Lube, è ora di fare sul serio:
a Padova il debutto in SuperLega

VOLLEY - I campioni d'Italia in campo domani alle 18 contro la Kioene, Blengini non potrà contare sugli assenti Jeroncic, Yant e Zaytsev. L'ex Balaso: «Si tratta di un ritorno a casa e mi fa piacere. Dovremo tenere la concentrazione alta per il debutto, un match mai scontato»
- caricamento letture

 

padova-lube-5-325x217

Juantorena nell’ultimo match alla Kioene Arena

 

Reduce da quattro vittorie inframezzate da un pareggio nell’arco di una pre-season senza sconfitte, la Lube ora fa sul serio. I Campioni d’Italia scenderanno in campo nell’anticipo della 1ª giornata di andata di Superlega Credem Banca domani, sabato 9 ottobre (alle 18, diretta Rai Sport, live streaming volleyballworld.tv e diretta Radio Arancia), alla Kioene Arena per sfidare i padroni di casa della Kioene Padova. Il tecnico Gianlorenzo Blengini non potrà contare sull’organico al completo, assenti Jeroncic, Yant e Zaytsev. Il gruppo, in partenza oggi da Civitanova, viaggerà con due atleti del vivaio al seguito, Gaetano Penna e Ionut Ambrose. Scalpitano per l’esordio ufficiale in biancorosso il brasiliano Ricardo Lucarelli e il portoricano Gabi Garcia Fernandez.

Stagione numero 27 nella massima serie per la Lube Volley- Alla Kioene Arena si aprirà l’avventura numero 27 della Cucine Lube Civitanova nel massimo campionato italiano, tra Serie A1 e SuperLega. Dal 1995 in poi il Club biancorosso ha sempre militato ai vertici del volley nazionale, diventando uno dei Club più longevi del panorama pallavolistico attuale.

Alla scoperta della Kioene Padova- Confermato in blocco lo staff tecnico, con coach Jacopo Cuttini chiamato a confermare il buon risultato dello scorso campionato e pronto a lanciare nuovi talenti nel panorama del volley italiano. Sono 10 i giocatori italiani sui 14 che compongono il roster. Dei 10 italiani, ben 9 sono veneti e 7 sono cresciuti nel settore giovanile bianconero (Bassanello, Bottolo, Canella, Gottardo, Guzzo, Schiro e Zoppellari). La diagonale palleggiatore/opposto sarà formata dai Nazionali tedeschi Zimmermann/Weber, mentre l’arrivo in banda di Loeppky e Petrov darà ulteriore qualità al reparto schiacciatori in cui brilla Bottolo, reduce dalla vittoria del campionato Europeo con la Nazionale Seniores. Al centro la coppia Volpato-Vitelli proverà a replicare le loro ottime prestazioni del 2020/21. Il libero Mattia Gottardo avrà il compito di raccogliere lo scettro da Danani.

balaso

Fabio Balaso

Parla Fabio Balaso (libero Cucine Lube Civitanova)- «Una nuova stagione è alle porte e non c’è tempo per contemplare i successi del passato, ma dobbiamo guardare avanti. Quella con Padova per me è una gara speciale. Si tratta di un ritorno a casa e mi fa piacere. Dovremo tenere la concentrazione alta per il debutto in Regular Season, un match mai scontato. Si riprende a giocare per i 3 punti. Servono la massima attenzione per le cose semplici e la lucidità per tutto il confronto. Gi avversari cercheranno di metterci pressione dai nove metri. Noi dovremo essere bravi a reggere e a restare sempre sul pezzo».

Parla Jacopo Cuttini (tecnico Kioene Padova)- «Le motivazioni per questa prima sfida arrivano anzitutto dal calibro del nostro avversario. Affronteremo una grandissima squadra e i ragazzi sanno che dovremo farlo divertendoci e cercando di mettere in pratica quei primi insegnamenti raccolti nei primi allenamenti congiunti del pre campionato. Torneremo finalmente a giocare davanti al pubblico e spero che questo possa essere un motivo in più per affrontare questa stagione con nuovo slancio, sapendo che ci sarà da soffrire ma che al tempo stesso avremo grossi margini di miglioramento per un gruppo così giovane e volenteroso».

Gli arbitri di Kioene Padova – Cucine Lube Civitanova- Alessandro Pozzato di Bolzano e Umberto Zanussi di Treviso.

Le statistiche – In arrivo la sfida numero 50 tra Kioene Padova e Cucine Lube Civitanova. I marchigiani hanno avuto la meglio in 43 occasioni, ma si sono fatti sorprendere 6 volte dai patavini. La Lube si è imposta in 19 delle 23 gare giocate in trasferta, mentre i veneti hanno prevalso in 4 match. Sono 134 i set vinti dai cucinieri contro i 50 portati a casa dai padovani, ammontano a 3988 i punti griffati Lube (di cui 1800 nelle partite in trasferta) e il prossimo incontro sarà quello della “cifra tonda”. Padova è a -21 dai 3500 palloni a terra coi biancorossi (3479) e a -5 dai 1600 punti in casa. L’ultima sconfitta della Lube contro la Città del Santo risale al tie break nei Quarti di Coppa Italia del 2004/05 sul neutro di Sansepolcro. L’incontro dal punteggio più alto si giocò nell’11ª di andata della stagione 2017/18: Civitanova si impose 3-2 all’Eurosuole Forum (25-21, 26-28, 25-21, 24-26, 16-14) per un totale di 226 punti. La Lube vanta inoltre uno scarto massimo di 34 punti realizzato lo scorso 27 gennaio nei Quarti di Coppa Italia: i cucinieri si imposero in 59 minuti (25-13, 25-12, 25-16). Lo scarto massimo realizzato da Padova, 27 punti, fu registrato nella 2ª di ritorno del torneo 1995/96 (prima del rally point system) e il risultato fu di 3-1 (13-15, 15-4, 15-6, 15-6). Il set più tirato tra i due team risale alla Semifinale di Coppa Cev della stagione 1999/2000 e terminò 33-31 in favore dei veneti. La Lube riuscì comunque a vincere i restanti set, imponendosi per 3 a 1. In campionato, invece, il set più combattuto fu il secondo nell’11ª giornata in quella stessa stagione, concluso con un 30 a 28 esterno per i cucinieri, che vinsero col massimo scarto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X