«Scuole aperte, decisione giusta:
con la città divisa in dieci zone
arterie pulite in poche ore»

MACERATA - La soddisfazione degli assessori Marchiori e Renna: «L’avevamo studiata bene, gli uffici hanno lavorato in maniera egregia. Le previsioni meteo e la consapevolezza dell’efficacia del piano neve ci hanno fatto prendere la decisione giusta, nessun azzardo semplicemente emergenza ben gestita»
- caricamento letture
renna-neve-2-650x488

Una delle foto postate ieri sera dall’assessore Paolo Renna sulla sua pagina Facebook

di Luca Patrassi

Il piano neve funziona e tre assessori comunali – Paolo Renna, Laura Laviano e Andrea Marchiori – lo sottolineano con vari post sulle rispettive pagine social.
renna-neve-4-e1641828867224-325x252

L’assessore Renna al montaggio catene

In azione sulle strade l’assessore Paolo Renna che ha passato la serata ed anche la notte (a fargli i complimenti anche il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica, «bravo, oltre a tutto il resto mi hanno detto che hai risposto al telefono ed aiutato un cittadino in difficoltà all’1.30 di notte») a verificare l’attuazione del programmato piano neve ed aiutare anche le pattuglie della polizia municipale impegnate nei soccorsi agli automobilisti in difficoltà.

post-marchiori-neve

Il post dell’assessore Andrea Marchiori

«E’ andata benissimo, la decisione di lasciare le scuole aperte – dice l’assessore ai lavori pubblici Andrea Marchiori a Cronache Maceratesi – si è dimostrata ragionevole e fondata sulle previsioni meteo e sulla consapevolezza dell’efficacia del piano neve. La combinazione dei due fattori citati ci ha fatto prendere la decisione giusta, nessun azzardo semplicemente emergenza ben gestita. Non che i Comuni che hanno preso decisioni opposte abbiano sbagliato, ogni Comune ha fatto i conti con la situazione del proprio territorio. Il piano neve era congegnato con la divisione della città in dieci zone e affidamento a nove ditte, una impresa ne ha prese due in carico perché fornita adeguatamente di mezzi e di personale. Ogni mezzo è stato dotato di un gps per monitorare tutti i passaggi, anche in corso d’opera si poteva vedere se era il caso di intensificare i passaggi in una zona o in un’altra. Il tutto è stato coordinato dal Comune con l’ausilio preziosissimo della polizia municipale. Gli interventi sono partiti ieri pomeriggio quando il manto nevoso ha superato i due centimetri, arterie pulite in poche ore e questa mattina l’attenzione è stata rivolta alle zone sensibili, scuole ed ospedali».

post-laviano-neve

Il post dell’assessora Laura Laviano

Intervento efficace come ha verificato anche l’assessore Laura Laviano, in difficoltà con la sua auto: «Un ringraziamento alla nostra Polizia municipale…Oggi è toccato a me – ha scritto la Laviano – bloccata in salita e il numero verde del carro attrezzi non raggiungibile. Grazie al loro aiuto sono riuscita a tornare a casa». L’assessore comunale alla Protezione civile Paolo Renna: «L’avevamo studiata bene, gli uffici hanno lavorato in maniera egregia e questa mattina ho ringraziato tutti i protagonisti dell’intervento uno per uno, il lavoro di squadra paga sempre. In emergenza abbiamo dato una mano a tutti: era una precipitazione annunciata, abbiamo dato un umile servizio al cittadino e lo abbiamo fatto con la testa, non vogliamo essere i primi della classe, ci interessa che i  cittadini stiano bene».

Veicoli fuori strada e alberi caduti, gli interventi dei vigili del fuoco

Il Maceratese sotto la neve, paesaggi nordici e auto in panne (Foto)

Neve, scuole chiuse in diversi comuni A Macerata restano aperte A Tolentino da martedì a sabato in Dad



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X