Civitanovese-Maceratese, il post-derby
Di Stefano euforico, Di Fabio recrimina

LE INTERVISTE - Il presidente della Civitanovese al settimo cielo per il successo. Il tecnico biancorosso: "Rigore inesistente". Jaconi: "Complimenti ai miei ragazzi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Tifosi Civitanovese 1

Pazzidi Andrea Busiello

Grande euforia in casa Civitanovese nel post derby con la Maceratese (leggi la cronaca della partita). Il primo ad arrivare in sala stampa è il presidente della formazione rossoblù Attilio Di Stefano: “E’ stata una gran bella soddifazione battere in questo modo la Maceratese – dice il numero uno della Civitanovese – Le squadre erano entrate in campo contratte, poi abbiamo preso il pallino del gioco e credo che siamo stati davvero bravi fino al 3-0, prima di tirare un pò i remi in barca”. Interpellato su dove può arrivare questa Civitanovese, il presidente rossoblu non si nasconde: “Siamo una buona squadra che può dire la sua in tutti i campi. Anche oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra forte e molto ben organizzata“.

Dopo Di Stefano, in sala stampa è il momento di mister Osvaldo Jaconi: “I ragazzi sono stati bravissimi. Ho solo il rammarico che dopo il 3-0 ci siamo un pò rilassati, altrimenti abbiamo disputato una grande partita e sono felice per i nostri tifosi perchè so quanto ci tenevano a questo derby”.

Maceratese-Civitanovese (1)

Jaconi coglie l’occasione per complimentarsi con la Maceratese “per la reazione avuta dopo aver subito il 3-0. Un’altra squadra forse sarebbe andata in barca e invece i biancorossi ci hanno impensierito fino alla fine”. Sulla prima posizione in graduatoria, il pensiero del “Comandante” è chiaro: “Dopo tre giornate ha poco senso guardare la classifica però non nego che sono molto contento di vederci in vetta”.

Da una sponda all’altra, gli umori sono ovviamente opposti. L’allenatore della Maceratese Guido Di Fabio focalizza il momento che ha cambiato la partita: “Il rigore del 2-0 era inesistente perchè il fallo di mano era fuori aria e involontario. Questo episodio purtroppo ha condizionato la gara” dice il tecnico biancorosso che spiega anche l’inserimento solo dall’inizio dellaa ripresa del fantasista Borrelli: “Aveva un problema fisico e avevo paura di rischiarlo”. La Maceratese al Polisportivo ha preso tutti e tre i gol sugli sviluppi di calci piazzati: “E’ un limite che la squadra ha. Dobbiamo assolutamente migliorare in questo e sin da domani ci metteremo a lavoro per preparare al meglio la prossima gara e riscattare questa brutta sconfitta nel derby”.

(foto di Guido Picchio e Lucrezia Benfatto)

Tifosi Maceratese

La tifoseria della Maceratese al Polisportivo

Tifosi Civitanovese

I supporter della Civitanovese

 

Jaconi

L’allenatore della Civitanovese Osvaldo Jaconi

Guido_di_Fabio (2)

L’allenatore della Maceratese Guido Di Fabio

    Gizi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X