Caso Garufi, il Comune
nomina un legale

MACERATA - Il sindaco Carancini ha affidato all'avvocato Giancarlo Giulianelli l'incarico di seguire l'ente come parte offesa nelle indagini
- caricamento letture
L'avvocato Giancarlo Giulianelli

L’avvocato Giancarlo Giulianelli

Caso Garufi, il Comune di Macerata nomina un legale per essere assistito in questa fase di indagini. La decisione arriva dopo che il procuratore Giovanni Giorgio ha inviato al sindaco Romano Carancini gli atti che possono riguardare il Comune come parte lesa nelle indagini che riguardano il consigliere comunale Guido Garufi e che fanno seguito a quelle sul fratello, Giuseppe Garufi, che erano relative a soldi che il dipendente comunale, suicidatosi lo scorso 18 ottobre, avrebbe ottenuto – dice la procura – da alcuni cittadini extracomunitari come tassa (15 euro) per svolgere delle pratiche. A Guido Garufi la procura contesta il reato di ricettazione, per avere ottenuto dal fratello 20mila euro dal tesoretto che fu sequestrato a Giuseppe. Che era di centomila euro, che la procura riteneva potessero provenire, in tutto o in parte, dal denaro che il dipendente avrebbe ottenuto dai cittadini extracomunitari. La procura, comunque, ricostruiva che fossero circa 2.600 gli euro ottenuti dal dipendente. Il sindaco Carancini oggi ha nominato come legale del Comune l’avvocato Giancarlo Giulianelli. “Non ho ancora visto gli atti, mi muoverò in punta di piedi – dice il legale –. Nella vicenda l’ente è parte offesa. Mi recherò in procura e verificherò gli atti, dando la massima disponibilità del Comune ad aiutare nelle indagini. Al momento il mio mandato è di assistere l’ente in questa fase preliminare delle indagini”.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X