Corteo per Pamela, la mamma:
«Grazie perché non volete dimenticare»

MACERATA - Alessandra Verni ha ringraziato quanti ieri hanno manifestato in ricordo della figlia 18enne uccisa il 30 gennaio scorso: « Ci sostenete, ci aiutate e ci incitate ad andare avanti per la verità»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il corteo di ieri (foto Petinari)

«Grazie a tutte le persone di Macerata e Padova che oggi sono scese in strada a manifestare per mia figlia Pamela Mastropietro». Sono le parole di Alessandra Verni, mamma della 18enne di Roma uccisa il 30 gennaio e il cui cadavere è stato trovato in due trolley fatto a pezzi, nella campagne di Casette Verdini.

Marco Valerio Verni insieme ad Alessandra Verni alla precedente fiaccolata per Pamela

Ieri infatti ai Giardini Diaz di Macerata si è svolta una manifestazione organizzata dal comitato “Noi siamo qui”, un centinaio di persone, tra cui anche consiglieri comunali e amministratori si sono radunati per ricordare Pamela e tutte le donne vittime di femminicidio. “Verità, giustizia, legalità”, le parole d’ordine. «Grazie per l umanità che ci dimostrate – ha aggiunto la madre della 18enne su Facebook – Grazie perché non volete dimenticare. Grazie perché date voce ad ingiustizie. Grazie perché insieme anche a tutti noi familiari e insieme a tutte le persone sui social e insieme alle persone che incontriamo per strada ci sostenete, ci aiutate e ci incitate ad andare avanti per la verità. E la giustizia. Grazie perché combattete insieme a noi per un mondo più giusto. Grazie ancora a tutti».

 

Pamela Mastropietro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X