facebook twitter rss

Allarme pacco bomba a Camerino,
intervengono gli artificieri (Video)

E' STATO trovato di fronte al portone di un palazzo in località Le Mosse, l'area è stata transennata con del nastro rosso ed è stato impedito l'accesso. Una volta distrutto è stato appurato che si trattava del cassetto di un antico comodino
giovedì 4 Luglio 2019 - Ore 11:24 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
170 Condivisioni

 

Il pacco rinvenuto ieri sera in località Le Mosse

 

 

Paura per un sospetto pacco bomba ieri sera a Camerino. Di fronte al portone di un palazzo in località Le Mosse, nella zona dove si trova la casa di riposo gli addetti di turno alla struttura socioassistenziale, si sono accorti della presenza di un pacco, avvolto in un sacco blu, sigillato con nastro adesivo. Era confezionato a forma di valigetta 24 ore con tanto di maniglia. È stato dato l’allarme e sono intervenuti i carabinieri di Camerino, l’area è stata transennata con del nastro rosso ed è stato impedito l’accesso.

Sono intervenuti gli artificieri, due squadre provenienti da Ancona e Perugia, anche i vigili del fuoco, l’ambulanza a scopo precauzionale. Più tardi con tutte le cautele del caso e l’ausilio di corde, carrucole e mezzi meccanici il pacco è stato spostato e condotto in una zona disabitata. È stato colpito due volte da un mezzo meccanico e fatto brillare. I residenti in zona Le Mosse hanno sentito due boati fortissimi squarciare il silenzio della notte. Una volta distrutto il pacco è stato appurato che si trattava del cassetto di un antico comodino, che all’interno era vuoto. Non conteneva nessun oggetto, nè materiale esplosivo. Resta da capire il motivo per cui un unico cassetto, probabilmente impacchettato per un trasloco, sia stato lasciato incustodito sul piazzale, causando paura e trambusto in una tranquilla serata estiva.

(Mo. Or.)

La valigetta trovata a Camerino

La valigia trovata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X