Droga dello stupro in casa,
arrestato un 56enne

PORTO RECANATI - Operazione della Squadre mobile di Macerata. L'uomo, un incensurato di origini cubane da anni in Italia, aveva nel suo appartamento diversi flaconi contenenti in totale circa due litri di Gbl
- caricamento letture

 

polizia-squadra-mobile-600-300x225

 

E’ un cubano di 56 anni l’uomo arrestato venerdì sera dalla polizia di Macerata al termine di una importante operazione antidroga. Nella sua abitazione di Porto Recanati sono stati rinvenuti due litri scarsi di un particolare tipo di droga sintetica, Gbl, detta droga dello stupro. Incensurato e da diversi anni in Italia, l’uomo è stato portato in questura dopo che gli agenti della Squadra mobile, diretti dal commissario capo Matteo Luconi, hanno trovato nell’appartamento diversi flaconi contenenti la sostanza stupefacente gamma-butirrolattone, la cui detenzione in casa non è consentita, che viene sciolta dentro cocktail o bevande e chi la assume non si accorge della presenza perché incolore e inodore. Entra in azione dopo 30-45 minuti e causa perdita del senso della realtà e delle capacità di coordinamento, nausea, problemi respiratori e disturbi della memoria. Dopo che gli esami hanno accertato che i flaconi contenessero Gbl, il sostituto procuratore Rita Barbieri ha disposto gli arresti domiciliari per l’uomo, difeso dall’avvocato Fabio Passarini. Domani mattina in tribunale a Macerata, si terrà l’udienza di convalida dell’arresto. 

(redazione CM)

 

“Droga dello stupro”, blitz della polizia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X