Il Comune sbaglia i cartelli
La protesta di padre Maggi

MONTEFANO - Il religioso critica l'operato dell'amministrazione: "Maldestramente collocati sono apparsi gli indicatori turistici, infarciti di errori e imprecisioni". Nel mirino del frate l'errore nella dicitura del convento San Filippo Benizi dei Servi di Maria e la mancanza di segnaletica relativa al Centro Studi Biblici
- caricamento letture
Padre Alberto Maggi

Padre Alberto Maggi

Il convento San Filippo Benizi dei Servi di Maria diventa “l’ex convento dei serviti” e il Centro Studi Biblici viene completamente ignorato. Gli errori nella segnaletica turistica installata per le strade di Montefano dal Comune suscitano la reazione di padre Alberto Maggi che, tramite un post sul suo profilo Facebook, denuncia le imprecisioni nella dicitura dei cartelli. Il religioso, infatti, sottolinea che “Maldestramente collocati sono apparsi gli indicatori turistici di Montefano, infarciti di errori e imprecisioni. Tra l’altro viene indicato ex convento dei serviti… Forse un lapsus freudiano?” domanda retoricamente il frate, ben sapendo che il convento è quello di San Filippo Benizi dei Servi di Maria, ancora luogo di preghiera e meditazione. A giudicare dalla risposta immediata alla sua stessa domanda, l’errore secondo il sacerdote non è soltanto nella dicitura, ma riguarda un problema ben più profondo. “No: il convento non è ex (anche se qualcuno in questa amministrazione comunale lo desidererebbe), ma vivo e vegeto” sottolinea senza lasciare spazio ad interpretazioni padre Maggi. Non è quindi in discussione la bontà dell’idea, con le vie della cittadina corredate di segnali turistici che mettono in evidenza le bellezze del territorio, quanto la sua corretta messa in pratica da parte dell’amministrazione comunale. “Se Montefano ora è conosciuto a livello internazionale lo deve al Centro Studi Biblici, completamente ignorato negli indicatori, numerosi, superflui e errati” conclude il frate, ricordando che il famoso polo di esegesi biblica intitolato a padre Giovanni Maria Vannucci – tra i più prestigiosi a livello internazionale di cui il religioso è uno dei fondatori – è stato dimenticato nell’allestimento della segnaletica turistica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X