Oltre le Mura …niente

MACERATA - Un nostro lettore, Massimo Gentili, denuncia l'incuria delle mura cittadine e la mancanza di un efficiente servizio di trasporto pubblico
- caricamento letture

mura1

Dal nostro lettore Massimo Gentili, riceviamo:

“Una bella giornata: questo ho pensato oggi pomeriggio, dopo aver mangiato. Valeva la pena di passeggiare per godere dell’aria frizzantina, tant’è che, messe le scarpe comode e dopo aver acceso il lettore mp3, sono sceso in strada e ho incominciato a muovere passi su passi incantato dalla luce e dal paesaggio. Ero entusiasta, solitamente ho tempo di uscire solo la sera dopo cena, col buio, e non è la stessa cosa.
Arrivato presso le mura di tramontana, volgendo lo sguardo verso l’infinito… per poco non cado!
Guardo a terra perplesso e noto che, l’asfalto del marciapiede è letteralmente devastato. Mi risveglio dall’incanto guardo attentamente attorno alla mia persona… che pena! Sotto la balaustra, oltre ai rovi e ad un “boschetto” lasciato all’abbandono, la discarica è imperante, c’è di tutto  e di più. Rifletto, e mi chiedo: “ma com’è che per le auto hanno speso centinaia di migliaia di euro per farle girare lisce, e per il pedone, cittadino o meno, nessuna premura?”.
Parlano di polveri sottili, di mobilità urbana, e dimenticano che questa città si percorre a piedi da un capo all’altro in un attimo. Se poi per qualche motivo, qualcuno ha difficoltà a deambulare, di servizio pubblico efficiente neanche a parlarne – vedi autobus vuoti fuori dagli orari canonici di ingresso o uscita dalle scuole – .
Il sindaco o i suoi assessori insieme ai consiglieri comunali hanno percorso ultimamente questo tratto di mura, stupendo se fosse curato ed ora esposto anche ai turisti come uno splendido esempio di incuria?
Macerata non è solo centro storico o vie dedicate al commercio .Vive anche di luoghi che da sempre fanno parte di noi e che non meritano queste dimenticanze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X