facebook twitter rss

Medico sospende le visite
e affigge un cartello:
“Per l’Asur prescrivo troppe medicine”

SAN SEVERINO - Il dottore è stato convocato dalla direzione sanitaria. Lo scatto della comunicazione è stato diffuso dai suoi pazienti sul web: "Ci stanno togliendo l'ospedale e ora ci accusano perché ci curiamo, la misura è colma"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
493 Condivisioni

Il cartello affisso dal medico

 

“Martedì 7 novembre le visite si interromperanno alle dodici (mezzogiorno), il vostro medico è stato accusato di prescrivere a voi medicine troppo costose e che non vi servono, per cui è stato convocato dalla direzione”. E’ questo il cartello attaccato stamattina fuori dallo studio di un medico di San Severino. Uno dei suoi pazienti lo ha fotografato e messo in rete e lo scatto è diventato virale. “Dottore sempre disponibile e professionalmente ineccepibile – scrive il paziente settempedano su Fb – ci stanno togliendo l’ospedale e ora ci accusano perché ci curiamo, la misura è colma”. Tanti i pazienti che hanno espresso solidarietà al medico, definito sempre attento e disponibile per i pazienti, serio e professionale. Il medico è stato probabilmente convocato per effetto del decreto dell’appropriatezza prescrittiva, che è stato emanato un anno fa dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Per risparmiare circa 130 milioni di euro sulla spesa sanitaria, sono stati messi dei “paletti” per 203 esami, per evitare sprechi legati ad accertamenti inutili. Oppure, più semplicemente, è caduto nel mirino della Regione che effettua controlli periodici sulla spesa farmaceutica.  

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X