Calzaturificio divorato
dalle fiamme (Foto e video)

SERVIGLIANO - Sul posto squadre di Fermo, Ascoli Piceno e Macerata. Il personale ha confinato le fiamme all'interno del capannone della Dueggi, evitando la propagazione alle attività adiacenti, e raffreddato materiali e strutture per evitare il collasso strutturale

- caricamento letture
L'incendio del calzaturificio a Servigliano

2-15

di Cristiano Ninonà

L’sos al 115 è arrivato poco prima della mezzanotte. E quando sono arrivati, in via dell’Artigianato, a Servigliano, i vigili del fuoco hanno trovato la Dueggi, una fabbrica di calzature totalmente avvolta dalle fiamme.

Sul posto sono arrivati ben 12 mezzi dei vigili del fuoco, ossia tutti quelli di Fermo e Amandola, e anche da Ascoli e Macerata. Oltre alla vastità dell’incendio si è temuto che le fiamme potessero propagarsi anche alle fabbriche e residenze vicine. Ma fortunatamente i vigili del fuoco sono riusciti a contenere il rogo e a circoscriverlo prima di riuscire a domarlo. A fuoco praticamente tutto quanto vi era all’interno del calzaturificio, dai pellami a materiale plastico. E infatti, oltre ai vigili del fuoco, in via dell’Artigianato sono arrivati anche i carabinieri e i tecnici Arpa per le rilevazioni ambientali. Al momento ancora non si conoscono le cause dell’incendio, comunque di natura accidentale. Dopo quelle di spegnimento, sono in corso le operazioni di bonifica e di messa in sicurezza del calzaturificio. Sul posto anche il sindaco Marco Rotoni.

«Siamo intervenuti poco prima della mezzanotte – confermano i vigili del fuoco – a Servigliano per l’incendio di un calzaturificio. Sul posto squadre di Fermo, Ascoli Piceno e Macerata. Il personale sul posto ha confinato le fiamme all’interno del capannone, evitando la propagazione alle attività adiacenti, e raffreddato materiali e strutture per evitare il collasso strutturale. Sul posto l’Arpa Marche per le rilevazioni ambientali e i carabinieri. L’intervento è tutt’ora in corso».

Dunque ancora un intervento a dir poco complesso, per i vigili del fuoco, dopo le due ore da incubo vissute ieri dalle 12 alle 14 con tre incendi divampati a Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio.

c6cd8236-e0d3-4244-9a3a-844c86f4c27c

photo1627016089-1-1024x768

1-52 3-9-1024x583 0b03abc7-562d-427f-80ef-876582c94660 91327931-52f0-4bbd-b43f-2df61c94153b photo1627016089

Incendi in un calzaturificio e in un silos, in fiamme anche un’auto: due ore da incubo per i vigili del fuoco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X