Terremoto: case inagibili,
salta l’acquedotto a Visso

SISMA - La situazione nell'entroterra: a Ussita transennato il palazzo comunale, a Camerino lesionato l’orologio del Duomo e il monastero di Santa Chiara, a Cingoli la chiesa di San Francesco ha subito un piccolo crollo e ci sono stati problemi per la linea internet
- caricamento letture

Il crollo a Cingoli, chiesa di San Niccolò

Il crollo a Cingoli, chiesa di San Francesco

 

L'orologio lesionato a Camerino

L’orologio lesionato a Camerino

Acqua non potabile, acquedotto saltato, case inagibili, transenne per palazzi e strutture pubbliche pericolanti. Il terremoto segna anche l’entroterra maceratese, Da Visso a Pieve Torina passando per Cingoli e Camerino si fa il punto degli interventi. A Visso il sindaco Giuliano Pazzaglini ha firmato una ordinanza per l’acqua non potabile. Le scosse hanno fatto saltare l’acquedotto che ha subito infiltrazioni dal terreno dopo la rottura. Transenne alla banca dell’Adriatico e all’ex scuola elementare ora sede di associazioni. Ad Ussita inagibile il palazzo comunale che è stato transennato per permettere le verifiche della struttura. Gli uffici momentaneamente si sono trasferiti in una sede di emergenza. Transennato il cimitero monumentale. “Una situazione durissima – commenta il sindaco di Ussita Marco Rinaldi – anche per l’economia. Questo è il periodo del turismo. Siamo fortunati che non ci sono stati morti”.

 

A Camerino la riunione del Coc

A Camerino la riunione del Coc

A Camerino lesionato l’orologio del Duomo. Chiusa momentaneamente la chiesa di Santa Maria in Via, per ragioni di sicurezza. Transennato un palazzo per caduta di detriti in piazza Garibaldi, sempre a Camerino dove è stato attivato il Coc, il centro operativo comunale. E’ in funzione dalle 6 con il vice sindaco Roberto Lucarelli, Croce rossa, Università e forze dell’ordine e Protezione civile. I danni fino ad ora riscontrati riguardano un muro crollato al monastero di Santa Chiara, un rudere nella frazione di Cignano che ha richiesto la messa in sicurezza e lo sgombero della sede stradale. Chiusa la cattedrale del Duomo ed evacuato un palazzo in centro storico in via precauzionale per un sopralluogo. Danni in alcune abitazioni del centro storico. A Cingoli la chiesa di San Francesco ha subito un piccolo crollo e ci sono stati problemi per la linea internet. Case inagibile a Pieve Torina, nelle frazioni di Casa Vecchia e Stazza. Tutte seconde case di turisti in villeggiatura.

Il palazzo comunale di Ussita

Il palazzo comunale di Ussita

La Banca dell'Adriatico a Visso

La Banca dell’Adriatico a Visso

 

visso

I detriti caduti in piazza Garibaldi a Camerino

I detriti caduti in piazza Garibaldi a Camerino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X