Arrestati boss del narcotraffico in riviera
Gestivano un giro da 90mila euro al mese

PORTO RECANATI - Due pakistani in manette per detenzione di stupefacenti ai fini i spaccio. Ora sono nel carcere di Camerino
- caricamento letture

ABBAS

 

Gestiscono un giro di droga da oltre 90mila euro al mese, pronti a tornare a trafficare eroina sulla riviera del Conero: in manette due pakistani, residenti a Porto Recanati, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Erano i capi del narcotraffico del commercio di eroina in riviera, Saif Ullah, 33enne conosciuto come Samir e il 26enne Alì Abbas, entrambi pakistani, residenti a Porto Recanati e già noti alle forze dell’ordine. I due erano già stati arrestati lo scorso 21 novembre, nell’operazione Rivers Drug all’Hotel House nella quale erano stati colti in flagranza di reato, mentre vendevano delle dosi di droga. Questo, tuttavia, non è bastato a fermare la loro attività fatta di una rete di contatti con spacciatori e corrieri di fiducia con la quale rifornivano la riviera del Conero, arrivando fino alle coste della nostra provincia. I carabinieri della compagnia di Osimo hanno continuato a tenerli sotto controllo arrivando così a fondo delle indagini. Da una prima ipotesi investigativa sembra che Saif Ullah ricevesse telefonicamente gli ordini della droga mentre l’addetto alla consegna fosse Alì Abbas. Un attività giornaliera, la loro, svolta a Porto Recanati, in un appartamento del palazzone multietnico, attraverso la quale smerciavano eroina pakistana, venduta a 35 euro al grammo in grandi quantitativi: circa tre chili al mese grazie al quale guadagnavano intorno ai 90mila euro mensili. Numerosa la rete degli acquirenti tra i quali figurano studenti, ma anche commercianti dell’Anconetano. ULLAH

Proprio alcuni di questi hanno deciso di collaborare con i Carabinieri. Così, ieri sera i militari hanno arrestato i due pakistani che attualmente si trovano nel carcere di Camerino.

(Sa. San.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X