimilare all’espressione seguente " ..la sovrastruttura si riferisce a parti di una costruzione che si proiettano al di sopra di una linea di base:.."(espressione ingegneristica) tendono a nascondere solo lotte di posizionamenti interni in vista di scadenze elettorali prossime e venture! per quanto concerne PPROSSI vorrei ricordargli che nel mentre noi discutevamo le candidature all'interno del coordinamento cittadino lui(ancora del pd) aveva già raccolto le firme per la sua candidatura nella lista di CORVATTA,quindi tenga per se queste sue generose" e falsamente" caritatevoli critiche sull'operato politico di PERSONE CHE DA SEMPRE , FIN DALLA SUA ISCRIZIONE, IO Ho PRESO LE DISTANZE SULLA ADESIONE AL PD. "
    321 - Mag 27, 2012 - 23:48 Vai al commento »
    acuta osservazione di CIVATTINI a c coinvolta, siccome in politca la forma è sostanza  A CIVITANOVA   AREADEM non è statA non è stat coinvolta , io sono nell'assemblea provinciale per areadem,  e la risposta che mi è stat detta è che posso firmare ora, io non firmo documentio se non partecipo alla stesura, la condizione CARO estensore della lettera non è che tu mi concedi di applaudire a uello che tu dici, la partecipazione ae la condivisione è discussione da pari tra pari nel PD. Se fossi uno sciocco direi che sono stato epurato,  pensavo che fossero i congressi a stabilire chi è o non è di una area, per fortuna che molti firmatari di usto documento sono gli asertori del rinnovamento.
  • Dalla festa in piazza a Palazzo Sforza
    Primo giorno di scuola per Corvatta

    322 - Mag 23, 2012 - 19:44 Vai al commento »
    che ci azzecca CORVATTA con la delibera in questione, e in cosa consiiste lo scandalo.
  • 2011, Odissea nella crisi
    Le aziende non investono più

    323 - Mag 16, 2012 - 9:39 Vai al commento »
      La nostra provincia ha una forte presenza nel settore calzaturiero, settore che  tra delocalizzazione e concorrenza dei paesi dove si può  produrre a basso costo sia per il basso costo del lavoro, sia per legislazioni molto tolleranti in materia di  lavoro e ambiente, facilitazioni fiscali settore che non ha molte possibilità di essere la parte più  importante della economia del maceratese. Altra piaga è il lavoro nero dei tomaifici cinesi e pakistani. Il futuro è aiutare , tramite il governo locale  e regionale, il consolidarsi di altri settori produttivi presenti nella nostra provincia e favorire progetti di nuove aziende che operino in settori tecnologici avanzati. Un capitolo a parte è la semplificazione burocratica che togli e forze e risorse economiche alle nostre aziende,. Semplificare la camera di commercio non è facile , ma non impossibile, credo che si debba vincere la gestione corporativa di questo ente, che ha una gestione cieca e fa  scelte  politiche che coinvolgono le imprese in avventure come la QUADRILATERO. Nella gestione della camera di commercio  sono assenti gli imprenditori e che non hanno voce in capitolo. L’inps provinciale impiega in media 25 giorni per il rilascio di un DURC, cosa che reca danno alle imprese.  Ma soprattutto gli imprenditori  sia essi artigiani, sia essi piccole impresa o altro non hanno rappresentanza “politica sindacale” le associazioni di categoria sono delle agenzie che forniscono servizi.
  • Le 4 domande del Movimento 5 stelle a Corvatta e Mobili

    324 - Mag 16, 2012 - 18:13 Vai al commento »
    chioma vatte a rilegge le trascrizioni del consiglio e poi parla!  
    325 - Mag 15, 2012 - 20:14 Vai al commento »
    @ JACOPINI le notizie sono pubbliche, e come pure le sedute del comune, la discussione può essere se si è fatta una buona opposizione , ma la si è fatta noi ci siamo opposti .in urbanistica e  nelle altre problematiche abbiamo espresso la nostra opinione e abbiamo votato contro tutte le varianti che ritenevamo dannose per il teritorio. Comeabbiamo denunciato da anni chi ha inquinato l'acqua di civitanova marche, lo abbiamo fatto sempre , molti nostri ambientalisti partecipao alle riunioni del ra attività passa in sministero del'ambiente per la conferenza dei servizi in merito alla bacino del chienti,  da voi ancora non abbiamo sentrito nulla in menomi dei  cittadini che hanno usufruito di avrianti al PRG sono pubblici , voi li sapete meglio di em, e denunciare quei nomi non è macchina del fango!
    326 - Mag 15, 2012 - 17:04 Vai al commento »
      @ IACOPINI la politica è l'Arte di governare le società. parlare di toto assessori, o parlare del malcostume dell'amministrazione in tema di varianti è politica. Tu quando dai volantini sullo scandalo delle  41 varianti al PRG tu fai politica, quando detti le regole della trasparenza fai politica, allora vedi di ripensare alla tua concezione della politica . Ma di quale silenzio parli se ponete domande ai candidati, voi state facendo politica attiva cercando di condizionare il voto aumentando l'antiparttsmo strisciante cercando di aumentare i vostri consensi.
  • Civitanova: confusione nel conto dei voti

    327 - Mag 14, 2012 - 7:18 Vai al commento »
      Non condivido la pretesa dei commercianti di avere un loro assessore, perché non un assessore degli artigiani, o dei disoccupati, o dei pescatori? Ma se poi si legge meglio la pretesa nasce da alcuni "commercianti del corso Umberto I!" si alcuni perché come dice bene Cesetti sono divisi , ma sopratutto sono pochi  hanno dichiarato che Francesco Peroni è il loro candidato, ebbene Peroni ha preso una sessantina di voti, i suoi di sempre, dove sono i voti dei commercianti? con 60 voti pretendono di amministrare una città? Un gruppo di commercianti che hanno uno stile di manifestare stile black Bok , manifesti a lutto sulle vetrine, un pugno in faccia ai concittadini rei a loro dire di voler uccidere le loro botteghe dal momento che essi , i cittadini , pretendono di avere meno caos del traffico, più aria pulita. Una categoria inconsistente , sono passati gli anni d'oro della lista dei commercianti , oggi una categoria impaurita e fiaccata dalla crisi , dal caro affitti, teme il futuro e si chiude a catenaccio, alza la voce èer mettereci paura, ma io dico loro una noce dentro un sacco fa rumore.   .
  • 642 voti di riscatto per Giulio Silenzi
    “Ora inizia una nuova campagna elettorale”

    328 - Mag 10, 2012 - 22:33 Vai al commento »
      Ho letto i nomi e ci sono tutti tranne uno, parlo dei critici del PD , ma in particolare di Giulio Silenzi. Ma per un vecchio nemico che il grande architetto dell'universo ha richiamato ase nei giorni scorsi , mi associo alle condoglianze di quanto lo hanno conosciuto si in rete che nel reale. detto questo per uno che se ne va , come nella migliore tradizione teatrale  morto un re se ne fa un altro. Ecco che arriva l'integerrimo BOTTIGLIERI Il lombardo/campano da poco trasferitosi nella nostra città e mentore o boss dei  Grillini  intanto ben venuto, so che prendete ripetizioni dalla sinistra di classe civitanovese, il "migliore" un comunista DOC vi fa scuola , spero che ne approfittiate, perché ogni vostro atto sarà giudicato , cosa che voi farete per i partiti.   L’integerrimo ha un altro mentore WIKIPEDIA da dove trae info su GIULIO SILENZI e  prendo a spunto Paolo Villaggio  L’integerrimo vede in Giulio quello che Villaggio Vedeva nel “  Un giorno il Duca Conte Francesco Maria Barambani  “ Oi dio che pena signor integerrimo  lei deve aver sofferto molto in PADANIA, ma una cosa ha messo ha frutto della PADANIA, ha capito vedendo da vicino la lega che Grillo era il suo nuovo mentore , ispiratore di vita etc. So che Giulio “politico” sarà la sua ossessione per il futuro Signor Integerrimo ,   nel frattempo la sinistra civitanovese farà , con tutti i limiti di cui non nega di essere portatrice  , qualcosa per  la città .  
  • Farmacie: ecco le nuove sedi scelte dai comuni

    329 - Apr 25, 2012 - 21:02 Vai al commento »
    Credo che l'amministrazione di Civitanova dovrebbe valutare meglio come individuare le aree per le  due farmacie di nuova apertura nel nostro COMUNE. Il quartiere di SAN MARONE  non può reggere economicamente due farmacie, anche perchè SANTA MARIA APPARENTE attrae una parte di SAN MARONE, bisognerebbe valutare la popolazione di SAN MARONE .
  • Polveri sottili: 36 sforamenti a Civitanova

