Medico no vax sospeso dall’ordine,
lavorava come guardia medica

SANITA' - Il professionista è stato segnalato dall’Area Vasta 2 all’Organismo di categoria di Macerata a cui è iscritto
- caricamento letture
ControlloNei_Dermatologia_RomanoMari_FF-8-325x217

Romano Mari, presidente dell’ordine dei medici

 

di Luca Patrassi

Sospeso il medico no vax segnalato dall’Area Vasta 2 all’Ordine provinciale dei medici di Macerata. La decisione è arrivata ieri sera al termine della riunione del Consiglio direttivo dell’Ordine guidato dal presidente Romano Mari. Il medico in questione è titolare di un incarico di Guardia medica nell’ambito territoriale dell’Area Vasta 2 ed è iscritto all’Ordine di Macerata. La sospensione è scattata per il medico in questione fino al termine dell’anno in corso a meno che l’interessato non decida nel frattempo di vaccinarsi: resta ferma la possibilità per il dottore di ricorrere al tribunale amministrativo regionale delle Marche contro l’atto appena siglato dal presidente dell’Ordine dei medici maceratesi. Nessuna discussione sulla questione, la norma dice che all’Ordine dei medici spetta soltanto il potere di decretare la sospensione, nessuna discussione è possibile nel merito. Verificato che un medico risulta non vaccinato, l’unica strada che ha l’Ordine dei medici, una volta ricevuta la segnalazione, è quella di sospendere l’iscritto. Del resto la posizione del presidente dell’Ordine maceratese Romano Mari è stata sempre ben chiara sul profilo delle vaccinazioni e sull’impegno dei medici: «La vaccinazione non è un fatto individuale ma etico e di responsabilità collettiva. I medici debbono essere vaccinati. In caso di segnalazioni il Consiglio direttivo non può far altro che procedere alla sospensione fino a a dicembre o fino all’avvenuta vaccinazione: non ci sono altre possibilità. Oggi bisogna sapere che per esercitare la professione medica si devono avere questi requisiti: laurea, abilitazione, iscrizione e vaccinazione».

Niente sconti ai medici senza vaccino: «Un solo caso segnalato nel Maceratese Non possiamo far altro che sospenderlo»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X