Addio al pittore Balistreri,
uno 007 che faceva splendidi dipinti

CORRIDONIA - Aveva 93 anni ed era parente con il sindaco di Genova. In passato era stato nei servizi segreti inglesi. Le sue opere sono conosciute in tutta Europa e stava organizzando una mostra a Berlino. Si è spento questa mattina
- caricamento letture
Angelino Balistreri

Angelino Balistreri

Le sue opere erano conosciute in tutta Europa, ma da moltissimi anni il pittore Angelino Balistreri aveva scelto Corridonia per vivere: questa mattina si è spento a 93 anni, dopo che ieri sera era stato ricoverato all’ospedale di Macerata per un peggioramento delle sue condizioni di salute. Un uomo dalla storia antica, nato il 21 marzo del 1922 a Quartu Sant’Elena (in provincia di Cagliari), figlio di una famiglia nobile di origine spagnola, parente con i Doria di Genova (si tratta della famiglia dell’attuale sindaco del capoluogo ligure), e con un trascorso nei servizi segreti inglesi. Era stato lui stesso a narrare queste circostanze della sua esistenza e a spiegare che nel corso della Seconda guerra mondiale era stato inviato nelle Marche come 007 per Londra. E nelle Marche, a Corridonia, si era fermato in seguito a quelle missioni. Le sue opere pittoriche compaiono su cataloghi importanti, come quello di Bolaffi. Balistreri aveva anche importanti conoscenze nei salotti romani, perché nella capitale aveva vissuto per 5 anni a casa di Pietro Nenni. Un uomo il cui passato hanno scoperto i fortunati che hanno visitato la sua bottega in piazza Corridoni dove il pittore conservava gli scatti che lo immortalavano insieme ad importati personalità della politica e dell’arte. Divorziato un figlio che vive a Firenze, l’artista abitava da solo a Corridonia e continuava a lavorare. Stava organizzando una mostra a Berlino. Il funerale è fissato per domani alle 17 nella chiesa dei Santi Pietro, Paolo e Donato di Corridonia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X