    330 - Apr 13, 2012 - 13:17 Vai al commento »
    Civitanova marche è uno dei sti più inquinati d'italia, siamo sotto osservazione da parte del ministero dopo lo sversamento di sostanze pericolose nelle nostre falde acquifere da parte di industrie dei fondi. L'acqua non tornerà mai potabile  
  • Faccia a faccia a 5: l’urbanistica infiamma
    il confronto tra i candidati sindaci

    331 - Apr 17, 2012 - 14:31 Vai al commento »
    @ GATTACCIO,  lei mi sembra rigido a sproposito, era stanco ebbene forse ha ragione lei doveva andare a letto, ma ha preferito esserci, si è poi addormenatto che male c'è? Che fastidio le da? lei dimostra un rancore spropositato rispetto al fatto,  lasci perdere altrimenti passa per un invidioso!
    332 - Apr 16, 2012 - 9:12 Vai al commento »
    Non ho partecipato alla iniziativa di "CRONACHE " non per snob, ma per il semplice motivo che non credo utili alla elevazione della cultura dei cittadini la politca show! la politica non si fa assistendo a " PORTA A PORTA, ma andando di porta in porta a parlare con i cittadini, confesso che in questo mio giudizio influisce la mia età e l'aver vissuto molta la politca nel vecchio modo, ma una domanda vorrei fare a quanti commentano questo evento, a chi lo organizza e a chi ci partecipa. La domanda è il giudizio che il cittadino si farà sul candidato è su ciò che sente  o cio che vede?  Altra considerazione  essendo un vecchio avventore della cantina, vedendo le foto della platea senza paura di essere smentito, posso affermare che tolti i candidati di tutte le liste, gli addetti alle liste, i  dirigenti di partito, i " cittadini " erano un piccola pattuglia, forse tre o quattro occasionali avventori. Sono 240 i candidati e di tutte le liste ed erano quasi tutti presenti . Non per difendere Angelini, che era reduce dal turno notturno della sua farmacia, capisco che si era annoiato dallo spettacolo.
  • Il Tar dà ragione al Cosmari
    Bocciati i ricorsi di Macerata e Pollenza
    Carancini: “Appello al Consiglio di Stato”

    333 - Apr 8, 2012 - 9:12 Vai al commento »
      Carancini  farebbe   bene a rivolgere a se stesso l'appello e non al consiglio di stato! se Carancini  parla come un legale di un ricorrente   qualsiasi cittadino  ad una decisione della magistratura  va bene , ma se parla come sindaco , come politico farebbe bene a farsi una disamina. il territorio non si amministra con i ricorsi.. se la politica dovesse risolvere l'inadeguatezza del suo operato tramite magistratura, sarebbe meglio  sostituire tutti i livelli di governo con dei magistrati con il compito di amministrare la cosa pubblica,  quello che non va è la politica obsoleta e pre jurassica del Consmari , pensare che smaltire i rifiuti in discarica sia la soluzione adeguata, e che bruciare sia il meglio è da un ceto politico  retrogrado e francamente incapace. la pratica di bruciare i rifiuti nella nostra provincia è la cosa peggiore da un punto di vista della tutela della salute dei cittadini , e antieconomico. si obbietta che non si brucia , ma si termo valorizza il rifiuto!!! ma il termine "termovalorizzatore"  però, spesso utilizzato,  non è scientificamente giusto è in realtà inappropriato, oltre che fuorviante, per il semplice motivo che il rendimento della cosiddetta valorizzazione del rifiuto, e cioè la quantità energetica ricavabile dal processo di combustione dei rifiuti, è di molto inferiore al rendimento di qualsiasi centrale elettrica tradizionale, e perché l'intero processo di incenerimento (dalla raccolta allo smaltimento delle ceneri di scarto) consuma molta più energia di quanta ne occorrerebbe valorizzando il rifiuto con il riuso. di pario passo va la retrograda pratica di seppellire i rifiuti oltre che essere contrario ad una direttiva della unione europea la direttiva n° 99/31/ce, è un inutile consumo di territorio, spesso i migliori angoli della nostra provincia, le discariche hanno costi enormi , dalla costruzioni, dal funzionamento , e dalla messa in sicurezza che ha una durata nel tempo indefinita e costosa. tutti i paesi europei più avanzati hanno ridotto l’uso delle discariche , usandolo come discariche d’appoggio per quanto non possa essere riutilizzato., ma anche alcune realtà nazionali sono  convertite a questa pratica. Tutto il tempo che si è perso dietro a discarica si , discarica, no in qualche angolo della provincia , Il Consmari avesse messo in atto una politica rifiuti zero avremmo già risolto più della meta dei nostri problemi. E di conseguenza le tariffe sarebbero risultate inferiori. Le tariffe devono essere solo per quello che si conferisce , incentivando la selezione, studiando forme di raccolta meno costose dell’attuale, intervenendo verso chi produce contenitori per le merci ad usare confezioni  con materiale riciclabile, e non so se  succede solo a Civitanova che il Consmari raccolga rifiuti dei commercianti ed elle fabbriche, i cittadini non possono pagare lo smaltimento dei rifiuti dell’industria e del commercio. La politica dei rifiuti della nostra provincia è da rifare.  
  • Pier Paolo Rossi: “Ecco perchè ho lasciato il Pd e mi sono candidato con Corvatta”

    334 - Apr 5, 2012 - 12:41 Vai al commento »
      Un grande augurio a Pier Paolo che da tempo alla ricerca di un approdo politico abbia finalmente  trovato  il suo sacro Gral, e possa finalmente dare il meglio di se stesso.   La scelta di Pier Paolo  di uscire dal partito è una scelta autonoma ,   la sua solitaria scelta   non coinvolge l’ AREA DEM di Civitanova Marche di cui sono un esponente eletto nell’assemblea provinciale del PD, quindi non è il frutto di una dissociazione di una parte culturale del PD. L’essere minoranza non è una condizione ostativa e non determina il non  inserimento nella liste del PD, il gruppo dirigente ha fatto le sue valutazioni e ha scelto il meglio per la città, scelta ratificata poi dall’assemblea con soli due voti contrari.  Ciò non ha turbato i tanti militanti che non sono stati inseriti nella lista, e che  hanno  accolto serenamente le decisioni  del gruppo dirigente , la militanza politica, il fare politica non si esplicita solo se si è candidati a qualche posto di rappresentanza  pubblica. Non mi riconosco  quando afferma che non si può  contribuire alla discussione interna, nella fase  antecedente le primarie la discussione nel PD  si è svolta, si è prodotto materiale politico per la gestione del territorio, nessuno vi è stato escluso,   e sono state recepite idee e suggestioni di tutti i presenti che hanno  voluto presentarle ,   le riunioni non erano solo aperte alla maggioranza, c’erano tutti quelli che a prescindere dalla loro area di riferimento avessero avuto voglia di parteciparvi. Le divergenze ci sono state solo sui nomi,  e una volta venute meno le candidature ( per loro autonoma scelta  )   le candidatura dei compagni Ghio e Bigoni ,  poi era nostro dovere come minoranza sostenere il segretario, anche questo è un segno, un dovere quando ci si richiama all’appartenenza di una comunità  politica  IL PD è un  partito in continuo rinnovamento  , non può essere appannaggio dei soliti,  far parte della comunità politica come quella  del PD è esserci e non esserci  a seconda  che ci siano condizioni favorevoli per se stessi. Un partito non è un albergo a ore.  
  • Favia (Idv): “Non resta che coinvolgere l’Udc”

    335 - Mar 29, 2012 - 16:21 Vai al commento »
    @ CARLO C mi dispiace ma il post in questione non è mio, era firmato da altra persona , credo che sia stato hakerato il mio collegamento, non è la prima volta, so anche chi è . Mi spiace per te il post sopra non l'ho scritto io.
    336 - Mar 28, 2012 - 20:08 Vai al commento »
      L'ON FAVIA a cui d'ora ci rivolgeremo dandolgi del "GIUBILATO" anzi ci aggiungeremo  il titotlo di magnifico. Qualcuno vorrà che Il Magnifico Giubilato al contrario sia un vincitore , ha il merito di aver contribuito alla sconfitta di silenzi, e del PPD, nelle primarie civitanovesi, qualcuno dirà ha fatto dimettere la Moroder , non più utile ai suoi giochini di potere , ha piazzato il sindaco di Pioraco come assessore alla provincia di Macerata tutto culo e camicia con il  direttorio dell’IDV regionale  , possiamo dire vincente! forse con Gramilano c'è sempre una ultima carta. Per noi è iniziata la discesa anche in regione sta osando troppo e Spacca non sarà arrendevole alle bizze del duo e non cederà ai loro conflitti di interesse. Noi diciamo che il Magnifico Giubilato ha strafatto e " tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" A Civitanova ha giocato sporco e finalmente la famosa mail inviata ad alcuni politici Civitanovesi recanti le indicazioni di FAVIA è stata letta alla presenza   di CORVATTA e del suo staff lista unti per cambiare , in quella mail lo scrivente (presente alla riunione) riferisce che L’ON FAVIA su info provenienti  dalla capitale niente meno che dai servizi segreti  che usando il dell’IDV nazionale  viene informato che a CIVITANOVA , in via MAMELI vi è un casalesi connection! Niente meno !!! L’ON FAVIA crede che basti fare finta di niente! Pensa che i civitanovesi siano degli allocchi?  Lui pensa che prima o poi  non verrà pubblicata  o affissa sui muri di CIVITANOVA?O L’ON FAVIA per via del suo rango di parlamentare può permettersi tutto?  Noi vogliamo dare una chance all’ON FAVIA faccia un passo indietro , non svegli il can che dorme lui non è ben venuto a CIVITANOVA, e vogliamo rivolgere un appello a CORVATTA si dissoci da FAVIA!
  • Silenzi, una sconfitta senza ritorno

