Maggi e Pergolesi, appello agli attivisti:
«Prendete le distanze dal M5S»

CONTINUA la guerra tra i grillini marchigiani, i due consiglieri regionali che hanno lasciato il gruppo si rivolgono ad elettori e simpatizzati per chiedere di protestare contro la scelta di non fare alleanze a Marche 2020
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Romina-Pergolesi-e-Gianni-Maggi

Romina Pergolesi e Gianni Maggi

«Chiediamo a coloro che si riconoscono nei principi delle 5 Stelle di prendere le distanze da una incomprensibile decisione non condivisa con gli iscritti che ha condannato il Movimento ad essere soffocato mortalmente tra le due coalizioni e precluso ogni possibilità di portare idee e persone del Movimento al governo delle Marche». E’ l’appello che lanciano i consiglieri regionali Gianni Maggi e Romina Pergolesi, che qualche giorno fa hanno annunciato l’uscita dal Movimento 5 stelle chiedendo anche lo scioglimento del gruppo in Regione. I due se ne sono andanti in forte polemica per la decisione presa sulle prossime elezioni regionali, quella di andare da soli, senza provare un’alleanza giallo-rossa col Pd e il centrosinistra sul nome del civico Sauro Longhi, ex rettore Univpm. E hanno puntato chiaramente il dito contro la truppa di parlamentari grillini.  «Rivolgiamo un appello – aggiungono Maggi e Pergolesi – a tutti gli elettori del Movimento 5 Stelle e a quegli attivisti e portavoce che si sono sentiti traditi dalla incomprensibile decisione di partecipare alle prossime elezioni regionali senza aver permesso una preventiva verifica, in un confronto paritario con altre forze politiche, di possibili punti di convergenza che avrebbero potuto determinare la scelta di un candidato Presidente civico, fuori dalle nomenclature dei partiti, che avrebbe impedito di consegnare la nostra regione alla destra. Chiediamo di prendere le distanze e far sentire la propria voce in dissenso – concludono i due – come stanno già facendo in molti, per aprire un confronto che permetta di elaborare un programma concreto di governo, non velleitario di opposizione, che possa risolvere in modo efficace e rapido i problemi della popolazione di una regione colpita da un terremoto disastroso e da una pandemia devastante per la sua economia».

 

Caos a cinque stelle, Maggi e Pergolesi sbattono la porta: «Movimento condannato all’irrilevanza»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X