E’morto Adriano Chiodi Cianfarani,
il diplomatico che amava Valfornace

LUTTO - Si è spento a Roma, è stato ambasciatore italiano in Croazia. Ha donato la "Madonna con Bambino" al museo Campelli, ora inagibile. La scultura è stata esposta a Palazzo Buonaccorsi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

MadonnaConBambino_Valfornace_FF-7-650x434

Adriano Chiodi Cianfarani a Palazzo Buonaccorsi con la statua “Madonna con il bambino”

 

E’ morto ieri a Roma Adriano Chiodi Cianfarani, diplomatico legatissimo a Pievebovigliana. Poco meno di un anno fa ha scoperto di avere una grave malattia, contro la quale ha lottato sino all’ultimo. Era un uomo di cultura e grande sensibilità, ha ricoperto ruoli importantissimi come quello di ambasciatore italiano in Croazia.

adriano-chiodi-cianfaraniPoco prima del terremoto, aveva donato l’opera di sua proprietà “Madonna con bambino” al museo Campelli di Valfornace, ora inagibile. Nel marzo del 2019 la scultura in terracotta – rara testimonianza della plastica abruzzese in terra appenninica, restaurata completamente dopo i gravi danni subiti a causa del sisma – è stata esposta a Palazzo Buonaccorsi. I funerali saranno celebrati a Roma oggi alle 16 nella chiesa di S.Agnese, mentre nella mattinata di domani alle 11 è prevista una cerimonia a Pievebovigliana dove Adriano Chiodi Cianfarani verrà sepolto accanto ai sui genitori.

Madonna-col-bambino-da-museo-Valfornace-46-325x217

Da sinistra: il sindaco di Valfornace Massimo Citracca, Adriano Chiodi Cianfarani, l’ex sindaco di Macerata Romano Carancini e Sandro Luciani durante la cerimonia a Palazzo Buonaccorsi

L’amministrazione comunale dimostra tutta la sua vicinanza alla famiglia: «E’ con profondo cordoglio che la comunità di Valfornace apprende la notizia della prematura scomparsa di Adriano Chiodi Cianfarani – dice il sindaco Massimo Citracca – Fortemente legato al territorio, si è sempre distinto nel promuovere la comunità locale attraverso molteplici azioni filantropiche tra le quali, ultima in ordine cronologico, la donazione al locale “Museo R. Campelli” di Pievebovigliana (oggi inagibile a causa del sisma) della statua “Madonna con Bambino”, successivamente esposta presso il Palazzo Buonaccorsi a Macerata. Anche durante i terribili giorni del terremoto, la famiglia Chiodi Cianfarani si è prodigata per sostenere la popolazione, manifestando pieno sostegno e vicinanza anche alle amministrazioni al fine di salvaguardare la comunità locale- sottolinea il primo cittadino – Da sempre infatti, ha cercato di spendere la sua figura e prestigio al fine contribuire a migliorare e promuovere Pievebovigliana prima e Valfornace poi, continuando la tradizione della famiglia Chiodi Cianfarani, che già negli anni ‘30 avevano “adottato” Pievebovigliana come paese di origine (lo zio, Valerio Chiodi Cianfarani, è stato un importante archeologo, che ha contribuito alla realizzazione del locale Museo archeologico cittadino). Ai familiari – conclude Citracca -, l’intera comunità di Valfornace si stringe in questo momento di estrema tristezza».

MadonnaConBambino_Valfornace_FF-6-434x650

La “Madonna con bambino”

 

Sopravvissuta al terremoto, la Madonna di Valfornace accolta a palazzo Buonaccorsi (FOTO)

Da Valfornace a Macerata: la “Madonna con bambino” trova una casa al Buonaccorsi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X