    337 - Mar 20, 2012 - 18:46 Vai al commento »
    @ CARLO CE@@@@@I vedo che sei patetico, monotono e anche un tantino  fuori stagione.  
    338 - Mar 20, 2012 - 14:16 Vai al commento »
    @ obiwankenobi il complimenti lei ha descritto in maniera chiara semplice ed inequivocabile quanto è accaduto e descritto alla perfezione la rivincita dei mediocri leccaculo, a solo tittolo di conoscenza le aggresioni fisiche e verbali dei craxiani(fratelli in più) si sono avute al quartiere risorgimento! volevano venire alle mani  un iscritto al PD! la saluto
    339 - Mar 19, 2012 - 21:59 Vai al commento »
    @SELLONE non fumo , sono astemio, nonostante l'età ho regulari perfomance sessuali  con la mia sposa, da 32 anni, sono agnostico e la saluto
    340 - Mar 19, 2012 - 19:26 Vai al commento »
        @ CLAUDIO SELLONE   Mi preoccupo per la curva della sua glicemia che in funzione di stress potrebbe salire nella fase postprandiale, un fraterno consiglio non legga e scriva su C M  nel dopo pranzo!  Per l’avvertimento che cortesemente mi rivolge gradirei che lei si astenga , nn conoscendo la località  o forse non avendo capito che essendo un sito preservato da vincolo paesaggistico oltre la proprietà agricola di mia Moglie non ha costruzione in solido mattone sia verticalmente che orizzontalmente,   la sua ignoranza (   L'ignoranza è la condizione dell'ignorante, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche del sapere. Può altresì indicare lo scostamento tra la realtà ed una percezione errata della stessa. ) la porta a prendere una cantonata ed ad apparire uno che minacccia . In merito alle presunte “intrusioni ghiaiose anche nelle mie  calzature  “  LAMENTO LA SUA IGNORANZA (L'ignoranza è la condizione dell'ignorante, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche del sapere. Può altresì indicare lo scostamento tra la realtà ed una percezione errata della stessa.) DI NN SAPER LEGGERE Ciò CHE SCRIVO SULAL RETE . NN Conosco il Dottor Dottor Montali  e la  mia risposta a cotanto DOTTOR DOTTOR Montali è dovuta  al fatto che  in questi nn ultimi  mesi nn ho mai letto articoli del Dottor  Dottor Montali sulle vicende politiche della mia città ,  ma eccolo che il giorno della sconfitta  di Giulio Silenzi  il cotanto Dottor Dottor Montali se ne esce con un editoriale in cui oltre a togliersi un sassolino rovescia sulla mia città una copiosa  l'espulsione rapida di materiale gastrointestinale dalla bocca, che può essere alimentare o non alimentare.   Stia bene     P.S  le citazioni sono tratte liberamente da WIKIPEDIA
    341 - Mar 19, 2012 - 14:03 Vai al commento »
    @Marta emme dove ha letto un che di camapanlismo nelle mie righe? dove legge che io contesto IL Dottor Dottor MOntali? e chiedo venia lei reputa incontestabile aprioristivamntente il colto Dottor Dottor Montali? Io vedo cara signora Marta Emme ho solo ceracto di portare ulteriore argomenti alla discussione del Dottor Dottor MOntali , al solo scopo di arricchire il dibattito, anche se sono rimasto di saso scoprendo che il Dottor Dottor MOntali si sia solo servito di questo evento al sol fine di togliersi un sassolino dalle sacrpe , suppongo sicuramente nn prodotte dai discendenti delle prostitute e pesciaroli tale che noi siamo. Tutto questo nel giorno della rivincita dei mediocri. P.S. nelle mie righe nn vi sono riferimenti diretti o indiretti alla persona del Dottor Montali .    
    342 - Mar 19, 2012 - 12:02 Vai al commento »
    Signor Dottor Dottor Montali non la conosco , non conosco i suoi rapporti e relativi dissapori e amori con Silenzi, una mia lacuna mi scuso per ciò, ma vedo dai suoi accenni vedo che lei è informattissimo , e vedo con piacere che oltre ad essere un signore colto che lavora nei media lei è anche un fine commentatore della politica, solo la m permetta una modesta osservazione, le premetto non sono aprioristicamente anti pistacoppi ho prove a mia discolpa ho sposato una pistacoppi nata in contrada ROTACUPA e sto preparando la mia pensione in quella bellissima contrada, pensi una casetta su un pendio protetto da vincolo paesaggistico , dopo il colle dell'infinito uno dei migliori paesaggi del maceratese. Confidando nella sua colta mente di aver ottenuto una Captatio benevolentiae da parte sua mi permetto di dirle che come ogni pistacoppi che si rispetti lei non capisce i Civitanovesi, un suo illustre compaesano Senatore della repubblica definì quindici anni or sono la città di Civitanova un borgo di pesciaroli e prostitute , prostitute sarà forse per il fatto che illustri maceratesi parcheggiano le loro amanti nella nostra città. Certo lei è avvezzo più di noi alle belle maniere, Macerata fonda al sua fortuna su cento consorti illustri , noi discendenti di pesciaroli e vostre prostitute cosa che noi non abbiamo mai nel tempo acquisito, ma mi consenta mentre se lei si ritiene soddisfatto per il bon ton del giovane rampollo della famiglia recanatese Corvatta , noi abbiamo notato che i mentori di questo successo sono gli sponsor della CECCOTTI, del Cavalcavia , della cementificazione , della lobby medica che ha avversato la riforma sanitaria regionale, e da una pletora di antipolitica. Grazie comunque Dottor Dottor Montali , noi cittadini veraci di Civitanova Marche aspettavamo con ansia l’avvento del bon ton, e la annoveriamo con rude benevolanza tra gli amici del famoso Senatore che ci reputava un apese di pesciaroli e figli di prostitute. P.S. oggi deve essere il giorno della rivincita dei mediocri
  • Clamoroso a Civitanova
    Corvatta batte Silenzi

    343 - Mar 20, 2012 - 18:49 Vai al commento »
    @ Stefano vedo che hai asseganto ruoli ben definiti nella discussione e nella la partecipazione della vita pubblica a te l'analisi, alla gente comune l'obbligo di apporre una croce! E in più ti reputi l'unico che possa sapere conoscere le dinamiche della vita cittadina, ponendo su due piani ben distinti da un alto superiore chi confeziona la propsota politca da far votare , dall'altro , questo a livello inferiore la gente che contatta da opportuni cupidi della politca scagliano la freccia cghe fa scattare l'amore per uno dei contendenti! Non male siamo a livelli di "ottimati" mi sa che il prolisso FORESI abbia molte verità davendere su chi sta con chi e perchè!  
    344 - Mar 20, 2012 - 14:20 Vai al commento »
    @ CARLO C@@@@@@i rosicherai tu! io mi diverto , spiace per te   
    345 - Mar 20, 2012 - 7:16 Vai al commento »
      @ Valenti Giorgio Berdini non ha anteposto il suo interesse personale, ma si è candidato per nn far eleggere Silenzi la cosa è diversa, coma Carla si è impegnata per vendicarsi di essere stata sostituita da assessore provinciale, dopo dodici anni  consecutivi di permanenza come assessore in Provincia, caro Stefano questa  è la qualità  politica che la gente chiede?  Questo è il nuovo che avanza?   Il fatto che FAVIA E COSTAMAGANA vengano considerati come  la scimmia sulla spalla  di Corvatta  deriva dal fatto che la strategia antiSilenzi è nata dalla mente di FAVIA il giorno dopo la vittoria alle provinciali del 2011, accusando Silenzi di aver oscurato al presenza di FAVIA nella foto di gruppo dei vincitori il giorno dopo , se ne andarono dalla festa allo stabilimento del lungomare Sud sbattendo la porta in faccia  a Silenzi, e nasce dal fatto che Costamagna ha questa prerogativa consumata nei lunghi anni di vita politca ai massimi livelli del PSI di essere il regista occulto.   Sul fatto che i candidati del PD siano aprioristicamente dei perdenti è una tua fervida immaginazione, la questione è complessa e secondo deve far parte di una riflessione che il PD , in primis, deve fare a bocce ferme, nn ora , ora si deve pensare al voto del 6/7 maggio. Caro Valenti se dai una occhiata alle foto sopra vedrai che Favia si nasconde si vede solo  la coccia pelata ,  chissà perchè nn abbraccia il suo candidato? o come fa l'assessore Torresetti si mette in primo piano!  
    346 - Mar 19, 2012 - 10:51 Vai al commento »
    Credo che oggi il commento della Signora LORENAL abbia aperto con sincerità e schiettezza un dibattito a lungo sopito e timorosamente mai afrrontato pubblicamente " cosa sono le primarie?" Da non confondere con primizie primaverili, e sarebbe utile capire se le primarie che si svolgono in ITALIA siano le primarie che l'inventore del PD  mutuandoloe dagli USA abbia mai pensato che effetto avrebbero avuto in Italia con un modello politco istiuzionale diverso, multipartitico e di coalizione il nostro, e BIPOLARE quello USA. Io al amomento nonho rispsote ho solo dei dubbi, molte domande, e so solo che da oggi dobbiamo trovare lameno 13000 voti per vincere la sfida del 6/7 maggio prossimo. Un grazie alla Signora Lorenal.
  • Credito: i consorzi Fidi pilastro anti “Credit Crunch” per le PMI

