La Sangiustese spaventa la capolista:
Munari salva il Cesena all’ultimo minuto

SERIE D - Grande prestazione dei rossoblu in casa dei bianconeri. Cheddira porta in vantaggio gli uomini di Senigagliesi, che sfiorano più volte il 2-0. L'attaccante di mister Angelini, al quinto di recupero, trova il gol dell'1-1
- caricamento letture

sammaurese-sangiustese


Bellissima prestazione della Sangiustese al Manuzzi al cospetto della capolista Cesena. Il risultato finale, come nel girone di andata, è di parità. I ragazzi di Senigagliesi, dopo qualche attimo di “miedo escenico” e qualche corner pericoloso concesso ai padroni di casa, trovano le misure e riescono addirittura a chiudere la prima frazione in vantaggio, sfiorando il clamoroso raddoppio.
Moduli speculari per i due tecnici, con Senigagliesi che opta per Cerone al centro dell’attacco ed Argento in aiuto alla mediana, mentre Angelini perde Biondini nella rifinitura ed opta per la stessa soluzione di gioco. Poco dopo la mezz’ora è però Cheddira, imbeccato da Scognamiglio, a sbloccare l’incontro con una bella conclusione. La ripresa si apre sulla falsariga dei primi 45’, con gli ospiti che subiscono inizialmente la veemenza dei bianconeri, i quali però, nonostante anche una lunga sfilza di cambi, non conseguono altro che una lunghissima serie di tiri dalla bandierina. La doccia fredda arriva nel recupero: in mischia Munari sigla l’1-1.

La cronaca – Il match inizia con la carica dei padroni di casa. Al 4′ Santagata Santagata sporca una conclusione di Alessandro, primo corner per il Cesena. Al minuto 22 prodigioso Chiodini sul bianconero Ricciardo da due passi. Poco dopo si scaldano i motori rossoblu, con Cheddira che servito in area da Cerone esalta Agliardi. Ma al 34esimo arriva il gol: Cheddira ancora servito in area da uno splendido Scognamiglio, scarta tutti e gonfia la rete sotto i supporters arrivati da Monte San Giusto portando in vantaggio gli ospiti. Nel secondo tempo, la partita si scalda al settimo minuto con Ciofi che centra il palo dopo una mischia. Al 23′ è Scognamiglio a salvare su Ricciardo. Dodici minuti dopo Chiodini ancora decisivo sul tiro a botta sicura di Munari. Minuti di recupero di fuoco: al 52esimo Scognamiglio salva sulla linea e fa partire l’ultimo attacco bianconero. Dall’altra parte, Munari sbroglia una mischia in area con una botta improvvisa verso la porta degli ospiti: si gonfia la rete ed è 1-1.

Il tabellino:

R.C. CESENA (4-3-3): Agliardi, Valeri (28’ Rutjens), De Feudis, Ricciardo, Alessandro, Ciofi, Benassi (28’ st Capellini), Fortunato (32’ st De Angelis), Noce, Campagna (13’ st Munari), Tortori (14’ st Tonelli). A disposizione: Sarini, Marfella, Viscomi, Tola. Allenatore: Giuseppe Angelini.
SANGIUSTESE (4-3-3): Chiodini, Shiba, Santagata, Perfetti, Scognamiglio, Moracci, Pezzotti, Camillucci, Cheddira, Cerone, Argento (43’ st Tizi). A disposizione: Carnevali, De Reggi, Patrizi, Buaka, Massaroni, Kamara, Pluchino, Papavero. Allenatore Stefano Senigagliesi.
ARBITRO: Sig. Luigi Catanoso della sezione di Reggio Calabria.
ASSISTENTI: Sig.ri Leandro Castioni e Francesco Guarino della sezione di Novara.
RETI: 34’ pt Cheddira, 53’ st Munari.
NOTE: spettatori 9069 (di cui 705 paganti e 8364 abbonati); ammoniti Scognamiglio, Rutjens, De Feudis, Cheddira e Benassi; corner 18-1; recupero 0’+ 7’.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X