Bandiere Blu, en plein in provincia
Torna il vessillo anche a Porto Recanati
«Ora le Marche sono nella top five»

TURISMO - Confermate Civitanova e Potenza Picena, i commenti dei primi cittadini Ciarapica e Tartabini. Il sindaco Michelini dopo la conquista: «Un ringraziamento doveroso va all'amministrazione Mozzicafreddo che nel suo ultimo mandato ha lavorato per questo. Noi ci impegneremo per portare l'offerta turistica a livelli maggiori». Soddisfatto anche il governatore Acquaroli
- caricamento letture

bandiera-blu

di Giulia Sancricca

Civitanova e Potenza Picena confermano mentre per Porto Recanati arriva la riconquista. Questa mattina la cerimonia online per l’assegnazione della Bandiera Blu ha premiato la provincia di Macerata assegnando il riconoscimento a tutte le sue località balneari. Nel complesso, dunque, nella Marche salgono a 17 i vessilli: Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo-Marotta, Senigallia, Ancona-Portonovo, Sirolo, Numana, Potenza Picena, Civitanova Marche, Porto Recanati, Fermo, Altidona, Pedaso, Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto.

«Accolgo questa notizia con grande soddisfazione – commenta il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli – non solo per aver confermato il numero di Bandiere blu ma anche per averne accresciuto il numero. Tutto questo testimonia il grande lavoro che è stato svolto per la tutela dell’ambiente e la cura dei nostri litorali, un tema sul quale l’amministrazione regionale è attenta e al lavoro. Le Marche con questo risultato entrano nel gruppo delle prime cinque regioni in classifica. E’ un importante riconoscimento per lo stato di salute delle coste marchigiane e un buon passaporto per il nostro turismo, che arriva alle porte della stagione balneare».

Il programma internazionale Bandiere Blu assegna il suo riconoscimento tenendo conto di 32 parametri di valutazione, l’ultimo dei quali, inserito quest’anno, è l’impegno sociale e l’inclusività.

Bandiera-blu-2022-ciarapica-325x244

Fabrizio Ciarapica entusiasta dopo l’ufficialità della Bandiera Blu

Per Civitanova è stato il sindaco, Fabrizio Ciarapica, a svelare la notizia in anteprima: durante la conferenza stampa per presentare Gustaporto, ha confermato che la sua città è riuscita ad ottenere ancora una volta il vessillo. Che ha poi commentato: «La città anche quest’anno si è aggiudicata il riconoscimento in base a 32 criteri molto dettagliati e aggiornati di anno in anno. Mantenere la Bandiera blu – ha scritto il sindaco in un post – non è affatto scontato. Gli standard qualitativi devono essere elevati in più ambiti, dalla pulizia della spiaggia alla salubrità delle acque marine fino ai servizi offerti. Civitanova soddisfa tutti i criteri. Grazie a chi lo rende possibile ogni giorno con impegno e lavoro costante».

«Un riconoscimento frutto di impegno e grande lavoro di squadra» ha invece commentato il sindaco di Potenza Picena, Noemi Tartabini. Ma la vera sorpresa è stata Porto Recanati che ha riconquistato il titolo dopo otto anni.

Era il 2013 l’ultima volta che il vessillo ha sventolato sulla città rivierasca che oggi, dopo la cerimonia ufficiate online, ha invece riconquistato il titolo. Soddisfatto il sindaco Andrea Michelini che, in un post su Facebook ha commentato: «La notizia che era nell’aria da qualche giorno da pochi minuti è ufficiale: la nostra città riconquista dopo otto anni la Bandiera Blu.

Conferenza-Bandiera-Blu-2022-325x244

Il sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini insieme all’assessore al Turismo Tommaso Ruffini

L’assegnazione del prezioso vessillo è stata confermata questa mattina dalla Fee, l’ente preposto alla assegnazione del riconoscimento, in una specifica cerimonia presenziata dalle nostre autorità comunali.