    347 - Mar 16, 2012 - 20:40 Vai al commento »
    gli artigiani e le  PMI dicono che i consorzi FIDI siano un buon affare per i funzionari dei consorzi stessi , ottimi stipendi e ottime prospettive di carriere, per gli artigiani o le PMI  nn cambia nulla se le banche nn danno i soldi  direttamente nn li danno anche se fidimprese ti presenta, ossia se hai il rating buono hai soldi con o senza consorzi
  • “Favia dà i numeri”
    Silenzi replica sul vitalizio

    348 - Mar 16, 2012 - 8:31 Vai al commento »
    ciavattini come al solito sposi cause sbagliate, ma è meglio così tutti quelli che tu hai sostenuto nelle elezioni sono stati sciùonfitti , a ma piace che tu sostenga CORVATTA vuol dire dire che perderà. A proporsito stai dando del bugiartdo al tuo segretario?
  • Favìa: “Silenzi dica la verità sul suo vitalizio”

    349 - Mar 16, 2012 - 8:24 Vai al commento »
    1 a O palla a silenzi! pubblicata la lettera ufficiale della REGIONE MARCHE sul vitalizio , a FAVIA non resta che chiedere scusa pubblicamente,  quindi come lui tutti i suoi supporter sono invitatia farlo! Ma non basta FAVIA dovrà scusarsi di cose ben più grandi  dovrà spiegare ai cittadini cosa vuole, dovrà dire perchè sis ta alleando con la destra a CORRIDONIA, dovrà dire cosa vuole in regione, vuol sistemare al GIORGI? la guerra a MARCOLINI, che  è un ottimo amministratore e persona seria, Marcolini ha risollevato al cultura Marchigiana, ma non obbedisce alla logiche spartitorie dell'IDV.   CORVATTA è sempre in tempo a prendere le distanze da FAVIA, sappia che in caso di sua vittoria i cittadini non seguiranno l'impegno del PD di votarlo CORVATTA non smentendo l'amiciiza con FAVIA si dimostra correo conla politca offensiva dell'IDV.
    350 - Mar 15, 2012 - 7:14 Vai al commento »
    Come recitano i preti celebrando il matrimonio "chi ha qualocsa da dire si faccia avanti o taccia per sempre!!" Siccome i cittadini non sono degli allocchhi e siccome Fvia continua a pensare che i cittadini di CIVITANOVA siano come i tori che si prendono con l'anello al naso sappia che i cittadini di Civitanova non voteranno per il suo amichetto del cuore, strano amico che si becca del preuntuoso e dell'incapace e poi lo elegge a salvatore della città e del PD! Ciorvatta junior per quelli della mia etona à ricorda Corvatta senior , sempre pronto a dividere il PCI. Cosa anima FAVIA per farlo scendere in campo così pesantemente?  Ancona i giochi sono fatti e FAVIA sta alla finestra, ha fatto dimettere un suo assessore sperimao che restino fuori dalla regione così sarà chiusio il capitolo IDV nelle MARCHE, in un paese civile le azioni di FAVIA e del suo partito sarebbero chiamate in altri modi e avrebbero ripercussioni in altre sedi,Favia ha trattato con MARINELLI per una soluzione di centrodestra ed ora vol dettare legge nel centrosinistra! Io perssonalmente penso che sia difficle votare per CORVATTA sindaco sapemdo chi gli sta dietro, chi da oltre un anno getta veleni .
  • La Bigoni lascia e si dimette dal direttivo del Pd

    351 - Mar 7, 2012 - 12:55 Vai al commento »
      Carissimo architetto è bello leggere qualcosa di tuo, ma come al solito sono solo attacchi personali , con meschine offese velate e come al solito  di politico nei tuoi interventi non c'è mai niente.  Bello leggere qualcosa di tuo anche perché in  due di appartenenza al Pd non è uscito mai nulla di propositivo nei cordinamenti  non ha mai detto nulla  se non sbattere la porta ed uscire, o lanciare offese ai presenti!  . in due anni di appartenenza alla minoranza tu e qualche altro siete sempre stati contrari a che iniziassimo pubblicamente a presentare alla cittadinanza il nostro candidato sindaco che era Ghio , tu e altri avete detto che non bisognava fare iniziative perché era un attacco al partito, come ti dichiaravi contrario alle iniziative di Giorgio sulle grotte , iniziativa che una area di partito può benissimo prendere, lo fanno a livello regionale e nazionale, perché non dovremmo fare anche noi? Questo è un mistero la tua opposizione a che si iniziasse a presentare Ghio come candidato Sindaco.   L a mia decisione di sostenere la candidatura di Silenzi ha ben altre motivazioni che  prescindono le attuali sensibilità congressuale, che per me fino al prossimo congresso nazionale restano immutate. La mi decisione di sostenere Silenzi nasce dall’attacco violento, da te anche sottoscritto , dell’IDV contro il segretario, contro il PD e contro la pretesa di FAVIA di voler inserire la nostra minoranza nel suo gioco al massacro.  Da qui al necessità di sostenere Silenzi e partecipare alla sua candidatura  in questo modo si è costruito una unità del partito come dimostra il voto  del 12 febbraio . La mia scelta viene rafforzata a maggior ragione dalla rinuncia di CATIA  che si è trovata da sola  senza il referente di Area . ottime citazioni, vedo che tu e il re dei link abbondate per citazioni , ma che siamo come il riso che come recita un detto " Risus abundat in ore stultorums.  
    352 - Mar 6, 2012 - 20:02 Vai al commento »
    Signor Francesco la candidatura del segretario è legittima, nn vi sono regole di nessun tipo che lo possa escludere, ed ha il consenso del 90% del partito cittadino, la sua candidatura è più che mai appropriata metterà a frutto al sua esperienza di amministratore pubblico, la provincia la perdemmo per altri fattori non per la sua gestione . Il PD è unito attorno alla candidatura di Silenzi. Vedrà che sapremo finalmente rinnovare l'amministrazione con l'aiuto di tutti i cittadini.
    353 - Mar 6, 2012 - 8:21 Vai al commento »
      LA SCONFITTA DEL TENETE DROGO , E LA RICHIESTA DELL’ONORE DELLE ARMI!    Catia Bigoni sapeva che si candidava a prescindere dal gradimento degli iscritti e del gruppo dirigente del PD , lei stessa aveva invitato a non farsi votare nella consultazione elettorale, quindi sorprende  la motivazione con cui abbandona la sfida delle primarie, e lascia intravvedere una possibile   discesa in campo anche in solitario. Vedo in queste motivazioni le argomentazioni trite e ritrite che da sempre alcuni suoi amici scrivono in rete, la scalata contro l’oligarchia, la contendibilità  perenne della leadership  del PD, la società civile etc. Insomma c’è qualcuno che sogna un Pisapia a Civitanova, solo che non c’è all’orizzonte un Pisapia civitanovese.  Non si inventa un personaggio all’ultimo momento, e negli ultimi anni Civitanova è come la RUSSIA dove Putin  ha regnato fondando la  sua forza non solo sulla debolezza  culturale di  una società medievale, ma perché non  c’è una classe media capace di creare non solo l’opposizione , ma una cultura alternativa al suo potere. Creare presupposti culturali e spanderli  nella società cittadina erano gli intenti che hanno spinto la minoranza del PD a presentarsi al congresso , pur sapendo di perdere la battaglia congressuale, ma certi di poter sviluppare nella città la ragnatela per il ricambio di Palazzo Sforza, avevamo  il candidato sindaco e la sua candidatura a segretario era il primo passo per farlo conoscere alla città. Ma la il tarlo del personalismo ha creato una prima divisione congressuale con la nascita di Modem ,  in cui Giorgio ha posposto  gli interessi della  città agli interessi “di una sua  visibilità politica” , e da quella divisione  ne sono seguito altre , da me non condivise,  come al tua nomina  nell’esecutivo sia per la tua inesperienza  sia perché espressione di un scontro tra personalismi interni alla minoranza.  Quello che ha dato un colpo alla credibilità di questa minoranza interna la PD Civitanovese , è la azione in solitaria di Modem e il rifiuto dell’altra metà di minoranza , la nostra,  di presentarsi alla città con iniziative per costruire assieme ai cittadini il percorso per portare alle primarie il candidato  che io e voi avevamo in comune. Il rifiuto di fare una associazione  per fare politica ed avere una visibilità veniva proprio dai nuovi e giovani iscritti senza una convincente motivazione, per mesi si è provato a costruire questa associazione, da voi sempre avversata.  Vi siete opposti a costruire quel ponte tra il partito e una grande fetta della città .  In assenza di iniziative  si è lasciato campo libero ad altri che con tenacia lavoravano per la loro candidatura, mentre da parte nostra non usciva nulla , per finire non credo ci abbiano aiutato le perfomance in rete, da quel gruppo costruito in rete non è nato nulla e l’abbandono del nostro candidato ha segnato la fine del nostro progetto, abbandono che nei fati si era delineato questa estate .  Se questa tua dichiarazione è per ottenere l’onore delle armi, credo che ancora una volta si pecchi  di orgoglio e insincerità , l’onore delle armi si riconosce a chi ammette la sconfitta e la  superiorità dell’avversario.      
  • Ceccotti, ecco come sarà:
    Civitanova5stelle mette online il progetto

