Arrestato il piromane
dopo l’ultimo incendio a Camerino
Sospettato di dieci roghi

INCHIESTA - E' stato scoperto dai carabinieri dopo l'ultimo incendio, questa mattina. Si tratta di un uomo di Valfornace, le indagini sono state condotte dai carabinieri. Nella notte è stato arrestato e ora si trova ai domiciliari. Il sindaco Sborgia: «Soddisfatto sia stato individuato il presunto responsabile. Sono episodi che hanno colpito tutti in questi momenti difficili»
- caricamento letture

 

incendio-morro-camerino-10-650x488

I carabinieri Forestali a Morro

 

AGGIORNAMENTO DELLE 9,15E’ stato arrestato nella notte il presunto piromane sospettato di aver appiccato 10 incendi tra Camerino e Valfornace. L’indagine dei carabinieri Forestali e della Compagnia di Camerino ha portato ad un uomo di Valfornace, che ora su disposizione dell’autorità giudiziaria si trova ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Al momento  momento il pm Enrico Barbieri gli sta contestando l’ultimo rogo avvenuto a Camerino ieri mattina. Ma le indagini sono a più ampio raggio e l’uomo è sospettato di aver causato diversi altri incendi in provincia. 

***

di Gianluca Ginella

Una scia di dieci incendi, l’ultimo questa mattina, ancora una volta a Morro di Camerino dove lo scorso martedì (17 agosto) erano andati distrutti 30 ettari tra bosco e radure: il presunto piromane è stato scoperto. Si tratta di un uomo di Valfornace e in queste ore sono in corso le indagini sul suo conto e sarebbero in corso anche le perquisizioni per raccogliere elementi utili alle investigazioni.

incendio-morro-3-650x488

La devastazione in località Morro

Le indagini dei carabinieri Forestali e della Compagnia di Camerino in questi giorni sono state serrate per riuscire a bloccare la scia dei roghi che stava colpendo l’entroterra dal 2 agosto. Da quel giorno il presunto piromane è sospettato di aver appiccato dieci incendi. L’ultimo è di questa mattina, ancora una volta a Morro. Incendi che hanno causato ingenti danni. Come il rogo appiccato alle 2 di notte del 17 agosto a Morro che ha portato alla distruzione di trenta ettari, in parte di bosco. Appena tre giorni prima, sempre a Camerino (14 agosto) altri due incendi sono stati appiccati e per fortuna spenti nel giro di poco dai vigili del fuoco che sono riusciti a evitare il propagarsi delle fiamme. Una scia che è al vaglio degli inquirenti e che parte dal 2 agosto quando c’era stato un incendio, anche allora a Camerino. Che ci fosse un piromane è apparso evidente a vigili del fuoco e carabinieri con l’incendio del 17 agosto (anche se è probabile che già vi fossero indagini) con un rogo scoppiato di notte.

incendio-morro-camerino-9-650x487

I bagliori delle fiamme nei boschi di Morro

Da quell’incendio, che ha richiesto l’intervento dei Canadair per domarlo, i carabinieri hanno dato il via a indagini serratissime per chiudere il cerchio intorno al piromane. Al momento le operazioni dei carabinieri sono in corso e i provvedimenti da adottare nei confronti del sospettato sono al vaglio degli inquirenti. Una indagine la cui importanza è stata sottolineata dal sindaco di Camerino, Sandro Sborgia, che è stato in prima linea in questi giorni per seguire da vicino le operazioni di spegnimento degli incendi e che da subito ne aveva indicato la causa come opera di un piromane. «Sono molto soddisfatto che si sia individuato un presunto responsabile di questi episodi con indagini serrate e condotte con grande competenza e professionalità – ha detto il primo cittadino -. Ringrazio i carabinieri forestali, i carabinieri e tutti coloro che hanno partecipato allo svolgimento delle indagini. Sono episodi che hanno colpito tutti in questi giorni difficili di grande siccità, dopo un periodo duro come quello della pandemia. È stato davvero triste vedere il bosco in fiamme e ho assistito con i miei occhi al grande lavoro che è stato necessario per spegnere gli incendi, soprattutto quello di Morro. Auspico appunto che non si ripetano mai più perché i boschi sono patrimonio di tutto il nostro territorio».

(Servizio in aggiornamento)

 

incendio-morro-camerino-1-2-650x488

Vigili del fuoco al lavoro per spegnere l’incendio

 

Incendio-Morro-Camerino-3-1-650x488

incendio-morro-4-650x488

 

La provincia brucia, altro incendio a Morro

La provincia in fiamme: dieci incendi in sei giorni

Operazioni di bonifica dopo il maxi rogo, rientrate a casa 7 famiglie evacuate

In cenere 30 ettari tra bosco e radure, «Sospettiamo ci sia un piromane» Nella zona 4 roghi in 15 giorni

Ettari di bosco in fiamme, il forte odore di bruciato avvertito in tutta la provincia (Foto/Video)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X