“Lettera aperta a Pinocchio Corvatta”
David Favia chiede un confronto pubblico

CIVITANOVA - Il coordinatore regionale dell'Idv elenca una serie di accordi non mantenuti dal nuovo sindaco a partire dalla promessa di escludere Silenzi dalla Giunta. Laconica la risposta del primo cittadino: "Non capisco perchè dovrei sottrarre energie alla città per dibattere con lui"
- caricamento letture

 

davidFavia

David Favia, coordinatore regionale dell’Idv

 

di Laura Boccanera

“Abbi il coraggio di dire alla città chi sei e cosa hai fatto”. Con una lettera aperta il coordinatore regionale dell’Italia dei Valori David Favia rivendica la necessità di un confronto pubblico con il sindaco, moderato dalla stampa locale. Dopo lo scalpore suscitato dai manifesti affissi nei giorni scorsi con i quali Favia aveva dato del “bugiardo” al sindaco Corvatta accostandolo a Pinocchio, oggi il parlamentare Idv torna ad esortare in maniera veemente e quasi minacciosa il primo cittadino a confrontarsi con lui sulla campagna elettorale e sulle motivazioni che lo avrebbero spinto a fare retromarcia rispetto agli impegni presi con l’Idv. Anzitutto si assume la responsabilità diretta del manifesto, “scagionando” i membri dell’Idv locale e rinfacciando invece al sindaco il mancato rispetto della parola data: “accetta un pubblico dibattito con me – chiede Favia –  li’ ti accuserò di fatti che tu ben conosci perchè mi hai mandato le scuse da più persone che possono testimoniare. Poi querelami e deferiamo a un giuri’ d’onore e ovviamente, rinuncerò all’immunità parlamentare”.

Favia che si rivolge al sindaco chiamandolo “Carissimo Pinocchio-Corvatta”  passa poi in rassegna alcune presunte conversazioni e accordi che sarebbero stati stipulati prima della campagna elettorale: “E’ vero che mi hai chiesto l’appoggio dell’Idv alle primarie contro Silenzi e che le hai vinte di misura (140 voti) grazie ai nostri voti determinanti. E’ vero che hai ottenuto l’appoggio solo grazie alla promessa fatta a me e all’ Idv che mai avresti messo in giunta Silenzi?  E’ vero – incalza Favia – che mi hai fatto questa promessa perchè sapevi che altrimenti l’ Idv non avrebbe partecipato alle primarie? E’ vero che che hai vinto le elezioni grazie ai 703 voti determinanti dell’Idv? Noi saremmo andati da soli altrimenti e tu caro Corvatta avresti perso”.

manifesto_idv_corretto

Il manifesto diffuso dall’Idv

Il vertice regionale dei dipietristi passa poi in rassegna il rapporto con Silenzi in un girotondo di giochi politici di difficile verifica e riportando voci e accordi che sarebbero stati presi sottobanco lasciando intendere che la figura di Silenzi avrebbe avuto delle deleghe assessorili, ma non il ruolo di vicesindaco. Da qui per Favia nasce l’appellativo di “Pinocchio” che taccia anche il sindaco di “ipocrisia” e “incoerenza” per aver ceduto in cambio di una stabilità di governo e del posto da presidente del consiglio per Ivo Costamagna: “E’ vero che dopo le elezioni mi hai mandato a dire che non potevi fare a meno di mettere Silenzi in giunta perchè sennò ti avrebbe fatto cadere e non avrebbe dato i voti del PD a Costamagna per l’elezione a Presidente del Consiglio Comunale? Idv ti diede il via libera anche a questa soluzione “pro bono pacis” ma successivamente visto che avevi tradito anche questa promessa, non abbiamo  accettato che Silenzi, da vicesindaco con tutte quelle deleghe facesse di fatto il sindaco contro la volontà di chi votò alle primarie e di chi ti votò al ballottaggio. Abbi il coraggio di dire alla città chi sei e cosa hai fatto e di dire se hai intenzione di mantenere ora la tua parola costi quel che costi e tornare quello che tutti pensavamo fossi”.

Laconica la risposta di Corvatta: “Non capisco perchè dovrei sottrarre energie alla città per dibattere con Favia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X