    354 - Mar 4, 2012 - 12:49 Vai al commento »
    Signor Bottiglieri  lei risponda in merito alle questioni se ne è capace, e nn  , io  nn mi sono rivolto a lei sul piano personale d volendo discreditarlo, ho detto che lei nn capisce le leggi urbanistiche nn conosce il teritorio, e nn sa nulla della nostra città. E se vuol parlare di altre mie prese di posizioni in fatto di problematiche cittadini le posti e si confronti, così fanno le persone civili, così fanno quelli che hanno le idee chiare.
    355 - Mar 3, 2012 - 14:27 Vai al commento »
    Carissimi Grillini  carta canta e villan dorme. Il signor Bottiglieri ha parlato di diriti della proprietà da trasferire, e nn esistono diritti di edificare derivanti dal fatto di essere proprietari, è la amministrazione comunale che attraverso i suoi strumenti urbanistici adottati e approvati ti concede  o non ti concede il diritto di edificare , e nn esistono  acquisiti da trasferire , quei diritti " presunti acquisiti " di cui si parla altro non sono che una lettera detta il lodo "COSTAMAGNA"  che l'allora Sindaco Costamagna chiese a due legali,  dato che i due avvocati anche se stimatissimi professionisti sono dei semplici cittadini e non un organo dello stato che legifera quel lodo è acqua fresa.  Quindi ripeto il movimento dei grillini nn sa di cosa discute.  Quello poi di trasferire  la volumetriain  una delle due aree leader nn solo è da cementificatpori proporrlo, ma è impossibile, nn esiste nessun strumento urbanistico vigente che possa fare ciò, dal momento che le due aree di cattura valore una presso l'hotel Cosmopolitan a vocazione terziario e servizi, e l'atra al confine con montecosaro  a vocazione "logistica" anzi definita la pioastra logistica internodale in un primo tempo connessa al sistema ferroviario, ma poi in seguito ad una segnazlazione di impossibilità da parte delle ferrovie  è solo trasporto a gomma,  la sovranità legisltiva sulle due aree il comune di Civitanova le ha trasferite alla QUADRILATERO SPA in virtù della legge obbiettivo e sue successive trasformazioni. Quindi i neanche un kiosco di giornali vi ci si può trasferire.  Ripeto ho criticato il vostro intervento fatto per il pressapochismo , fatto di senza conoscere  le leggi , i deliberati del nostro comune , la storia del nostra città e senza conoscere i suoi cittadini perchè allora mi avreste visto io sono uni cittadino che da oltre venti anni   partecipa senza essereci obbligato o per professione o per essere della stampa. quindi studiate altrimenti ignorare le  leggi    vi porta a dire sciocchezze , studiate abbiamo bisogno di ogni vostra intelligenza!
    356 - Mar 2, 2012 - 9:33 Vai al commento »
    Io sono un cittadino , e nn rappresento il PD, nn vedo livore nel mio scritto ma una costatazione di scarsa conoscenza dei fatti da parte del movimento grillino, che contrariamente all'aureola di cui vive  è di scarsa comptenza. Le aree leader nn sono ancora definitivamente approvate, e non sono state approvate dal PD , quindi faccia rewind delle sue conoscenze . Il diritto di proprietà nn è il diritto ad una libera edificazione!  Chi ha poteri in tema di edificazione è l'ammiistrazione in carica! studi meglio! Non usi la retorica da politco, tra al'altro molto disinformato della vita amministrativa della città, sulla questione del Cavalcavia  che se sarà realizzato o no non dipenderà per niente affatto dalla amministrazione che gli si vorrà opporre, vedi la TAV quanti sindaci, comunità montane sono contrarie alla TAV?  eppure la Tav si fa! C'è un solo modo per bloccare il CAVALCAVIA, Ma lo stesso comitato nn sembra interessato, ed intanto le vendite di appartamenti continuano. Quindi la invito a rivedere e studiare meglio la legge OBBIETTIVO , legge con le recenti modificazioni, legge che  ha fatto nascereil mostro della quadrilatero.
    357 - Mar 1, 2012 - 19:58 Vai al commento »
    interessante LKAprima usCita "politca" della lista 5 STELLE , prendono posizione sul dibattito politIco a gamba tesa, si schierano per la proprietà fondiaria e speculativa sono a favore del mattone! Che importa se lo propongono altrove, lo propongono nella zona agricola di Civitanova distruggendo alcune realtà agricole e turistiche interessanti! Sono per i 108.000 metri cubi di cemento! alla faccia di chi denuncia  l'eccessivo consumo di territorio.  Non entrano nel merito della questione, danno per scontato che esista un diritto pregresso e dovrebbero dirci da cosa lo deducono, e tralasciano le irregolarità fatte a suo tempo nel delimitare l'area di rispetto ai beni storici presenti nell'area. 
  • Quando il simbolo è …copia e incolla

    358 - Mar 1, 2012 - 17:36 Vai al commento »
    CHE DIRE! questa furbizia mette una connatazione alla lista, alla faccia del nuovo!
  • Civitanova: la “lista Corvatta” si presenta

    359 - Feb 29, 2012 - 9:10 Vai al commento »
    Credo che se leggissimo la loro conferenza stampa con il traduttore della vecchia politica l emotivazioni di tanta acredine verso il PD e il suo sgretrario sono da ricercare in motivi  venali, nulla di nobile, ma solo scheggie del vecchio centrosinistra deglia nni 80/90 del secolo scorso.
  • Ancora cemento sulla Ceccotti
    Un palazzo da 13 piani e un parcheggio
    Il sì del consiglio davanti a 200 cittadini

    360 - Feb 25, 2012 - 14:22 Vai al commento »
    Mirco continua esternare il nulla. Senza DNA e senza valori politci nn si governa, governa nn è un mestiere , come fare il buon e bravo ragioniere, con virtuosisimi e far quadrare il cerchio. Un partito assieme ad una coalizione porta al governo della città ideali, valori e aspirazioni dei cittadini ad una città migliore, non la pratica delle trattive un pò a te un pò a me. facile nascondrsi dietro slogans e affibbiare ad altri etichette, facile e comodo e nn si è obbligati a far scelte governando la città,  una domnda mi viene spontanea se nn frequenti il mio PD, se ad ogi mio scritto in materia urbanstica ha cliccato il mi piace , come fai a dire noi del centrosinistra e dove leggi il mio radicalismo antagonista?NTu ti dichiari di far parte di una minoranza del PD e nn c'è nessun scritto della minoranza che sia a favore del Matone come lo sei tu.
    361 - Feb 24, 2012 - 14:58 Vai al commento »
    Inequivocabile presa di posizione  Mirco, dalla parte del mattone!
  • Giovanni Lattanzi chiede le dimissioni di Broccolo: “Il Pd non ha bisogno di un segretario tifoso”

