Maggioranza assente,
salta ancora il Consiglio:
“Poca voglia o troppi problemi?”

MACERATA - I lavori annullati. Solo 14 i consiglieri presenti, la minoranza non ha risposto all'appello. Sacchi (Forza Italia): "Se manchiamo noi non sono mai autonomi, la città non merita questo blocco di governo". Il sindaco Carancini: "L'opposizione abbandona strumentalmente l'aula"
- caricamento letture

consiglio-comunale-mc-seduta-deserta

 

consiglio-deserto

di Federica Nardi

Niente numero legale, salta il Consiglio comunale di Macerata. Di nuovo. È la seconda volta in due mesi. Solo 14 i consiglieri di maggioranza presenti, con la minoranza che è rimasta ben lontano dall’appello fino all’ultimo. Riccardo Sacchi (Forza Italia) tuona: “È il quinto Consiglio consecutivo che succede da quando abbiamo salvato la faccia alla città garantendo il numero legale per la votazione sulla cittadinanza onoraria della vice presidente dell’Argentina. Se non c’è la minoranza manca il numero legale. La maggioranza non è mai autonoma. Lo dicessero se hanno i numeri per governare, se non hanno voglia o se ci sono problemi in maggioranza perché la città non merita questo blocco di governo. All’inizio hanno derubricato la cosa a un raffreddore, ma a me pare una polmonite”, conclude.

consiglio-deserto-carancini1-325x183

Romano Carancini

Ninfa Contigiani (Pd) parla di “un giochetto della minoranza che non serve a niente. Non c’è nessuna volontà della maggioranza di disertare. Non si fa così. Altrimenti quando ci sono le mozioni di minoranza e magari loro non sono presenti, com’è successo, potremmo alzarci e andarcene per non farle discutere”. Il sindaco Carancini, arrivato subito dopo il terzo appello che ha sancito la seduta deserta, rimarca che “l’opposizione abbandona strumentalmente l’aula”.

L’assise è stata annullata, perché nella data in cui doveva essere riprogrammata, giovedì 26 ottobre, la sala provinciale è già occupata. In discussione ancora diversi punti iscritti all’ordine del giorno dei lavori. Due le delibere da prendere in esame che altrettante varianti al Prg, due mozioni inerenti alla riqualificazione del parcheggio Centro storico (Mincio di Città viva e altri consiglieri di minoranza) e alla richiesta di adesione all’associazione “Comuni virtuosi” (Messi, Boccia e Cherubini del Movimento 5 stelle). In discussione anche due ordini del giorno in merito alla solidarietà e apprezzamento per l’Amministrazione di Noli (Menghi del comitato Anna Menghi e altri consiglieri di minoranza) e all’approvazione dei provvedimenti per l’emergenza terremoto (Renna di Fratelli d’Italia – An e altri consiglieri di minoranza).

(Servizio aggiornato alle 18,24)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X