“Droga dello stupro”,
blitz della polizia

L'OPERAZIONE contro una particolare sostanza sintetica è stata condotta a Porto Recanati
- caricamento letture

polizia-archivio-arkiv-1-650x488

 

Si è conclusa una importante operazione antidroga della polizia di Macerata che ha portato anche ad arresti nel corso della serata di ieri. Al momento non sono stati forniti dettagli precisi sulla vicenda. Da quel poco che si sa l’operazione è stata condotta a Porto Recanati e riguarderebbe un particolare tipo di droga sintetica, che è detta droga dello stupro. In pratica viene definita droga dello strupro un tipo di sostanza che viene sciolta dentro cocktail o bevande e chi la assume non si accorge della presenza perché incolore e inodore. Entra in azione dopo 30-45 minuti. La droga causa sintomi pericolosi: causa perdita del senso della realtà e delle capacità di coordinamento, nausea, problemi respiratori e disturbi della memoria. Una sostanza che cancella la memoria e che dunque non consente alla vittima di una violenza sessuale di ricordare cosa sia accaduto e di poter denunciare lo stupratore.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X