    362 - Feb 24, 2012 - 11:52 Vai al commento »
    le dimissioni di Broccolo chieste da Lattanzi sono solo strumentali, dal momento che per mesi il silenzio ha regnato sovrnao all'interno del PD provinciale, e guarda caso solo in occasione della ennesima candidatura di Giorgio ad ogni tornata elettorale , la cui attività politca nella città è pressochè nesistente da molto tempo. lattanzi e la sua corente protesta per la dichirazione di Brooccolo che ripeto legittima chiede una unità del partito alle primarie, e espriem una valutazione politca, forse Broccolo deve prendere ordine da LATTANZI?  per quale motivo? nn site più parte della maggioranza provinciale così come è uscota dal congresso e questo da tempo, non da oggi. Nn ho sentio Modem dire qualsiasi cosa sui temi politci in agenda nella nsotra reatà teritoriale, forse  per voi contestare significa nn contribuire al dibattito? credo che oramai Broccolo sia un a questione di secondo piano, qui si pone una questione di riflessione nazionale sul nostro partito, che da tempo è in tensione da attaggiamenti che mettono in discussione la natura del partito. credo che nn esistono più le stesse condizioni dell'ultimo congresso, e che la rappresentazione parlamentare nn rispsecchi l'orentamento sia dell'ultimo congresso, che dello stato politico attuale degli iscritti al PD.
    363 - Feb 19, 2012 - 16:52 Vai al commento »
      Giovanni il dibattito che si sta innescando non aiuta nessuno e se lo scopo è  aiutare il PD siamo lontani. Broccolo,  da segretario,  non commento per il passato , ha espresso un parere, credo legittimo ha espresso un invito a formare una unità del PD scegliendo nel caso di Civitanova di convergere su Silenzi, altra cosa legittima e doverosa per un segretario, ma stiamo parlando di espressioni di intenti e non bolle papali che come sappiamo non vanno discusse. Poi come ovvio ognuno si adegua o non si adegua, assumendosi le proprie responsabilità, Come componente dell'assemblea provinciale mi chiedo le dimissioni  di Broccolo sono solo un atto di solidarietà verso  Giorgio? Quindi deduco che per il passato hai taciuto ed ora parli solo per difendere un collega di MODEM,mentre altri hanno cercato di richiamare l'attenzione del partito provinciale sia su singoli argomenti, che più in generale sui temo della provincia e verso i temi nazionali.  In molti io compreso, stiamo vivendo questa stagione d fine inverno e inizio primavera con fastidio, di colpo il partito si risvegli solo su fatti legati alla lotta  dei personalismi in corso, i temi dietro la città, Civitanova e Tolentino  sono lontani dall'orizzonte politico che guida questo risveglio. Non condivido la tua esternazione che non aiuta Giorgio, non aiuta il PD, e quindi è solo un fastidio che dovranno vivere gli iscritti, e che porterà acqua al calderone di chi vede una lotta tra personalismi a CIVITANOVA MARCHE, facendo incorrere il PD in una nuova probabile sconfitta. Ma il problema provinciale resta aperto. Fraterni saluti
  • Comi e Silenzi incassano il sostegno di Broccolo

    364 - Feb 21, 2012 - 7:11 Vai al commento »
    Caro Mirco Broccolo non ha detto nulla di eclatante, ha fatto il suo dovere ha richiamato il PD all'unità attorno al nome del segretario, sulla base della consultazione del 12 febbraio. La tua reazione, la reazione di Giorgio è solo quella di chi nn avendo nessun spazio di visiibilità, affida alla polemica la sua ciambella di salvataggio. Rimestare in un torbido che n c'è nn va a vantaggio del PD di cui tu sostienei essere un rinnovatore, solo che nessuno ha mai visto questa azione rinnovatrice in funzione. Come nn capisco la tua reazione su presunti nickname di fantasia, di cosa hai paura? hai scheletri nell'aarmadio e temi che un anonimo li metta in luce?
    365 - Feb 19, 2012 - 9:29 Vai al commento »
       Che succede nel e al PD Civitanovese? Caro Giorgio  resto sbalordito e sbigottito nel leggere quanto scrivi Proprio tu ex io segretario,  quanto giovane, nuovo, portatore di istanze non legate ai soliti e al potere costituito (così almeno  sembrava ai molti civitanovesi, e per questo non avresti il voto della nostra lista. anche se un successivo accordo ci portò nella tua maggioranza , patto da te mai rispettao sia per immobilismo che per presunazione di essere tu la sola maggioranza) Non sono sorpreso da questa tua esternazione ma quanto dici attiene alla assoluta mancanza di pudore politico e alla totale insufficienza delle tue valutazioni Ma come  cavolo parli e dai  giudizi tanto insipienti e volti solo ad aggraziarti il presunto sentimento della società civile? Ma non capisci che gli accordi sottesi che tu hai avallato ai tempi delle provinciali non prendono consistenza e si infrangono sulla riproposizione di figure logore e non riconosciute come credibili? Tu sei alla seconda esperienza di candidato Sindaco  Il modello maceratese che tu tanto apprezzi a Civitanova non si realizza  ? Non ti viene in mente che possano esserci figure (le storie personali in politica non sono indifferenti) che invece che coagulare, unire, includere possono, piuttosto che dividere e frammentare? Se questo non accade non è perché non sei capace di guardare, anzi non vuoi guardare quello che sta accadendo a Civitanova. Ma se il problema fossi solo tu non mi preoccuperei più di tanto ma la verità è che rappresenti con precisione quanto sta accadendo al PD. E ricorda che a Genova alle primarie ha perso il PD, e non  i candidati che il PD aveva proposto, niente di veramente innovativo, pura espressione della guerriglia interna del PD genovese . Ma questo credo che tu non riesca a comprenderlo perché da quel poco che ci ho capito ai rinunciato a suo tempo di dirigere il PD civitanovese contrariamente a quello che ti chiedeva una larga e consistente porzione di iscritti . Non io però caro Giorgio  che con orgoglio dico che la tua  riconoscibilità, l’apprezzamento nei tuoi  confronti, la tua  credibilità politica e personale è venuta meno quando hai rinunciato a guidare il processo di rinnovamento preferendo rimettere il partito in agitazione  non hai accettato poi il verdetto del congresso da te voluto .  Senza rancore faresti  cosa grata a rinunciare alla tua candidatura.
    366 - Feb 18, 2012 - 20:15 Vai al commento »
    Gli iscritit al PD hanno o il 12 febbraio la loro vitalità, la loro intenzione ad esistere. Ringraziano e colgono il valore politco dell'intervento del segretario provinciale , e si dissociano dalel critich strumentali da chi non partecipa alla vita del circolo.
  • Elezioni a Civitanova: intervengono Sel e Piergentili (Idv)

    367 - Feb 16, 2012 - 11:26 Vai al commento »
    Il PD di civitanova marche ha nella votazione diel 12 febbraio 2012 "accalamato " Silenzi, quindi il Sign. PIERGENTILI si può rilassare e rivedere le sue opinioni, anche perchè nella votazione esce che la minoranza interna congressuale  ha votato per Silenzi, tranne 21 voti. IL PD è unito e ha resistito a 12 mesi di guerriglia ( per altro non ancora spenta) da parte del'IDV che ha posto veti sulla persona , e nel programma si è scoperto che L'IDV è a favore della lottizzazione CECCOTTI nella versione proposta dall'assessore PERUGINI dell'UDC.  L'IDV a Tolentino è per le primarie, a CIVITANOVA no, ha sempre detto che le primarie finiranno per premiare SILENZI. Questo comportamento contradditorio dell 'IDV NON TROVA RAGIONI, E CONFERMA DELLA INAFFIDABILITà DEL PARTITO DI favia.
  • Civitanova, non c’è pace nel Pd
    “In democrazia contano i voti”

    368 - Feb 15, 2012 - 11:08 Vai al commento »
      Dott.Corvatta la minoranza congressuale del PD di areadem, non partecipa alle sue riunioni, non aderisce alla sua richiesta di PRIMARIE a DOPPIO TURNO. La minoranza AREADEM non si è mai riunita per chiedere primarie a doppio turno, ne tantomeno ha deciso di sostenere la candidatura di CATIA BIGONI, la quale si candida a titolo personale ed è sostenuta da 5 iscritti del PD. La minoranza del PD non ritiene giusto che lei pubblicamente dia una visione del nostro partito diviso, dando per scontato che ci sia una ipotetica minoranza solidale con lei, niente di più falso e lo dimostra il voto di domenica 12 febbraio 2012 dove l'80% degli iscritti ha dato un si con 253 voti alla richiesta di Silenzi di presentarsi alle primarie di coalizione. Quando il PD si incontra con lei lo fa nella sua pluralità degli iscritti. Riteniamo che tutto ciò lei lo faccia a soli fini di tattiche esasperanti che tolgono spazio ai cittadini, e accreditare un PD diviso  
  • Primarie Pd: un plebiscito per Giulio Silenzi

