«Adempio ai miei compiti
e applico la legge
C’è chi spaccia a ragazzi under 14 anni»

MACERATA - Il questore Antonio Pignataro, nuovamente bersaglio di una scritta offensiva: «Non hanno valore, continuo con la mia azione. Ho apprezzato la visita del sindaco di Corridonia che oggi è venuto a trovarmi in ufficio scusandosi per la vicenda del consigliere Vecchietti. L’appoggio dei primi cittadini è stato fondamentale»
- caricamento letture
antonio-pignataro

Il questore Antonio Pignataro

 

di Gianluca Ginella

«Applico la legge e adempio ai miei compiti istituzionali con disciplina e onore. Le scritte offensive sul mio conto non mi scoraggiano. Ho apprezzato la visita del sindaco di Corridonia che questa mattina è venuto a trovarmi in ufficio. Sulla droga vado avanti: c’è chi spaccia a ragazzi che hanno meno di 14 anni». Così il questore di Macerata Antonio Pignataro. In città oggi è stata trovata una nuova scritta offensiva nel centro cittadino, in vicolo Cassini. Altre erano comparse sia nel capoluogo che in altri comuni, da Tolentino a Civitanova, nei mesi scorsi. «Non hanno nessun valore quelle scritte, non mi possono scoraggiare né tantomeno intimidire nel mio operato futuro. Ho il dovere di rispettare la legge e di farla rispettare e qualunque azione intraprendo in questa provincia viene portata avanti nel massimo rispetto della legge e della libertà degli altri».

scritta-contro-questore-e1572342907323-650x477

La scritta in vicolo Cassini apparsa questa mattina

Uno degli obiettivi è il contrasto alla droga «al fine di salvare famiglie e giovani vite» aggiunge il questore. Pignataro questa mattina ha anche partecipato al programma Centocittà di Raiuno, intervenendo in diretta telefonica. Ha ribadito che non si occupa di politica e sulla questione cannabis light: «Al momento i negozi che vendono infiorescenze devono essere tutti chiusi ed è quello che sto facendo in provincia. Più volte ho chiesto un intervento legislativo in materia. Lo ha chiesto recentemente anche l’audace procuratore di Macerata, Giovanni Giorgio, che reputa sia un problema su cui è necessario un intervento chiarificatore a livello legislativo». Il questore tiene a ribadire le parole del capo della polizia, Franco Gabrielli «che dichiara che il male peggiore della nostra società è l’indifferenza, voltare la faccia dall’altra parte. Bisogna decidere con chi stare, dove stare e difendere le giovani generazioni. Ci sono casi di chi spaccia a ragazzi che hanno meno di 14 anni, è giusto che queste cose si sappiano».

vecchietti2-485x650

Il post di Vecchietti

Dopo le scritte comparse su Facebook a commento di un articolo di Cronache Maceratesi in cui il consigliere di Corridonia Mauro Vecchietti ha scritto «credo che sia arrivato il caso che il questore si dimetta e si candidi alle prossime elezioni», da cui poi ha preso le distanze chiarendo che non ha mai inteso criticare l’operato del questore, oggi il sindaco Paolo Cartechini è stato in questura. «Mi ha chiesto scusa per l’accaduto, ribadendo che amministrazione e cittadini appoggiamo l’operato mio e delle forze dell’ordine». Ai sindaci «della provincia va un plauso perché hanno sempre collaborato e si sono sempre identificati nell’azione delle forze di polizia. E se è stata possibile debellare lo spaccio e altri reati il merito va anche a loro. Mi sono stati vicini in momenti di grande difficoltà e la loro solidarietà è stata un incoraggiamento a fare sempre meglio il mio lavoro».

 

 

 

 

 

«Pignataro si dimetta e si candidi»: il consigliere commenta su Facebook e scatena la polemica

Il procuratore Giorgio difende Pignataro: «Sta lavorando con grande impegno»

Polemica sul questore, Vecchietti: «Sulla droga la repressione non basta Pronto a un incontro con Pignataro»

Ancora insulti contro il questore: imbrattato un muro del centro

“Pignataro vattene”, ennesima scritta contro il questore

Questore minacciato e offeso, solidarietà di Confartigianato

Minacce al questore, il Coisp: «Vicinanza a lui e ai suoi agenti, svolgono un lavoro eccezionale»

Minacce e offese al questore, «Politica e istituzioni devono intervenire»

Nuove scritte contro il questore, «ci danno ulteriore coraggio»

Scritte contro il questore, solidarietà dal sindaco Pezzanesi: «Gesto vigliacco e vile»

Nuove scritte contro il questore

Scritte contro il questore, denunciato un giovane

Offese al questore Pignataro, solidarietà dal comitato “Uniti contro le droghe”

Offese al questore Pignataro, scritte sui muri di Fabriano

Nuove scritte contro il questore nel centro di Macerata

Minacce al questore, la procura apre un’indagine

Offese al questore: nuove scritte a Macerata

“Pignataro stai attento”, ancora minacce contro il questore

“Pignataro fascio infame”, scritte offensive contro il questore

Scritte contro Salvini e il questore

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X