Il sindaco di Sarnano vara la stretta:
chiusi parchi, giardini e campi da gioco

ORDINANZA del primo cittadino Luca Piergentili, off limits anche la via delle Cascate perdute e stop al mercato settimanale. Sulle scuole: «Si soprassiede da ogni determinazione in merito»
- caricamento letture
Luca-Piergentili-e1614331287871-325x220

Il sindaco Luca Piergentili

 

Il sindaco di Sarnano chiude parchi, giardini, impianti sportivi all’aperto, la via delle Cascate perdute e decreta lo stop del mercato settimanale. E’ stato lo stesso primo cittadino Luca Piergentili ad annunciarlo con un post su Facebook. Sarnano era uno dei 12 Comuni del Maceratese a rischio per la soglia dei contagi sopra la media. L’ordinanza prevede la chiusura e il divieto di utilizzo: del Parco del Serafino e delle attrezzature ivi presenti; del campo da gioco denominato “minipitch” e di ogni altro impianto sportivo all’aperto; dei giardini pubblici di Piazza della Libertà; degli spazi antistanti e circostanti gli edifici scolastici di Largo Crivelli (al di fuori dell’orario scolastico) e Largo Ricciardi; la chiusura ed il divieto di accesso all’area delle cascate ricomprese nel percorso denominato “Via delle Cascate Perdute”;  la chiusura del mercato del giovedì, salvo le attività di vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici; il divieto di assembramento in tutte le aree pubbliche o di uso pubblico, comunque denominate, strade, piazze, larghi, parcheggi.  «Per quanto concerne le scuole presenti nel territorio comunale, considerato che il nuovo Dpcm di prossima entrata in vigore – nel testo condiviso con le autonomie locali – stabilisce che l’eventuale chiusura, anche in singoli ambiti comunali, sia di competenza dei presidenti delle Regioni – spiega il sindaco – si soprassiede da ogni determinazione in merito, anche in considerazione del fatto che, ad oggi, l’incidenza dei contagi riscontrabile sulla popolazione scolastica residente a Sarnano appare marginale rispetto al dato complessivo dei contagi. Ad ogni buon conto, in accordo con la dirigenza scolastica ed in collaborazione con le Terme di Sarnano, è stato organizzato uno screening (su base volontaria) per gli studenti dell’unica classe delle elementari che era stata posta in quarantena e che, terminata la stessa, ritorneranno a scuola. Da ultimo rivolgo un forte appello a tutti i concittadini sarnanesi affinché, al di fuori dei motivi di lavoro o di necessità, con senso di responsabilità riducano al minimo le uscite dalla propria abitazione».

Nel Maceratese 12 comuni a rischio, soglia di contagi sopra la media Venerdì probabili zone rosse

Articoli correlati




 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X