Miliozzi plaude Unimc:
«Opportunità per piazza Pizzarello,
ora svuotiamola dai pullman»

MACERATA - Il consigliere di Pensare Macerata suggerisce la creazione di un assessorato ai rapporti tra Comune e Ateneo. Nella scelta dell'incompiuta per realizzare il nuovo polo didattico vede una grande opportunità: «Spostiamo il terminal al parcheggio del palasport e al suo posto realizziamo un mercato polifunzionale»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
terminal-bus-macerata_foto-LB-1-400x267

Il terminal bus di piazza Pizzarello

Piazza Pizzarello libera dai pullman, al posto del terminal un Mercato polifunzionale e un assessorato ai rapporti tra Comune e Unimc. Sono queste le proposte di David Miliozzi, consigliere di Pensare Macerata, che ringrazia l’ateneo e il rettore Francesco Adornato per aver scelto l’incompiuta per il nuovo polo didattico. «Un cantiere abbandonato da anni riprenderà vita – spiega Miliozzi –  riqualificando un intero quartiere. Da cinque anni portiamo avanti questa battaglia in Consiglio comunale, abbiamo presentato mozioni e ordini del giorno che affrontavano la questione dei cantieri abbandonati in città e, nella fattispecie, l’incompiuta di piazza Pizzarello. Vogliamo ringraziare l’Università di Macerata, che ancora una volta investe nel territorio, facendoci fare un salto in avanti nello sviluppo urbanistico e culturale della città. Oggi come 5 anni fa, riteniamo necessaria l’istituzione di uno specifico assessorato che consolidi i rapporti tra Comune e Università e che permetta ad entrambi di remare con convinzione e passione nella stessa direzione».

DavidMiliozzi_FF-1-325x318

David Miliozzi

Miliozzi sottolinea anche le questioni fondamentali che si pongono sul nuovo assetto della città visto che un intero quartiere cambierà volto. «La politica ha la responsabilità di recuperare i rapporti con le periferie e, appunto, con i quartieri. Quella che ci viene offerta da questo recupero urbanistico è una grandissima opportunità, per tutti i maceratesi. Con l’istituzione del nuovo polo didattico, sarà auspicabile che il terminal dei pullman extraurbani sia spostato altrove. Abbiamo una grande occasione per aprire un ragionamento sulle scelte di riconversione urbanistica da fare e su scelte legate alla mobilità».
Il consigliere propone di trasferire il terminal dei pullman extraurbani nel parcheggio davanti al palasport di Fontescodella: «Un parcheggio di tre piani ad oggi abbandonato all’incuria è il luogo ideale per ospitare il terminal. Con lo spostamento del terminal abbiamo l’opportunità di recuperare e riqualificare un altro spazio della città, non solo, possiamo intercettare fondi europei che premiano operazioni che vanno nella direzione della mobilità sostenibile; si sposterebbe il traffico su gomma in una zona meno centrale e ben collegata, a due passi dalla Galleria Due Fonti e dalla strada provinciale Mattei, evitando ai pullman extraurbani di girare pericolosamente per il centro della città e grazie all’integrazione dei servizi tra bus urbani ed extraurbani l’offerta del trasporto pubblico migliorerebbe considerevolmente».
Miliozzi pensa in grande e conclude: «Allo stesso tempo, con questa operazione, piazza Pizzarello svuotata dai pullman extraurbani diventerebbe un’ulteriore occasione di ragionamento sullo sviluppo della città. Nell’enorme spazio dove oggi transitano e sostano i pullman extraurbani, potrebbe sorgere un grande Mercato polifunzionale. Un luogo produttivo, alle porte della città, di incontro diretto tra produttore e consumatore, un luogo dove ricomporre la nostra comunità, attraverso la qualità e l’eccellenza dei prodotti del nostro magnifico territorio».

Nuovo polo didattico Unimc, scelta l’incompiuta di piazza Pizzarello

Cantieri edili abbandonati: «Parlare con le ditte e ripensare la città»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X