Dirty Soccer, Maceratese deferita
Rischio penalizzazione

LEGA PRO - Il procuratore federale contesta alla società biancorossa una responsabilità oggettiva in merito alla presunta combine in cui sarebbe coinvolto l'ex calciatore della Rata, Mirko Garaffoni, per l'incontro tra Santarcangelo-L'Aquila
- caricamento letture
La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

di Andrea Busiello

La Maceratese è stata deferita al tribunale federale nazionale per responsabilità oggettiva nel filone del calcioscommesse denominato “Dirty Soccer”. Alla società biancorossa viene contestata una presunta responsabilità oggettiva nell’alterazione del risultato di Santarcangelo-L’Aquila dello scorso campionato di Lega Pro. La richiesta del Procuratore Federale coinvolge la società biancorossa perchè un calciatore a quel tempo tesserato per la Maceratese sembrerebbe essere coinvolto in prima persona nella combine di quell’incontro: il difensore Mirko Garaffoni. Sono 29 le società e 52 tra dirigenti e giocatori coinvolti in questo filone del calcioscommesse.

Mirko Garaffoni con la maglia della Maceratese

Mirko Garaffoni con la maglia della Maceratese

Oltre ai biancorossi sono state deferite anche L’Aquila, Santarcangelo, Savona, Prato e Tuttocuoio. Il rischio per la Maceratese è quello di subire una penalizzazione in classifica.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X