5 minuti con… Marco Marilungo:
“Faccio vignette su San Giuseppe
ma non mi ritrovo i cattolici sotto casa”

VIDEO RUBRICA - (24esima puntata) - Disegnatore e vignettista collabora da anni con Smemoranda. Tra le sue opere più famose il manifesto dell'Accademia di belle arti di cui è docente. Su Charlie Hebdo e il terremoto: "Poteva essere risolta meglio". Il suo personaggio preferito è il falegname del Vangelo: "Anziano e con una giovane moglie incinta non si sa come"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'intervista di Alessandra Pierini a Marco Marilungo
Marco Marillungo

Marco Marillungo

 

di Alessandra Pierini

Come si fa ad uccidere una vignetta? Come si fa a bloccare la satira? «L’unico modo è il silenzio». Ad affermarlo è Marco Marilungo, disegnatore maceratese, la cui fama è dovuta, tra l’altro, alla lunga collaborazione con l’agenda Smemoranda nella quale sono apparse svariate decine di vignette ininterrottamente dall’edizione del 1996 fino ad oggi. Un lavoro appassionato quello di Marilungo ma «con le vignette non si arricchisce nessuno» spiega. Alla professione di vignettista e disegnatore abbina infatti l’attività aziendale con la Empix di Montecosaro di cui è socio e direttore creativo. E’ anche professore dell’Accademia di belle arti di Macerata.

charlie_hebdo_terremoto-1030x615

La vignetta di Charlie Hebdo sul terremoto

Quando si parla di satira e vignette, non si può non pensare a Charlie Hebdo, alla ribalta delle cronache prima per l’attacco terroristico subito e, più di recente, per la vignetta sul terremoto, per niente gradita dagli italiani: «E’ stata risolta male, poteva essere fatta in mille maniere diverse» commenta Marilungo che considera più semplice scherzare con i cattolici. «Ci sono personaggi assolutamente grotteschi nei racconti biblici, ad esempio San Giuseppe, un anziano che sposa una ragazza giovane e che rimane incinta non si sa come. Puntare il dito su queste cose è facile, quasi obbligatorio però trovi un terreno fertile, non ci sono cattolici infervoriti che ti vengono sotto casa con i forconi. Alle mostre che ho fatto sono venuti diversi sacerdoti e hanno riso».

Tra le opere più amate di Marilungo il manifesto dell’Accademia che è stato pubblicato da moltissime riviste. «E’ una cosa importante»

 

avantgarde_marco_marilungo_

Il manifesto dell’Accademia di Belle Arti

 

marilungo004_960

La vignetta realizzata da Marilungo per la manifestazione degli “indignati” apprezzata in tutto il mondo

aaa97_marco_marilungo_pictor048



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X