Stagione balneare, nelle Marche
il 93% delle acque è “eccellente”

REPORT dell'Arpam sullo stato delle coste della nostra regione: nel 2022 sono 158 (+3 rispetto al 2021) i chilometri giudicati con il massimo della valutazione. Nel Maceratese solo 81-82% dei km di litorale
- caricamento letture

mare-spiaggia-civitanova-2-325x217«Sono 158 i chilometri di costa classificati come “Eccellenti”, poco meno del 93% dell’estensione del litorale nelle Marche». E’ quanto risulta dai dati sulle acque di balneazione pubblicati da Arpam. Con il repentino arrivo del bel tempo e innalzarsi delle temperature si è di fatto aperta nel weekend appena trascorso la stagione balneare 2022.  E come già lo scorso anno in questo periodo, Arpam ha aggiornato con la nuova classificazione il relativo indicatore ambientale messo a disposizione sul proprio sito e confermando il miglioramento continuo delle acque di balneazione marchigiane.

«Quest’anno  – si legge in una nota – sono infatti 158 contro i 155 del 2021 i chilometri di costa classificati nella classe “eccellente”; poco meno del 93% dell’estensione del litorale marchigiano ha visto infatti classificare il proprio mare nella classe migliore, mentre le porzioni rimanenti (5,66%) sono risultate in classe buona, e solo una minoranza delle acque balneabili, corrispondenti a soli 2,3 km di costa, risulta in classe inferiore al buono, con tendenza in miglioramento rispetto agli anni precedenti. Nelle province di Macerata e Fermo la classe eccellente è sempre predominante (81-82% dei km di litorale), ma in generale la classificazione risulta più varia, con percentuali della classe buona tra il 14 ed il 16%, ed il 3-4% di km di costa con classe inferiore al buono. Occorre ricordare che in queste aree sfociano a mare quattro corsi d’acqua di rilievo (fiumi Musone, Potenza, Chienti e Tenna), oltre ad alcuni torrenti minori, che condizionano in parte la classificazione delle acque di balneazione, ma che hanno comunque fatto registrare negli ultimi anni, come nel caso delle acque limitrofe al fiume Potenza, evidenti miglioramenti anche grazie agli interventi già avviati nelle scorse stagioni dagli enti territoriali competenti. Nell’insieme delle province di Pesaro Urbino, Ancona e Ascoli Piceno oltre il 97% dei km di costa balneabili sono in classe eccellente, mentre le altre classi sono scarsamente rappresentate o addirittura assenti come nel caso di Ascoli Piceno».

Infine, le acque dei tre laghi marchigiani con tratti adibiti alla balneazione (Borgiano, Castreccioni e Fiastrone in provincia di Macerata) hanno ottenuto per questa stagione la classe ‘eccellente’, ad esclusione di un tratto soltanto del Lago di Borgiano che risulta in qualità Buona.

Come ogni anno, durante tutta la stagione balneare Arpam procederà con il campionamento delle acque secondo un calendario predeterminato a livello regionale e in occasione di definite criticità, al fine di monitorare lo stato ambientale e sanitario del litorale marchigiano. I risultati dei campionamenti, che nella scorsa stagione sono stati ben 1.896, distribuiti nei mesi tra maggio e settembre, costituiranno la base per determinare la prossima classificazione, valida per la stagione 2023.

Bandiere Blu, en plein in provincia Torna il vessillo anche a Porto Recanati «Ora le Marche sono nella top five»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =