Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Regionali, Pantana corre con la civica:
«Mi basta un voto in più di Carancini»

ELEZIONI - La candidata sindaca del 2015 promette sostegno a Parcaroli con una lista (e non tre come precedentemente annunciato) e lancia la sfida al sindaco uscente e candidato del Pd
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Deborah Pantana durante la conferenza stampa di oggi pomeriggio in piazza Battisti

 

di Luca Patrassi (foto di Fabio Falcioni)

Una cosa, nello scorso gennaio, Deborah Pantana l’aveva indovinata: «non sarà Marchiori il candidato sindaco». Il resto era rimasto nebuloso, al punto che anche i giornalisti presenti a quella sua conferenza stampa non erano riusciti a decifrare dove il ciclone Pantana («io porto tre liste al tavolo del centrodestra » disse agli astanti) potesse andare a colpire, in quale campo. Oggi Deborah Pantana ha sciolto i dubbi e ha detto che si presenterà candidata consigliere con una lista civica, con nome da definire, alle regionali a sostegno del candidato governatore del centrodestra Francesco Acquaroli e presenterà una lista civica alle comunali a sostegno del candidato sindaco Sandro Parcaroli.

«Non ci sono mai stati dubbi su questo » ha assicurato Deborah Pantana mandando deluse, forse, le aspettative di quanti pensavano di vederla nella lista di Forza Italia alle regionali. Ma l’interessata ha scelto la Civica, pur ammettendo che «Forza Italia resta nel mio cuore, ho condiviso con Antonio Tajani l’inizio del percorso politico che oggi mi vedere referente del Consiglio d’Europa per i Comuni d’Italia». Delle tre liste sul tavolo a gennaio, due devono essersi smarrite: due, invece, le persone oggi al fianco di Deborah Pantana nel corso dell’incontro svoltosi all’aperto in piazza Battisti, lato bar Romcaffè. Sul fronte dell’impegno per le comunali, Pantana ha osservato come l’amministrazione Carancini abbia firmato le pagine principali della decadenza cittadina, iniziando dalla chiusura del centro storico.

Parlando di Carancini, che troverà come avversario nelle liste del Pd alle regionali, Pantana ha assicurato: «Mi basta prendere uno o due voti più di lui». Come dire, vinco io la sfida con il sindaco dopo il ballottaggio alle comunali perso cinque anni fa. Richiesta di chiarimenti, Pantana ha precisato di puntare all’elezione: quindi si parla di tante preferenze anche per il sindaco Carancini. «Certo, se i maceratesi votano ancora Carancini, dopo tutto quello che ha fatto alla città…». Un passaggio ulteriormente ironico Pantana lo ha riservato al sindaco uscente, anche se il bersaglio è stato l’assessore al bilancio Marco Caldarelli: «Non avrei mai pensato di trovarmi a fianco a una riunione di centrodestra l’assessore comunale al bilancio Marco Caldarelli, Carancini è riuscito anche a portare l’Udc con il centrodestra». Quanto al programma Deborah Pantana ha rilevato come vada potenziata «l’azione a sostegno delle famiglie in difficoltà, che sono tante anche nel capoluogo».

Duello bis Pantana-Carancini in salsa regionali

Acquaroli schiera otto liste, nel Pd Scaficchia stoppa le polemiche: «Pronto a un passo indietro»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X