Fiorella Tombolini:
“Vogliamo riprenderci i nostri lavoratori”

FALLIMENTO - L'ad del gruppo ha incontrato i dipendenti: "Abbiamo una montagna di ordini da consegnare". Il sindaco di Urbisaglia: "Spero che i provvedimenti post sisma possano essere applicati anche a questa azienda". VIDEO
- caricamento letture
Le dichiarazioni all'incontro di oggi con i lavoratori della Tombolini nella sede di Urbisaglia
Fiorella Tombolini

Fiorella Tombolini

 

di Gabriele Censi

Tutti uniti per tornare al lavoro: la proprietà, i dipendenti, i sindacati, Confindustria, i sindaci, la Regione, il vescovo. La richiesta è di riprendere l’attività produttiva dopo la dichiarazione di fallimento di due società del gruppo Tombolini di Urbisaglia. Oggi pomeriggio la famiglia Tombolini con in testa l’amministratrice Fiorella ha incontrato i 150 lavoratori, per il 90% donne, che si trovano ad affrontare la difficile situazione: “L’unico obiettivo in questo momento è ripartire con la produzione per consegnare la montagna di ordini che abbiamo e soddisfare le esigenze dei nostri lavoratori, dei nostri clienti e dei nostri fornitori. Per questo abbiamo depositato l’istanza al tribunale per il ripristino dell’attività e riprenderci i nostri dipendenti”.

tombolini

L’assemblea con i lavoratori

 

Ornella Formica

Ornella Formica

C’erano anche i rappresentanti sindacali. Alfredo Cardarelli dell’Ugl: “La situazione per i dipendenti non è sostenibile, tutti hanno bisogno di lavorare”. David Ballini, Cisl:”Vogliamo dare una prospettiva di futuro a questo territorio dove non ci sono altre realtà simili “. Vincenzo D’Alessandro della Cgil spiega: “Nel rispetto delle regole e delle leggi c’è la possibilità di poter continuare il lavoro. Il lavoro serve a tutto il tessuto sociale di questi comuni, colpiti dal terremoto con donne che sfollate devono dare sostegno a bambini e anziani senza casa”.

Paolo Giubileo

Paolo Giubileo

Il sindaco di Urbisaglia Paolo Giubileo ribadisce che si tratta di un terremoto: “Un’emergenza gravissima, le istituzioni ci siano vicine, fino ad arrivare al presidente del Consiglio e al Capo dello Stato, non abbiamo solo edifici lesionati ma stiamo perdendo il futuro e la speranza. Spero che i provvedimenti post sisma possano essere applicati anche a questa azienda”. Il sindaco di Colmurano Ornella Formica: “Terremoto e fallimento, due cose diverse ma che gravitano sulle stesse persone, è uno stillicidio”.

tombolini-2

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X