“Quizzone” facile al Pannaggi
Sboccia la creatività all’Artistico

MACERATA - Ultimo giorno di esami scritti per quasi tutti gli istituti ad eccezione del Cantalamessa ancora alle prese con la seconda prova. Pochi problemi per gli studenti già concentrati sull'orale - VIDEO
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

ESAMI 00

Simone Caraffa dell'istituto professionale Ivo Pannaggi

di Marco Ribechi

GUARDA IL VIDEO

I maturandi maceratesi alle prese con la terza prova dell’esame di stato sono piuttosto tranquilli e passano avanti, già concentrati sull’orale. Il cosiddetto “quizzone” è l’unico scritto non inviato dal ministero quindi deciso interamente dal consiglio di classe e consiste in dodici domande suddivise per 4 materie. Gli alunni dell’istituto professionale Pannaggi alle 13.15 avevano già lasciato la sede d’esame dopo aver affrontato la prova con una certa scioltezza. Le materie estratte sono state diritto, educazione fisica, psicologia (tecore) e inglese. Niente di troppo preoccupante comunque come raccontano Simone Caraffa e Roberto Antolini. «Mi sono trovato abbastanza bene, solo le domande di inglese erano piuttosto specifiche, mi hanno messo in difficoltà» spiega Simone. «Pensavo fosse un test difficile invece quando mi sono  trovato ad affrontare il compito non ero troppo preoccupato» ha dichiarato  Roberto.

Esame maturità 3 prova Pannaggi3

Le due amiche subito dopo aver consegnato la terza prova

Anche per Martina Di Battista e Alessia Palpacelli l’ostacolo è stata la prima lingua che ha richiesto un impegno maggiore.

Superato questo scoglio, si comincia ancor più concretamente a pensare al futuro, anche se le idee non sono ancora chiare.
«Andrò certamente a lavorare – dice Mirko Tartabini – ma ancora non so cosa potrò fare».

Ci spostiamo all’istituto tecnico agrario G.Garibaldi dove le quattro materie scelte sono state produzioni vegetali, economia, chimica e inglese. «Mi aspettavo queste materie ma non queste domande, in particolare quelle relative all’economia  – spiega Sofia Gambini – ma alla fine tutto bene. Dopo gli esami mi piacerebbe entrare nella facoltà di veterinaria di Bologna ma è da vedere se riuscirò a superare l’esame di ammissione». Ancora alle prese con la seconda invece prova i ragazzi del liceo artistico G. Cantalamessa che hanno avuto a disposizione due giorni per realizzare un progetto specifico per ogni sezione.

esame maturità 3 prova Arte5

Per la sezione pittura andava realizzato, ispirandosi ai testi di Primo Levi, un progetto artistico che utilizzi il mondo animale per rappresentare, attraverso una o più immagini, una problematica odierna in maniera allusiva e metaforica. «Ho avuto difficoltà a trovare idee ma poi è stato molto divertente realizzare questo progetto. Ho cercato di fare una metafora su quello che è il governo di questi ultimi tempi paragonandolo alla fiaba della cicala e la formica. Il parlamento è la cicala che si diverte e non fa nulla. Allo stesso tempo chiede aiuto alla formica cioè il popolo che lo sostiene inconsciamente». Diverso l’argomento della sezione design e moda come racconta Putrika Rossetti: «L’esame consisteva nella creazione di nuovi abiti partendo da una base di un tessuto già lavorato rinnovandolo. La linea guida era cercare di creare vestiti  per la stagione autunno inverno pensano modelli per uomo e per donna». Dopo la maturità i suoi desideri potrebbero continuare a realizzarsi a Macerata: «La moda è un sogno che ho fin da bambina. Vorrei iscrivermi all’accademia di belle arti di Macerata e in particolare all’indirizzo di fashion design».

 

 

esame maturità 3 prova Arte2

 

 

Esami moda Liceo Artistico2

Esame maturità 3 prova Agraria



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X