Motogiro d’Italia
torna a Macerata
in ricordo di Lauro Micozzi

APPUNTAMENTO con la rievocazione storica della più antica e prestigiosa gara motociclistica italiana a tappe in programma il 16 ottobre dalle 12 alle 15 in piazza Mazzini
- caricamento letture

 

micozzi-lauro-j-e1634122265762-325x385

 

Per ricordare Lauro Micozzi, noto collezionista Ducati nonché pilota e restauratore, il 16 ottobre torna il Motogiro d’Italia a Macerata, rievocazione storica della più antica e prestigiosa gara motociclistica italiana a tappe. La manifestazione è organizzata dal Motoclub Terni “L. Liberati – P. Pileri” in collaborazione con le Federazioni Motociclistiche internazionali ed Italiana. Si parte dall’autodromo di Misano il 10 ottobre, sei tappe ed oltre 1700 km, dal mare Adriatico al Tirreno e ritorno. Il Motogiro, nato nel 1914, diventa una vera e propria leggenda per gli appassionati delle due ruote.
I partecipanti di quest’anno, oltre 100, provengono anche da paesi esteri: Inghilterra, Olanda, Francia, Norvegia, Stati Uniti, Spagna e Sud America. Quest’anno vanno aggiunti anche una cinquantina di equipaggi che prendono parte alla terza edizione dell’Autogiro d’Italia che, pur con una diversa organizzazione, effettuano lo stesso percorso delle moto creando un evento unico al mondo. Tra gli iscritti anche il regista ed autore Emerson Gattafoni noto conduttore della trasmissione Rai “Dreams road”. Al via fra le moto tutti i marchi storici italiani che hanno preso parte alle gran fondo degli anni cinquanta fra i quali Ducati, Gilera, Moto Guzzi, MV Augusta, Laverda, Moto Morini e Benelli. Stessa cosa vale anche per le auto con notevole presenza di Ferrari, Maserati, Lamborghini, Alfa Romeo, Mercedes, Aston Martin e Jaguar. E’ un evento che racchiude un’importanza sportiva, economica, turistica e culturale di primo piano per il nostro territorio e per l’intera immagine italiana. In Piazza Mazzini a Macerata dalle 12 alle 15 sarà possibile ammirare le moto e le auto che hanno fatto la storia della motorizzazione a livello mondiale, praticamente un vero e proprio museo dei motori itinerante. Infatti, tutti i piloti iscritti, all’arrivo a Macerata, sosteranno in Piazza Mazzini per degustare i famosi “Vincisgrassi”, prodotto tipico del nostro territorio, per poi ripartire e concludere la tappa all’autodromo di Misano. L’evento è patrocinato dal Comune di Macerata con la collaborazione della Proloco di Macerata a cui vanno i ringraziamenti per l’organizzazione dell’accoglienza.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X