Blitz dei Forestali nelle aziende bio:
agricoltore usava fitofarmaci,
mangimi non conformi in un allevamento

OPERAZIONI dei militari che hanno scoperto irregolarità in una ditta di Recanati (sospesa per sei mesi la certificazione biologica) e in un allevamento di Serravalle (vietata ogni forma di commercializzazione nella filiera bio). Multe di seimila euro per i titolari. IL VIDEO
- caricamento letture

 

Azienda bio coltivava prodotti usando fitofarmaci, un allevatore dava da mangiare ai bovini mangimi che non sarebbero conformi alla normativa sulle produzioni biologiche.

forestale-controlli-biologico-sequestro-mangime-irregolarePer entrambe le aziende multa di seimila euro, la prima ha anche ricevuto la sospensione per sei mesi della certificazione biologica, la seconda è stata raggiunta da un provvedimento che vieta ogni forma di commercializzazione nella filiera bio. Controlli dei carabinieri forestali nelle aziende biologiche. In due di queste sono state riscontrate irregolarità. In un caso i Forestali di Recanati hanno svolto campionamenti sui terreni di una azienda agricola che si occupa della produzione di grano, piselli, bietole, girasoli ed erba medica. Le analisi svolte in laboratorio hanno accertato che nei terreni venivano usati fitofarmaci vietati nelle coltivazioni biologiche.

forestale-controlli-biologico-campionamento-del-terrenoI Forestali hanno comunicato immediatamente il fatto all’organismo di controllo e certificazione che ha emesso il provvedimento di sospensione della certificazione biologica della durata di sei mesi per l’imprenditore agricolo. Inoltre è stato multato: dovrò pagare seimila euro. Altre irregolarità sono state scoperte dai carabinieri forestali di Serravalle che dopo una ispezione amministrativa in un allevamento bovino biologico i militari hanno coperto che agli animali venivano dati mangimi di cui l’allevatore non ha saputo dimostrare la conformità alla normativa sulle produzioni agricole, agroalimentari biologiche. Il mangime è stato sequestrato e per i titolari c’è stata una multa di 6mila euro. Anche per questo allevatore l’Organismo di controllo e certificazione, subito informato delle irregolarità riscontrare nell’attività ispettiva, ha emesso un provvedimento che vieta ogni forma di commercializzazione nella filiera bio. Le due aziende rischiano inoltre di perdere i contribuiti comunitari e regionali che servono a sostenere le produzioni biologiche.

forestale-controlli-biologico



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X