Arruolato un drone
per prevenire gli sciacalli

SISMA - I carabinieri delle Compagnie di Tolentino e Camerino lo stanno utilizzando per controllare il territorio. Intanto scoperte due donne che si aggiravano nella città ducale, per entrambe, già note per furti, disposto foglio di via
- caricamento letture

Un drone

Un drone

 

Contro gli episodi di sciacallaggio è attivo anche un drone. Lo stanno utilizzando le compagnie dei carabinieri di Tolentino e di Camerino che in questi giorni sono impegnati nel contrasto a chi potrebbe approfittare delle case lasciate deserte per via del sisma e mettere a segno dei furti. Il drone è coordinato dal personale del Raggruppamento aeromobili carabinieri di Pratica di Mare, messo a disposizione dal Comando generale dell’Arma. Il dispositivo viene impiegato, in particolar modo, nelle aree più a rischio al fine di intercettare situazioni di interesse operativo e contrastare episodi di sciacallaggio. Nel corso dei controlli i carabinieri della Compagnia di Camerino hanno scoperto e identificato 2 romene, di 27 e 31 anni, residenti a Perugia, già note per furti, che si aggiravano vicino ad una abitazione di Camerino. Per entrambe disposto foglio di via e divieto di ritorno a Camerino. Stesso provvedimento era stato preso ieri per 3 marocchini e un romeno sorpresi a San Severino, Penna San Giovanni e Monte San Martino (leggi l’articolo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X