Saldi: è boom a Civitanova
Si scontano anche i gioielli

SHOPPING - Centro e Cuore Adriatico fanno il pieno. Positivi e ottimisti i commercianti che vedono un grande afflusso di persone soprattutto nel fine settimana. A tirare è il settore abbigliamento. In città non temono la grande distribuzione. Il centro commerciale vola con vendite migliori dello scorso anno
- caricamento letture
corso civitanova_foto LB

Corso Umberto I a Civitanova

 

Saldi Quore Civitanova_Foto LB (2)

Il negozio di vestiti 0 – 16 anni “Quore”

 

di Marco Ribechi

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Commercio a gonfie vele a Civitanova. I negozianti stanno vivendo una vera e propria stagione di grazia, iniziata prima delle vacanze natalizie e ancora positiva nelle settimane dei saldi. Complice un inverno anomalo che ha portato tante persone a passeggio nel centro. Con le dovute precauzioni del caso, dettate anche da un velo di scaramanzia, i commercianti in generale si dichiarano soddisfatti per l’inizio dei ribassi e sperano nella continuazione di questa tendenza fino al primo marzo, data in cui si chiuderà definitivamente il periodo degli sconti. Annuncia un più 20% l’assessore al commercio Giulio Silenzi (leggi l’articolo). I tanti eventi, la possibilità di parcheggiare agevolmente e le luminarie hanno reso la città affollata in maniera continuativa per tutte le feste con dei picchi estremi nei fine settimana (leggi l’articolo). Più cauta invece la Confcommercio. Il rappresentante locale Edoardo Giordano, pur riconoscendo un andamento positivo, ha dichiarato impossibili i dati declamati dal vicesindaco e chiede di conoscerne le fonti (leggi l’articolo). Con il ritorno a lavoro l’afflusso nei negozi è diminuito nei giorni infrasettimanali continuando però a generare affari il sabato e la domenica. Gli acquisti che in settimana possono essere fatti nella massima tranquillità diventano frenetici e ardui nel week end.

Saldi Mario D'Annunzio pelletteria_Foto LB

Simona Sabbatini del negozio di borse e valigie D’Annunzio Mario

«Sono estremamente soddisfatta, gli affari vanno bene – dice Francesca Siliquini, titolare del negozio di abbigliamento per bambini Quore – Ci siamo trasferiti da poco in corso Umberto I, lo scorso anno eravamo in corso Dalmazia e devo dire che non c’è paragone nel volume di persone. I nostri clienti sono attratti dalla qualità a prezzo competitivo. Abbiamo le griffe e ora è tutto al 50%. C’è la corsa per fare acquisti». Ottimista anche Simona Sabbatini del negozio D’Annunzio Mario: «Vendiamo prevalentemente borse e valigie. I saldi partono dal 30% e abbiamo visto che c’è un’esplosione del nero. E’ il colore che va per la maggiore. In molti aspettano i saldi e il nostro punto forte è proprio nei prodotti. Tutti made in Italy di pelle di prima qualità. Le ditte fiorentine sono quelle che vengono apprezzate maggiormente. Si lavora molto nel fine settimana ma la cosa più positiva è che la gente acquista volentieri». Alla grande l’easy wear, in altre parole i pigiami, al negozio di Intimissimi: «Non ci lamentiamo visto che il negozio è pieno ma credo ci sia meno giro rispetto agli altri anni – spiega Alessia Marziali – i nostri saldi seguono le direttive dell’azienda nazionale. Forse i centri commerciali ci portano via un po’ di clientela e credo che bisognerebbe essere più flessibili per la sosta sul corso. Tante persone si fermano pochi minuti e subito rischiano la multa. Inoltre servirebbero delle regole più rigide sulle date di inizio. Non va bene che si venda la merce in saldo anche prima di Natale».