Un ringraziamento doveroso va all’amministrazione Mozzicafreddo – precisa – che nel suo ultimo mandato ha lavorato per il raggiungimento di questo prestigioso obiettivo che rende orgogliosa l’intera città. Il riconoscimento sarà di fondamentale importanza per lo sviluppo del nostro settore turistico, vitale per la nostra comunità, nonché per un brand che ora può svilupparsi nel pieno delle sue potenzialità. Da parte dell’amministrazione – annuncia – ci sarà il massimo impegno per portare la qualità della vita e della nostra offerta turistica a livelli ancora maggiori».

michelini-andrea

Il sindaco di Porto Recanati Andrea Michelini

Non sono mancati gli interventi dei gruppi di minoranza, primo su tutti il Centrodestra unito che, già nei giorni scorsi, era intervenuto con la consigliera Angelica Sabbatini per ricordare il lavoro fatto negli ultimi anni. «Ringraziamo il sindaco Andrea Michelini per i meriti riconosciuti – ha detto – . La Bandiera premia il lavoro fatto soprattutto negli ultimi anni. Già lo scorso anno, la candidatura aveva lasciato intendere buon speranze e quest’anno si è consolidata. Oggi è il giorno del raccolto e i risultati vengono sempre da una buona semina».

L’appoggio anche da parte della collega Rosalba Ubaldi. «Come ampiamente spiegato ieri sera in consiglio comunale, con la passione di chi ci ha sempre creduto e non ha lasciato niente di intentato, finalmente sono stati premiati quattro anni, dal 2018 al 2021, di buoni risultati e di grande impegno. Una felicità per tutti – commenta – .
Che il vessillo sia propedeutico ad una stagione da incorniciare per tutti gli operatori turistici della nostra città».

balneari-estate-2021-spiaggia-mare-porto-recanati-FDM-1-325x217

Porto Recanati

I complimenti arrivano anche dal gruppo Porto Recanati 21>26, rappresentato in consiglio da Maria Grazia Nalmodi e Alessandro Rovazzani. «Abbiamo appreso oggi con grande soddisfazione – scrivono in una nota – , la riconquista della Bandiera Blu da parte della nostra città. Come sappiamo, è una eco-label che si assegna alle località balneari che rispettano i criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. La riassegnazione di tale riconoscimento prevede un lungo percorso – aggiungono – , iniziato già dalla precedente amministrazione, che ringraziamo, e che siamo certi verrà portato avanti anche dagli attuali amministratori, vista la grande attenzione che pongono nella gestione del territorio. Un riconoscimento meritato – concludono – che contribuirà sicuramente al successo della prossima stagione che ci auguriamo bella e ricca di eventi».

mare-spiaggia-porto-potenza-ppp-FDM-11-325x217

Porto Potenza

Ci pensa poi il consigliere dei Civici per Porto Recanati, Salvatore Piscitelli, a ricordare il primo anno in cui il vessillo arrivò in città. «È sicuramente un riconoscimento che serve a questa località – dice – , così come serve l’impegno per l’ottenimento e per il mantenimento di questa certificazione importante per il turismo portorecanatese. Siamo contenti che sia arrivata dopo anni di stop: io lo sono di più perchè la prima Bandiera Blu è arrivata quando ero assessore. Facemmo la domanda nel 2000 e Porto Recanati fu la prima località della provincia di Macerata ad ottenerla. Si tratta di un vessillo che segna Porto Recanati come una stazione turistica dove il mare è pulito e di qualità».

spiaggia-mare-lungomare-sud-civitanova-FDM-7-325x216

Civitanova

Ma non si risparmia nel puntualizzare ciò che non va e, secondo lui, dovrebbe essere sistemato. «Ci sono questioni che vanno affrontate per mantenere la Bandiera Blu – dice – , come la pulizia delle spiagge. Se si va sul litorale sud della città le spiagge sono invase da qualsiasi detrito. Nonostante io abbia fatto una interrogazione, non è ancora stata fatta la pulizia. La stagione è iniziata con la Pasqua, come solitamente avviene, creiamo che sia necessario lavorare bene per mantenere alti gli standard di accoglienza: in primis il decoro urbano e la pulizia delle spiagge».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =