Derby, parlano gli allenatori
Favo: “Il terreno di gioco ci penalizza”
Gabbanini: “Daremo il massimo”

VERSO MACERATESE-CIVITANOVESE - Domenica la supersfida all'Helvia Recina. Il mister dei biancorossi: "Parlo poco della sfida, non voglio un surplus di concentrazione". Quello dei rossoblù: "Tornare a vincere era importante, vogliamo la salvezza"
- caricamento letture
Massimiliano Favo (a sinistra) e Leonardo Gabbanini

Massimiliano Favo (a sinistra) e Leonardo Gabbanini

di Filippo Ciccarelli

A quattro giorni di distanza dal derby tra Maceratese e Civitanovese, in campo alle 14.30 di domenica prossima (diretta live su CM), sale l’attesa e l’entusiasmo nelle tifoserie biancorossa e rossoblù. E proprio per favorire la partecipazione allo stadio, c’è una buona notizia per i tifosi biancorossi, specie per quelli che abitano fuori Macerata. Per favorire i tanti amici della “Rata” che vivendo fuori città avrebbero avuto difficoltà ad acquistare in prevendita nei punti previsti (tutti di Macerata), è stata prevista per loro una vendita “extra” nella giornata di domenica dalle ore 10 alle 14,30, alla biglietteria di Idea ’88 in via Panfilo. L’iniziativa è un modo per incontrare e favorire l’afflusso dei sostenitori della Maceratese che potranno fare l’acquisto previa esibizione di un documento di identità. L’entusiasmo che si respira, però, potrebbe rappresentare una distrazione eccessiva per i biancorossi, tanto che mister Favo invita alla calma.

Mister, come si sta preparando la squadra?
“Credo i ragazzi abbiano un grande entusiasmo. Io sto cercando di parlare poco del derby, perché se ne parla già tanto in città, le pressioni arrivano essenzialmente da fuori. E’ l’ambiente che carica la squadra. Un surplus di concentrazione potrebbe avere un risultato avverso”.

Alessandro Gabrielloni

Alessandro Gabrielloni

Dopo il pareggio con il Termoli avete fatto una gran partita a Fermo: cosa si aspetta dal derby di domenica?
“Dopo la buona partita col Termoli abbiamo fatto una buona partita con la Fermana, speriamo di replicare con la Civitanovese. E’ una sfida sentita molto dai tifosi, dalla piazza, ci saranno motivazioni importanti. Speriamo che la concentrazione sia quella giusta, queste gare vanno al di là dei valori tecnici delle due squadre. Domenica con tifosi abbiamo avuto un grande slancio di entusiasmo. In questo momento ho paura del nostro terreno di gioco: il campo sembra d’argilla, ci penalizza e tendiamo ad andarci poco proprio per non avere le game pesanti. La nostra è una squadra tecnica, e purtroppo ora l’Helvia Recina è in uno stato pietoso. Per domenica, poi,  è prevista pure pioggia. Sicuramente le difficoltà che abbiamo avuto qualche volta nelle partite in casa,  dove comunque abbiamo fatto molto spesso bene, sono dovute anche al terreno di gioco”.

Ieri Gabrielloni è andato in gol con la rappresentativa di Serie D…(leggi l’articolo)
“Alessandro è un giocatore che ha grande predisposizione al lavoro, è uno di quelli che si trovano al posto giusto nel momento giusto. Secondo me davanti, se migliorasse alcune lacune che ha, potrà fare una brillante carriera. Spero che continui a darci grandi soddisfazioni, come sta facendo”.

Leonardo Gabbanini

Leonardo Gabbanini

La Civitanovese targata Gabbanini si presenta al derby dopo la vittoria con il Bojano.
Mister, qual è la sua impressione, a una settimana dall’arrivo, di Civitanova e dell’ambiente Civitanovese?
“Per quanto riguarda la città, l’accoglienza è stata ottima. Certo è stata trovata una situazione che parlava da sola, nelle ultime 10 partite venivamo da 7 sconfitte, 2 pareggi e 1 vittoria. La situazione non è facile, ma i ragazzi sono disponibili e vogliono far bene. Stiamo ripartendo con grande voglia, speriamo di riuscire a far bene”.

Come vede i giocatori in vista di un derby così sentito?
“Chiaramente noi siamo una squadra che in questo momento deve essere intelligente e capire che abbiamo i nostri problemi, ma ce la giocheremo al massimo delle nostre possibilità per cercare di accontentare la piazza, che desidera far bene contro la Maceratese. Da questo punto di vista l’impegno sarà importante, da parte nostra”.

Firmerebbe per il pareggio?
“I derby sono strani, da parte mia almeno spero che lo sia. Abbiamo vinto contro l’ultima in classifica e oggi abbiamo la sfida più importante dell’anno. Tornare a vincere, anche con l’ultima, era importante. Ora i miei giocatori possono far vedere cosa valgono dal punto di vista caratteriale. Vogliamo ottenere la salvezza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X