Saldi Docksteps Store Civitanova_Foto LB

Giuseppe Torresi di Docksteps Store

Meno soddisfatto invece Giuseppe Torresi, gestore del negozio di calzature Docksteps Store: «Sta andando peggio rispetto agli anni passati. C’è stata confusione a livello regionale fin dall’inizio. Abbiamo iniziato tardi. Ora teniamo sconti dal 20 al 50% su tutti i prodotti. Con i saldi notiamo che abbiamo più clienti uomini. Nel fine settimana si lavora bene ma è nei turni infrasettimanali che perdiamo un po’». C’è anche chi ha scommesso su Civitanova e al momento si sente pienamente ripagato. E’ il negozio Brn-man, in via Duca degli Abruzzi.

 

Saldi Brn Civitanova_Foto LB

Alessio Micucci di Brn-man

«Abbiamo altri punti vendita storici, a Porto San Giorgio – spiega Alessio Micucci – I titolari hanno puntato su Civitanova perché molti clienti vengono dalla zona di Porto Recanati, addirittura da Ancona e sentivano l’esigenza di un punto vendita più vicino. Questo è aperto da giugno e sta andando molto bene. Durante le feste c’è stato un boom e abbiamo già iniziato ad avere un rapporto di fiducia con la nostra clientela. Qui tutto è made in Italy, di qualità ma a prezzi ragionevoli perché molte sono aziende italiane emergenti. Ora è tutto in sconto, dal 30 al 40% e con i saldi vendiamo soprattutto cappotti e giacche. I clienti si fidano perché sappiamo consigliarli bene, capiscono che la merce non è la stessa di una grande catena. I nostri clienti vogliono distinguersi».

Saldi Conbipel Civitanova_Foto LB

Le offerte dell’abbigliamento

 

Saldi King Sport Civitanova_Foto LB

King Sport al Cuore Adriatico

Dal centro città al centro commerciale in periferia la musica non cambia. Anche i negozianti del Cuore Adriatico rispondono con il sorriso sulle labbra. «C’è grande affluenza, i saldi vanno molto bene – dice Massimo Ferracuti responsabile negozio di King Sport – Per le giacche, cappotti e scarpe abbiamo i ribassi maggiori. La gente approfitta per comprare i pezzi più costosi ora che sono in sconto. Andiamo dal 30 al 50%. Il fine settimana ci sono fiumi di persone e notiamo che arrivano anche clienti non abituali, magari da fuori provincia». «L’affluenza è grande, maggiore anche rispetto allo scorso anno – spiega Marcella Rastelli store manager di Conbipel – Speriamo che faccia più freddo perché è nelle giornate di mal tempo che il Cuore Adriatico si riempie ancora di più. Tutto è scontato fino al 60%. E’ proprio la struttura che attira. Abbiamo clienti da Camerino, Ancona. Non esistono altri store come questo a meno che non si arrivi a Pescara». Gli sconti sono anche dove uno non se li aspetta. «I nostri prodotti vanno per la maggiore prima delle feste, quando la clientela è indecisa e corre all’acquisto – spiega Elena Giulianelli di Swarowski – In questo periodo invece, con ribassi del 50% cercano di più l’occasione. Vendiamo Orecchini e bracciali e le persone in questo momento puntano i pezzi più cari».

 

Saldi Swarovski Civitanova_Foto LB

Elea Giulianelli di Swarowski

Saldi Conbipel Civitanova_Foto LB (3)

Marcella Rastelli store manager di Conbipel

Saldi Conbipel Civitanova_Foto LB (2)

Saldi Quore Civitanova_Foto LB

Saldi Mario D'Annunzio pelletteria_Foto LB (2)

Saldi King Sport Civitanova_Foto LB (2)

Saldi Intimissimi Civitanova_Foto LB (3)

Saldi Intimissimi Civitanova_Foto LB (2)

Saldi Intimissimi Civitanova_Foto LB

Alessia Marziali di Intimissimi

Saldi Brn Civitanova_Foto LB (3)

Saldi Brn Civitanova_Foto LB (2)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X