Qualità della vita,
Macerata 23esima per il tempo libero
Male clima e salute

CLASSIFICA DEL SOLE 24 ORE - La provincia si distingue per numero di iniziative ma è tra le peggiori per ondate di calore e aumento dell'aspettativa di vita
- caricamento letture
macerata_2-650x434

Macerata

 

Qualità della vita, la provincia di Macerata al 23esimo posto per quanto riguarda il tempo libero mentre è al 68esimo per indice di salute e al 69esimo posto in Italia se si parla di clima. Queste le tre classifiche del Sole 24 ore che prende in esame una serie di parametri che vanno dal tempo libero, alla salute, al clima delle province italiane. L’indagine fotografa il benessere degli italiani nelle 107 province attraverso 12 indicatori che rilevano l’attrattività turistica, i servizi per lo svago e l’offerta culturale, per stilare la graduatoria delle province italiane del buon vivere

.Vista con l’occhio di queste classifiche la provincia risulta una delle peggiori in Italia per numero di volte che vengono raggiunti o superati i 30 gradi per 3 giorni consecutivi, ma è anche piuttosto piovosa e fredda, con pochi medici di base e con un bassissimo aumento di speranza di vita tra il 2002 e 2017 dove occupa il terzultimo posto in Italia, seguita da Fermo, fanalino di coda. In compenso va bene sul tempo libero.

testine-spiaggia-il-veneziano-civitanova-FDM-7-325x217

Civitanova

IL DIVERTIMENTO – Rimini è la capitale di questa classifica mentre Macerata se la cava con un 23esimo posto (si parla di provincia). Per quanto riguarda la densità turistica per chilometro quadrato la nostra provincia è al 69esimo posto su 107. Per quel che riguarda la permanenza media dei turisti la provincia è a 14esimo posto in Italia. A livello di presenza di ristoranti e bar ogni 100mila abitanti il Maceratese occupa il 58esimo posto in Italia e il 23esimo per la presenza di librerie. Nella top ten Macerata entra, al decimo posto, per numero di concerti ogni mille abitanti. Bene anche per gli eventi sportivi (18esimo posto) meno per mostre ed esposizioni (63esima posizione).

CLIMA – La classifica del clima è guidata da Imperia mentre Macerata è al 69esimo posto in Italia. Così così anche il numero di ore di sole al giorno (61esimo posto). 43esima piazza per i giorni all’anno in cui ci sono temperature maggiori o pari a 30 gradi che sono più o meno 54. Mentre per 90 giorni l’anno piove (61esimo posto). Penultima in classifica, insieme alla provincia di Fermo, per quanto riguarda le ondate di calore con sforamenti dei 30 gradi per 3 giorni consecutivi. Per quanto riguarda i giorni di pioggia con accumuli superiori ai 40 millimetri, Macerata va piuttosto bene: 34esima in Italia.

SALUTE – Bolzano è la provincia dove si sta meglio in Italia. Macerata è al 68esimo posto. Una classifica generale che si suddivide in tante altre classifiche. Come quella del tasso di mortalità (Macerata è al 20esimo posto), quella dei morti per tumore ogni mille abitanti (dal 2012 al 2016): 65esima in Italia. È 67esima per morti legate ad infarti. Male anche nell’aumento della speranza di vita (calcolando gli anni che vanno dal 2002 al 2017): nei primi tre posti ci sono le provincie di Gorizia, Trieste e Biella mentre Macerata sta al 105esimo posto in Italia, peggio nelle Marche solo Fermo, all’ultimo posto. Per quanto riguarda il numero di medici di base ogni mille abitanti Macerata è al 73esimo posto in Italia.

IL COMMENTO DEL SINDACO DI MACERATA«Questo risultato è il meritato successo di tutti i sindaci della Provincia di Macerata, da dover condividere in primis con le popolazioni del territorio» – commenta il sindaco di Macerata Romano Carancini – La classifica de Il Sole 24 Ore, che annovera la nostra tra le prime 25 province italiane in termini di qualità della vita, testimonia come il nostro territorio, nonostante le profonde ferite causate dal sisma del 2016, sia tuttora portatore sano di qualità e di eccellenza, nel rispetto delle tradizioni e delle risorse che lo contraddistinguono e nella forza delle comunità che non si abbattono di fronte alle difficoltà»

Analizzando gli indicatori dell’indagine, la provincia di Macerata, che occupa appunto il 23° posto nella classifica generale, sale al 14° posizione per la permanenza dei turisti nelle strutture, alla 24° per la ricettività e natura (agriturismi), mentre per densità turistica (numero di turisti per kmq) scende al 69° posto e per la presenza di ristoranti e bar al 58° posto (presenza ogni 100 mila abitanti).

Circa la spesa pro capite complessiva per lo spettacolo il Maceratese è al 21° posto. La spesa pro capite per cinema e teatro lo vede invece al 29°. Nel dettaglio dello svago e cultura, Macerata è al 10° posto per numero dei concerti, al 63° per mostre ed esposizioni, al 30° per il cinema, al 32° per il teatro e al 18° per eventi sportivi, al 23° posto per la presenza di librerie. Nel dato generale la nostra provincia risale dal 32° posto del 2018 al 23° del 2019.

(redazione CM)

Civitanova stacca Macerata, quasi mille abitanti in più Ecco i dati demografici in provincia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X