    369 - Feb 16, 2012 - 11:47 Vai al commento »
    @ valenti & ALTRI CREDO CHE NESSUNO POSSA NEGARE AD UNA ASSOCIAZIONE, LIBERAMENTE COSTITUITA secondo  quanto narra l'art.49 della costituzione, il diritto di organizzarsi liberamnete nel rispetto della legge e dei regolamenti interni e abbia il diritto di esprimere tramite il voto ( noi abbiamo scelto segreto ) un giudizio politico dei suoi iscritti che hanno posto la candidatura alla priamarie di coalizione, negare simile diritto è opera antidemcratica. IL PD ha votato il risultato è stato netto chiaro e ora chi vuole presenterà la propria candidatura alla coalizione. Negare questo diritto, e negare ad un partito di asoggettare le regole della vita interna agli umori mattinieri dei non iscirtti , da l'idea che si stia sciivolando verso forme culturali preuccupanti simili a quelle che negli anni 20 hanno favorito il fascismo.  Domandiamoci chi ha scelto gli altri eventuali candidati alle priamarie e alle consultazioni del 6 maggio., chiediamoci come avviene in tutti i partiti e liste civiche  la selezione dei candidati sindaci al 6 maggio. Il PD lo ha fatto, gli altri?
    370 - Feb 13, 2012 - 20:02 Vai al commento »
    Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;} Non si sono svolte primarie, ma bensì una consultazione  interna al partito. Si tratta di un giudizio che gli iscritti hanno dato nel segreto del'urna, e qui sta al serietà, il metodo , la modalità e non si fa riferimento a persone.  la partecipazione molta alta il primo giorno , quasi la metà degli iscritti, il secondo giorno data la forte nevicata della sera prima ha visto una bassa partecipazione, solo 110 persone. Il giudizio va oltre le mozioni congressuali, che non trovano più un riscontro organizzativo tra gli iscritti  e che in questa occasione hanno trovato una convergenza su un giudizio positivo nell’operato del  segretario, ma soprattutto condividono il percorso politico di SILENZI per la città. Le motivazioni , anche la critica a questo articolo va ad aggiungersi alla motivazione della candidatura della Bigoni , che risulta essere sempre più  una candidatura per contrapporsi  al partito .  Come pure  I 90 non votanti non possono essere fatti propri da nessuno , molti di loro è in forte difficoltà a  raggiungere il centro della città, molti ricoverati fuori di Civitanova, in ferie , e alcuni fuori della nostra nazione.  Questo passaggio interno del partito  è un atto dovuto, legittimo e democratico, e non  sottrae valore alle primarie del 4 marzo, quello è il vero e solo momento in cui si deciderà chi sfiderà il centrodestra cittadino.   Questo tono che si usa ha solo il senso di un contorcersi sempre su se stessi, si parla tra addetti e dia ddetti, in tutte queste righe spese a commentare il dato di domenica non c’è traccia della città, dei suoi bisogni, queste sono solo ripicche, astio nei confronti di un partito di altri militanti, alla gente di queste cose non interessa nulla.      
  • Ex Ceccotti: chi pagherà?

    371 - Feb 22, 2012 - 14:45 Vai al commento »
      La soluzione della Ceccotti non risiede nella magistratura. Questo non vuol dire che la magistratura non sia pertinente o non possa essere la soluzione. Quello che intendo è che dobbiamo  rendere merito  all'operato del Presidente Silenzi ci auguriamo che lo stesso faccia Pettinari, ma queste sono solo l’estrema ratio nella  gestione della cosa pubblica. Oggi si voterà in consiglio comunale, la cosa peggiore che potrà fare l'opposizione è abbandonare l'aula, questa pratica nobile durante il periodo buio della nostra nazione, oggi è inflazionata , usata per tatticismi di corto respiro, perché alla fine del percorso il problema resta irrisolto e  si aggiungerà un dubbio tra l'elettorato che l'opposizione non s a quello che vuole. Noi pensiamo che la CECCOTTI, quale sono le sue reali intenzioni in merito come si vuol fare di quell’area, perché se la variante torna in aula sta a significare che la collettività deve decidere cosa si possa fare e cosa non si possa fare nell’interesse della cosa pubblica,   è la amministrazione della città che stabilisce il destino delle area , salvaguardando il diritto del privato a costruire  all’interno del diritto della città a decidere. L’opposizione deve dire ai cittadini  in caso di vittoria come intende comportarsi  di fronte alla deliberazione di questa maggioranza  potrebbe prendere questa sera.  Dovrà dire ai cittadini che veglierà sull’iter della delibera  che non sarà le, che dovrà passare al vaglio delle osservazioni,  seguire i tempi canonici e questa maggioranza non potrà vararla definitivamente in quanto dopo l’iter delle osservazioni questa maggioranza non ha più i poteri di voto.  Ma da questa sera fino al dopo il 6 maggio l’opposizione deve dire alla città cosa  vuol fare.   
    372 - Feb 20, 2012 - 10:19 Vai al commento »
      Pagherà la città, perderà spazi per servizi, per il verde, perderà  la memoria storica la delimitazione che è stata fatta delle aree di rispetto per costruzioni storiche è stata ampiamente ridotta e la  sovraintendenza ai beni storici di Ancona non ha mosso rilievi. Perderà la viabilità cittadina  e al mobilità sostenibile pubblica, non ci saranno parcheggi sufficienti per il nuovo da costruire figuriamoci se ci saranno per la città, eppure la categoria dei commercianti ha dato il suo assenso. perderà al città perché non ha saputo decidere del suo futuro. Ma richiamo l'attenzione degli inquirenti che secondo al legge regionale emanate in novembre 2011 all'art. 11 comma a) non possono essere adottate nuove varianti ai PRG vigenti . Quanto ai benefici per la città ne dubitiamo molto, ricadute sull’economia cittadina?  Ci saranno ricadute nelle casse di Banche estere  con sede a S.MARINO.
  • Il Pd replica a Favia:
    “I civitanovesi non hanno l’anello al naso”

    373 - Gen 29, 2012 - 10:58 Vai al commento »
    @ Stefano Valenti che Silenzi si sia candidato mesi orsono è una sua convinzione personale che non trova fondamento. ma lei chiede al PD  e a Silenzi in modo particolare, ubi major minor cessat! per lei la base non conta un c@@o, che cosa pensa della ceccotti, SE LEI CONOSCE TUTTE LE FUNZIONI PUBBLICHE DOVREBBE CONOSCERE ANCHE I SUOI OPERATI  CHE SONO PUBBLICI , DOCUMENTABILI E AMPIAMNETE DISCUSSI NEI CONSIGLI, NEI TRIBUNALI (tar) se lei finge di non saperlo non sarò io a dirlo, dato che eli mi reputa truppacamellata acefala e manovrato . Sul cvalcavia IDEM la posizione del PD e di Silenzi sono documentatibili e sono state ripriatte sui media locali, e se lei finge di non saperlo non sarò io a dirlo, dato che eli mi reputa truppacamellata acefala e manovrato . saluti da un  iscirtto di base acefalo e privo di libero arbirtrio.
  • Mobili si ricandida
    Anche Berdini “boccia” Silenzi

    374 - Gen 16, 2012 - 19:12 Vai al commento »
    Non ho capito cosa vuol dire  Giorgio, Giulio Silenzi sarebbe inadeguato perchè oggetto a denigrazione da parte di FAVIA?  Credo che è un merito essere inviso a FAVIA, ( non parliamo dell'IDV che a CIVITANOVA non batte colpo) abbiamo letto  le motivazione che adotta  l'ON FAVIA,  si tratti di quanti metri cubi siamo disposti a concedere ai palazzinari .
  • Principi (Pd) critica “Favia & Co”
    “Attenzione ai sondaggi, sono inattendibili”

