facebook twitter rss

Un ponte per Dubai 2020

CIVITANOVA - Marche e Umbria puntano all'expo che si svolgerà il prossimo anno. A settembre si terrà un forum che farà da apripista alle imprese interessate a partecipare all'evento
mercoledì 19 Giugno 2019 - Ore 17:15 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
34 Condivisioni

 

di Laura Boccanera

Marche e Umbria unite da infrastrutture e dalla voglia di scambiare e crescere puntano verso Dubai. Nuove opportunità di sviluppo e apertura di nuovi mercati grazie al lavoro di Esg89, gruppo di lavoro che fa consulenza e mette in rete le conoscenze e i rapporti internazionali per le medie e grandi imprese delle due Regioni.

Da sinistra Roberto Luciani, Giovanni Giorgetti,  Maika Gabellieri, Ali Al Nuaimi, Riccardo Strano e Salvatore Piscitelli

Se ne è parlato nel corso di una conferenza stampa all’hotel Cosmopolitan che ha presentato in anteprima un forum che avrà luogo a settembre e che sarà l’apripista per le imprese che vorranno affacciarsi all’Expo 2020 degli Emirati Arabi. Per l’occasione questa mattina, all’incontro organizzato da Salvatore Piscitelli e Giovanni Giorgetti, amministratore di Esg89 group, era presente anche Ali Al Nuaimi, Consigliere per gli Affari Economici dell’Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti. Alla presentazione hanno partecipato per il Comune l’assessore Maika Gabellieri, Roberto Luciani, dirigente regionale per l’internazionalizzazione dell’agroalimentare, Riccardo Strano del Distretto Turistico dell’Appennino Umbro-Marchigiano e vice presidente del consorzio Grotte di Frasassi. Lo scopo dell’iniziativa è quella di stringere sempre maggiori rapporti fra le due regioni confinanti. E come centro è stata scelta Civitanova: «questa città è la più importante commercialmente per le Marche – ha detto Piscitelli – sappiamo che le infrastrutture sono il volano di sviluppo per le imprese e il forum di settembre sarà l’occasione per discutere di questo e per guardare tutti insieme, in incontri fra imprenditori e portatori di interesse, alla grande opportunità rappresentata dall’Expo di Dubai». Nel corso del “Blue Green Region – Economic Forum” in programma il 20 settembre si discuterà con esperti di relazioni commerciali internazionali provenienti da varie parti del mondo e con i rappresentanti diplomatici di alcuni paesi esteri per capire quale sarà il futuro delle relazioni internazionali e quale sarà l’evoluzione del commercio estero e come ciò influirà nei rapporti tra gli Stati, tra occidente ed oriente. «Il nome scelto per il forum, “Blue and green region” rappresenta proprio l’unione di Marche e Umbria – ha sostenuto Riccardo Strano – Civitanova con la Quadrilatero è esplosa e in un rapporto di sinergia con l’entroterra può farsi conoscere a livello internazionale». «Gli Appennini non sono più un ostacolo – ha aggiunto l’ideatore dell’iniziativa Giovanni Giorgetti – con l’azione quotidiana di ESG89 che sta sollecitando e coinvolgendo centinaia di attori economici su questo tema, l’obiettivo può essere a portata di mano. Umbria e Marche, infatti, collaborando insieme possono essere più significative a livello nazionale e internazionale. La sfida è tutta da giocare ma rappresenta un primo grande stimolo per rafforzare l’economia di queste due regioni del Centro Italia». Le conclusioni affidate al consigliere per gli Affari Economici dell’Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti Al Nuaimi: «ci sono grandi competenze in questa Regione – ha confessato il diplomatico – ho apprezzato la grande diversità dell’ambiente e come la geografia cambia dall’entroterra alla costa. Ho ritrovato le colline degli Emirati Arabi, ma qui sono erbose e non di sabbia. Ringrazio queste due regioni per aver scelto di focalizzare i loro incontri sul tema di Dubai 2020.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X