Civitanovese-Maceratese,
aria di turn over
Il derby vale i 16esimi di Coppa

SERIE D - Si gioca domani (mercoledì) alle 18 al Polisportivo dove domenica si replica per il campionato. Mister Jaconi: "Giocherà chi ha avuto meno spazio". Di Fabio: "Vogliamo vincere per i nostri tifosi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
derby jaconi di fabio

Osvaldo Jaconi e Guido Di Fabio

Civi-Maceratese

Un’azione del derby dell’anno scorso al Polisportivo

di Andrea Busiello

Sarà una sorta di antipasto il derby di domani (mercoledì) alle 18 tra la Civitanovese e la Maceratese valevole per i 32esimi di Coppa Italia. La gara mette in palio la qualificazione ai 16esimi ma più che altro è per la rivalità storica tra le due città che la posta in palio risulta essere elevata. Poi domenica sarà tutt’altra storia, visto che Civitanovese-Maceratese si riproporrà al Polisportivo per la terza giornata d’andata del campionato di serie D. Per la sfida di domani è prevista una bella cornice di pubblico, con oltre 150 tifosi provenienti dal capoluogo.

QUI MACERATA  – “La Maceratese arriva a questa sfida in maniera tranquilla, consapevole della posta in palio e vogliosa di vincere per regalare una bella soddisfazione ai tifosi – dice mister Guido Di Fabio – Ci sarà qualche cambio rispetto a chi ha giocato in queste prime due partite di campionato perchè ho una rosa piuttosto ampia e valida e quindi ci sarà l’opportunità per altri ragazzi di mettersi in mostra”.  La Maceratese è reduce da due pareggi consecutivi (a Termoli e in casa con la Fermana) e per ora l’unca vittoria è arrivata nella prima gara di Coppa Italia contro il Matelica. Mister Di Fabio ha tutto l’organico a disposizione.

Civi-Maceratese 2

Scontro di gioco al Polisportivo nel derby Civitanovese-Maceratese del 2013

 

QUI CIVITANOVA – Mister Osvaldo Jaconi attende con serenità il derby di Coppa Italia . Nel consueto incontro pre-gara con la stampa il tecnico ha annunciato diversi cambi nello schieramento titolare che affronterà i biancorossi. “Ogni gara ufficiale è importante e siamo chiamati, per questo, ad offrire un’ottima prestazione – esordisce Jaconi – Impiegherò chi finora ha avuto meno spazio, ma ciò non significa snobbare un impegno importante come la Coppa Italia. Ho a disposizione 23 giocatori in rosa, ritengo necessario valutare lo stato di forma di ognuno e non può esserci appuntamento migliore, come quello di una gara ufficiale, per capire la loro condizione fisica. Sarà una bella occasione anche per Alex Buonaventura, che si allena con noi solamente da due settimane e avrà modo di farsi notare e migliorare il proprio status fisico. Noi siamo pronti, con la testa e con il cuore ci tuffiamo in questa bella partita. Ci tengo a sottolineare l’esordio a Bojano di un giovane proveniente dalla Juniores come Caporaletti, a dimostrazione che tutti i giocatori in rosa saranno importanti nel corso di questa lunga stagione”. L’ultimo pensiero del mister è rivolto ai tifosi:”Le istituzioni hanno fatto in modo che entrambi i derby non subissero restrizioni, il mio appello è che si dimostri con grande maturità di aver avuto ragione a farlo. Siano benvenuti sfottò, prese in giro scherzose e incitamenti; ma che tutto resti circoscritto nell’ambito della civiltà e della sportività. Commettere qualche errore significherebbe penalizzare la stessa tifoseria e la società, che sta facendo grandi sacrifici e merita di poter vedere il Polisportivo sempre pieno di passione rossoblu”.

In vista del derby cambia la viabilità



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X