Parroco derubato,
dice messa per i ladri

TOLENTINO - Don Andrea Leonesi della parrocchia del Santissimo crocifisso ha celebrato una funzione dedicata proprio a quelle persone che avevano compiuto un furto (poche centinaia di euro) nel suo ufficio
- caricamento letture
don Andrea 3

Don Andrea Leonesi

I ladri rubano nell’ufficio del parroco e lui, all’indomani del furto, celebra una messa pregando “per i persecutori”. Il protagonista di questa storia è don Andrea Leonesi che, la settimana scorsa, ha officiato la funzione nella chiesa del Santissimo crocifisso di Tolentino. «E’ una messa per coloro che ci affliggono, è prevista nel messale romano e ho voluto farla perché Gesù ci ha detto di amare i nostri nemici – spiega il religioso – Il giorno dopo che ho scoperto l’accaduto ho ritenuto opportuno celebrare così la funzione». I malviventi hanno rubato poche centinaia di euro. Hanno forzato una finestra che si trova nei pressi della sacrestia e si sono introdotti in chiesa. Dopo aver trovato la somma all’interno dei cassetti dell’ufficio del parroco hanno cercato di forzare il tabernacolo ma non ci sono riusciti. «Tra le tante messe c’è anche questa e l’ho considerata adatta a quanto successo – racconta Don Andrea – Nell’omelia, dopo aver raccontato l’accaduto, ho pregato il Signore affinché perdoni chi ha compiuto tale gesto. Sicuramente ho suscitato sentimenti contrastanti, qualcuno avrà apprezzato, altri no. Si genera sempre un conflitto all’interno di noi in queste situazioni, ma l’odio e il rancore devono lasciare spazio al perdono».

(Ma. Cen.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X