    375 - Gen 15, 2012 - 10:23 Vai al commento »
    IDV ITALIA DEI VALORI o ITALIA DEI VOLUMI? il re e ' nudo !! SI DIREBBE , L'idv da maggio 2011 per mero risentimento si è lanciato in una campagna contro il segretario del PD, reo di averlo offuscato in una manifestazione pubblica dopo la vittoria del centrosinistra a CIVITANOVA MARCHE! da allora ne ha fatta di strade fino ad arrivare a coinvolgere nel suo piano liste civiche cittadine ed alcuni personaggi del panorama politico cittadino, fino al a famosa cena in un ristorante del lungomare sud dove si è formalizzata la coalizione anti PD, Ha fatto ricorso alle esternazioni più infami facendo trapelare i contenuti di un sondaggio da lui commissionato su Civitanova e il voto del 2012, nessuno ha visto i risultati, tranne tre personaggi civitanovesi iscritti al PD che hanno diffuso per primi nell'ordine l'avvenuto sondaggio, le referenze dell'istituto sondaggista, e il fatto che in una candidatura di SILENZI il PD perde. Poi il salto politico la difesa dell'operato dell'UDC in tema di urbanistica e l'invito alla nascente coalizione a fare presto e bene il piano Ceccotti. questo obbiettivo non era presente nei propositi iniziali dell'IDV, questo è stato aggiunto poi , perché? Per approfondire un eventuale solco tra PD E L'UDC, offrendo a PERUGINI una sponda diversa in cui nessuno gli chiederebbe di fare autocritica e tantomeno gli impedirebbe di portare a termine la sua azione cementificatrice , quindi non è un approdo al cemento dell’IDV? No è peggio pur di colpire il PD L’IDV sposa qualsiasi tesi ed in questo caso dice chiaramente chi vuol cementificare ha in me il referente e socio interessato. M ai più semplici , senza offesa per loro , direbbero ma allora che vuole l’IDV? Il suo rappresentante in terra marchigiana vuole un posto, solo posto? No ! prima del Governo Monti il suo obbiettivo era essere SOTOSEGRATRIO all’indomani della caduta di Berlusconi, oggi , che Napolitano ha intralciatola sua strada che chiede? Solo la testa del segretario del PD? NO EGLI PUNTA SEMPRE AL GOVERNO DEL 2013, MA SE NEL FRATTEMPO LO FARANNO SINDACO di Ancona NON DICE NO! —
  • L’Udc a Civitanova apre al Pd

    376 - Dic 21, 2011 - 18:45 Vai al commento »
    Oggi Doria ha nostrato sorpresa per l'ennesimo blitz di Perugini sulla CECCOTTI, ottimo. Ma Doria voterà questo progetto se andrà in consiglio comunale come promesso da PIER PAOLO BORRONI? La sua è una posizione personale , ma cosa ci dice degli altri componenti del gruppo consigliare dell'UDC?
  • Acque agitate nel Pd civitanovese
    Gli “anti Silenzi” si fanno avanti

    377 - Nov 21, 2011 - 17:46 Vai al commento »
    L'attesa dell'UDC è dovuta , hanno un congresso in corso rinviato per un lutto e per impegni del Presidente Pettinari.Carusone è l'attuale segretario, eletto con una maggioranza che ha scelto delle linee, ipotecare come scontato che dopo il congresso sia queste le linee, mi sembra mettere fantapolitca, quindi dobbiamo doverosamente attendere L'UDC che è nostro alleato in Regione e in provincia. Il voto nell'assemblea non è stato una fiducia ed una cambiale in bianco il sgretario ha riferito dei contati e della attività svolta fino ad ora , ha definito che le primarie sono nel nostro DNA e nel nostro statuto, inoltre ha detto che noi non accettiamo veti da chiunque sulle persone per le primarie, e non accettiamo veti su nostrescelte politche per il governo della città già ampiamente annunciate . La richiesta avanzata al Segretario di farsi da parte implica una contestazione del suo operato e una messa in discussione del congresso. Quindi è ovvio un voto , ovvio una relazione alla base del partito.
  • Pd-Udc, fumata grigia

    378 - Mar 5, 2011 - 19:46 Vai al commento »
    Si rinvia, poi non solo l'UDC ha detto il programma? Non ho fiducua che questa alleanza si farà, ma nel frattempo non si discutono i programmi, perchè c'è una parte del PD che insiste che in primis la candidatura certa di Pettinari e poi si vedrà! Vogliono questo accordo a presindere da tutto e nel modo peggiore. Ai cittadini verrà in mente facilmente che si tratta solo di potrone, e quindi della sporca politica.
  • Tagli alla sanità
    La Cgil alza la voce

    379 - Gen 30, 2011 - 17:37 Vai al commento »
    Sono felice che la CGIL abbia preso questa iniziativa di discussione, lamento solo che sia solo che dopo una parte del PD abbia dato il via alla contestazione del piano di riorganizzazione della sanità regionale, diminuisce in questo modo la credibilità della sua iniziativa. Nella vostra iniziativa avete omesso un dato essenziale, anzi un attore principale ossi l’usuario del servizio sanitario. Anche se in fin di conferenza parlate del triste caso di Sarnano, sorge spontanea una domanda mi siete mai posti questo problema quando noi cittadini di Civitanova Marche veniamo dirottati su Recanati al solo scopo di tenere aperta quella struttura? quante volte l’usuario civitanovese per non litigare con l’addetto alle prenotazioni accetta rassegnato di andare a Recanati con disagi, costi non ci sono mezzi pubblici che collegano la nostra città a Recanati? DOVE ERAVATE VOI? La riorganizzazione comporterà perdite di occupazione? non lo so ma vi siete mai chiesti se il miglior modo di difendere l’occupazione non è difendere a spada tratta l’esistente, ma semmai vedere dove si può intervenire, ad esempio avete mai denunciato il fatto che all’usuario spesso si dica al momento di prenotare un esame , se lo fai alla struttura privata x subito altrimenti tra cinque mesi! voi non mi dite che non ne siete al corrente. O il vostro silenzio è solo per difendere l’occupazione delle struttura privata. credo che la CGIL per essere più incisiva e avere maggior credibilità debba non limitarsi ad una disamina dei posti di lavoro ma avere un aspetto a 360 gradi, anche la concomitanza del vostro disenso al dissenso di una parte del PD.
  • Cingoli e Appignano, il Consiglio regionale
    dice no alla doppia discarica

    380 - Dic 22, 2010 - 19:47 Vai al commento »
    Sono solidale con i cittadini di Cingoli , ma al male della puzza e del consumo di territorio turistico proporre che si bruci la monnezza mi sembra da incoscientii, nell'aria vengono immessi i resti della combustione, diossina ed altri componenti nelle proporzioni di 80% CO2 della monnezza bruciata e il 20% di ceneri che sono rifiuti speciali molto costosi da smaltire. Le popolazioni vicine ai ermovalorizzatori accusano epidemie di lòeucemie ed altre malattie tumorali. Il ermovalorizzatore è un grande bussines la sua manutenzione è costossisima , ogni due ci vogliono milioni per sostituire i filtri, e sono appalti per gli amici degli amici. Oggi è possibile ottenere rifuti zero, vi sono molte realtà in Italia in cui in discarica finisce appena il 2.39 % della raccolta, ma nella nostra provincia un COSMARI sordo al progresso non vuol sentirci. caro Sindaco sono d'accordo con lei le Marche non è la pattumiera dell'Italia e dato che lei è senatore perchè non apre una inchiesta sulla discarica di Appignano? Oggi è possibil
  • Da oggi Mauro Montali
    è anche filosofo

    381 - Mar 19, 2012 - 11:53 Vai al commento »
    Signor Dottor Dottor  Montali non la conosco , non conosco i suoi rapporti e relativi dissapori e amori con Silenzi,  una mia lacuna  mi scuso per ciò,  ma vedo dai suoi accenni  vedo che lei è informattissimo  , e vedo con piacere che oltre ad essere un signore colto che lavora nei media lei è  anche un fine commentatore della politica, solo la m permetta una modesta osservazione, le premetto non sono aprioristicamente anti pistacoppi ho prove a mia discolpa ho sposato una pistacoppi nata in contrada ROTACUPA e sto preparando la mia pensione in quella bellissima contrada, pensi una casetta su un pendio protetto da vincolo paesaggistico , dopo il colle dell'infinito uno dei migliori paesaggi del maceratese.  Ottenuta una  Captatio benevolentiae da  parte sua mi permetto di dirle che  come ogni pistacoppi che si rispetti lei non capisce i Civitanovesi, un suo illustre compaesano Senatore della repubblica definì quindici anni or sono la città di Civitanova un borgo di pesciaroli   e  prostitute ,  prostitute sarà forse per il fatto che illustri maceratesi parcheggiano le loro seconde famiglie nella nostra città.   Certo lei è avvezzo più di noi  alle belle maniere, Macerata fonda al sua fortuna su cento consorti illustri ,   noi discendenti  di pesciaroli e vostre prostitute non abbiamo ami  nel tempo acquisito, ma mi consenta mentre se lei si ritiene soddisfatto per il bon ton del giovane rampollo della famiglia recanatese Corvatta , noi abbiamo notato che i mentori di questo successo sono   gli  sponsor della CECCOTTI,     del Cavalcavia  , della cementificazione ,  della lobby medica che ha avversato la riforma sanitaria regionale, e da una pletora di antipolitica. Grazie comunque Dottor Montali , noi cittadini veraci di Civitanova Marche aspettavamo con ansia l’avvento del bon ton, e al annoveriamo tra gli amici del famoso Senatore che ci reputava un apese di pesciaroli e figli di prostitute. con affetto quasi suo compaesano Giancarlo Berdini , umile viaggiatore di passaggio in questo mondo P.S. chissà oggi è il giorno della revanche dei mediocri
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy