facebook twitter rss

Gli amici lo aspettano a cena,
si schianta con la moto e muore

TREIA - La vittima è Ermanno Damiani, 53 anni. Era rimasto coinvolto ieri sera in un incidente a San Lorenzo, in ospedale il suo cuore ha cessato di battere. L'Asur ha disposto un riscontro diagnostico. Il ricordo: «Era un pezzo di pane, l'umiltà e la disponibilità fatta persona»
mercoledì 7 Agosto 2019 - Ore 09:15 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
235 Condivisioni

La moto del 53enne

 

Non ce l’ha fatta, il suo cuore ha cessato di battere poche ore dopo. E’ morto nella notte all’ospedale di Macerata, il 53enne di Treia rimasto coinvolto ieri sera in un incidente con la moto.

Ermanno Damiani

Si tratta di Ermanno Damiani, celibe, dipendente della Plados di Montecassiano. Viveva a Treia, da solo e la moto era la sua passione. Ieri sera verso le 21,30 si trovava vicino alla chiesa di San Lorenzo. Stava percorrendo la strada comunale e sarebbe dovuto andare a cena con alcuni amici, che lo stavano aspettando. All’improvviso, per cause in corso di accertamento da parte della polizia stradale di Civitanova, ha sbandato e perso il controllo della due ruote. Stava salendo, nell’affrontare una leggera curva la moto è andata dritta finendo dalla parte opposta della carreggiata e poi in un fosso di qualche metro. Quindi l’impatto contro una pianta. Immediati i soccorsi, anche gli amici che lo stavano aspettando sono arrivati subito sul posto. Era ancora cosciente, ma lamentava difficoltà respiratorie. E’ stato subito trasferito al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata. E’ andato in arresto cardiaco e i medici hanno provato per oltre un’ora a rianimarlo, ma nonostante tutti gli sforzi non c’è stato nulla da fare. Cinque minuti dopo la mezzanotte Damiani è morto.

Lascia i fratelli Piero e Paolo, presidente della banda musicale cittadina. I genitori erano morti diverso tempo fa. «Era un pezzo di pane, buono – ricordano Alberto Mosca e il gruppo di amici che frequentava – era l’umiltà e la disponibilità fatta persona. Non l’ho visto mai arrabbiarsi con nessuno, un amicone di tutti». Una grande perdita per chiunque lo conoscesse. L’autorità giudiziaria ha dato il nulla osta alla sepoltura. Sarà però l’Asur a svolgere un riscontro diagnostico per chiarire meglio le cause del decesso. L’esame sarà svolto domani mattina dall’Anatomia patologica dell’ospedale di Macerata.

(ultimo aggiornamento alle 12,44)

 

Fuori strada con la moto, 53enne in codice rosso all’ospedale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X