Il problema sono gli ospedali di oggi,
non quelli di ieri chiusi

L'INTERVENTO di Claudio Maria Maffei - Saltamartini dovrebbe sapere che la crisi dei pronto soccorso non dipende dalla chiusura delle 14 strutture nel 2012, visto che nessuna di queste li aveva. Il problema della nostra sanità è che è vecchia e mal gestita. Basti guardare i dati sul fascicolo sanitario elettronico. per fortuna la salute dei marchigiani è migliore di chi la governa: la classifica dell'aspettativa di vita
- caricamento letture
fascicolo-elettronico-sanitario

Uso del Fascicolo Sanitario Elettronico da parte dei cittadini in Italia (Fonte: Agenzia per l’Italia Digitale)

di Claudio Maria Maffei*

Due giorni fa l’Assessore Saltamartini parlando della crisi dei nostri servizi di pronto soccorso ha chiamato in causa la chiusura dal 2012 di quattordici ospedali. Come dire che la responsabilità ancora una volta non è della sua Giunta, ma delle Giunte precedenti. Un po’ troppo comodo mi pare. Li riapra allora: del resto il suo partito in campagna elettorale aveva promesso di farlo.

claudio-maffei

Claudio Maria Maffei

Peccato che come lui dovrebbe sapere nessuno di quegli ospedali aveva un pronto soccorso e che la crisi c’è anche dove non è stato chiuso niente (si pensi a tutti gli ospedali della costa da Pesaro a San Benedetto). Il problema sono gli ospedali di oggi che non funzionano, non di quelli di ieri che non ci sono più. Il problema della nostra sanità è che è vecchia e mal gestita.

Si pensi al fascicolo sanitario elettronico di cui tutti dovremmo disporre e che dovrebbe consentire ad esempio ai cittadini di consultare i propri dati clinici, di avere accesso alle prestazioni sanitarie, di avere informazioni sulla patologia. Nella Figura 1 si vede come nelle Marche nel primo trimestre di quest’anno lo 0% dei cittadini ha fatto uso di questo Fascicolo contro il 92% della vicina Emilia-Romagna.

E siccome è Pasqua tiriamoci su con una buona notizia: per fortuna la salute dei marchigiani è migliore di chi la governa. Come attesa di vita i dati 2019-2020 ci mettono tra gli uomini al quarto posto in Italia e tra le donne al sesto. Vedi le Figure 2 e 3. Solo che vorremmo migliorare. Se i politici chiacchierassero meno e decidessero meglio magari potrebbe succedere.

*Medico e dirigente sanitario in pensione

speranza-di-vita1

Aspettativa di vita dei maschi in Italia anno 2019-2020 (dati ISTAT elaborati da truenumbers.it)

speranza-di-vita

Aspettativa di vita nelle donne in Italia nel 2019-2020 (Fonte: dati ISTAT elaborati da truenumbers.it)

 

«Carenze strutturali del servizio sanitario: i Pronto soccorso sono sotto sforzo»

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =